Cosa è uno spazio hosting e come funziona

Cosa è uno spazio hosting e come funziona

In questa guida introduttiva imparerai cosa è uno spazio hosting e come funziona. Se hai un blog WordPress sicuramente ne fai già utilizzo. Se invece hai il progetto di creare un tuo sito, si tratta di un servizio che dovrai sottoscrivere.

In entrambi i casi, conoscere il funzionamento di uno spazio server ti permetterà di lavorare sul tuo progetto con maggiore consapevolezza, identificare le cause di errori e problemi con più facilità, ed anche relazionarti con consulenti e con il supporto tecnico del tuo hosting provider in modo più chiaro.

Iniziamo subito.

Cosa è uno spazio hosting

cosa è un web server

 

Web hosting è il nome del servizio che permette di rendere il tuo sito e tutte le pagine che lo compongono visibile sul web (ai fini di questa guida, parleremo sempre di hosting e server che si riferiscono al web). Uno spazio hosting è dove sono ospitati i file ed il database che compongono il tuo sito.

Questo servizio è fornito dai cosiddetti web host. Queste sono aziende che mettono a disposizione i propri server – sia nel senso di hardware, cioè veri e propri computer, che di web server, cioè il sistema che serve per processare le richieste da parte dei browser – per l’utilizzo da parte di altre aziende ed individui che vogliono creare un sito web.

In questo post, trovi la lista dei migliori fornitori di hosting WordPress al mondo.

Attualmente, al primo posto mettiamo SiteGround, che ti permette anche di avere un dominio gratis, per sempre, scegliendo qualsiasi piano tra quelli offerti.

Il funzionamento base di un web server

Proseguiamo la nostra guida su cosa è uno spazio hosting.

Quando digiti un URL nella barra di navigazione Google, se la pagina cercata esiste questa viene visualizzata nel giro di pochi secondi.

Il web è costituito da miliardi di pagine web… come fa il tuo computer a portarti su quella giusta?

Ecco il funzionamento base di browser e server, descritto a grandi linee:

Quando digiti un URL nel tuo browser (cioè, il programma che usi per accedere al web. Per esempio, Google Chrome, Mozilla Firefox o Safari) viene inviata una richiesta al web server sul quale è ospitata la pagina web che vuoi visitare. Il web server risponde inviando le informazioni relative alla pagina, che vengono poi processate e visualizzate dal tuo browser.

Come funzionano gli URL

Impara cosa sia uno spazio hosting

Tutti i computer del web (sia client, come il tuo browser, che i server) hanno un indirizzo IP.

Quindi, ogni sito web è a sua volta associato ad un indirizzo IP, che serve ad identificare il server su cui esso è ospitato. Un indirizzo IP è composto da diversi numeri, organizzati in quattro “gruppi” divisi da un punto.

Gli indirizzi IP sono però molto difficili da ricordare! Sarebbe pressoché impossibile ricordarsi ogni singolo indirizzo IP di tutti i siti che visitiamo.

Per questo, ogni pagina web ha anche un cosiddetto URL (Uniform Resource Locator) che è facile da leggere e da ricordare.

Un URL ha al suo interno il dominio del sito, e il percorso del file relativo alla pagina che si vuole visitare.

Per esempio, l’URL della pagina contatti di SOS WordPress è: https://sos-wp.it/contattaci. Dove sos-wp.it è il dominio, mentre contattaci si riferisce alla pagina contatti.

Senza andare troppo nel dettaglio riguardo alla struttura ed al funzionamento degli URL, ciò che ti interessa sapere è che quando digiti l’URL di una pagina web nel browser, il tuo browser comunica con un DNS (domain name server) al fine di sapere l’indirizzo IP associato al dominio che vuoi visitare.

Questo è quindi il funzionamento base di un web server. Stai iniziando a capire in concreto cosa è uno spazio hosting.

Come abbiamo visto gli URL dovrebbero essere semplici da ricordare e da scrivere. Ho raccolto i miei consigli sull’acquisto del dominio in una guida.

I tipi di hosting disponibili

Esistono diversi tipi di hosting, adatti alle esigenze di siti di varie dimensioni e con diversi volumi di traffico.

Ora che abbiamo illustrato cosa è uno spazio hosting, vediamo quali sono i tre tipi di hosting più utilizzati da chi lavora sul web:

Shared Hosting

Il tipo di hosting più comune per chi avvia un sito web è quello “Shared”. In questo caso, il tuo sito è ospitato su un server condiviso con altri siti web (con i quali condivide quindi anche l’indirizzo IP).

Questa è in assoluto la soluzione più economica, e la più adatta se devi aprire od ospitare un sito il cui traffico non superi le 100.000 visite mese.

Per quanto riguarda i piani base, ma anche quelli più avanzati, la migliore scelta è SiteGround.

VIDEO – Guarda come acquistare dominio, hosting ed installare WordPress su SiteGround

In questo video ti mostro passo passo come comprare un dominio, spazio hosting e installare WordPress in meno di 10 minuti e iniziare subito a creare il tuo sito web.

Come Acquistare dominio hosting e Installare WordPress immagine

Clicca qui per guardare il video

Dedicated Hosting

Un’opzione più costosa, ma che dà anche maggiore flessibilità, è quella relativa ai dedicated hosting (in italiano, hosting dedicato o server dedicato). In questo caso, il tuo sito è ospitato su un server a sé, quindi non condiviso con nessun altro.

Un server dedicato sicuramente garantisce performance superiori, però richiede anche un certo lavoro di manutenzione – da parte tua se hai le conoscenze necessarie o da parte del team di supporto tecnico del tuo hosting provider.

Virtual Private Server

Un Virtual Private Server (abbreviato, VPS) utilizza una sua copia del sistema operativo in un ambiente virtuale. Offre la stessa flessibilità e controllo di un server dedicato, anche se i file possono fisicamente trovarsi su un server condiviso con altri.

Quando sottoscrivi un piano di hosting ti sarà assegnato dello spazio dove puoi caricare i tuoi file e database.

Se sottoscrivi un piano di hosting condiviso per ospitare un sito WordPress, molto probabilmente il server userà come sistema operativo Linux (questo non ha niente a che fare con il sistema operativo installato sul tuo computer). Inoltre, sarà dotato di un pannello di controllo – il più popolare in assoluto si chiama cPanel – attraverso il quale potrai “interagire” con il tuo spazio server caricando i tuoi file, facendo modifiche al database, eccetera.

Un’interfaccia come cPanel facilita notevolmente il lavoro di gestione del tuo spazio hosting. Assicurati quindi che sia fornito dal tuo web host.

Cosa fa un web host

Come abbiamo visto prima, un web host è l’azienda che offre servizi di web hosting. Solitamente, un web host offre diversi servizi:

  • web hosting, cioè il servizio descritto in questa guida
  • registrazione domini
  • servizi aggiuntivi, come certificati SSL, IP dedicati, eccetera.
  • servizi di manutenzione,

eccetera.

centro dati per capire cosa è uno spazio hosting

Una foto di un centro dati dove si trovano i server (questo è quello Siteground come mostrato sul loro sito ufficiale)

Registrare il dominio e sottoscrivere lo spazio hosting presso lo stesso provider indubbiamente facilita le cose. Volendo, puoi comunque sottoscrivere i due servizi da provider separati e lavorare sui DNS del dominio, affinché questo punti al tuo spazio server.

Esistono centinaia di web host. Per SOS WordPress uso SiteGround, e sono pienamente soddisfatto della scelta fatta. Il servizio è eccellente per prestazioni, sicurezza e supporto.

Conclusione

In questa guida introduttiva hai imparato cosa è uno spazio hosting e come funziona.  Questo è un argomento molto vasto e tecnico; questo post ha approfondito solo i concetti base, però ti sarà sufficiente per capire meglio come funziona il tuo sito ed il servizio che hai acquistato dal tuo hosting provider.

Hai qualche domanda? Dubbi, curiosità? Come sempre, puoi lasciare tutti i tuoi commenti qui sotto al post. Alla prossima guida.

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea, il webmaster di SOS WordPress. La mia missione è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

[PROMO LIMITATA] 50% SU HOSTING SITEGROUND + ASSISTENZA SOS WP GRATIS

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
10 commenti
  1. dice:

    Ciao Andrea. Bel post complimenti! Vorrei creare un mio sito. Pensi sia meglio usare WordPress o l’html per scrivere le pagine? In caso scelgo l’html e metto la pubblicità nel mio sito, posso posizionarla dove meglio mi piace? E poi volevo chiederti: quando pubblico il mio sito, Siteground mi fornisce dominio e spazio hosting tutto meno di €50/anno? Grazie :)

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Federico, WordPress è fatto in HTML anche, e permette con integrazione di php di realizzare un sito dinamico e funzionale. Quindi, ti consiglio vivamente WordPress, e potrai anche mettere la pubblicità dove più ti piace. Pre-iscriviti alla nostra Assistenza Prioritaria Gratis https://sos-wp.it/assistenza-prioritaria/pre-registrazione/, riceverai in email dettagliate istruzioni su come procedere per attivarla, e scegliere il miglior hosting sul mercato per creare il tuo sito web.. a meno di 50Euro annue, esatto!

      Rispondi
  2. dice:

    Ciao Andrea, quindi se decido di acquistare il piano StartUp su Siteground al prezzo di 3.95 € al mese avrò incluso anche la registrazione del dominio? In pratica con 47.40 € all’anno io ho il mio sito funzionante? Sto cercando di capire di che tipo di budget avrei bisogno per aprire il mio sito…

    Complimenti davvero per le guide, vi ho scoperto da poco e ho trovato esattamente quello che cercavo! Articoli eccellenti! Grazie!!!

    Rispondi
  3. dice:

    Troppo spesso diamo per scontato il significato di alcuni termini, che oramai sono di utilizzo quotidiano e che tanto male poi non fa capirne il senso e spiegarlo in maniera corretta hai propri clienti.
    Un bel articolo, complimenti!

    Rispondi
  4. dice:

    Ciao Andrea.
    Questa guida è fantastica e permette a chi, come me, è alle prime armi con questi concetti e magari nel prossimo futuro abbia voglia di creare un sito personale. Probabilmente la leggerò più volte, in modo da approfondire ogni specifico termine. Ottimo lavoro!

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Marco!
      Grazie mille per la bellissima testimonianza, continua a seguirci e vedrai che sarai in grado di costruire un sito secondo i tuoi desideri.
      Un saluto, e grazie ancora ;-)

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *