Guide

Come creare popup su WordPress

Scopri come creare popup su WordPress. Nello specifico, come funziona OptinMonster, uno strumento estremamente utile e funzionale, oltre che flessibile e facile da usare.

come creare pop up su WordPress

Ti è mai interessato creare popup su WordPress? Hai appena lanciato la tua newsletter e vuoi che tutti gli utenti che visitano il tuo sito si iscrivano? Stai promuovendo un’offerta imperdibile a cui vuoi dare maggiore visibilità? In entrambi questi casi, così come in tanti altri, i popup sono lo strumento ideale.

Eccoti quindi un tutorial che spiega il sistema migliore per questo scopo. Ti parlerò dello strumento che anche noi utilizziamo spesso, OptinMonster, e ti illustrerò tutti i suoi vantaggi.

Infine ricorda che se dovessi avere domande o avere bisogno di un supporto professionale, puoi attivare oggi stesso la nostra Assistenza Prioritaria rapida e gratuita - inclusiva di oltre 50 video del Corso WordPress - quando acquisti uno spazio hosting su SiteGround tramite il nostro link. Migliaia di persone si sono già affidate a noi e possiamo aiutare rapidamente anche te.

Qui tutte le testimonianze

Perché creare popup su WordPress?

La risposta è semplice. Perché i popup (cioè, quelle finestre che appaiono inaspettatamente sovrapposte alla pagina web) hanno la capacità di attrarre l’attenzione dell’utente, in quanto interrompono quello che stanno facendo sul sito.

La natura stessa dei popup, intenzionalmente un po’ ‘fastidiosa’, ci insegna però a non abusarne.

I popup dovrebbero essere usati solo per attrarre l’attenzione dell’utente su ciò che può realmente essere di suo interesse. In poche parole, qualcosa che non vorrebbe perdersi.

Come creare popup su WordPress con OptinMonster

Come ho già anticipato, OptinMonster è lo strumento che uso anche per SOS WP. È uno degli strumenti che possono facilitare la sottoscrizione a una newsletter, come spiegato anche nel corso su come creare un blog di successo.

OptinMonster ha molte funzionalità. L’unica pecca è che non è gratuito. Ha un costo a partire da $9/mese. Ci sono comunque tante alternative gratuite per la creazione di popup su WordPress, ma ti consiglio di leggere prima questa guida per scoprire cosa puoi fare con il tool che ti sto per presentare.

Dashboard

Se deciderai di usare OptinMonster, effettuato il login ti troverai sulla dashboard. Qui vedrai la lista di tutti gli Optin form (cioè, i popup) che hai creato, con i principali dati statistici (visualizzazioni e conversioni), la possibilità di duplicarli ed anche cancellarli.

Creare un nuovo popup

Optin Type

Cliccando ‘Create new campaign’ dalla Dashboard, sarai portato su una schermata dove selezionare uno dei tipi di popup da creare. Scegliendo ‘Popup’, potrai creare il classico riquadro che si sovrappone alla pagina, e personalizzare il suo aspetto scegliendo tra vari colori, font, eccetera.

Se invece selezioni la tipologia di campagna Slide-in, creerai un popup che scorre dal lato dello schermo fino all’interno della pagina, mentre Fullscreen è il tipo di popup che occupa tutto lo schermo. Infine, troverai Floating bar, cioè la barra che rimane nella parte alta della pagina, e Inline, ossia il form verrà incorporato all’interno della pagina.

Scelto il tipo di popup, dovrai crearlo!

Configurazioni Optin

Cliccando i vari elementi interni al popup, potrai personalizzarne l’aspetto e le funzionalità.

Per esempio, cliccando sul campo email, potrai lavorare sulle opzioni relative all’Email Field. Quindi, il testo segnaposto da inserire nel campo, il colore del testo, il font, eccetera.

Personalizza OptinForm per creare pop up su WordPress

Funzionalità Yes/No

Questa è una funzionalità molto interessante offerta da OptinMonster. Abilitandola, gli utenti avranno la scelta di due bottoni da cliccare: uno per ‘accettare’ quanto proposto nel popup, un’altra per chiuderlo. Anche in questo caso, attivando la funzionalità sono disponibili diverse opzioni di personalizzazione.

Opzioni per il ‘Successo’

Oltre a creare popup su WordPress, con OptinMonster potrai anche gestire cosa succede quando l’utente completa l’azione suggerita nel popup. Per esempio, potrai portare l’utente su una pagina di ringraziamento, mostrare un messaggio sulla stessa pagina, chiudere il popup, eccetera.

Questa è una funzionalità non da poco, in quanto ti permette di ottimizzare e personalizzare al massimo i tuoi flussi di marketing.

Assistenza WordPress e SEO con SOS WP

Display Rules

Bene, siamo arrivati ad una funzionalità molto importante, ovvero quella che permette di gestire tutte le opzioni di visualizzazione.

Come abbiamo visto, è importante che i popup siano visualizzati al momento ed agli utenti giusti. Questo è importante per assicurarsi di mostrare offerte e risorse pertinenti agli interessi dei visitatori.

OptinMonster ha diverse opzioni per gestire la visualizzazione dei popup. Per esempio, potrai configurare il popup in modo che questo sia mostrato:

  • Dopo un determinato numero di secondi
  • Quando l’utente prova ad abbandonare la pagina
  • Dopo che l’utente ha scorso una porzione sufficientemente della pagina
  • In base al giorno e all’ora della visita sul sito

Potrai anche impostare i popup in modo che siano visualizzati solo ad utenti che visitano determinate pagine.

In questo caso, ti consiglio di usare il plugin per integrare OptinMonster con WordPress, che ti permetterà di applicare queste regole in modo veramente molto semplice (di fatto, potrai scegliere una per una le pagine su cui far apparire il popup).

Vuoi aumentare le iscrizioni alla tua newsletter? I popup sono senza dubbio molto efficaci. Ci sono però anche tante altre strategie!

Strumenti di analisi

Il bello di OptinMonster è che ti permetterà anche di analizzare la performance dei tuoi popup. Di fatto, la performance che si misura è la cosiddetta conversion rate: cioè, quanti utenti completano l’azione richiesta nel popup, rispetto a quanti lo visualizzano.

Il tutto viene mostrato su un grafico, e vengono anche elencati gli URL delle pagine su cui il popup ha avuto una performance migliore.

Split testing

Se tutto questo non bastasse, OptinMonster ti permetterà anche di creare A/B split test per i tuoi popup. Cioè, di creare due popup distinti, che saranno però utilizzati nel contesto di una stessa campagna (saranno visualizzati in modo alternato agli utenti).

Con i dati di analisi alla mano, potrai quindi individuale quale dei due popup che hai testato ha una performance migliore.

Conclusione

Come vedi, OptinMonster è uno strumento estremamente flessibile per creare popup su WordPress. In questa guida ti ho presentato le principali funzionalità, però ce ne sono tante altre da scoprire.

Hai mai pensato di creare popup su WordPress?

Hai per caso usato un altro strumento, magari gratuito, che ci vorresti consigliare?

Come sempre, aspetto il tuo commento qui sotto al post.

Alla prossima guida.

NOTA: Questa guida è stata pubblicata originariamente nel Dicembre 2016 ed è stata completamente riscritta e aggiornata per accuratezza e comprensibilità.

Registrare un dominio e uno servizio di hosting WordPress con SiteGround

Altre guide della stessa
categoria

19 COMMENTI
Commenta
  1. Gianluca

    Ciao Andrea,

    ho creato un pop up che, all’apertura della home-page, invita l’utente ad iscriversi alla newsletter. Una volta completato il processo double-optin interno al servizio di mail-marketing, lo stesso utente viene indirizzato nuovamente sul sito. A questo punto però vorrei che il pop-up in questione non venisse più visualizzato perché rischierebbe di confondere o bloccare la navigazione.

    Per il pop-up di apertura ho usato popup maker, versione free ma sono disposto anche a cambiare o a passare alla versione a pagamento se questo tipo di opzione fosse disponibile. In più, presumo, questo tipo di servizio dovrebbe essere integrato con il servizio mail-marketing che sto usando, nella fattispecie Sendinblue.

    Potrei avere un consiglio al riguardo?

    Grazie e complimenti ancora per i corsi su wordpress.

    Rispondi
  2. Antonio

    Salve,
    grazie per l’articolo è molto interessante.
    Avrei una domanda al riguardo, non c’è il rischio che questi popup blocchino la navigazione agli spider
    esattamente come bloccano l’utente? Oppure alcuni sono progettati di default per consentire la navigazione agli spider?
    Grazie

    Rispondi
      • Antonio

        Sì, il mio discorso è generale volevo capire se questi popup bloccano i contenuti anche agli spider.
        Anzi qualora fosse proprio così, potreste indicarmi plugin per popup che evitano questo bloccaggio degli spider, sempre che esistano?
        Grazie

        Rispondi
        • Team

          Ciao Antonio, no, non bloccano i contenuti per gli spider :) Il punto rimane quello di non creare pop up troppo invasivi, che bloccano i contenuti e che quindi penalizzano l’esperienza utente. Un utilizzo eccessivo di pop up può infatti penalizzare il sito nei risultati sui motori di ricerca.

          Rispondi
  3. Silvestre

    Ciao Andrea,
    vorrei creare un popup di avviso di reindirizzamento ad un sito esterno, al click di un immagine presente nei widget del mio sito.
    Come posso fare? sembra una cosa semplice, ma non riesco a trovare nessun plugin che lo faccia. :(
    Grazie mille

    Rispondi
  4. Gianni

    Ciao, ottima guida chiara e specifica come sempre. Però a me personalmente mi servirebbe un popup che appare piccolino in fondo alla pagina nel quale non servono azioni specifiche ma solo avvisi tipo: “un cliente da Milano si è iscritto 1 ora fa” , “un cliente da Roma si è scritto mezz’ora fa”…ecc… sempre diversi ma con la stessa tipologia. Non so se sono stato chiaro nell’esprimermi :)

    Rispondi
  5. luigina

    Ciao Andrea,
    voglio creare una finestra per far scaricare un documento in pdf e farmi lasciare i contatti, nome e e-mail.
    Con quale strumento gratuito posso crearla?
    Grazie mille

    Rispondi

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *