I migliori plugin per integrare il pixel di Facebook su WordPress

I migliori plugin per integrare il pixel di Facebook su WordPress

Integrare il pixel di Facebook su WordPress costituisce uno degli strumenti per ottimizzare e misurare i risultati delle inserzioni pubblicitarie su Facebook. È possibile installare il pixel sui siti WordPress in pochi passaggi, utilizzando dei plugin molto semplici da configurare. Oggi voglio parlarti proprio di questo.

Scopri i migliori plugin per integrare il pixel di Facebook su WordPress

Il pixel di Facebook ti permette di seguire le azioni compiute dai visitatori sul tuo sito, anche quando le interazioni avvengono su diversi dispositivi. Si tratta di un frammento di codice JavaScript che deve essere installato sul tuo sito web per permetterti ti misurare e ottimizzare le tue campagne.

È possibile integrare il pixel di Facebook su siti WordPress sviluppati con WordPress.org. Questo strumento non è quindi disponibile per i siti ospitati su WordPress.com (leggi qui tutte le differenze tra le due versioni).

Come integrare il pixel di Facebook su WordPress

Il pixel di Facebook ti consente di:

  1. Misurare le conversioni su più dispositivi.
  2. Ottimizzare le pubblicazioni: attraverso l’analisi puoi assicurarti che le tue inserzioni vengano viste da chi potrebbe compiere una certa azione (microconversione), come compilare un form sul tuo sito.
  3. Creare una lista di retargeting basata sui visitatori del tuo sito: puoi includere chi visita una certa pagina, o chi acquista un certo prodotto, in modo da raggiungere chi è davvero interessato a un certo argomento, servizio o prodotto.
  4. Generare un pubblico simile (o lookalike, se usi Facebook in inglese) ai tuoi clienti.
  5. Pubblicare inserzioni dinamiche: crea delle pubblicità su Facebook basate sui prodotti che l’utente ha visitato. Ad esempio, se un utente ha cercato delle scarpe sul tuo sito, aprendo la pagina corrispondente, gli verrà mostrata una pubblicità relativa a quel modello mentre si trova su Facebook.
  6. Accedere agli Insights su chi visita il tuo sito.

Ora che abbiamo visto cosa ci permette di fare, vediamo come installare il pixel di Facebook sul tuo sito WordPress. In questo articolo assumo che tu abbia già creato il pixel di Facebook. In caso tu debba ancora farlo, puoi trovare qui i passaggi per crearlo.

Pixel Caffeine

integrare il pixel di Facebook su WordPress con Pixel Caffeine

Pixel Caffeine è un plugin gratuito sviluppato da AdEspresso, una piattaforma di ottimizzazione di campagne pubblicitarie su Facebook.

Una volta installato e attivato il plugin, clicca sul menu Pixel Caffeine che trovi sulla barra a sinistra. Poi clicca sul bottone verde Set up now per iniziare a configurarlo.

AdEspresso Pixel caffeine - configurazione

Dovrai, poi, scegliere se inserire manualmente il codice del pixel ottenuto su Facebook, oppure connettere il plugin con l’account pubblicitario che utilizzi. Quest’ultima scelta ti permetterà di utilizzare funzionalità come la creazione di audience personalizzati.

Abilita il tracking dei dati, incluso quello dell’eCommerce, se utilizzi un plugin come WooCommerce. Salva le scelte fatte.

integrare il pixel di Facebook su WordPress con AdEspresso Pixel Caffeine - pubblico personalizzato

Pixel Caffeine ti permette, inoltre, di tracciare eventi specifici, come la visita di una certa pagina o il clic su un link. In questo modo, potrai indirizzare le tue inserzioni a chi è interessato a un certo prodotto, oppure apre una pagina particolare, come quella di ringraziamento dopo un acquisto.

AdEspresso Pixel Caffeine - eventi e conversioni

Per verificare che il pixel funzioni correttamente, scarica l’estensione FB Pixel Helper per il tuo browser. Apri una pagina del sito su cui hai installato il pixel. Poi clicca sull’icona di FB Pixel Helper sulla barra degli strumenti del browser.

Se sta raccogliendo dati, l’estensione ti avviserà di aver trovato un pixel attivo.

integrare il pixel di Facebook su WordPress - FB Pixel Helper

I dati raccolti dovrebbero apparire anche su Facebook, in Gestione delle Inserzioni, dopo circa 15 minuti. Potrai vedere i dati relativi a dispositivi utilizzati, Url visitati ed eventi.

Come controllare se il pixel di Facebook funziona

Questo ti consentirà di creare un pubblico personalizzato, compost, ad esempio, da chi ha visitato una pagina specifica negli ultimi 30 giorni.

Su Pixel Caffeine potrai, anche, creare dei filtri personalizzati, basati su:

  • Attributi (lingua, dispositivo usato, sito di provenienza, accesso all’account)
  • Comportamenti sul blog (categorie, tag, post, pagine, criterio personalizzato)
  • Comportamenti sul plugin eCommerce (visualizzazione, ricerca, aggiunta al carrello, acquisto, inizio pagamento, inserimento dettagli di pagamento ecc.)

PixelYourSite

Il secondo plugin di cui vorrei parlarti si chiama PixelYourSite. A differenza di Pixel Caffeine, alcune delle funzionalità del plugin sono a pagamento.

Dopo aver installato e attivato il plugin, troverai un nuovo menu dedicato sulla barra laterale di WordPress. Aprilo per iniziare la configurazione.

PixelYourSite - configurazione pixel di Facebook

Aggiungi manualmente il pixel di Facebook nel campo dedicato. Scorrendo in basso, puoi decidere di rimuovere il pixel per amministratori, editori e simili. In questo modo non rientreranno nel pubblico che creerai con il pixel.

Cliccando sulla scheda Events potrai creare degli eventi personalizzati, legati ad esempio alla visualizzazione di contenuto oppure all’aggiunta di un prodotto al carrello.

PixelYourSite - creazione eventi

Come ho già menzionato, molte delle funzionalità di questo plugin sono a pagamento. Tra queste rientrano la configurazione di eventi dinamici  (legati a clic sui bottoni, scorrimento delle pagine o passaggio con il mouse sopra un elemento), l’integrazione con WooCommerce ed Easy Digital Downloads.

Insert Headers and Footers

Come integrare il pixel di Facebook su WordPress con il plugin Insert Headers and Footers

Il terzo plugin per integrare il pixel di Facebook su WordPress è Insert Headers and Footers. Si tratta di uno strumento che permette di aggiungere codice a intestazione e piè di pagina senza editare i file del tema di WordPress. Questa opzione è inclusa nella guida di Facebook all’integrazione del pixel su WordPress. Si tratta di una soluzione più complicata, in quanto sarai tu a dover manipolare il codice del pixel, invece di affidarti a dei plugin dedicati. La inserisco per i lettori che si vogliono cimentare a farlo.

Dopo aver installato e attivato il plugin, potrai trovarlo su WordPress sotto Impostazioni > Insert Headers and Footers. In un’altra scheda del browser, accedi a Facebook, poi a Gestione Inserzioni e Pixel. In alto a destra troverai il nome del pixel che hai creato, clicca sull’icona dell’occhio per visualizzarlo.

Il codice da copiare sarà nella sezione 1.2, come mostrato qui sotto.

Insert Headers and Footers - configurazione

Passa il mouse sul campo del codice per far apparire l’opzione per copiarlo negli appunti.

Torna alla scheda in cui hai aperto WordPress e incolla il codice nel campo Scripts in the Header. Poi salva.

Ricordati di non modificare in alcun modo il codice del pixel di Facebook.

Come ho spiegato prima, controlla che il codice sia attivo sulle pagine, utilizzando FB Pixel Helper.

Impara come sfruttare al meglio i tuoi canali social con la formazione 1 a 1!

Conclusione

Integrare il pixel di Facebook su WordPress è davvero semplice. Puoi utilizzare diversi plugin per farlo, e in questa guida te ne ho mostrati tre.

Il pixel di Facebook ti aiuta a raffinare il pubblico a cui ti rivolgi con le tue inserzioni e a mostrarle a chi ha visitato il tuo sito web senza acquistare o effettuare una conversione. Ottimizzare il pubblico ti permette di rivolgerti a chi ha effettivamente mostrato interesse per un certo argomento, oppure a chi presenta caratteristiche simili ai tuoi utenti.

Gestire i social network prende troppo del tuo tempo? Impara come gestirli in modo efficiente in questa guida.

Riassumendo, Pixel Caffeine è uno strumento totalmente gratuito, PixelYourSite presenta molte funzionalità avanzate che sono, però, a pagamento. Infine, Insert Headers and Footers è semplicissimo da usare, ma è uno strumento generico che ti permette di aggiungere codice a intestazioni e piè di pagina.

Utilizzi già gli strumenti pubblicitari di Facebook? Pensi di voler integrare il pixel di Facebook su WordPress per sfruttarne a pieno le potenzialità? Quale dei plugin che ho mostrato ti sembra essere più adatto al tuo sito? Ne conosci qualcuno che ti piace ancora di più? Non esitare a scriverci i tuoi commenti e a porre le tue domande qui sotto.

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea Di Rocco, il fondatore di SOS WP. La mia missione - insieme al mio Team - è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

SOS WP raccomanda SiteGround come migliore hosting in Italia


Acquista SiteGround tramite il nostro link e ricevi gratuitamente la nostra Assistenza Prioritaria

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *