Come aggiungere watermark alle immagini WordPress

aggiungere-watermark-alle-immagini-wordpress

Aggiungere watermark alle immagini WordPress potrebbe esserti utile per proteggere il copyright del tuo lavoro. Questo è vero in modo particolare se lavori come fotografo, grafico o comunque in un settore creativo. Le immagini da te realizzate sono protette da copyright e sarebbe quindi scorretto se qualcuno le utilizzasse senza aver richiesto la tua autorizzazione.

Aggiungere watermark alle immagini WordPress è spesso un buon metodo per far sì che le persone non se ne ‘approprino’ e, se lo fanno comunque, per mostrare i riferimenti all’autore dei lavori – cioè, il tuo nome e, se lo desideri, anche l’URL del tuo sito.

Come aggiungere watermark alle immagini WordPress

Ci sono diversi metodi per aggiungere watermark alle immagini WordPress:

  • si può aggiungerlo con un plugin ad-hoc, che serve unicamente ad implementare questa funzionalità,
  • si può aggiungere sfruttando le funzionalità di uno dei tanti plugin usati per aggiungere gallerie su WordPress,
  • si può aggiungere prima di caricare le immagini su WordPress, con altri strumenti.

Vediamo le varie opzioni nel dettaglio.

Plugin Image Watermark di dFactory

Questo strumento serve solo ed unicamente ad aggiungere watermark alle immagini WordPress. In questo caso, il file delle immagini non è modificato; piuttosto, il watermark viene sovrapposto al file esistente. 

Usando questo plugin potrai caricare watermark personalizzati (per esempio, con il tuo logo), determinarne la posizione sulle fotografie, vedere l’anteprima, configurare la qualità dell’immagine, eccetera.

aggiungere watermark alle immagini WordPress

Sempre con questo plugin, come misura per proteggere ulteriormente il tuo lavoro, puoi disabilitare il tasto destro del mouse (questo serve ad evitare che chi visita il tuo sito possa scaricare i file originali delle immagini con un paio di click dal mouse).

E’ importante notare che, caricata un’immagine sul web, pur disabilitando il tasto destro ed aggiungendo watermark, questa non sarà mai protetta al 100%. Se un utente vuole appropriarsi del tuo contenuto, in un modo o nell’altro sarà in grado di farlo. Questi metodi sono però degli efficaci deterrenti (inoltre, se vengono condivise su altre piattaforme immagini a cui hai aggiunto il tuo watermark, queste potrebbero aiutarti a far conoscere a nuove persone il tuo lavoro).

Torniamo a noi. Come abbiamo visto, il plugin Image Watermark è una buona soluzione, utile soprattutto se carichi molte immagini con regolarità. E’ importante notare che questo plugin ti permette di aggiungere watermark alle immagini WordPress che sono state caricate prima che tu installassi lo strumento.

Funzionalità dei plugin per visualizzare gallerie

Se vuoi aggiungere watermark alle immagini WordPress e creare con esse delle gallerie, puoi usare altri plugin che hanno entrambe le funzionalità integrate.

Tra questi, vi sono NextGEN Gallery di photocrati e Gallery di webdorado. Entrambi sono plugin validi; in generale, i plugin per creare gallerie su WordPress hanno molte funzionalità e sono piuttosto complessi. Uno strumento perfetto per un sito, potrebbe essere totalmente inadatto ad un altro. Per questo, ti consiglio di fare delle prove fino a quando troverai quello più adatto alle tue esigenze.

Attenzione però! Prima di testare qualunque plugin, assicurati di aver fatto una copia di backup integrale del tuo sito. Soprattutto con strumento complessi, c’è infatti la possibilità che si presentino errori dovuti a problemi di compatibilità.

Ti interessa conoscere altri metodi per proteggere il copyright dei tuoi contenuti su WordPress? Leggi la nostra guida!

Strumenti esterni

Ovviamente, puoi anche aggiungere watermark alle immagini WordPress modificando i file originali nella fase di post-produzione, quindi prima di caricarli sul tuo sito.

Qualunque software di image editing ti permetterà di aggiungere il watermark. Photoshop è lo strumento usato più spesso dai fotografi; se però non sei un fotografo e/o stai facendo i primi passi con strumenti di questo tipo, ti consiglio di dare un’occhiata a GIMP o Canva, una soluzione online molto valida per modificare immagini e creare grafiche online.

Conclusione

Siamo arrivati alla fine di questa guida. Spero di averti fornito idee interessanti su come e perché aggiungere watermark alle immagini WordPress. Se hai altri dubbi, come sempre lascia un commento qui sotto al post e ti risponderemo al più presto.

Alla prossima guida!

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea, il webmaster di SOS WordPress. La mia missione è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

[PROMO LIMITATA] 50% SU HOSTING SITEGROUND + ASSISTENZA SOS WP GRATIS

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *