Il rapporto tra posizionamento e usabilità spiegato

Immagine avatar per Andrea Di Rocco

Pubblicato da Andrea Di Rocco in

333 Visite sul post corrente.

Il rapporto tra posizionamento e usabilità

Oggi vorrei parlarti di un aspetto che spesso viene trascurato e che invece è molto importante anche per il posizionamento di un sito web. Si tratta dell’usabilità.

Lavorare sul miglioramento della user experience non è importante unicamente per rendere più piacevole e semplice la navigazione delle tue pagine. Esiste, infatti, un forte rapporto tra posizionamento e usabilità dei siti web.

Approfondiremo questo argomento anche nel gruppo Facebook TUTTO SEO, il posto giusto dove porre domande e apprendere tutte le tecniche per migliorare la visibilità del tuo sito web.

Qual è il rapporto tra posizionamento e usabilità?

Come sicuramente saprai, per determinare il posizionamento delle pagine web sulla SERP (la pagina dei risultati delle ricerche) Google utilizza un algoritmo che tiene in considerazione moltissimi fattori, tra cui parole chiave, link, dati sulle interazioni degli utenti con le pagine, ecc.

Si può dire che l’usabilità è un fattore “di secondo livello” utilizzato dai motori di ricerca per determinare la qualità dei siti.

Si può dire che migliorare l’usabilità comporta delle conseguenze che, in modo assolutamente naturale, contribuiscono al posizionamento del tuo sito.

  1. il primo è che, se un sito è facilmente utilizzabile e ricco di contenuti di qualità che sono, a loro volta, ben organizzati, gli utenti interagiranno in maniera prolungata con esso. Avrà, probabilmente, un bounce rate molto basso e ciascun utente visualizzerà diverse pagine nel corso della sua visita.
  2. Il secondo fattore che determina il rapporto tra posizionamento e usabilità è che, avendo trovato un sito di ottima qualità, le cui informazioni possono essere fruite molto facilmente, gli utenti lo vorranno condividere. Questo aumenterà il numero di link naturali in entrata.

Quindi, per esempio, se vuoi abbassare la frequenza di rimbalzo, non è sufficiente inserire link ad altre risorse del tuo sito.

Dovrai farlo in maniera tale che l’utente percepisca l’utilità  del tuo link, valorizzandolo sia da un punto di vista stilistico (per esempio, mettendolo in risalto con colori che spiccano sulla pagina e attirano l’attenzione), sia curando il testo del link e quello che lo circonda.

Questo è il principale rapporto tra posizionamento e usabilità: non è sufficiente fornire ottime informazioni.

Queste devono essere ben organizzate e facilmente fruibili affinché gli utenti investano il loro tempo nella lettura e decidano di condividerle.

Come migliorare posizionamento e usabilità del tuo sito

Ecco quindi alcuni consigli pratici su come rendere il tuo sito più facile da utilizzare, che ti potranno aiutare a sfruttare la connessione che esiste tra posizionamento e usabilità.

1) Velocità di caricamento

Un lungo tempo di caricamento equivale a maggiori abbandoni di pagina. Cerca quindi di velocizzare il tuo sito WordPress utilizzando strumenti come WP Super Cache.

Riducendo il tempo di caricamento, faciliterai anche l’indicizzazione delle tue pagine da parte dei motori di ricerca.

2) Creazione ed organizzazione dei contenuti

I tuoi contenuti dovrebbero avere determinate caratteristiche:

  • devono essere facili da leggere – usa un font chiaro e di dimensioni adeguate. Verifica che sia ben leggibile anche su dispositivi mobili;
  • devono essere ben organizzati – ti consiglio di usare sottotitoli e paragrafi-
  • usa il titolo H1 solo per il titolo dell’articolo, che viene generato automaticamente da WordPress. Inserisci poi i titoli H2 per le varie sezioni e gli H3 per le sotto-sezioni e via di seguito con H4, H5 e H5. Rispetta le gerarchie tra le intestazioni (non usare un H2 e subito dopo un H4);
  • fai un mix di testo e contenuti multimediali. Contenuti non testuali, immagini, video e audio migliorano notevolmente la user experience. Tuttavia, ricordati che i motori di ricerca non sono in grado di “leggerli” come i tuoi utenti. Usa quindi sempre l’attributo alt, e tutti gli accorgimenti per fare SEO con le immagini.

3) Pagina 404

Un altro fattore che ha un ruolo importante nel rapporto tra posizionamento e usabilità è il comportamento dei tuoi utenti quando si trovano di fronte a una pagina Errore 404, cioè un contenuto non trovato o, in altre parole, un link rotto.

Questo può capitare, ed è importante imparare a gestire la pagina errore 404 nel migliore dei modi: per esempio, impostandola in modo tale che appaia un campo di ricerca.

In questo modo, l’utente continuerà a navigare sul tuo sito cercando un’altra pagina, piuttosto che abbandonarlo.

Se dovessi incontrare delle difficoltà a gestire la tua pagina 404, puoi attivare subito l’Assistenza WordPress.

Cercheremo insieme la soluzione al tuo problema e sarà come avere un alleato al quale ricorrere in qualsiasi momento!

Sicuramente saprai come la qualità dei link sia uno dei fattori più importanti usati da Google per determinare il valore di un sito. Essi giocano un ruolo importante anche nel rapporto tra posizionamento e usabilità.

Ti consiglio di impostare il tuo file style.css in modo che i link siano ben visibili e possano essere cliccati intuitivamente (in questo modo aumenteranno le visualizzazioni di pagina per ciascuna visita).

Cerca anche di renderli descrittivi, ove possibile, includendo la parola chiave per la quale vuoi posizionare quel contenuto; questo aiuterà sia i tuoi utenti, che i motori di ricerca.

Importanza dei link per la SEO off-page

5) URL

Come per i link, ti suggerisco di utilizzare anche URL che abbiano un significato.

Anche in questo caso, URL descrittivi e contenenti le parole chiave saranno più facili da ricordare per i tuoi utenti (qualora volessero ritornare sulla tua pagina).

Questa è una vera e propria tecnica SEO che si chiama “SEO-Friendly URL”, ossia URL che siano “amici” della SEO, poiché includono informazioni importanti sia per i motori di ricerca, sia per gli utenti.

Il rapporto tra posizionamento e usabilità passa infatti anche per questa strada, oltre al semplice inserimento della keyword.

Prova ad immaginare i risultati della tua pagina SERP: selezioneresti un URL che contiene una lunghissima serie di numeri, oppure uno che corrisponde esattamente alla tua ricerca?

Proprio così, gli utenti preferiscono, e cliccano di più, gli URL descrittivi.

Perciò:

Usabilità (URL SEO-friendly) = maggior numero di clic = migliore posizionamento.

6) Posiziona i tuoi contenuti più importanti nella prima metà della pagina

Il mio ultimo suggerimento su come sfruttare la connessione tra posizionamento e usabilità è quello di mostrare i contenuti “centrali” nella prima metà della pagina.

Molto spesso, gli utenti navigano su internet per avere accesso alle informazioni velocemente: assicurati quindi che possano trovare ciò di cui hanno bisogno immediatamente.

Fare questo, faciliterà anche l’indicizzazione dei contenuti più importanti del tuo sito da parte dei motori di ricerca.

Se invece hai già apportato tutti questi accorgimenti, ma le tue pagine non raggiungono i primi posti sui motori di ricerca, richiedi una Consulenza SEO per ricevere una strategia personalizzata per il tuo sito.

Conclusione

Come hai visto in questo articolo, c’è un rapporto importante tra posizionamento e usabilità.

User experience e SEO vanno spesso di pari passo: uno dei più importanti consigli di Google è, infatti, proprio quello di creare un sito per gli utenti, piuttosto che per i motori di ricerca.

Fare questo è alla base del tuo successo sulla pagina SERP.

Il tuo sito web segue questi consigli?

Hai altri suggerimenti su come migliorare l’usabilità delle tue pagine?

Non esitare a lasciare un messaggio nella nostra community privata dedicata alla SEO.

Guide correlate:

Immagine di Andrea Di Rocco autore articoli SOS WP
Andrea Di Rocco Fondatore di SOS WP™
La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero che troverai utili le oltre 700 guide su WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Se ne hai voglia ti invito a leggere la mia storia, cliccando sul pulsante qui sotto.
2Commenti
Lascia un commento
  1. Immagine avatar per Mattia
    Mattia

    Ciao Andrea! Ti seguo da poco ma devo dire che sei subito diventato il mio punto di riferimento per WordPress. Grazie alla qualità dei tuoi Articoli miglioro giorno per giorno!

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao Mattia,
      sono felice di contribuire alla tua crescita sul web, tiemmi aggiornato 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *