Come scoprire se un sito è fatto in WordPress con BuiltWith

Come scoprire se un sito è fatto in WordPress con BuiltWith

Ti è mai capitato di chiederti se un sito è fatto in WordPress o con un altro strumento? Quale server sta utilizzando? Quali programmi di analisi di traffico utilizza?

Avere queste informazioni in tempo reale significa apprendere immediatamente delle notizie fondamentali sulla piattaforma che stai visualizzando, e può risultarti davvero utile conoscerle.

Fortunatamente c’è un modo semplice, efficace e gratuito, per avere un profilo completo del sito che ti interessa, ovvero BuiltWith.

Si tratta di un applicazione free che ti permette di avere informazioni dettagliate sulle tecnologie che sta utilizzando un dato sito. Potrai ottenerla scaricandola come estensione in browser moderni come Chrome, Firefox e Safari e iniziare da subito a studiare tutti i siti che vuoi.

Oppure, puoi utilizzarla direttamente dal sito di BuiltWith, inserendo il nome del sito che ti interessa per ricevere tutte le info che desideri a riguardo.

Sfruttare questa risorsa è un ottimo modo per studiare la concorrenza e per scoprire quali tecnologie utilizzano i BIG nella tua nicchia.

Ma prima vediamo insieme quali sono le informazioni che questa incredibile applicazione ti fornisce nel report.

Come scoprire se un sito è fatto in WordPress con BuiltWith

BuiltWith funzionalità per scoprire se un sito è fatto in WordPress

è uno strumento utile e molto efficace, che continuo ad utilizzare spesso. Puoi anche costruire un tuo account per accedere al sito e usufruire di maggiori funzionalità, sia gratuite che premium.

Vediamo però la più immediata funzionalità che può fornirci questo strumento.

Le informazioni che può darti BuiltWith riguardo ad un sito di tuo interesse

Una volta inserito l’URL del sito di analizzare dentro BuiltWith, oppure cliccando sull’estensione nel tuo browser, vedrai tutte le informazioni salienti relative al sito in questione, tra cui le seguenti:

BuiltWith - report su hosting e server

  • Email – Ti permette di vedere quale provider di servizi email il sito utilizza per le comunicazioni con gli utenti. Nel nostro caso, puoi anche vedere che utilizziamo ZenDesk per fornire supporto ai nostri utenti.

BuiltWith - report su email

  • Informazioni sul server – Qui otterrai le informazioni sul server sul quale sta operando, che può essere Apache, IIS, Tomcat o altri.
  • Software di analisi – In questa sezione vedrai quali software di analisi dati sta utilizzando il proprietario del sito per tracciare il traffico in entrata e in uscita sul suo sito. Ad esempio, Google Analytics e Optimizely.
  • Widget utilizzati – Saprai il numero di widget che sta utilizzando il sito e quali in particolare, come vedi nell’immagine sottostante.

Vedi i widget che utilizza un sito con BuiltWith

  • Framework utilizzato – Questa informazione ti dice quale software sta attualmente gestendo il sito. Potrebbe essere ASP, ASP.net, Java, PHP o altri tipi di tecnologie. Potrai anche sapere se il sito utilizza programmi come Flash o altri. Qui puoi anche vedere che utilizziamo Enfold, di cui ti abbiamo parlato in questa recensione, per il nostro sito WordPress.
  • Content Management Systems – Vedrai quindi se un sito è fatto in WordPress, oppure utilizza un altro CMS come Joomla, o Drupal.

BuiltWith - rapporto framework e CMS usati

  • Pubblicità utilizzata – Qui avrai tutte le informazioni sull’attività pubblicitaria del sito.
  • Feed – Questa informazione ti dirà se questo sito sta sfruttando servizi di aggregazione e quale tipo di provider utilizza (RSS, ATOM e altri).
  • Informazioni sul codice – Potrai sapere se utilizza HTML, XHTML, CSS e librerie Javascript.

Scopri i trend globali

Scoprire quali strumenti utilizza un sito che segui può aiutarti a imparare molti trucchetti utilizzati dalla concorrenza e dai brand più celebri. Le lezioni che puoi apprendere non finiscono qui. Come forse avrai notato, su Built With c’è un link in alto a destra di ogni sezione.

Cliccando su View Global Trends potrai vedere quali sono gli strumenti più utilizzati a livello mondiale per ciascuna categoria.

BuiltWith - Rapporto Global trend

Cliccando sul link che si trova nella sezione Email Services, ad esempio, possiamo scoprire che il 19% dei siti analizzati utilizza le applicazioni Google.Ho anche scoperto che il 31% dei siti utilizza WordPress come Content Management System e che Yoast SEO è stato trovato nel 2% dei siti. Ovviamente, considerando la varietà di strumenti disponibili sui vari mercati, non c’è da stupirsi se la categoria “Altro” ha una bella fetta di mercato.

Sotto al grafico a torta troverai anche una tabella con gli strumenti più diffusi e, alla sua destra, una lista di elementi che puoi utilizzare come filtro.

Sono tornato a guardare il report sui widget e poi ho filtrato usando i plugin per WordPress come criterio.

Prova a indovinare quali sono i 3 plugin più popolari per WordPress… Come forse avrai già intuit al primo posto c’è l’indispensabile Yoast SEO (18%), seguito da JetPack (8%) e Visual Composer (4%), che è incluso nell’acquisto di moltissimi temi su ThemeForest.

BuiltWith - trend globali sui plugin per WordPress

Vuoi un sito che viaggia alla grande, sfruttando tutte le potenzialità offerte da WordPress? Consulta la lista dei 100 migliori plugin, selezionata da noi.

Conclusione

Come vedi, capire se un sito è fatto in WordPress e allo stesso tempo ricavare velocemente informazioni utili relative ad un sito che stai visualizzando, è davvero semplice ed immediato.

Grazie a BuiltWith, puoi conoscere la struttura delle piattaforme che ti interessano con pochi click, impiegando pochi istanti.

Utilizzi già questo strumento? Come ti sei trovato? Condividi con noi la tua esperienza, lasciandoci un commento nel box qui sotto.

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea Di Rocco, il fondatore di SOS WP. La mia missione - insieme al mio Team - è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

15 commenti
  1. dice:

    comunque credo che non tutti i siti siano visibili con builtwith perchè non sempre mi fa vedere con cosa è fatto un sito. sapete dirmi perche?

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *