Come collegare il sito a Google Analytics

collegare il sito a google analytics

Sei capitato su questa guida perché vuoi sapere come collegare il sito a Google Analytics, così da poter monitorare il traffico sulle tue pagine web?

Sei nel posto giusto: collegare il sito a Google Analytics è un procedimento piuttosto semplice. Seguendo i passi suggeriti di seguito, riuscirai a fare tutto in pochi minuti e senza troppe difficoltà.

Iniziamo subito.

Nota! Prima di iniziare a seguire quanto suggerito nella guida, assicurati di avere un account Gmail con il quale accedere a Google Analytics (eventualmente, se non hai già un account puoi crearlo direttamente dalla pagina di accesso ad Analytics).

Collegare il sito a Google Analytics: codice di monitoraggio

Per prima cosa, accedi a Google Analytics. Quindi, clicca Amministrazione nel menu in alto. Si aprirà una schermata organizzata su tre colonne.

Espandi il menu a tendina della colonna di sinistra e clicca “Crea un nuovo account”. Qui ti sarà richiesto di fornire alcune informazioni, tutte molto semplici. Dovrai inserire un nome identificativo per il sito che vuoi collegare, l’URL, il nome del sito web, selezionare il settore a cui appartiene ed il fuso orario in cui ti trovi.

generare codice analytics

Fatto questo, puoi cliccare “Ottieni l’ID di monitoraggio” a fondo pagina.

L’ID di monitoraggio è un codice, composto da due lettere iniziali ed una serie di numeri, che solitamente inizia con UA.

Per collegare il sito a Google Analytics, dovrai inserire questo codice all’interno delle tue pagine (nei paragrafi che seguono ti spiegherò come).

Collegare il sito a Google Analytics manualmente

Per prima cosa, vediamo come fare il collegamento senza usare alcuno strumento aggiuntivo (di cui parleremo invece nelle sezioni che seguono). Se vuoi limitare il numero di plugin installati sul tuo sito, puoi tranquillamente inserire il codice analytics senza grosse difficoltà.

Quando ti trovi all’interno della schermata dove sono presenti i codici di monitoraggio, copia quello che si trova all’interno della sezione intitolata “Monitoraggio del sito web”. Si tratta di un codice che inizia con il tag <script> e finisce con il tag di chiusura </script>. Se guardi con attenzione il codice, vedrai che verso la fine (precisamente, alla terzultima riga) è già incluso il codice di monitoraggio riportato in testa alla pagina.

codice monitoraggio analytics

Copia tutto ciò che si trova all’interno della finestra che contiene il codice. Quindi, accedi al tuo sito WordPress.

ATTENZIONE! I passaggi che seguono prevedono di modificare alcuni file del sito. Questo significa aggiungere dei codici a quelli già presenti. Se non hai familiarità nel lavorare direttamente sui codici, ti consiglio di passare alla sezione successiva dove è spiegato come collegare il sito a Google Analytics usando i plugin (senza lavorare sui codici). In ogni caso, se scegli di procedere con il metodo manuale, assicurati di avere un backup completo del tuo sito prima di fare qualunque modifica ai file esistenti.

Quando ti trovi all’interno della Bacheca, naviga in Aspetto > Editor. Qui, nella lista di file che vedi sulla destra trova e seleziona quello chiamato Testata del tema (header.php).

Ora, copia all’interno del file il codice che hai preso da Google Analytics subito prima del tag </head>.

Infine, clicca “Aggiorna file” a fondo pagina.

Fatto questo, il tuo sito è stato collegato a Google Analytics e dopo un paio di giorni inizierai a vedere i dati relativi al traffico all’interno del pannello di monitoraggio di analytics.

Ti interessa monitorare il comportamento degli utenti sul tuo sito? Dai un’occhiata a Mouseflow!

Collegare il sito a Google Analytics con un plugin

Il secondo metodo per collegare il sito a Google Analytics è con un plugin. Esistono decine di plugin che offrono questa funzionalità; per questa guida ho selezionato Google Analytics by Yoast. Questo strumento è usato da oltre un milione di siti ed è il “fratello” del famosissimo WordPress SEO by Yoast (se non usi già questo plugin, ti consiglio di installarlo subito e di leggere la guida in italiano su come configurarlo al meglio).

Installa quindi Google Analytics by Yoast. Attivato il plugin, puoi collegare il sito a Google Analytics.

Anche in questo caso, hai due opzioni. Quando ti trovi sulla schermata Analytics > Impostazioni, puoi cliccare Autenticati con il tuo account Google per fare il collegamento in modo immediato, sfruttando il tuo account Gmail.

In alternativa, puoi spuntare la voce “Inserisci manualmente il tuo UA code” ed incollare manualmente il codice di monitoraggio (solo la parte UA- seguita dalle cifre) che è disponibile all’interno del tuo account Google Analytics.

wordpress analytics yoast

Fatto questo, puoi salvare le impostazioni a fondo pagina ed hai finito.

Anche in questo caso, aspetta un paio di giorni e poi inizia a monitorare il traffico da Analytics.

Conclusione

Oggi hai imparato due metodi per collegare il sito a Google Analytics. Sono entrambi semplici, però se hai appena iniziato a lavorare con WordPress ti consiglio senza dubbio il secondo metodo, così da poter sfruttare le funzionalità offerte dal plugin ed evitare il rischio di fare errori all’interno dei file.

Sei riuscito a collegare il tuo sito ad Analytics? Oppure hai qualche domanda sui passaggi da seguire? Come sempre, per qualunque domanda o dubbio non esitare a lasciare il tuo commento qui sotto.

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea, il webmaster di SOS WordPress. La mia missione è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

PROMOZIONE HOSTING WORDPRESS SITEGROUND

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
36 commenti
  1. dice:

    Ciao,
    ho optato per il manuale, mi dice che se inserisco UA non posso utilizzare le bacheche….cosa vuol dire?
    grazie in anticipo

    Rispondi
  2. dice:

    Ciao, sei molto chiaro e utile nel tuo blog. Voglio chiederti un consiglio. Attualmente io ho installato sia Google analytics by yoast sia google analytics di un plug-in che ho scaricato(bmw best web soft). Li ho entrambi attivi, cosa succede? E’ un problema? Grazie in anticipo

    Rispondi
  3. dice:

    Ciao Andrea! Complimenti per il tuo blog e per gli articoli, sempre utili e chiarificatori!
    Ho appena finito di collegare Analytics al mio sito manualmente, inserendo il codice di monitoraggio nel file header.php tramite il pannello di controllo di WordPress, ma quando lo ricarico risulta lentissimo, tutte le pagine e soprattutto le immagini ci mettono 30 secondi a caricarsi.
    è normale o ho sbagliato qualcosa?
    Grazie del tuo aiuto

    Rispondi
  4. dice:

    Buongiorno, tre giorni fa ho registrato il mio sito su Google Analitycs ma nonostante abbia registrato delle visite sulla bacheca del sito GA non le rileva.
    Questo su tutti i due siti
    Nel primo quando entro in GA mi dice: Problema di sicurezza. Prova a ricaricare la pagina.
    Non è possibile verificare le credenziali dell’account. Verifica i dati dell’account ed effettua nuovamente l’accesso. Eppure ho CD monitoraggio e account è giusto.
    Nel secondo invece dopo aver inserito l’unico filtro (non ne abbiamo) e immediatamente rimosso, Filtro traffico interno, non ha più rilevato visite, anche se prima c’era una discordanza tra la bacheca e GA, la prima dice, in un giorno 800 visite GA invece ne rilevava solo 84.
    cosa devo fare per aggiustare il tutto? il forum di Google non mi ha saputo dare informazioni precise, se ne sono lavate le mani dicendo di telefonare
    Scusate la prolissicità, vi ringrazio anticipatamente per la professionalità e disponibilità.
    Andrea

    Rispondi
  5. dice:

    Ciao,
    volevo esporti un dubbio: nei report di Analytics, nella sezione “contenuti del sito” >>>”tutte le pagine”, tra i primi risultati mi compare tutti i giorni una barra (slash)..
    Cosa significa?
    A quale pagina corrisponde, è molto visitata!

    Grazie!

    Rispondi
  6. dice:

    Ciao Andrea,
    Io ho installato il plug in, ho fatto “autenticati con il tuo account google”, ho copiato e incollato il codice e mi dice impostazioni salvate.. Poi però quando vado su rAnalytic -> Bacheca -> Panoramica, Rapporti mi dice sempre:

    Abbiamo bisogno di effettuare l’autenticazione con Google Analytics per usare questa funzionalità. Se imposti il tuo codice UA manualmente, questo non funziona. Devi authenticate your Google Analytics profile here per abilitare i cruscotti.

    Premo il tasto “here” e mi rimanda nuovamente alla pagina impostazioni..

    Rispondi
  7. dice:

    Ciao Andrea,
    ma se ho già attivo yoast per il seo, pensi che attivare il plugin google analytics by yoast può creare qualche conflitto?
    Grazie per le guide for dummies ;)

    Rispondi
  8. dice:

    Ciao Andrea, grazie per il lavoro che svolgete. A proposito di Google Analytics, dove andrò poi a controllare il traffico? Tramite il plugin o sul sito google analytics?
    Grazie in anticipo per la risposta

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *