Come ottimizzare la pagina categoria del tuo eCommerce

Immagine avatar per Andrea Di Rocco

di Andrea Di Rocco Pubblicato il 17 Febbraio, 2021

Come ottimizzare la pagina categoria del tuo eCommerce

Ottimizzare un eCommerce per la SEO a volte può essere complicato, specialmente se hai tanti prodotti ed è difficile scrivere contenuti originali e completi per ciascuno di essi. Esiste però un sistema che ti aiuterà a guadagnare posizioni lavorando sull’ottimizzazione delle pagine categoria del tuo shop online.

Le pagine categoria sono molto importanti per l’esperienza dell’utente, poiché lo aiutano ad orientarsi all’interno del tuo sito e quindi trovare il prodotto giusto per le loro esigenze.

Ma sono anche un utilissimo strumento per far salire il tuo sito nella SERP di Google. Ecco alcuni consigli su come puoi migliorare queste pagine.

A cosa serve una pagina categoria negli eCommerce

Pagina categoria eCommerce

La funzione principale di una pagina categoria degli eCommerce è quella di organizzare i prodotti in gruppi per aiutare il cliente a trovare il prodotto che cerca.

Immagina di entrare in un negozio fisico. Troverai tanti scaffali, contrassegnati da dei cartelli che indicano che tipo di prodotti si trovano in ciascuna corsia. La pagina categoria di un eCommerce ha esattamente la funzione degli scaffali.

Puoi rendere più efficaci le tue pagine categoria utilizzando un layout e un design in grado di migliorare la user experience.

Consigli per la struttura delle pagine categoria

Una pagina categoria deve essere priva di distrazioni e fornire le informazioni essenziali per permettere al cliente di acquistare compiendo meno passaggi possibili.

Gli elementi che non devono mancare sono:

  • una breve descrizione del contenuto della categoria;
  • una call to action che include un messaggio promozionale;
  • le fotografie dei prodotti organizzate in una griglia chiara e ordinata;
  • i nomi e i prezzi dei prodotti;
  • il filtro di ricerca;
  • il menu di navigazione.

Se vuoi aumentare le vendite di un prodotto in particolare, potrai aggiungerlo in una sezione in evidenza all’inizio della pagina.

SEO per le pagine categoria di un eCommerce

Consigli per ottimizzare il contenuto delle pagine categoria

Per riuscire ad ottenere delle buone posizioni su Google con le pagine categoria del tuo eCommerce, sarà necessario lavorare sui contenuti con un po’ di attenzione.

Potresti pensare di aggiungere un lungo testo, ottimizzato dal punto di vista SEO e ricco di keyword, ma forse non è la soluzione ideale.

Infatti, troppo testo potrebbe distrarre il cliente, che perderebbe di vista l’elenco dei prodotti, e la navigazione potrebbe risultare meno intuitiva.

Il testo all’interno di queste pagine è certamente importante, ma cerca di mantenerlo breve e semplice. L’efficacia di una pagina categoria, in termini di conversioni, è data principalmente dalla sua struttura.

Il giusto equilibrio tra immagini e testo ti aiuterà a guadagnare posizioni e a mantenere elevato il tasso di conversione.

Ti suggerisco, inoltre, di includere almeno un h2 nella pagina: ti aiuterà a ottimizzare il testo e a organizzare la struttura del copy.

Per quanto riguarda le keyword, concentrati su quelle che rispecchiano uno user intent di tipo transazionale, ossia le parole chiave che interessano utenti con chiare intenzioni di acquisto.

Un utilissimo strumento per trovare le keyword transazionali è SEOZoom. Nel suo tool Keyword Infinity troverai infatti suggerimenti sulle keyword di tipo informativo e transazionale. Proprio queste ultime sono le più indicate per un eCommerce.

Keyword transazionali SEOZoom

Elementi SEO fondamentali in una pagina categoria

La SEO è una disciplina complessa e ricca di sfaccettature. E per fortuna! Così possiamo sfruttare tanti altri elementi, oltre al semplice contenuto e alle keyword.

Per ottimizzare le pagine categoria del tuo eCommerce, lavora su aspetti come i link interni e i backlink che portano a queste pagine. Puoi aggiungere dei link alla pagina all’interno della descrizione dei prodotti, e i blog legati al tuo settore potrebbero concederti volentieri un backlink.

È molto importante anche ottimizzare le immagini, inserendo degli attributi alt che descrivano chiaramente il prodotto e mantenendo le dimensioni dei file più ridotte possibile (per non appesantire la pagina e allungare i tempi di caricamento) ma senza perdere qualità.

Velocità e sicurezza sono sempre fattori SEO fondamentali, specialmente per un eCommerce, quindi lavoraci come per qualsiasi altra pagina del tuo sito.  Mantieni alte le performance e attiva il certificato SSL.

Assicurati, infine, che l’usabilità da dispositivi mobili sia ottimale. Sempre più utenti usano il proprio smartphone per navigare sul web e specialmente per effettuare acquisti, quindi offri la miglior esperienza di navigazione possibile.

Conclusione

Se seguirai i miei consigli riuscirai a ottimizzare le pagine categoria del tuo eCommerce e a guadagnare posizioni nella pagina dei risultati di ricerca. Questi interventi migliorano anche le conversioni, perciò è probabile che anche le tue vendite aumenteranno.

Conosci qualche altra strategia SEO per ottimizzare le pagine categoria?

Discutiamone nei commenti!

Guide correlate:

Immagine di Andrea Di Rocco autore articoli SOS WP
Andrea Di Rocco Fondatore di SOS WP™
La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero che troverai utili le oltre 700 guide su WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Se ne hai voglia ti invito a leggere la mia storia, cliccando sul pulsante qui sotto.
6Commenti
Lascia un commento
  1. Immagine avatar per sergio
    sergio

    Buonasera,
    volevo sapere se alle categorie di un sito va inserito il dofollow o il nofollow. Ho letto vari articoli ma ancora non ho capito bene cosa fare, se vanno indicizzate o no…Grazie

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Sergio, puoi usare il dofollow per le categorie e il nofollow per i tag. In questo modo, eviterai contenuti duplicati del tipo miosito.it/categoria-1/mio-prodotto e miosito.it/tag-1/mio-prodotto, che portano effettivamente alla stessa pagina ma con due URL differenti.

  2. Immagine avatar per Luca
    Luca

    Ciao,
    quindi consigli di creare delle pagine categorie vere e proprie e non utilizzare le “pagine categoria” create automaticamente da wp/woocommerce nel caso specifico?
    Grazie.

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Luca, sì è meglio usare una pagina personalizzata. Leggi anche questa guida, può esserti utile.

  3. Immagine avatar per Daniele
    Daniele

    Ciao Andrea, io attualmente sto ancora costruendo il mio sito. Ma la mia strategia era orientata su acquisizione clienti attraverso email marketing, e successivamente orientarmi sulla Seo quando il sito crescerà.

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Daniele, ti suggeriamo di cominciare fin da subito ad applicare le regole SEO di base, poiché potrebbe essere complicato correggere gli errori in futuro. Leggi i nostri consigli SEO per WordPress e, se dovessi avere dei dubbi, non esitare a contattarci. Restiamo a disposizione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *