Guide

Aumentare il traffico con il guest blogging

guest blogging

Lezione 20 di 30 del corso gratis su come creare un blog

Come citato nella lezione sull’importanza dell’aspetto social di un sito web, puoi aumentare il traffico con il guest blogging e ottenere molti vantaggi, vediamo quali.

Cos’è il guest blogging e come funziona

Lo abbiamo già accennato, ma è arrivato il momento di parlarne nel dettaglio: cos’è il guest blogging?

Quando un blogger scrive e pubblica un articolo su un blog diverso dal suo, sta facendo guest blogging. Insomma diventa ospite – “guest” in inglese, appunto – di un sito che non è suo, ma generalmente è connesso alla propria nicchia. Per questo ha senso: implica un vantaggio reciproco, poiché tocca un target che interessa a entrambi i blog.

Certo, diventare guest blogger non è una possibilità che si presenta dall’oggi al domani. Prima di tutto devi essere riconosciuto come un’autorità nel tuo campo. Il che, come abbiamo già visto, significa ottenere un ottimo livello di visibilità e di credibilità. Assicurati di avere diversi articoli all’attivo, in modo da dimostrare anche la tua esperienza e abilità nella scrittura per il web, oltre alla conoscenza di un argomento specifico.

A questo punto devi occuparti di incrementare i contatti nella tua nicchia e in altre adiacenti. Si tratta del modo più efficace per essere invitato a scrivere un articolo su un blog che non sia il tuo. Per velocizzare questo processo, puoi essere tu il primo a invitare qualcuno a scrivere sul tuo blog, così che possa ricambiare l’offerta. Anche in questo caso, prima è necessario che il tuo blog abbia una discreta visibilità: altrimenti quali benefici otterrebbe il tuo ospite?

aumentare il traffico con il guest blogging

I Vantaggi del Guest Blogging

1) Ottenere più visibilità e aumentare il traffico con il guest blogging

Se hai intenzione di realizzare un blog di successo, considera che un tuo articolo su un altro sito è innanzitutto un’ottima pubblicità per te e per il tuo blog. Ti dà la possibilità di essere letto da più persone rispetto a quelle che seguono i tuoi articoli solitamente. Può darsi che alcune di queste non abbiano ancora avuto modo di conoscerti, ma – perché no – è probabile che leggendo il tuo guest post lo apprezzino a tal punto da avere poi la voglia e l’interesse di visitare il tuo blog per approfondire chi sei. E questo ci porta al prossimo vantaggio: aumentare il traffico grazie al guest blogging.

2) Aumentare e generare traffico mirato e di qualità sul blog

Il guest blogging crea un ‘effetto joint venture’, ovvero una fusione tra due blog che investe anche l’aspetto utenza. Come abbiamo visto al punto 1, collaborare con altri siti è possibile esporsi a nuovi utenti e quindi portare nuovo traffico sul tuo blog. Ma non un traffico qualunque: traffico di qualità, che significa visitatori che sono realmente interessati ai contenuti che tratti nel tuo blog. Ciò li rende più propensi a passare più tempo sul tuo sito e a tornare.

guest-blog

3) Migliorare la tua reputazione e diventare un’autorità nella nicchia

Come detto inizialmente, essere invitato come guest blogger significa vedersi riconoscere una certa autorevolezza nel campo in cui operi. Trovandosi davanti un autore che è stato invitato a scrivere su un blog non suo, gli utenti lo identificano come un esperto sull’argomento trattato. Questo naturalmente permette di costruire un’immagine più solida, con molti più sbocchi per monetizzare il tuo blog.

4) Ottenere backlink di qualità e migliorare il tuo livello di SEO

Oltre ad aumentare il traffico, grazie al guest blogging emerge anche un benefit SEO. Avrai infatti la possibilità di inserire un link al tuo blog (ad esempio nella tua firma), potendo così sfruttare il vantaggio SEO del backlinking che abbiamo già spiegato. In alcuni casi il sito che ospita crea addirittura una pagina dedicata ai singoli guest blogger ricorrenti, come è successo a me su i Nomadi Digitali.

La mia esperienza da blogger a guest blogger

Guest-Blogging

Proprio così: anche il sottoscritto a un certo punto è diventato guest blogger. Infatti, può darsi che proprio tu, o altri che stanno leggendo questa guida, mi abbiate scovato seguendo il backlink da un altro blog.

Questo passaggio è avvenuto in modo organico, proprio come ti ho spiegato. Prima c’è stato il lavoro e l’ottimizzazione del mio blog, poi è seguito il successo, e così mi è stato chiesto di pubblicare saltuariamente degli articoli sul sito dei Nomadi Digitali, sul blog di SEMRush e sul Tagliablog.

Il guest blogging è dunque una soluzione molto efficace per generare traffico ma, come ti ho già detto, è importante rimanere sempre in contatto con i tuoi utenti. Leggi la lezione successiva per capire qual è l’importanza di avere una newsletter.

Vota questa guida

NOTA: Questa guida è stata aggiornata il

Comprare un dominio e uno spazio hosting WordPress su SiteGround

Altre guide della stessa
categoria

0 COMMENTI
Commenta

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *