Aumentare le condivisioni con la funzionalità Pay with a Like

di Andrea Di Rocco Pubblicato il 15 Febbraio, 2021

Aumentare le condivisioni con la funzionalità Pay with a Like

Apri l'indice dei contenuti

Non puoi obbligare le persone a condividere i tuoi contenuti su Facebook & Co. Puoi però dare loro un incentivo.

Ultimamente mi viene chiesto sempre più spesso come implementare la funzionalità “Pay with a like e ho quindi deciso di scrivere un tutorial a riguardo.

Vuoi saperne di più? Ti spiego subito di cosa si tratta.

Blocca i contenuti per aumentare le condivisioni

La funzionalità “Pay with a like” (Paga con un Mi piace) consiste nel bloccare il contenuto di una pagina finché il visitatore non clicca sul pulsante Like, oppure su quello per condividere il contenuto.

Una volta compiuta l’azione richiesta, il contenuto potrà essere visualizzato. Ti presento alcuni plugin per WordPress che permettono di attivare questa funzione in maniera molto semplice.

Content Locker

Il plugin Content Locker è disponibile in versione gratuita e versione premium. Creata dal team di MyThemesShop con lo scopo di aiutarti ad aumentare il coinvolgimento dei tuoi lettori, è molto semplice da usare.

Installa e attiva il plugin, poi crea il tuo primo “Locker” andando su Content Locker > + Social Locker.

Social Locker per funzionalità Pay with a like

Potrai aggiungere diversi pulsanti: il like su Facebook e la pubblicazione di un tweet sono disponibili nella versione gratuita. La condivisione su Facebook, il pulsante Follow di Twitter e altri sono invece inclusi nella versione Pro.

Personalizza i tuoi pulsanti e il messaggio che verrà visualizzato, infine clicca sul pulsante Pubblica.

Nel riquadro Manual locking apparirà uno shortcode. Copialo e vai sulla pagina di cui vuoi bloccare il contenuto.

Contenuto bloccato

Aggiungi la prima parte dello shortcode all’inizio del contenuto da bloccare, e chiudi lo shortcode alla fine.

Ora, un utente che aprirà la tua pagina non potrà vedere il contenuto compreso all’interno dello shortcode finché non compirà una delle azioni da te richieste.

Articolo con blocco pay with a like

Nella sezione Social Locker > Settings troverai anche le impostazioni per collegare il plugin alla tua newsletter. Così, per esempio, il contenuto sarà sbloccato quando una persona si iscrive alla tua newsletter.

Una nota di cautela! Content Locker è uno strumento veramente valido per aumentare le condivisioni, però non abusarne. Usa questo plugin solo per i contenuti veramente speciali. Se un contenuto non è abbastanza interessante, invece di condividerlo gli utenti abbandoneranno la pagina un po’ infastiditi.

Social Share & Locker Pro WordPress Plugin

Social Share Locker per attivare funzionalità pay with a like

Se vuoi usare uno strumento più completo e personalizzabile, ti suggerisco di provare Social Share&Locker. Con questo plugin bloccherai il contenuto delle tue pagine finché non viene condiviso sui social.

Più che di “Pay with a like”, qui si parla di “Pay with a share”.

Sono disponibili 60 pulsanti, da Facebook a Pinterest, dalla condivisione via email a Telegram

È anche possibile mostrare o nascondere il blocco in base al tipo di utente: se è un utente registrato, se ha già commentato, se ha un determinato ruolo WordPress, e perfino se visita il tuo sito da un dispositivo mobile.

Scegli tra diversi template per il tuo messaggio, attiva la visualizzazione in trasparenza del contenuto e personalizza vari aspetti dello stile.

Opt-in Content Locker for WordPress

Optin content locker

Opt-in Content Locker blocca il contenuto fino a quando l’utente non si iscrive alla tua newsletter.

Semplicissimo da usare, basterà usare uno shortcode per racchiudere il contenuto bloccato e si può collegare con diversi servizi di newsletter, come Mailchimp, GetResponse, Aweber e altri.

Rispetta il GDPR poiché è inclusa la casella di accettazione di termini e condizioni e trattamento dei dati personali. Grazie all’uso dei cookie, ricorderà se l’utente ha già fatto clic sul pulsante e quindi non glielo chiederà più volte.

Conclusione

In questo articolo hai scoperto la funzionalità Pay with a like per coinvolgere maggiormente i tuoi visitatori, mostrando i contenuti solo dopo il loro like, la loro condivisione o l’iscrizione alla newsletter.

Ti piace questa funzionalità?

Secondo te è efficace per aumentare le condivisioni del tuo sito?

Pensi che proverai ad usarla?

Come sempre, non vedo l’ora di sapere cosa ne pensi nei commenti.

Guide correlate:

Immagine di Andrea Di Rocco autore articoli SOS WP
Andrea Di Rocco Fondatore di SOS WP™
La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero che troverai utili le oltre 700 guide su WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Se ne hai voglia ti invito a leggere la mia storia, cliccando sul pulsante qui sotto.
23Commenti
Lascia un commento
  1. Tiziano D’Angelo

    Ho utilizzato per parecchio tempo entrambi i plugin ma non sono più aggiornati… Hai delle alternative da consigliare? Grazie per l’articolo!

    1. SOS WP Team

      Ciao Tiziano, purtroppo al momento non siamo riusciti a trovare strumenti simili che siano aggiornati di recente. Aggiorneremo la guida al più presto!

    2. SOS WP Team

      Ciao Tiziano, abbiamo aggiornato la guida 🙂 un saluto!

  2. Pamela

    Ma dal punto di vista dei motori di ricerca, com’è visto questo sistema?
    Buona giornata!

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Pamela, quale è la tua riserva? Puoi spiegarti meglio?

    2. Pamela

      Il contenuto protetto, viene ugualmente indicizzato oppure soltanto la parte dell’articolo libera?
      E’ possibile che Google penalizzi questo tipo di contenuti e quindi, nel caso in cui venga indicizzato in parte, il posizionamento potenziale della pagina verrebbe sacrificato?
      C’è sempre l’altra faccia della medaglia da analizzare che non è sempre positiva, però – com’è scritto nell’articolo – è un metodo sicuramente utile per alcuni tipi di contenuti. Lo testerò, grazie.

    3. Andrea Di Rocco

      Ciao Pamela, non si corrono rischi di penalizzazione su Google, almeno secondo i nostri test finora effettuati.

  3. marco

    Ciao,

    non ho capito una cosa. Per usufruire della funzionalità, devo anche scrivere il mio post all’interno di Social Locker?
    Non esiste quindi modo di applicarlo ad esempio ad un articolo realizzato in passato oppure si?

    Grazie.

    Marco

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Marco, è possibile anche utilizzarlo per i vecchi post, consulta la documentazione del plugin.

    2. marco

      Ok sono riuscito a capire.. Ma se una persona ha già il Mi Piace sulla pagina.. il blocco compare lo stesso! Mi pare un po’ un controsenso.. Non è che per sbloccare il contenuto si rischia di perdere il like di chi già l’ha messo?

      Grazie

    3. Andrea Di Rocco

      Ciao Marco, non si dovrebbe perdere alcun like messo in precedenza.

  4. Marco

    Salve come si chiama il plugin che permette di votare il post con le stelline? Questo che usate per questo sito ? Grazie

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Marco, stiamo utilizzando questo plugin: https://it.wordpress.org/plugins/gd-rating-system/. Fammi sapere se lo utilizzerai!

    2. Marco

      Grazie Andrea, si già lo sto utilizzando ma non riesco a tradurre le voci. Ho provato in tutto il menu opzioni. Uff

    3. Marco

      Ciao, Andrea ho provato a scaricarmi il file pot
      Dalla transaltion of development trunk italian e a sostituirlo via ftp
      Ma non cambia nulla. Come cambio le voci come hai fatto tu ?
      Grazie

    4. Marco

      Non so come scriverti. Cmq hl risolto tutti i problemi con loco translate ecc… unica cosa come faccio a non far apparire tutti quei testi ma solo le stelline come hai fatto tu? Quindi senza punteggio 3.0 da 1 voto. Hai votato 3, 5 minuti fa. Questo è codice? Grazie Andrea. Poi ti faccio vedede he blog che ho fatto essendo io un principiante.

    5. Marco

      Tutto risolto. Unica cosa come hai messo la scritta sopra che dice di inserire il voto ? Grazie

    6. Andrea Di Rocco

      Ciao Marco, abbiamo lavorato sul codice del plugin per mostrare la scritta.

  5. Agnieszka

    Vorrei utilizzare uno di questi plugin per bloccare il contenuto da scaricare dal sito. Chi vuole scaricare deve condividerlo sui social. E’ possibile con il One Press Social Locker? Grazie.

    1. Andrea Di Rocco

      Sì, ti consiglio il plugin premium. Un saluto!

  6. Francesco

    si sei stata chiara e paziente! grazie mille, buona serata!!

  7. Francesco

    Ciao e grazie per l’articolo su questo plugin che volevo usare da tempo…Domanda da ignorante totale di codice: i tag personalizzati me li genera il plugin e poi io dove li devo incollare di preciso? ok scusa per la domanda, nel post sei stata chiarissima ma io sono un vero ignorante in materia…Graziee

    1. Chiara Buzzi

      Ciao Francesco, grazie per il commento! Mi fa piacere che questa guida ti sia utile 🙂

      Quando crei e configuri un social locker, il plugin genera automaticamente i tag (li vedrai sulla pagina di configurazione).

      I tag sono due:

      Il primo è detto di apertura. Per esempio [sociallocker id=”31″].
      Il secondo è detto di chiusura. Per esempio [/sociallocker]
      (in generale, i tag di chiusura sono sempre caratterizzati dal simbolo / )

      Questi tag devono avvolgere il contenuto che vuoi proteggere. Cioè, il tag di apertura va posizionato subito prima della prima parola del testo che vuoi oscurare. Il tag di chiusura subito dopo l’ultima parola.

      Spero che queste informazioni rispondano alla tua domanda; se hai ancora qualche dubbio non esitare a scrivermi di nuovo e approfondiamo 🙂

      Buona giornata!
      Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *