15 Regole per Creare un Blog di Successo

blog analytics

Creare un blog di successo è il frutto di mesi e mesi di lavoro e di impegno costante. Si tratta di un obiettivo ambizioso, che richiede una adeguata attenzione, e che non può essere approcciato con improvvisazione.

Ogni giorno, infatti, nascono migliaia di nuovi blog che puntualmente “muoiono” dopo pochi mesi per assenza di visite. Ma questo non accadrà con il tuo blog, se seguirai delle semplici ma fondamentali linee guida che dovrai portare avanti giorno dopo giorno per diventare un blogger capace e autorevole.

In questo post ti illustrerò delle regole chiave per permetterti di creare un blog di successo, che potrai seguire agevolmente evitando il rischio di incorrere in errori molto comuni all’inizio di qualsiasi attività di blogging sul web.

Vediamole insieme.

Le 15 regole per creare un blog di successo e diventare blogger famosi

 #1. La prima impressione è quella che conta

Questo vuol dire che il tuo blog, oltre a dover essere utile e fonte di ispirazione, deve anche essere graficamente accattivante. Presta grande attenzione alla scelta del tema, che deve essere legato ai contenuti che ospita il tuo sito, funzionale e facilmente navigabile. Anche se all’inizio puoi optare per un template gratuito, ti consiglio di valutare fin da subito la sua duttilità,  ovvero il suo livello di aggiornamento e di integrabilità con plugin e widget. Il template del tuo blog dovrà essere infatti in grado di garantire una piena funzionalità anche con le versioni più recenti di WordPress.

#2. Content is King

importanza dei contenuti per creare un blog di successo

I contenuti sono il motore del tuo blog. Le persone verranno e torneranno sul tuo blog se saprai fornirgli dei contenuti e delle informazioni di qualità. Sembra un suggerimento scontato, ma spesso la mancanza di attenzione verso i testi è l’errore maggiormente riscontrabile nei blog destinati a vita breve. Fai attenzione che le notizie che posti siano ben scritte, e che non siano un banale copia/incolla da altre fonti. I motori di ricerca infatti penalizzano grandemente questo atteggiamento, quasi alla stregua di uno spamming. L’originalità e l’utilità dei tuoi testi ti premieranno presto, e permetteranno al tuo spazio web di crescere nel breve e lungo periodo.

#3. Tieni ben organizzato il tuo Blog per diventare blogger di successo

WordPress ti permetterà di organizzare il tuo blog con grande efficienza. Puoi infatti utilizzare i seguenti strumenti per migliorare l’usabilità e la ricerca di contenuti sulla tua piattaforma:

  • Categorie e Tags: In questo modo permetterai ai tuoi visitatori di accedere facilmente ai contenuti che stanno cercando
  • Widget: Attraverso questi add-on potrai organizzare ulteriormente la/e sidebar del tuo blog, per renderlo più efficiente e propositivo

Hai a disposizione molte funzionalità gratuite e premium per integrare queste caratteristiche di base, come ho spiegato in questo articolo.

#4. Fai guest blogging

Il Guest Blogging è davvero un validissimo strumento per aumentare l’autorevolezza del tuo blog e incrementare le visite, dunque, una valida strategia per creare un blog di successo. Chiedi ad altri blogger (importanti) della tua nicchia di poter scrivere saltuariamente o in modo regolare dei blog post sulla loro piattaforma. Ovviamente dovrai porti in maniera professionale, ponendo grande attenzione alla efficacia dei testi, e seguendo lo stile del sito che ospiterà i tuoi articoli.

Ricordati sempre realizzare un blog di successo è possibile solo se attivi più strategie di intervento per far crescere il tuo sito web.

#5. Rispondi ai commenti

E’ fondamentale interagire con la tua audience, quindi rispondi a tutti i commenti e alle richieste di assistenza sia sui post che sulla tua fanpage di Facebook. In questo modo, stimolerai il dialogo con i tuoi utenti e tra qualche tempo si creeranno delle vere e proprie conversazioni intorno ai tuoi articoli. Inoltre i tuoi visitatori avranno la percezione di essere ascoltati e seguiti sul tuo blog, e potranno loro stessi fornirti suggerimenti e preziosi consigli per la crescita della tua piattaforma.

#6. Crea una forte presenza sui social

I social media possono veramente fare la differenza se vuoi creare un blog di successo. Grazie ad essi potrai condividere i tuoi contenuti e interagire con la tua audience in maniera immediata e davvero efficace. Inoltre avere autorevolezza sui canali social, ti porterà ad avere dei benefici in termini di SEO e quindi di ranking sui motori di ricerca. Facci caso: la viralità di determinati contenuti è provocata e trasmessa proprio da questi strumenti, in cui la comunicazione è estremamente veloce e “rimbalza” letteralmente tra numeri elevatissimi di utenti.

#7. Facilita la condivisione dei tuoi contenuti

Clean Social Media per creare un blog di successo

Inserisci dei bottoni social all’inizio e alla fine dei tuoi articoli. In questo modo i tuoi lettori avranno modo di condividere i tuoi contenuti con la propria audience, portandoti un enorme visibilità.

Vi sono strumenti semplici e davvero funzionali per inserire dei pulsanti social nel tuo sito WordPress, che permetteranno ai tuoi visitatori di condividere i tuoi post in maniera semplice ed immediata.

#8. Fai link building

Ovvero, costruisci una rete di link importante se vuoi creare un blog di successo. Ricordati di collegare il più possibile i tuoi articoli e di inserire link ad altre risorse e ad altri blog.

In questo modo stimolerai anche gli altri siti a fare lo stesso con te, fornendoti dei preziosi backlinks. Ti raccomando però di linkarti solo a siti autorevoli e validi, e di non “infarcire” i tuoi post con tanti link messi a caso. Questo comportamento infatti potrebbe risultare dannoso, e penalizzarti anziché aiutare il tuo blog a crescere.

#9. Impara le basi del SEO per sapere come diventare blogger famosi

Il SEO è fondamentale se si vuole ottenere del traffico organico gratuito. L’ottimizzazione del tuo sito è un passaggio fondamentale per riuscire ad indicizzare le tue pagine sui motori di ricerca. Con WordPress hai l’opportunità di utilizzare plugin davvero utili per realizzare fin da subito l’ottimizzazione dei tuoi contenuti, come l’affermato strumento SEO by Yoast.

#10. Rendi veloce la tua piattaforma

w3 total cache per realizzare un blog di successo

Il tempo di caricamento di un sito conta molto quando si naviga sul web. Per evitare che le persone tornino indietro perché il tuo sito è troppo lento, utilizza dei plugin come Cloudflare o W3 Total Cache. Ricordati che il tuo blog deve essere veloce nel caricamento delle pagine, soprattutto se viene visualizzato da un largo numero di utenti.

#11. Monetizza con il tuo blog

E’ fondamentale prevedere da subito un piano di monetizzazione per il tuo blog. Per chi desidera un sito solo di supporto della vendita di prodotti si potrebbe evitare di farlo, ma chi vuole guadagnare unicamente dalla propria piattaforma deve attrezzarsi per farlo da subito.

Ecco quali sono gli strumenti che potrai utilizzare per questo obiettivo:

  • AdSense: Attraverso questo programma potrai visualizzare sulle tue pagine dei banner che, se cliccati, ti portano un guadagno
  • Email Marketing: Richiedendo l’email ai tuoi lettori, in cambio di freemium, potrai inviare loro offerte mirate, anche di prodotti in affiliazione
  • Google Wallet: Puoi decidere di far pagare ai tuoi lettori i contenuti che hai sul blog
  • Una donazione: Puoi chiedere ai tuoi lettori di effettuare una donazione per tenere in vita il tuo blog, ovviamente in cambio dell’ottima informazione che offri

Vedrai che queste risorse ti saranno davvero utili.

 #12. Utilizza l’RSS Feed

Grazie al feed RSS i tuoi fedelissimi lettori potranno ricevere direttamente ogni nuovo blog post che pubblichi. Ottimizzerai quindi i tempi di visualizzazione dei tuoi contenuti, che potranno essere immediatamente condivisi e diffusi anche se i tuoi utenti non hanno avuto un preventivo accesso alla tua piattaforma.

#13. Analizza i tuoi dati

Kissmetrics info utili per creare un blog di successo

Tracciare le statistiche del tuo sito può dirti molto su quello che va bene e quello che invece devi migliorare per creare un blog di successo. I migliori strumenti per farlo e che ti raccomando caldamente sono i seguenti:

  • Google Analytics: Il tool gratuito di Google più utilizzato in assoluto
  • Kissmetrics: Uno strumento ancora più specifico per misurare le tue visite
  • CrazyEgg: Grazie ad esso saprai quali sono i “punti caldi” delle tue pagine e articoli
  • SEOmoz: Un tool di analisi incentrato sull’ottimizzazione e il SEO

Facci sapere quale preferisci tra questi!

#14. Pubblicizza il tuo blog

Utilizza le seguenti piattaforme per diffondere al massimo il tuo spazio online:

  • Facebook: Crea degli annunci targhetizzati per una determinata audience
  • Google AdWords: Crea delle campagne in base alle parole chiave

Hai già utilizzato questi strumenti?

#15. Impara dai migliori blog

Per creare un blog di successo devi necessariamente imparare da chi ce l’ha fatta prima di te. Ovvero, frequenta e osserva con attenzione i siti web che sono più autorevoli nel tuo settore di interesse, cercando di recepire le strategie che hanno portato queste piattaforme al gran successo a cui ambisci anche tu. Senza copiare ovviamente, ma per ottimizzare fin da subito le tue pagine.

Vuoi aumentare le visite al tuo blog? Ecco le tattiche migliori per incrementare le tue visualizzazioni.

Conclusione

In questo articolo abbiamo visto le regole base per creare un blog di successo. Si tratta di un obiettivo ambizioso, ma non certo impossibile se dedichi a questo progetto un impegno costante, ed una strategia efficace.

Ti ricordo che la fretta è una pessima consigliera, e che la pazienza invece è una virtù davvero apprezzabile in un blogger. Se rivolgerai al tuo blog le attenzioni che merita senza aspettarti fin da subito un successo planetario, e costruendo passo passo la sua autorevolezza, vedrai che raggiungerai nel breve termine degli ottimi risultati in termini di visibilità e indicizzazione.

Hai un blog? Hai seguito queste o altre regole per la sua creazione? Condividi con noi la tua esperienza, lasciandoci un commento nel box qui sotto.

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea, il webmaster di SOS WordPress. La mia missione è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

[PROMO LIMITATA] 50% SU HOSTING SITEGROUND + ASSISTENZA SOS WP GRATIS

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
67 commenti
  1. dice:

    Ciao Andrea,

    ti seguo da tempo perché sto organizzandomi nell’apertura di un blog. Sei molto chiaro nelle spiegazioni e quindi approfitto per ringraziarti per il tuo lavoro.
    Volevo sapere, tra le offerte a pagamento di wordpress.org, con quale mi consigli di iniziare, qual’è la differenza tra queste e se nel tempo potrò cambiare “piano tariffario” per avere ambizioni più alte.
    Il mio ragionamento è stato questo: per iniziare, visto che all’inizio ci saranno pochi contenuti, optavo per un pagamento minimo. Dal momento in cui avrò raggiunto un ragionevole numero di contenuti, posso cambiare tariffa?

    Inoltre, se ho degli appunti scritti in word che contengono immagini e formule, posso direttamente copiare e incollare sulla sezione ARTICOLO, oppure rischio che le formule non vengano lette?

    Grazie mille e buon lavoro!!!!

    Rispondi
  2. dice:

    Ciao Mi Chiamo Carmine, quante visualizzazioni si devono raggiungere per essere ad un livello discreto di visibilità per i lettori?

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Carmine,
      dipende.
      Se hai un argomento di interesse generale, ovvio che dovresti riuscire ad avere maggiore visibilità per essere concorrenziale.. se invece di ti rivolgi ad una nicchia, anche 100 visitatori al giorno possono essere un buon numero. Hai già un blog?

      Rispondi
      • dice:

        Grazie Andrea Per Aver Risposto.
        Si Ho un Blog aperto ad agosto 2015 Premetto che ho una piccola realtà che sin dal 1997 distribuisco in Esclusiva Tre Unici Prodotti Multiuso.Da un Paio di Mesi ho incrementato la pubblicazione di nuovi articoli (quasi Quotidianamente) e ho notato un notevole incremento più di 200 visualizzazioni al giorno ( Visualizzazioni di pagine: ultimo mese 5.961) Ovviamente ho pochissime disponibilità per investire in domini (ho già il Mio Sito shop) Le vendite sono in lento aumento e vedo molte visite dall’Estero circa 180 solo dagli Stati Uniti America.
        Le vendite le faccio con conto Pay-Pal e per l’estero sarei pronto con corriere SDA. So che ci sono molti strumenti per aumentare la visibilità e credimi cerco di fare il più Che Posso. Chiedere anche solo Consigli, ho notato che Gratis non si danno. Da Molti Anni Vengo a contatto contatto con esperti di informatica di ogni genere. Chi mi dice che ho il sito poco organico, chi ha voluto aprirsi un sito più bello e meglio gestito del mo non mi ha dimostrato nulla di più, anzi resto ancora io il venditore più quotato. Non Pensare che approfitto del tuo tempo per cercare le soluzioni migliori…. ho utilizzato anche Google AdWords
        con un piccolo budget di 3 €. al giorno con risultato dopo due mesi molto vicino allo zero. Non sono convinto che sia la strada giusta. Ora un Italiano che vive a Barcellona, dopo un primo tentativo di farmi spendere in gestioni informatiche le più valide, che ovviamente non conosco a quali programmi si riferisce. Così ha accettato la sfida di proporre i miei prodotti e farmi vendere il più possibile. Sta Cercando di capire come fare a ricevere le provvigioni sulle vendite effettuate dal mio sito…….. staremo a vedere, ma la trovo una strada molto in salita. Perché vedi Andrea, Le parole Chiave da utilizzare per i miei tre Prodotti sono infinite. Credo che i costi diventino eccessivi per il settore da Informare, ho la presunzione di dire per tutti i settori nessuno escluso. Forse ti Sarai annoiato a leggere la mia risposta, e non scrivo i nomi dei miei siti perché già in Passato Qualcuno mi ha accusato di approfittare di dialoghi pubblici come il tuo e tentare di farmi pubblicità gratuita. Ho già collezionato vari Forum che mi hanno Bannato!! Molto Volentieri. Seguo Molto i consigli che regalate nei Vostri Articoli, e ti ringrazio per questo. Ma Credimi Investire si fa in fretta, se si hanno i mezzi. Per il Momento Cerco di migliorarmi il più possibile e già la tua risposta di poter avere almeno 100 visualizzazioni mi fa capire che sono sulla strada buona. Ti ringrazio ancora e ti seguirò molto volentieri leggendo i tuoi articoli molto ben studiati e semplificati. A presto Carmine Zannella

        Rispondi
  3. dice:

    Ciao sono un new entry e penso sia normale avere tanta confusione in testa. Ma come devo fare per costruire praticamente un blog. Grazie.

    Rispondi
  4. dice:

    CIAO E GRAZIE DELLE INFORMAZIONI. Sono una psicologa e mi piaceva fare un blog dove parlare dei miei progetti per incrementare il lavoro, ho visto che ci sono molti blog gratuiti pensavo per iniziare di fare quelli ma ce ne sono tanti e non so cosa è meglio per me mettendo in conto che vorrei uno facile da gestire per problematiche legate alla gestione essendo profana in materia. Grazie

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Monica, ti consiglio di non optare per un blog free, perché credo sia importante legare la tua professionalità ad un sito ben fatto, e perfettamente funzionale.
      Stai tranquilla, seguendo le mie videolezioni (perfette per assoluti beginner), potrai costruire in autonomia il tuo blog, senza difficoltà. Inoltre, potresti anche avvalerti della nostra Assistenza Prioritaria, come spiegato qui. Rimango a disposizione, un saluto!

      Rispondi
    • dice:

      Ciao Francesco,
      certamente. Un blog può sicuramente aumentare il volume di traffico della tua attività commerciale, in vari modi.
      Fammi altre domande, potrò darti maggiori delucidazioni.
      Un saluto, e grazie del tuo commento!

      Rispondi
      • dice:

        Il mio dubbio è legato al fatto che i blog mi sembrano un po’ “inflazionati”, ce ne sono tantissimi. Io mi occupo di telefonia e sono un agente diretto di una delle più importanti multinazionali del settore. Non credi sia difficile che un blog, in questo settore, possa creare interesse al punto da profilare lead? Cosa ne pensi, ritieni invece sia fattibile? E, se si, quali sono gli spunti che mi puoi suggerire? Grazie

        Rispondi
        • dice:

          Ciao Francesco,
          vero che i blog sono tanti, ma non sono tanti quelli che riescono a canalizzare un certo volume di traffico.
          In ambito della telefonia vi sono molti argomenti che possono interessare gli utenti, a partire dalle recensioni e dal confronto tra le varie tariffe. Soprattutto, riuscire a rendere chiaro all’utente quale soluzione possa essere più congeniale per le sue esigenze.
          Ti consiglio di scegliere un hosting performante e sicuro come SiteGround, per permetterti di ottenere un sito bello e accattivante, in grado di incrementare decisamente il tuo business. Ti ricordo che se acquisti SiteGround attraverso il nostro link avrai diritto alla nostra assistenza prioritaria via email GRATIS, come indicato qui: https://sos-wp.it/assistenza-prioritaria/. Rimango a disposizione, un saluto!

          Rispondi
  5. dice:

    Ottimo articolo per chi come me vuole iniziare.
    Ho capito che non ci si improvvisa blogger, pena il fallimento, e soprattutto bisogna essere preparati e “professionali”, doti che si acquisiscono nel tempo.
    Personalmente sto preparando una serie di articoli prima di buttarmi nella mischia documentandomi da varie fonti.
    La domanda è se è obbligatorio chiede il consenso alla pubblicazione dei contenuti o basta citare la fonte?
    In realtà non si tratta di un copia-incolla ma parto da un articolo e lo argomento.
    Un’ultima domanda. Se uso uno pseudonimo perdo di credibilità?
    Grazie

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Gaetano, cita la fonte, ma non inserire contenuti duplicati: estrapola del testo (max 10 righe) e segnala sempre l’autore.
      Puoi usare uno pseudonimo, certamente.
      Magari in futuro, sarà bello poter rivelare qualcosa di te ai tuoi utenti, ma non l’identità dell’autore a creare valore, ma i suoi contenuti.
      Spero di esserti stato di aiuto,
      Un saluto!

      Rispondi
  6. dice:

    Articolo molto interessante, grazie dei consigli. Ho letto anche altri tuoi articoli in tema, davvero utili per me che Ho da poco un blog di cucina (www.unapigraincucina.com). Mi farebbe piacere se gli dessi un ‘ occhiata, mi sarebbe davvero utile il parere e i consigli di un esperto, soprattutto per capire se è ottimizzato in modo corretto. Al momento infatti ho il blog su wordpress.com e non posso scaricare il plugin SEO. A breve comunque migrerò su wordpress.org
    Grazie e buona giornata

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Tiziana,
      complimenti, il tuo blog mi sembra graficamente accattivante e ricco di contenuti. Ti consiglio però di migrare su wordpress.org, per poter incrementare di gran lunga le sue potenzialità.
      Questo è il video che puoi seguire per passare a wordpress.org. Ricordati che potrai con facilità importare tutti i tuoi contenuti.
      Segnalo anche che se si acquista SiteGround attraverso il nostro link di affiliazione, si avrà diritto alla nostra assistenza prioritaria gratuita via email, come indicato qui: https://sos-wp.it/assistenza-prioritaria/. Spero di esserti stato di aiuto, rimango a disposizione ;-

      Rispondi
    • dice:

      Ciao Andrea, grazie per la celere risposta, per il tuo parere e per i tuoi consigli. Ho già in previsione di passare a wordpress.com ma per ora il procedimento è ancora troppo ostico per me, studierò il tutto con attenzione e appena mi sentirò pronta lo farò.
      Buona giornata
      Tiziana

      Rispondi
  7. dice:

    Ottimo articolo, davvero interessante.
    Vogliamo migliorare il nostro sito ed implementarlo con un blog.
    Grazie per gli ottimi consigli, in questi giorni ho letto molte guide e forse ho capito qualcosa … spero !
    E’ possibile contattarvi direttamente magari per una consulenza ad oc sul nostro sito ?
    Grazie,
    Ciao,
    Giuliano

    Rispondi
  8. dice:

    buongiorno, molto interessante tutto quello che ha scritto. Mi dicono che per aprire un blog sia necessaria una partita iva e un direttore responsabile nonchè un editore. Siamo due amiche che vogliamo aprire un blog di temi legati al tempo libero e non necessariamente all’attualità, e lo aggiorneremo con attenzione ma non con periodicità fissa. Perchè mi pare che ci sia una sentenza che puntando sulla periodicità richiede nel caso un direttore responsabile iscritto all ‘ordine dei giornalisti

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Donata!
      Dunque, vi basterà inserire nel blog un Disclaimer che recita così: Questo blog non è aggiornato con periodicità fissa e pertanto non rappresenta una testata giornalistica. Non può, perciò, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001.

      Un saluto!

      Rispondi
  9. dice:

    Ciao e complimenti per l’articolo. Ho aperto da pochi giorni un mio blog gratuito e sto ancora imparando. Leggo in particolare che sono fondamentali anche i widget, con cui non ho problemi, e i plugin. Quest’ultimi tuttavia non riesco a inserirli perché non sono selezionabili. È a causa delle limitazioni di un blog gratuito di cui parlavi? Ero interessata, per esempio, a trovarne uno che non permetta di selezionare e copiare i miei testi. Grazie mille e complimenti ancora!

    Rispondi
  10. dice:

    Ciao Andrea, ti ho scritto per passare su wordpress poco fa. Ho chiuso per sbaglio la chat, ti volevo ringraziare per l’aiuto e farti un ultima domanda. Io ho adsense sul mio attuale sito. Posso trasferirlo su wordpress o chiuderlo e riaprirlo? Grazie ancora

    Rispondi
  11. dice:

    Ciao, ho aperto un blog di nicchia da 6 mesi e ho ottenuto 7000 visualizzazioni cercando di puntare molto sull’originalità dei contenuti. È un blog creativo che svela gli itinerari delle idee che prendono forma in fimo.
    Non capisco se posso ritenermi soddisfatta.
    Grazie

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Alberta,
      quale è il tuo traffico medio mensile? Penso che tu possa ritenerti soddisfatta del tuo blog, soprattutto se vedi una crescita costante dei visitatori, e se questi non abbandonano il tuo sito troppo in fretta.
      Da questi dati correlati, misurerei dunque la tua soddisfazione ;-).
      Grazie del tuo commento, continua a seguirci!

      Rispondi
      • dice:

        Grazie Andrea, nel giro di pochi mesi ho superato le 10.000 visualizzazioni. Il traffico mensile dell’ultimo mese è di 1300 circa visualizzazioni e il dato è in crescita. Grazie per i tuoi consigli.

        Rispondi
        • dice:

          Ciao Alberta,
          sono davvero contento di esserti stato di aiuto per far crescere il tuo blog.
          Continua a ad aggiornarmi, un saluto e grazie ancora!

          Rispondi
  12. dice:

    Grazie per la lista, è un ottimo spunto per iniziare a progettare…
    Da tempo vorrei aprire un blog gratuito, per condividere la mia esperienza professionale. Siccome nelle regole si invita a pensare fin da subito ad un futuro “upgrade” del sito… quale piattaforma suggerisce? Grazie

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Eva, dai una occhiata a questo post, dove elenco i migliori hosting secondo la nostra (ormai lunga..) esperienza in fatto di provider.
      Attualmente noi utilizziamo Siteground, e ci troviamo alla grande ;-).
      Grazie del tuo commento, fammi sapere per quale hosting opterai!

      Rispondi
  13. dice:

    Ciao Andrea ho intenzione di aprire un blog non gratuito .Ho tante ideee ma poca esperienza per quanto riguarda blog e indicizzazzioni e quant altro.
    In questa prima fase volevo farmi aiutare da qualcuno ma non so bene la figuara professionale precisa a cui rivolgermi.Hai una dritta da darmi?
    Grazie

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Claudia,
      puoi rivolgerti anche al nostro servizio specifico di assistenza web, scrivendo a supporto@sos-wordpress.it.
      Scrivici di cosa hai bisogno, il nostro team di assistenza potrà formulare una proposta in linea con le tue esigenze.
      Spero di averti dato la dritta che volevi,
      Un saluto!

      Rispondi
  14. dice:

    Ciao Andrea,
    ho letto attentamente il tuo aticolo e ti ringrazio per le info.
    Il mio blog vive da tre anni e da poco ne ho modificato l’aspetto.
    Che cosa ne pensi?

    Rispondi
  15. dice:

    Complimenti per l’articolo, utile per i neofiti del blog come me.
    Ho letto un commento sulla frequenza dei post..io ho talmente tante cose da scrivere che ne pubblicherei 5 al giorno ma..non vorrei strafare.. che dici?

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Silvia!

      Grazie per il commento.

      E’ ottimo se hai già tante cose da scrivere; spesso molte persone hanno il problema opposto.

      All’inizio, è una buona idea quella di popolare il blog con un buon numero di articoli, così che chi lo visita avrà già diverse cose da leggere.

      In linea generale, è però meglio pubblicare, invece di 5 guide brevi, una bella guida lunga e approfondita. Questo infatti ti aiuterà anche da un punto di vista SEO.

      Un articolo al giorno è già un ottimo ritmo!

      Buon lavoro,
      Andrea

      Rispondi
  16. dice:

    Ciao Andrea, vorrei aprir una nuova start up,trovo interessantissimi i tuoi consigli.
    Non riesco a permettermi inizialmente un sito internet, quindi opterei per un blog,che è gratuito giusto?
    Può avere la stessa forza e professionalità di un sito internet classico?

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Daniele,
      ti ho risposto via mail ;-).
      In ogni caso, un blog gratuito ha pesanti limitazioni, e non per forza un blog deve essere gratuito.
      Un saluto, e grazie per i complimenti che mi fai!

      Rispondi
  17. dice:

    Ciao Rocco, ottimi consigli, una vera “perizia”, credo che utilizzandoli con attenzione, potranno dare moltissimi risultati, io sto’ ancora “analizzando”
    non ho costruito il blog, perche’ vorrei farlo bene, anzi benissimo.Grazie per
    tutto Claudio S.

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Claudio,
      grazie mille del tuo commento, non esitare a contattarci se hai bisogno di ulteriore assistenza.
      Un saluto!

      Rispondi
    • dice:

      Ciao Babi,
      in effetti la fretta non è buona.. ti consiglio quindi di procedere con aculatezza, ma anche senza aspettare troppo tempo che nel web scorre decisamente molto veloce!
      Grazie del tuo commento, continua a seguirci.

      Rispondi
  18. dice:

    Ciao Andrea,
    grazie per i tuoi post e per il lavoro che hai fatto e fai, perché per fare il mio blog (che è al momento solo in locale), qui ho trovato molti consigli e informazioni utili.
    Sono giorni che cerco di creare una pagina nel mio blog ma non riesco a farlo, quindi mi sono decisa a scriverti.
    Vorrei organizzare gli articoli del mio blog in categorie per cui avrò 5 macro-categorie e per ciascuno di esse delle sottocategorie ( es cat1: s-cat1, s-cat2, s-cat3, …..s-catn; cat2: s-cat1, s-cat2, s-cat3, …..s-catn; cat3:s-cat1, s-cat2, s-cat3, …..s-catn; cat4: s-cat1, s-cat2, s-cat3, …..s-catn; cat5: s-cat1, s-cat2, s-cat3, …..s-catn).
    Quello che vorrei fare è dare la possibilità ai lettori di consultare gli articoli facendo una ricerca all’interno delle categorie che restituisca solo determinati articoli. Per esempio per la categorie 1 voglio leggere gli articoli che hanno la sottocategorie 3 per la cat 2 selezionare la sotto-categoria2 e così via. ( cat1: s-cat3; cat2: s-cat1; cat3: s-cat5; cat4: s-catn; cat5: s-cat4).

    Esiste un plugin che mi permetta di visualizzare questo modulo di ricerca? puoi darmi qualche consiglio su come fare a realizzarlo?
    Grazie anticipatamente e continua a lavorare anche per noi ;)
    Lucia

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Giulia,
      la risposta non è fissa, ma mi sento di dirti che almeno all’inizio, più si scrive meglio è.
      Certo, si deve anche fare in modo che i post siano interessanti e utili. Se non aggiungono niente al tuo blog, ma sono ripetitivi e poco sentiti, rischi anzi di perdere dei lettori, e dunque penalizzare la tua presenza online.
      Senza forzare, cerca di mantenere una frequenza di pubblicazione che tu possa seguire nel tempo, in linea con i tuoi contenuti e i tuoi obiettivi.
      Un saluto!

      Rispondi
  19. dice:

    Ho aperto un sito su one. Com su piattaforma WordPress non riesco a capire il mio feed rss… Loro mi hanno detto fattelo tu … Io credo che una piattaforma dovrebbe generalmente con quel che pago…

    Rispondi
  20. dice:

    Complimenti per l’articolo, chiaro e comprensibile. Ho iniziato da pochi giorni con il mio blog, e avrei una domanda riguardo al collaborare con altri blog.
    Dopo quanto tempo potrei richiedere a blog più grandi del mio (sono ancora una formichina) una richiesta di collaborazione, tramite backlink e guestblogging?
    Voglio dire, non credo che facciano collaborare il primo arrivato senza esperienza; oppure mi sbaglio?
    Per il resto credo di essere in linea con i preziosi consigli dell’articolo, a parte i social, ma sto provvedendo.

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Davide,
      ti consiglio di arricchire il tuo blog di contenuti validi.
      Quando ritieni che sia abbastanza “ricco” (ci possono volere pochi mesi, dipende da quanto impegno ci metti..) inizia a contattare blog autorevoli nella tua nicchia.
      Buona fortuna ;-)

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *