Blog di libri: come crearlo in 5 semplici passi

di Andrea Di Rocco Pubblicato il 5 Gennaio, 2021

Come creare un blog di libri in 5 passi

Apri l'indice dei contenuti

La tua passione sono i libri? Perché non sfruttarla per creare un blog che parla di libri, una sorta di club del libro virtuale che possa raggiungere persone che condividono la tua stessa passione?

Se poi potessi anche guadagnare dal tuo blog, sarebbe l’occasione perfetta per dare origine a una nuova attività online!

Realizzare un blog non è difficile, ti invito a leggere la mia guida su come creare un blog WordPress.

Ma prima, vediamo i 5 passi che dovrai compiere per creare un blog di libri.

1) Scegliere hosting e dominio

Hosting e dominio per il tuo blog di libriIl primo passo per creare un sito web, di qualsiasi tipo, è quello di acquistare un piano hosting e scegliere un dominio.

Il dominio è il nome del tuo sito, che ha una funzione molto importante per definire la tua identità sul web.

Per creare un blog di libri, ti suggerisco di scegliere un dominio che renda chiaro l’argomento, con un pizzico di creatività.

Ad esempio, puoi inventare giochi di parole a partire dal titolo di un romanzo famoso e abbinarlo al concetto di “blog” o di “online”.

La scelta dell’hosting dovrà essere invece orientata verso la qualità prima di tutto. Ma cosa significa “hosting di qualità”?

  • Affidabilità e sicurezza
  • Assistenza 24 ore su 24
  • Alte performance
  • Semplicità di gestione

Tutte queste qualità sono ampiamente rispettate da SiteGround, il servizio hosting n°1 sul mercato. L’assistenza tecnica in italiano è estremamente efficace e la sua affidabilità è garantita dalle ottime recensioni su questo provider che puoi leggere anche su Trustpilot.

Scopri di più su SiteGround leggendo la mia recensione.

2) Usare WordPress per creare il tuo blog di libri

Quando il tuo piano hosting sarà attivo, potrai subito installare WordPress. Questa piattaforma, nata proprio per la creazione di blog, è la migliore in assoluto per realizzare qualsiasi tipo di sito web.

Scegliere WordPress per creare il tuo blog di libri ti permetterà di dare al tuo sito un aspetto professionale e di includere funzionalità utili ai tuoi visitatori.

3) Scegliere il tema per il tuo blog di libri

Un tema WordPress non è solamente l’aspetto grafico delle tue pagine, è molto di più! Scegliere il tema giusto ti permetterà infatti di avere già incluse delle funzionalità che renderanno il tuo blog unico e interessante.

Se intendi realizzare un blog che si occupa prevalentemente di recensioni di libri, prova il tema Made. Ti permetterà di mostrare le tue valutazioni dettagliate dei libri di cui parlerai,  dove potrai inserire, per esempio, un punteggio per la trama, per lo stile, per i personaggi ecc.

Se invece il tuo blog è collegato alla promozione di una libreria, puoi usare Bookshelf, che ti permette di vendere i libri online utilizzando WooCommerce e allo stesso tempo realizzare un blog dall’aspetto semplice ma originale.

Tema Bookshelf

4) Crea i contenuti per il tuo blog

Il tuo blog di libri deve ora essere popolato di contenuti interessanti. Prima di lanciarti a capofitto nella creazione degli articoli, prenditi un po’ di tempo per riflettere sull’intera struttura del sito.

Per prima cosa, è necessario creare alcune pagine che sono fondamentali:

  • La homepage – dovrà mostrare le caratteristiche principali del tuo blog, mettere in evidenza eventuali promozioni e offerte, e deve invogliare i visitatori ad esplorare altre sezioni;
  • La pagina Chi siamo / Chi sono – è la pagina nella quale ti presenti, dove racconti chi sei e da dove nasce la tua passione per la lettura;
  • La pagina dei prodotti o dei servizi – se intendi guadagnare con il tuo blog, potresti avere dei prodotti o dei servizi da proporre. Crea una sezione del tuo sito interamente dedicata alla vendita;
  • Contatti – è importante mantenere il contatto con i tuoi lettori. Inserisci la pagina dei contatti nel tuo menu in modo da rendere semplice e veloce la comunicazione con te;
  • Blog – la pagina Blog deve raccogliere i tuoi articoli più recenti e mettere in risalto quelli che ritieni più importanti o sui quali desideri dirottare la maggior parte del traffico.

Dopo aver creato le pagine del sito, rifletti attentamente sulla struttura del blog vero e proprio. Dovrai avere delle categorie ben precise per permettere ai visitatori di orientarsi al suo interno. Potresti creare una categoria per ciascun genere letterario, oppure sviluppare un tipo di struttura più originale, ad esempio raccogliere i libri in base all’area geografica o al periodo storico in cui sono ambientati.

I tuoi articoli possono essere strutturati in tanti modi diversi. La classica recensione o le top 10 hanno un certo successo in questo settore, ma puoi anche dare più prestigio al tuo blog intervistando uno scrittore o parlando per primo di un libro appena uscito.

5) Promuovi il tuo blog di libri sui social

L’ultimo passo per la completa realizzazione del tuo blog di libri è la sua promozione sui social.

Per esempio, crea una pagina Facebook o un gruppo di discussione incentrato sull’argomento Libri, invita tutti i tuoi amici e coinvolgili attraverso sfide di lettura, creando sondaggi, condividendo le più belle citazioni dai libri che hai letto o raccontando curiosità sugli autori.

Ricordati però che “social” non significa solamente Facebook. Crea profili Twitter, Instagram, Pinterest e cerca community di appassionati di lettura alle quali puoi unirti.

Come guadagnare con un blog di libri

Ora che il tuo blog è online e comincia ad attirare traffico, potrai cominciare a pensare a un sistema di monetizzazione. Il più semplice è attraverso la vendita di libri, che può avvenire sia se sei titolare di una libreria fisica, sia attraverso le affiliazioni con una libreria online o anche con Amazon.

Grazie all’affiliazione, ogni volta che una persona acquisterà un libro passando dal tuo sito, tu riceverai una percentuale sulla vendita.

Attraverso un blog di libri, puoi anche vendere prodotti fisici o virtuali agli amanti della lettura. Alcuni esempi:

  • tazze o cuscini decorati con frasi celebri tratte dai libri più belli;
  • fermalibri e segnalibri originali (anche artigianali creati da te);
  • diari e agende per tracciare i libri letti durante l’anno…

Osserva le strategie di monetizzazione degli altri blog di libri presenti sul web e prendi ispirazione per sviluppare la tua attività online.

Conclusione

Aprire un blog di libri non è complicato e basterà seguire questi 5 passi per essere online in men che non si dica. È importante, però, dedicarsi ad esso con costanza e rimanere attivo anche sui social per far sì che i tuoi sforzi vengano presto ripagati.

Hai già iniziato a lavorare sul tuo blog di libri?

In quale fase della sua progettazione hai trovato maggiori difficoltà?

Scrivici nei commenti se hai bisogno di altri consigli!

Guide correlate:

Immagine di Andrea Di Rocco autore articoli SOS WP
Andrea Di Rocco Fondatore di SOS WP™
La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero che troverai utili le oltre 700 guide su WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Se ne hai voglia ti invito a leggere la mia storia, cliccando sul pulsante qui sotto.
5Commenti
Lascia un commento
  1. Paola

    Buongiorno,
    Avrei una domanda:
    se pubblico una rubrica di consigli di lettura su un blog (wordpress), posso pubblicare la copertina del libro con la descrizione e/o la quarta di copertina o potrei violare qualche diritto di copyright?

    Grazie

    1. SOS WP Team

      Ciao Paola, puoi tranquillamente pubblicare la copertina perché è previsto dalla legge sul diritto d’autore. L’articolo 70 dice: “Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera, per scopi di critica, di discussione ed anche di insegnamento, sono liberi nei limiti giustificati da tali finalita’ e purche’ non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera.” Sarà comunque necessario indicare sempre il titolo, l’autore, l’editore ed eventualmente il traduttore. Consulta il testo della legge in Gazzetta Ufficiale e la sua integrazione del 25 gennaio 2008.

  2. Ruota G.

    Tra i social su cui “spargere la voce” oltre i classici, hai qualcosa da suggerirmi? Grazie

    1. SOS WP Team

      Ciao! Goodreads è il social più utilizzato nel settore dei libri, ma anche aNobii sta avendo un discreto successo.

    2. Ruota G.

      Grazie per la gentile risposta! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *