La guida a come fare SEO su WordPress

Guida seo wordpress

Vuoi imparare a fare SEO su WordPress? Oggi ti propongo una lista di consigli pratici che sicuramente ti saranno utili per ottimizzare il tuo sito ed ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca, in particolare, su Google.

Una ottimizzazione SEO fatta bene, con i dovuti accorgimenti, potrà aiutare molto il tuo blog a crescere nella rete ed aumentare traffico ed iscritti. Un aspetto da non sottovalutare in nessun caso, ma soprattutto se vuoi guadagnare con il tuo sito, se hai un e-commerce o comunque vuoi trarre profitto dalla pubblicità, dalle affiliazioni o dalla vendita di consulenze.

Se hai bisogno di un Esperto SEO a tua disposizione per abbattere i tuoi competitori, e per capire in breve tempo come migliorare traffico e posizionamento del tuo sito web, prenota adesso la tua call gratuita e fai le domande che vuoi.

Poi torna su questa utile guida.

Le introduzioni di Google per chi pensa alla SEO

Già da qualche tempo sono state portate molte novità nel mondo Google; le due più importanti da tenere in considerazione se vuoi fare SEO su WordPress sono:

  • l’introduzione di un nuovo algoritmo
  • la significativa diminuzione nel numero di parole chiave disponibili su Google Analytics (sicuramente avrai notato che, quando accedi al tuo account Analytics, la maggior parte delle visite corrispondono alla dicitura “not provided”).

Hummingbird, parole chiave ed argomenti

parole chiave per la SEO

Google ha introdotto un nuovo algoritmo, chiamato Hummingbird.

Di fatto, pochi hanno notato l’introduzione di Hummingbird prima che questa fosse ufficialmente annunciata da Google.

L’obiettivo del nuovo algoritmo è quello di fornire risultati sempre più accurati, considerando tutte le parole inserite nel campo di ricerca, piuttosto che solo una o due keyword.

Negli ultimi tempi, Google ha infatti lavorato sull’identificazione di sinonimi e sul raggruppamento dei risultati in base all’argomento trattato, piuttosto che in base alla parola chiave utilizzata.

Continuano anche gli sforzi volti a limitare e penalizzare le tecniche SEO, ormai obsolete, focalizzate su un utilizzo eccessivo di parole chiave all’interno delle pagine web.

Seppur l’utilizzo delle parole chiave continui ad essere di importanza cardinale per chi vuole fare SEO su WordPress, questo non è più sufficiente.

Google sta mandando chiari segnali che l’attenzione di web master e web writer dovrebbe essere rivolta alla creazione di contenuti di qualità che trattano argomenti originali, piuttosto che di pagine create unicamente al fine di essere ottimizzate per la keyword più promettente su Google Analytics.

Vediamo ora come fare SEO su WordPress, sulla base di queste premesse.

Per fare SEO su WordPress investi nel content marketing

Come avrai sicuramente intuito, investire nel content marketing sarà fondamentale se vuoi fare bene SEO su WordPress.

Ecco i miei consigli:

Pubblica con regolarità contenuti di qualità, utili ed approfonditi

Con l’inizio del nuovo anno, ripromettiti di abbandonare definitivamente la pubblicazione di contenuti di poco valore.

Per fare SEO su WordPress in modo efficace, evita di pubblicare articoli brevi e privi di sostanza semplicemente per “occupare” una parola chiave oppure perché è da diversi giorni che non aggiorni il tuo sito.

Piuttosto, elabora in anticipo un calendario editoriale ben strutturato. Questo ti permetterà di organizzare con tempo le risorse e creare contenuti non solo approfonditi, ma anche regolari.

Mantieni aggiornati i contenuti esistenti

Ove necessario ed appropriato, aggiorna i vecchi articoli. In questo modo, Google riceverà un segnale che il tuo sito è attivo e ben gestito (quando aggiorni una vecchia pagina o articolo assicurati di mantenere lo stesso URL).

Presta attenzione alla lunghezza dei testi

In passato, 500 era il numero minimo di parole per articolo ritenuto necessario dalla maggior parte degli esperti SEO.

Da qualche mese, molti esperti suggeriscono invece di produrre testi di almeno 1000-1500 parole (alcuni ritengono anche che, per riuscire ad apparire nella sezione in-depth di Google, sia necessario raggiungere le 2000 parole).

La stessa cosa vale per le descrizioni dei prodotti sui siti e-commerce: queste dovrebbero contare almeno 250 parole, piuttosto che essere una lista di parole chiave.

Tratta su ogni pagina un argomento distinto ed originale

Fare SEO con Yoast SEO per WordPress

 

Ho già menzionato come Google stia facendo molto lavoro al fine di identificare meglio i sinonimi e riuscire a raggruppare i risultati della pagina SERP in base all’argomento trattato, piuttosto che alla keyword usata.

Questo fa pensare che, seppur l’utilizzo delle parole chiave continui ad essere di grande importanza, l’attenzione dei web master dovrebbe essere rivolta alla creazione di contenuti anche sulla base degli argomenti trattati.

Mi spiego meglio: per fare SEO su WordPress efficacemente ed ottenere un buon posizionamento, ciascuna pagina dovrebbe trattare un argomento unico ed originale.

Ti sconsiglio, quindi, di creare varie pagine ottimizzate per diverse parole chiave ma che, effettivamente, affrontano  lo stesso argomento con taglio leggermente diverso.

Suggerisco, in ogni caso, di continuare ad usare strumenti come Yoast SEO che ti aiutano nell’utilizzo delle parole chiave su WordPress.

Usando questa funzionalità, i tuoi contenuti saranno anche più visibili.

Continua a fare guest blogging

Il guest blogging è in assoluto uno degli strumenti più potenti per promuovere il tuo sito e fare SEO su WordPress generando link in entrata di qualità.

Nel 2014, continua gli sforzi per instaurare collaborazioni con altri blogger e web master.

Come ho sottolineato in un articolo precedente, assicurati di pubblicare come guest blogger articoli di qualità pari a quelli che pubblicheresti sul tuo sito. Affinché questa strategia funzioni, non è, infatti, sufficiente pubblicare su più siti diverse versioni dello stesso contenuto.

Rendi il tuo sito mobile-friendly

In una passata infografica, Digital Buzz ha riportato che al momento ci sono oltre 1.2 miliardi di persone che utilizzano internet attraverso il proprio smartphone; questo è pari al 15% di tutto il traffico web. Inoltre, le ricerche effettuate usando telefoni cellulari rappresentano un quarto delle ricerche totali sui motori di ricerca.

E’ quindi importante più che mai avere un sito che sia facilmente accessibile via mobile.

Piuttosto che creare una versione per smartphone del tuo sito WordPress, il mio suggerimento è di utilizzare un tema responsive. Le stesse pagine (con stesso URL) saranno quindi accessibili da PC, tablet e smartphone.

Inoltre, ricordati dei tuoi utenti mobile anche quando crei e pubblichi contenuti. Assicurati che questi siano facilmente fruibili anche da chi utilizza un piccolo schermo; puoi testare questo aspetto visualizzando l’anteprima del tuo articolo e riducendo la misura della finestra del browser.

Crea un sito di facile navigazione

In un articolo passato, ho spiegato il legame tra usabilità e posizionamento. Se un sito è facile da utilizzare, gli utenti trascorreranno su di esso più tempo e visualizzeranno un numero superiore di pagine. Questi sono fattori tenuti in considerazione nell’algoritmo Google.

Come regola generale, gli esperti SEO suggeriscono di assicurarsi che ogni pagina del tuo sito sia raggiungibile con un massimo di 4 click.

Riduci il tempo di caricamento delle tue pagine

velocizzare sito WordPress

E’ stato testato che i siti veloci hanno meno abbandoni di pagina e generano più conversioni.

Usando WordPress, gli strumenti migliori per ridurre il tempo di caricamento del tuo sito sono senza dubbio WP Super Cache e MaxCDN. Il secondo strumento è particolarmente indicato se i tuoi utenti si trovano in diverse parti del mondo.

Condividi infografiche

 

Una tipologia di contenuto che sta ricevendo sempre più attenzione sono le infografiche.

Oltre a creare infografiche, un’ottima strategia per fare SEO su WordPress ed attrarre traffico e condivisioni è quella di condividere (ovviamente inserendo tutti i riferimenti necessari) le infografiche di altri siti ed arricchirle con una propria introduzione e/o commenti.

Continua ad evitare contenuti duplicati

Seppure Matt Cutts (famoso ingegnere di Google) abbia rilasciato un video in cui spiega come Google cerchi di penalizzare solamente i siti che pubblicano intenzionalmente gli stessi contenuti più volte per fare spam; è importante evitare di generare contenuti duplicati, in modo particolare, se si riportano informazioni tratte da altri siti.

Oltre a citare correttamente tutte le fonti utilizzate, consiglio di integrare sempre le informazioni riportate con i propri commenti.

Mantieni il controllo sulle pubblicità

Google non penalizzerà il tuo sito per l’inserimento di banner pubblicitari.

Tuttavia, ti consiglio di usare questi accorgimenti:

  • Evita di usare programmi pubblicitari che inseriscono link nel testo.
  • Evita di inserire pop-up che potrebbero impedire ai crawler di Google di leggere i contenuti delle tue pagine.

Indicizza il tuo sito

Affinché i tuoi contenuti appaiano sulla pagina SERP e tu possa implementare strategie per fare SEO su WordPress, le pagine del tuo sito dovranno essere indicizzate. Il processo di indicizzazione di un sito WordPress è veramente semplice; ti consiglio di leggere la mia guida “Come indicizzare un sito su Google in soli 5 passi”.

Conclusione

In questa guida ti ho fornito alcuni consigli utili per fare SEO su WordPress nel 2014. Se hai domande o suggerimenti non esitare a lasciare un commento o scrivermi cliccando sulla tab in basso a destra.
Consulenza SEO per Siti in WordPress

 

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea, il webmaster di SOS WordPress. La mia missione è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!
Andrea Di Rocco

Latest posts by Andrea Di Rocco (see all)


PROMOZIONE HOSTING WORDPRESS SITEGROUND

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
6 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *