Cloudways: recensione del servizio pay-as-you-go

Immagine avatar per Andrea Di Rocco

di Andrea Di Rocco Aggiornato il

Hosting Cloudways recensione

Oggi vi voglio presentare un hosting molto performante e dedicato a chi cerca una soluzione più sofisticata, senza però dover spendere una fortuna.

L’hosting Cloudways per WordPress, infatti, propone degli abbonamenti mensili diversi dai soliti provider a cui siamo abituati.

Ti presento subito le qualità di questo hosting un po’ particolare, ma intanto vediamo alcune caratteristiche molto interessanti.

Con Cloudways, puoi fare affidamento su un hosting performante, sicuro e affidabile:

  • supporto 24 ore su 24 tramite live chat o ticket;
  • backup automatici;
  • monitoraggio costante dello stato dei server;
  • sistema di cache avanzato;
  • servizio CloudwaysCDN attivabile in pochi click;
  • sistema di auto riparazione in caso di crash del sito;
  • SSL e HTTPS/2;
  • protezione Malcare da bot malevoli, attacchi di forza bruta e attacchi DoS;
  • supporto MariaDB e MySQL;
  • versioni multiple di PHP (5.6, 7.x e 8.x).
Hosting Cloudways

Il supporto è sempre disponibile ad aiutarti e sono previste soluzioni premium che ti permettono di accedere a un servizio ancora più rapido ed efficiente.

I tecnici possono essere contattati anche via telefono o tramite il canale Slack privato.

Se poi dovessi avere bisogno di configurazioni personalizzate, gli esperti di Cloudways sono a disposizione per accontentare ogni tua esigenza.

Già da queste informazioni, puoi intuire che Cloudways è un hosting che punta tutto sulla personalizzazione e sull’adattamento dello spazio web alle tue esigenze.

Di conseguenza, si tratta di un servizio dedicato a chi ha già una certa esperienza in ambito hosting.

Offrendo la possibilità di gestire così tanti aspetti del proprio spazio web, non è adatto a chi cerca una soluzione “pronta all’uso”, per partire subito con il proprio sito web senza doversi preoccupare di nulla.

Se sei all’inizio e stai creando il tuo primo sito web, ti suggerisco di rivolgerti invece a Serverplan  o a SiteGround, che offrono piani già completi di tutto ciò che ti serve, così potrai concentrarti solo sulla realizzazione del tuo sito.

Ma ora vediamo meglio che cos’è Cloudways e come funziona.

Cloudways: come funziona l’hosting WordPress

Hosting WordPress Cloudways

Cloudways è un servizio di hosting basato su piattaforma cloud. Questo significa che puoi utilizzare WordPress su un server cloud a tua scelta. Le piattaforme disponibili sono:

  • Google Cloud Platform
  • Digital Ocean
  • Amazon AWS
  • Linode
  • Stack Path
  • Vultr

A seconda della piattaforma scelta, i prezzi cambiano. Ad esempio, con Digital Ocean si parte da $10 al mese, ma con AWS si parte da oltre $36.

Al momento dell’iscrizione, però, non dovrai pagare nulla. Infatti, la fatturazione avverrà solo all’inizio del mese successivo e pagherai solo quello che realmente hai utilizzato.

Ad esempio, se hai bisogno di un po’ più di banda a causa di un inaspettato picco nel traffico, potrai utilizzare il servizio e pagarlo solo il mese seguente.

Puoi utilizzare il periodo trial di 3 giorni, per cui al momento dell’iscrizione non avrai bisogno di inserire i dati della tua carta di credito.

Per iniziare ad utilizzare il tuo spazio hosting con Cloudways, dovrai installare un’applicazione, come, ad esempio, WordPress. Ma puoi utilizzare anche Drupal, Joomla, Magento, Prestashop e varie altre applicazioni.

Avvia configurazione Cloudways

Una volta scelto il servizio cloud e assegnato un nome alla tua app, al server e al progetto, avvia la configurazione. Ci vorrà qualche minuto.

configurazione server Cloudways

Cloudways hosting: performance

Quando fai affidamento su un server condiviso, naturalmente, le risorse sono distribuite con altri siti web, a volte anche molto numerosi, perciò le performance spesso non sono ottimali.

Il sistema dell’hosting Cloudways, invece, ti permette di avere CPU e RAM dedicate.

Per farti un esempio, il piano più economico prevede 1 GB di RAM, processore 1Core, 25 GB di spazio e 1 TB di banda.

I server europei sono localizzati in:

  • Germania;
  • Belgio;
  • Francia;
  • Paesi Bassi;
  • Irlanda;
  • Regno Unito.

Sono inoltre disponibili datacenter in Asia, Australia, America del Nord e America del Sud.

Potrai scegliere quello che preferisci al momento della configurazione.

Hosting Cloudways: funzionalità principali del pannello di controllo

Il pannello di controllo non è cPanel, perciò se sei abituato a questa interfaccia potresti rimanere un po’ disorientato.

Si tratta comunque di un pannello completo di tutte le funzionalità di cui potresti aver bisogno e non è difficile orientarsi e trovare ciò che si cerca.

Avviata la configurazione del server, ci vorranno pochi minuti per iniziare ad utilizzarlo.

Innanzitutto, troverai l’area di gestione delle tue credenziali, dove visualizzerai anche l’indirizzo IP e potrai utilizzare delle chiavi SSH.

Pannello di controllo Cloudways

La sezione dedicata al monitoraggio ti permette di tenere sotto controllo in tempo reale i dati relativi alla performance, come la percentuale di CPU libera ogni ora.

Avere questo tipo di informazione può essere molto utile per capire se il server che stai utilizzando è effettivamente sufficiente per gestire il tuo traffico.

Questo tipo di informazioni non sono previste, solitamente, nei piani hosting WordPress più conosciuti, perciò potrebbe essere la soluzione giusta per te se hai bisogno di dati precisi sul funzionamento del tuo server.

Monitoraggio server

La parte relativa alla sicurezza, invece, ti permette di aggiungere il tuo indirizzo IP in white list e quindi usare tranquillamente i servizi SFTP o SSH.

I servizi Elastic Email e SMTP, attivabili a parte, offrono la possibilità di inviare email transazionali (cioè quelle relative a acquisti, ordini, spedizioni, sottoscrizioni ecc.) e per la gestione in generale delle email inviate tramite la tua applicazione.

Nella parte dedicata alla gestione delle applicazioni, raggiungibile dal pulsante “www” in alto a destra, troverai innanzitutto URL e dati di accesso, ad esempio alla tua Bacheca di WordPress e ai database.

Inoltre, è qui che potrai gestire il tuo dominio e associarlo alla tua applicazione, e creare sottodomini.

Accesso applicazione Cloudways

C’è anche la possibilità di configurare un cron job, procedura richiesta talvolta da servizi come quelli per la gestione delle newsletter.

Il certificato SSL può essere installato con un clic e puoi scegliere tra quello gratuito (Let’s Encrypt) offerto dall’hosting Cloudways oppure utilizzarne un altro a tua scelta.

Altri servizi interessanti sono lo strumento di migrazione di siti WordPress, l’attivazione della CDN, lo strumento per la gestione dei DNS.

Cloudways: supporto

In qualsiasi momento, hai a disposizione diversi mezzi per contattare il supporto.

Se hai bisogno di una informazione rapida e precisa, puoi semplicemente rivolgerti a CloudwaysBot, un assistente virtuale (come il nostro AndyBot!) che ti aiuterà a configurare al meglio il tuo server.

Se però non trovi ciò che cerchi, potrai comunicare direttamente dalla chat con un operatore, che sarà pronto ad assisterti in maniera estremamente professionale.

CloudwaysBot

Come migrare il tuo sito su Cloudways

Se hai già un sito web (o più di uno) e vuoi spostarlo su Cloudways, potrai utilizzare il plugin gratuito Cloudways WordPress Migrator.

I dati di cui avrai bisogno per effettuare la migrazione sono i dati SFTP di Cloudways.

La procedura di trasferimento su Cloudways è molto semplice, non dovrai richiedere l’intervento di un tecnico specializzato.

Il database viene aggiornato in modo automatico, permettendoti di trasferire tutti i tuoi dati senza errori e senza dover applicare correzioni manuali.

Ma quanto tempo ci vuole per trasferire un sito?

Quanto tempo il mio sito rimarrà offline?

Il Migrator di Cloudways è il sistema più veloce per la migrazione di un sito web. Questo ti permetterà di tornare online in tempi brevissimi, e i tuoi affari non ne risentiranno.

E cosa succede al mio posizionamento sui motori di ricerca?

Non ci sarà alcuna conseguenza per la SEO del tuo sito. Manterrai le posizioni che ti sei già guadagnato e, anzi, probabilmente riuscirai a miglorarle perché ti stai spostando su un hosting di ottima qualità.

Anche questo è un fattore di ranking molto importante per Google!

Plugin Cloudways WordPress Migrator

A chi consiglio l’hosting Cloudways

A causa della particolarità del servizio, Cloudways non è adatto a chi ha poca esperienza o si sta cimentando per la prima volta con la creazione di un sito web.

Infatti, le funzionalità del pannello di controllo sono molto tecniche e la configurazione iniziale non è semplice se non sai ciò che stai facendo.

Se invece hai bisogno di gestire nei dettagli il tuo server e configurarlo in maniera ottimale e personalizzata, potresti trovare nell’hosting WordPress Cloudways una buona alternativa ai classici servizi di hosting condivisi.

Conclusione

Quindi, Cloudways è un hosting WordPress molto potente, performante e personalizzabile, ma devi avere già una certa esperienza per poter sfruttare tutto il suo potenziale.

Conoscevi già Cloudways?

Pensi che potrebbe essere la soluzione giusta per il tuo sito web?

Spiegaci nei commenti cosa ti è piaciuto di questo servizio.

Cloudways, cos’è e come funziona

Cloudways è un servizio hosting basato su piattaforma cloud.

Cloudways hosting, quali server cloud si possono usare?

Uno a propria scelta tra le molteplici piattaforme disponibili: Google Cloud Platform, Digital Ocean, Amazon, AWS, Linode, Stack Path, Vultr

Cloudways, come sono le performance?

Le performance sono molto buone perché ti permette di avere CPU e RAM dedicate.

Come funziona il pannello di controllo di Cloudways?

Si tratta di un pannello completo, intuitivo ed essenziale. Facile da usare anche per chi non ha molta dimestichezza con questa struttura.

Guide correlate:

Immagine di Andrea Di Rocco autore articoli SOS WP
Andrea Di Rocco Fondatore di SOS WP™
La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero che troverai utili le oltre 700 guide su WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Se ne hai voglia ti invito a leggere la mia storia, cliccando sul pulsante qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *