Come pulire la cache del browser

In questo post ti spiego come pulire la cache del browser. Si tratta di un’operazione di routine per chi lavora su un sito web ed è importante effettuarla in modo corretto, per non alterare i risultati dei test e i dati raccolti.

Andiamo con ordine e cerchiamo prima di capire che cos’ è la cache del browser e a cosa serve.

Ogni volta che apri una pagina web, il tuo browser salva dei dati (file e cookies), memorizzandoli su una memoria temporanea chiamata cache. Lo scopo è ridurre il tempo di caricamento delle pagine, inviando meno richieste al server le volte successive che le visiti.

Questi dati, però, a volte possono causare degli errori nella visualizzazione delle pagine. Ad esempio, un utente (oppure tu se stai effettuando dei test) può non vedere la versione più recente del tuo sito perchè il browser carica la versione che ha nella cache invece di quella aggiornata. Per questa ragione, possono mancare dei bottoni, il sito può dare errori o non funzionare correttamente, oppure non contiene i cambiamenti recenti.

Per risolvere questi problemi e assicurarti di vedere sempre la versione aggiornata di una pagina web, è importante pulire la cache del browser a intervalli regolari, oppure se incontri degli errori.

Come pulire la cache del browser

Vediamo adesso come effettuare lo svuotamento della cache per i browser più popolari tra gli utenti italiani.

Ricordati di farlo sempre prima di testare delle modifiche apportate al tuo sito WordPress, in modo di essere certo di visualizzare l’ultima versione delle pagine.

Prima di iniziare, chiudi tutte le altre finestre e schede aperte, poi avvia il browser e segui le istruzioni.

Svuotare la cache su Google Chrome

  1. Nella barra degli strumenti di Chrome, clicca sull’icona con i 3 puntini per aprire il menu a tendina.
  2. Clicca su Altri Strumenti.
  3. Poi seleziona Cancella dati di navigazione.

Come pulire la cache del browser Chrome

  1. Metti la spunta sulle caselle Cookie e altri dati di siti e plug-in e Immagini e file memorizzati nella cache.
  2. Nel menu a tendina in cima alla finestra, seleziona Tutto come intervallo temporale.
  3. Clicca su Cancella dati di navigazione per confermare.
  4. Riavvia il browser.

Cancellare cache e cookies su Firefox

  1. Fai clic sul bottone con le 3 lineette orizzontali per accedere al menu di Firefox.Come pulire la cache su Firefox
  2. Seleziona Opzioni.Svuotare la cache su Firefox
  3. Seleziona Avanzate e poi la scheda.
  4. Fai clic sul pulsante Cancella adesso che trovi nella sezione Contenuti web in cache.Svuotamento cache Firefox
  5. Riavvia il browser.

Pulizia della cache su Safari

  1. Clicca su Cronologia
  2. Seleziona Cancella cronologia e dati dei siti web.
  3. Scegli di cancellare tutti i dati di navigazione.Cancellare cache su Safari
  4. Conferma cliccando su Cancella Cronologia
  5. Riavvia il browser.

Svuotamento della cache di Microsoft Edge

  1. Per visualizzare la cronologia esplorazioni, seleziona Hub (il pulsante con le tre linee orizzontali)Pulizia cache su Edge
  2. Clicca sull’icona dell’orologio.
  3. Seleziona Cancella tutta la cronologia.
  4. Scegli i tipi di dati che vuoi rimuovere dal PC. In questo caso si tratta di Cookie e dati dei siti, Dati nella cache e file.
  5. Conferma selezionando Cancella.
  6. Riavvia il browser.

Svuotare la cache su Internet Explorer

  1. Clicca sull’icona a forma di ingranaggio.
  2. Nel menu a tendina, clicca su Sicurezza.
  3. Seleziona Cancella cronologia.Come pulire cache su Internet Explorer
  4. Riavvia il browser.

Conclusione

Oggi ti ho mostrato come pulire la cache del browser per rimuovere file temporanei e cookie. Come abbiamo visto si tratta di un’operazione semplice da eseguire, ma che va effettuata periodicamente e sempre prima di testare delle modifiche al sito.

Svuotare la cache fa già parte delle tue abitudini o è qualcosa a cui non pensi di solito? Ti sei mai accorto di non vedere la versione più recente del tuo sito?

Non esitare a lasciare un commento se vuoi farci delle domande, e se incontri delle difficoltà con le procedure che ho descritto.

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea Di Rocco, il fondatore di SOS WP. La mia missione - insieme al mio Team - è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

SOS WP raccomanda SiteGround come migliore hosting in Italia


Acquista SiteGround tramite il nostro link e ricevi gratuitamente la nostra Assistenza Prioritaria

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
2 commenti
    • dice:

      Ciao Luciano, verifica che non vi sia un conflitto in corso tra le varie risorse, disattivando i plugin e poi salvando. Facci sapere!

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *