La guida a come mettere il bottone PayPal su WordPress

hello-1-538x128

Una nostra utente (grazie Francesca!) ci ha chiesto via Facebook come mettere il bottone PayPal su WordPress. Che tu voglia vendere prodotti fisici, pacchetti di consulenza o file digitali, questa è una funzionalità utilissima, che ti permetterà di rendere il tuo sito un e-commerce, senza però doverti preoccupare di implementare una funzionalità carrello vera e propria. Infatti, PayPal si occuperà di processare la transazione e depositare il pagamento ricevuto dal cliente direttamente sul tuo conto.

Mettere il bottone PayPal su WordPress è veramente semplicissimo; non avrai bisogno di installare plugin o lavorare sui codici del tuo tema.

Hai un e-commerce? Ecco 7 errori che ti devi ben guardare dal compiere.

I passi per mettere il bottone PayPal su WordPress

Per prima cosa, dovrai avere un account PayPal; se non hai ancora aperto il tuo, puoi farlo su questa pagina.

Quindi, passa alla creazione del bottone vero e proprio. Accedi alla pagina dedicata e clicca su “Crea subito il tuo pulsante”. Sarai ridiretto su questa schermata:

mettere il bottone PayPal su WordPress

Qui potrai creare il tuo bottone, scegliendo fra divere opzioni:

– Carrello, se vuoi che gli utenti possano continuare con la selezione di altri prodotti prima di procedere al pagamento;

– Paga adesso, per portare direttamente l’utente alla pagina di pagamento;

– Donazioni, per dare la possibilità all’utente di donare una somma a scelta;

– Buoni regalo, per far sì che gli utenti possano pagare per buoni acquisti;

– Iscrizioni,  per dare la possibilità agli utenti di attivare un pagamento ricorrente.

Maggiori informazioni sulle tipologie di bottoni disponibili ed anteprime per ciascuno di essi possono essere trovate qui.

Le varie tipologie hanno ciascuna diverse opzioni di personalizzazione; in ogni caso, sono tutte opzioni flessibili che permettono di creare un sistema di pagamento non solo sicuro (in quanto supportato dal sistema PayPal) ma anche molto intuitivo per i tuoi clienti.

Inoltre, se non ti piace l’aspetto del bottone PayPal, puoi anche caricare una tua immagine personalizzata.

Quando hai finito di configurare il bottone e le opzioni di pagamento, clicca su “Crea pulsante”. Si aprirà una pagina dove è visualizzato il codice per mettere il bottone PayPal su WordPress (questo include l’indirizzo email associato al tuo account PayPal per la ricezione dei pagamenti). Sempre su questa pagina, vedrai anche un’anteprima di ciò che sarà effettivamente visibile ai tuoi utenti.

Se sei soddisfatto, non ti resta che copiare il codice ed incollarlo, usando l’Editore di Testo, sulla pagina dove vuoi inserire il bottone PayPal. Fatto questo, il tuo sito è pronto per vendere!

Conclusione

In questa guida hai imparato come mettere il bottone PayPal su WordPress: cosa ne dici? Secondo me è una soluzione veramente semplice e veloce per implementare la funzionalità e-commerce. Suggerimenti o domande? Parliamone nei commenti!

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea, il webmaster di SOS WordPress. La mia missione è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!
Andrea Di Rocco

Latest posts by Andrea Di Rocco (see all)


PROMOZIONE HOSTING WORDPRESS SITEGROUND

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
42 commenti
  1. dice:

    Salve Andrea, come si fa a reindirizzare un pulsante woocommerce direttamente alla pagina acquisto e/o direttamente alla pagina PayPal?Grazie

    Rispondi
  2. dice:

    Per poter far funzionare il pulsante di paypal è necessario avere workpress business? Io ho provato con il piano premium ma non mi completa l’operazione nella messa on-line del testo HTLM generato da paypal. grazie

    Rispondi
  3. dice:

    Salve Andrea, ottima e chiara la tua guida per inserire il bottone di Paypal. Io vorrei vendere un ebook e ho creato il mio sito con optimizepress e l’area riservata con optimize member. Dato che il layout di Paypal che scaturiva dall’integrazione con optmember non mi piaceva ho inserito il bottone paypal col codice html come tu indichi ma in optimizepress. Adesso però il problema è che non so come inviare una email automatica a chi ha acquistato con user e pwd per accedere all’area riservata. avresti indicazioni in merito? Grazie mille e complimenti

    Rispondi
  4. dice:

    Buonasera!
    Ho seguito tutta la procedura ma alla fine dopo aver dato aggiorna a wordpress con il codice html di paypal inserito, mi dava un testo, non il pulsante.

    Questo testo… e basta. Come mai? centra qualcosa il fatto che lavoro su ubuntu?

    Dimensioni
    small €15,00 EUR
    medium €25,00 EUR
    big €35,00 EUR

    Rispondi
  5. dice:

    Salve, io vorrei vendere un file pdf sul mio blog ma non ho capito una cosa..
    Ho capito che devo creare una nuova pagina con il link per il download cui indirizzare il cliente dopo il pagamento (tramite paypal) ma non ho capito come si fa :-)
    La nuova pagina non posso pubblicarla altrimenti la gente scarica il file senza pagarlo, giusto?
    Dunque dove devo inserire questa nuova pagina?
    E come si fa ad inserire il link con il pdf da scaricare nella nuova pagina?
    Grazie mille per l’aiuto, siete preziosi!

    Rispondi
      • dice:

        Grazie, ci darò un’occhiata!
        Posso chiederti un’altra cosa: nel momento in cui vendo l’infoprodotto devo fare una ricevuta, una ritenuta d’acconto da inviare all’acquirente o qualcosa del genere?
        Se sì, devo compilarla ed inviarla in formato elettronico?
        Non ho partita iva.
        Grazie ancora!

        Rispondi
        • dice:

          Ciao Sara,
          per materia fiscale, contatta un commercialista esperto di fiscalità web.
          Puoi inviare ricevuta in automatico, comunque.
          Un saluto!

          Rispondi
  6. dice:

    Ciao Andrea grazie per l’informazione. In un altro articolo vostro “Come creare un sito con area membri su WordPress ” viene consigliato di avere anche certificati SSL quindi un dominio https.
    Io vorrei creare un’area privata in cui i solo i soci, quindi chi ha pagato la quota associativa, può accedere a determinati articoli. Se io integro il pulsante Paypal automaticamente reindirizzo chi sta facendo l’acquisto su un sito con certificato SSL e solo dopo l’avvenuto pagamento ritorna sul mio sito.
    Anche in questo caso comunque consigli di avere un sito con certificato SSL ?

    Grazie vi seguo molto e vi ritengo essere blogger molto autorevoli
    Marzio

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Mauro,
      consiglio i certificati SSL a chiunque opera con transazioni di vario tipo, e comunque effettua passaggi di dati tra varie piattaforme.
      Quindi li consiglio anche perché offri una garanzia di maggiore sicurezza a tutti i tuoi utenti, con benefici effetti per tutta la tua attività.
      Grazie dei tuoi complimenti, spero vorrai continuare a seguirci, sono in arrivo tanti nuovi contenuti ;-)

      Rispondi
  7. dice:

    Ciao, è possibile inserire un pulsante paypal anche se la versione di wordpress è standard e quindi non a pagamento?
    Nel mio caso la versione wordpress è gratuita e quando inserisco il pulsante nella preview viene visualizzato ma quando confermo il post o la pagina non viene visualizzato.

    Grazie

    Rispondi
  8. dice:

    Ciao Andrea Grazie per l’articolo, avrei un dubbio su come far scaricare i miei infoprodotti agli utenti… C’è bisogno di un servizio tipo e-junkie o Amazon s3? Non si può fare diversamente? Se sì come? Grazie ancora ragazzi per le vostre guide miracolose…

    Rispondi
  9. dice:

    Ciao Andrea,

    articolo molto utile, mi rimane solo un dubbio. Io vorrei inserire il pulsante donazioni su un blog, tuttavia con questa cosa della cookie law sono nel panico. Sai se l’inserimento di tali pulsantini installa anche sul terminale dell’utente cookie di profilazione o come un semplice carrello sono ritenuti cookie tecnici?

    Un saluto, grazie!

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Claudia,
      PayPal profila gli utenti, ma è un servizio di terza parte, e come tale “dovresti” trattarlo, dichiarando il suo utilizzo nell’informativa.
      Vedremo se vi saranno modifiche o chiarimenti rispetto alla normativa da parte del Garante, di certo questo argomento presenta sempre lati complessi, o ancor peggio oscuri.
      Un saluto, e grazie del commento!

      Rispondi
      • dice:

        Ciao Andrea,

        grazie per la risposta. Purtroppo per quanto ho capito io fino a oggi, il Garante chiede il blocco preventivo anche sui cookie profilanti di terze parti, ed è questa la mia croce :(. Comunque si, è bene attendere ulteriori chiarimenti. Visto che profila, per ora non lo inserisco.

        Ciao a presto!

        Rispondi
        • dice:

          Ciao Claudia,
          diciamo che, per adesso, la normativa non ha ancora sciolto vari dubbi.
          Posteremo un articolo appena vi saranno delle delucidazioni ufficiali in merito alla stessa.
          Buon lavoro, grazie del tuo commento!

          Rispondi
  10. dice:

    ciao andrea,
    grazie per la tua praticissima guida..io avrei un problema. vorrei far scaricare a pagamento dal mio sito dei file pdf
    Ho generato il codice ma dopodichè non so come legare i file al pagamento. devo creare una nuova pagina o fare un link?

    grazie!

    Rispondi
    • dice:

      Ciao!
      puoi creare una nuova pagina a cui gli utenti sono indirizzati dopo aver effettuato il pagamento, e da lì fornire il link per scaricare il file pdf.
      Grazie a te del commento!

      Rispondi
      • dice:

        Ciao Andrea, interessante articolo sul pulsante paypal. Non ne sapevo nulla. Potresti spiegarmi come funziona il link. Cioè sono io che dopo aver ricevuto il pagamento devo mandare via mail il link a chi acquista. Sul mio sito wordpress ho scaricato un plugin e-commerce che è un pianto. La gente non comprende che il link non arriva via mail ma compare a monitor! ho anche scritto una guidina per l’acquisto, ma il plugin non è per niente user friendly. Quindi alla fine mando tutto io via e-mail dopo il pagamento. Se devo fare la stessa cosa con il pulsante paypal, ok, se non altro non devo pagare il plugin, ma solo paypal per la parte di acquisti che gli spetta di diritto.
        Quindi la mia domanda era appunto se il link arriva via mail a chi acquista o devo inviarlo io ogni volta : )
        Grazie mille. Chiara

        Rispondi
        • dice:

          Ciao Chiara!
          Quale plugin hai utilizzato in precedenza, che ti ha dato questi problemi?
          Il pulsante genera un link diretto per pagare con PayPal!
          Fammi sapere come ti trovi, un saluto!

          Rispondi
  11. dice:

    Credo non funzioni, ci ho provato giusto ieri, prima ancora di scoprire questo articolo.

    In un articolo in inglese (che adesso non saprei rintracciare) suggeriscono di non usare il codice html generato da Paypal, ma invece di usare il link “email”, creare un bottone qualsiasi (Paypal fornisce le immagini ufficiali, volendo), e usare quel link.

    Questo sistema mi funziona, tranquillamente.

    Rispondi
    • dice:

      a me funziona, richiede un conto Bussines, premendo il pulsante paga ora mi mostra la tipica pagina paypal in cui scegliere la modalità di pagamento, tramite lo stesso paypal o tramite altra carta di credito, quello che non ho chiaro è la gestione della sicurezza, anche se ho visto che la transazione avviene tramite protocollo https e direttamente dalla pagina paypal.

      Rispondi
      • dice:

        Ciao Francesco,
        esatto, in questo momento la sicurezza in cui opera Paypal è garantita anche per transazioni che partono dalla tua piattaforma.
        Un saluto!

        Rispondi
  12. dice:

    a me serve vendere un articolo. La prima parte è gratuita ma quando dice continua a leggere ti spunta il pulsante di pagamento. Se non paghi non leggi….
    come si fa?

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *