Pop Up forms: cosa sono e come si usano

Pop Up forms: cosa sono e come si usano

Sai cosa sono i pop up forms? Se navighi sul web abitualmente, forse ti sarà già capitato di imbatterti in questi elementi. Talvolta, i pop up possono risultare utili, in quanto informano l’utente di risorse gratuite od offerte; altri sono indubbiamente fastidiosi.

Oggi ti voglio spiegare cosa sono i pop up form e come possono essere utilizzati sul tuo sito WordPress. Ti presenterò inoltre due strumenti molto utili per crearli.

Cosa sono i Pop Up forms:

I Pop Up forms sono delle finestre che appaiono sulle pagine di un sito e generalmente invitano l’utente a fare una delle seguenti cose:

  • Iscriversi alla newsletter
  • Iscriversi al sito
  • Scaricare una risorsa gratuita
  • Partecipare a un questionario
  • Inviare una richiesta di supporto

…e altro ancora.

Per esempio, il sito e-commerce statunitense J.Crew, utilizza un pop up per invitare gli utenti ad iscriversi alla newsletter:esempio pop up form

Perchè i pop up forms funzionano

Semplicemente, perchè è impossibile non vedere un pop up form. Moltissimi siti riscontrano un notevole aumento nel numero di iscrizioni alla newsletter o di download quando sono utilizzati questi elementi, per la loro immediatezza e il loro look accattivante.

Lo scopo di un pop up è fornire una call to action forte. Può trattarsi di un annuncio, una offerta o un modulo di raccolta dati o pareri. Ci sono moltissimi studi sull’efficacia dei pop up, che mostrano risultati incredibili. Si parla di 1,375% più email raccolte rispetto a una barra laterale, siti passati da 10-15 a 44,000 iscritti. Ovviamente si tratta di casi eccezionali, ma sono in molti ad aver ottenuto risultati positivi.

Perché i pop up forms possono potenzialmente infastidire i tuoi utenti

La risposta è semplice: perchè li bloccano dal raggiungere il contenuto a cui sono interessati. Probabilmente, ti sarà successo di voler visitare un sito internet e di doverti iscrivere alla newsletter per poter raggiungere la pagina che desideravi visualizzare.

Attenzione alla qualità di ciò che offri e delle conversioni

Come ho descritto nei paragrafi precedenti, i pop up sono uno strumento molto efficace per aumentare il numero di iscrizioni alla tua lista. E’, tuttavia, necessario fare una considerazione importante: è possibile che gli utenti che decidono di fornire le proprie informazioni lo facciano unicamente per poter accedere al contenuto di loro interesse. Non essendo interessati a ciò a cui sono iscritti, forse decideranno di cancellare la propria iscrizione dopo qualche giorno. E’, quindi, fondamentale assicurarsi che ciò che viene offerto, per esempio la newsletter inviata o una risorsa gratuita da scaricare, sia di ottima qualità.

Come usare i pop up in modo appropriato

Per evitare di usare pop up forms che risultano essere troppo fastidiosi, ecco due strategie interessanti che ti voglio proporre:

  1. Fare apparire il pop up dopo che l’utente ha trascorso un tempo minimo sulle tue pagine oppure ne ha visualizzato un numero minimo. In questo modo ha interagito con il contenuto e puoi presumere che abbia un certo interesse e corrisponda al tuo profilo di clientela. Uno dei metodi per far apparire un pop up senza annoiare gli utenti è quella di farlo scivolare dal basso quando l’utente ha soddisfatto le condizioni citate sopra. Puoi farlo apparire ad esempio una volta che l’utente abbia raggiunto il 70-80% della pagina.
  2. Mostrare il pop up dopo che l’utente o è arrivato in fondo all’articolo. Molti visitatori decidono se iscriversi dopo aver consumato del contenuto e in questo modo chiederai loro di decidere subito dopo averlo fatto. Inoltre, non interrompi la navigazione rischiando di infastidirli. Puoi anche riuscire a convertire chi all’inizio era riluttante a lasciare i propri dati.
  3. Introdurre il pop up quando un utente manifesta l’intenzione di lasciare il sito. La terza strategia che ti ho citato rappresenta un metodo di implementazione relativamente recente. WPBeginner l’ha utilizzato e gli iscritti alla newsletter sono schizzati da 70-80 a 445-470 al giorno. Alcuni servizi, come OptinMonster, permettono di far apparire il pop up quando qualcuno sta per chiudere la scheda o abbandonare del browser. L’utente, vedendo apparire un nuovo elemento, tende a bloccarsi, aumentando le possibilità che si iscriva.
  4. Mostrare il pop up sulla homepage per dare il benvenuto agli utenti. Puoi attrarli offrendo loro qualcosa di valore in cambio della loro iscrizione. Si tratta di una tattica che però interrompe la navigazione. Ha funzionato per molti siti, ma è molto importante offrire qualcosa di valore per gli utenti al fine di evitare che abbandonino subito il sito o saltino l’iscrizione.

Potenzialmente, queste strategie potrebbero ridurre il numero di conversioni. Tuttavia, assicureranno che queste siano di maggiore qualità. Ti consiglio sempre di testare queste strategie in modo da capire cosa funziona meglio per i tuoi utenti.

Come inserire i pop up forms su WordPress

Ti ho già parlato di OptinMonster e del plugin Popups per WordPress. Per concludere questo articolo, ti presento altri 2 strumenti che potresti utilizzare per inserire i pop up sul tuo sito WordPress. Si tratta di strumenti premium, quindi a pagamento. Prima di acquistarli, consiglio quindi di valutare attentamente se i pop up sono la soluzione più adatta al tuo sito e se lo strumento scelto soddisferà le tue esigenze.

Pippity

pippity per realizzare pop up forms

Pippity è un plugin premium di crescente popolarità. Offre diverse possibilità di personalizzare i tuoi pop up forms, temi pre-impostati, integrazione con aWeber e MailChimp e altro ancora. La licenza per un sito costa $49 annuali. Se desideri provare lo strumento prima di acquistarlo, è disponibile una demo online.

Questo strumento include A/B test, temi personalizzabili, pop up visualizzabili in uscita, quando l’utente clicca o scorre in basso.

 PopUp Domination

PopUp Domination plugin per pop ups form

PopUp Domination è un altro plugin premium molto popolare. Come Pippity, offre diverse possibilità di personalizzazione ed è integrabile con aWeber, Mailchimp, iContact e altri ancora. Il costo di questo strumento parte da $9 al mese, fino ad arrivare a $29 per il piano Plus. Tutti i piani includono domini e pop up illimitati, accesso agli A/B test, pop up di uscita dal sito, analytics e supporto via chat.

Realizza il tuo successo online inserendo delle Call to Action che funzionano veramente.

Conclusione

Oggi ho introdotto i pop up forms: cosa sono, quali sono gli aspetti positivi di utilizzarli e come evitare che diventino troppo fastidiosi per i tuoi utenti. Tu cosa ne pensi? Utilizzi questi elementi? Hai riscontrato un aumento nel numero di conversioni? Ti invito a lasciare il tuo commento.

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea Di Rocco, il fondatore di SOS WP. La mia missione - insieme al mio Team - è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

SOS WP raccomanda SiteGround come migliore hosting in Italia


Acquista SiteGround tramite il nostro link e ricevi gratuitamente la nostra Assistenza Prioritaria

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
30 commenti
  1. dice:

    ciao andrea ho trovato il tuo articolo molto semplice e per me che non ho nessuna nozione in materia è stata una manna dal cielo x capire…
    ti chiedo se puoi aiutarmi, ho creato un website builder con godaddy, come dicevo x me che nel campo ho zero nozioni è stato semplicissimo e sono anche soddisfatta di ciò che ho fatto ma ora ho un dilemma..
    Non so come inserire il pop up per i cookie, ho letto che se nn ho un sito wordpress non è fattibile…come posso risolvere secondo te?

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Cristina, su un builder non credo proprio sia possibile inserire un pop up per i cookie :( Questo è uno dei motivi per cui consigliamo WordPress anche per utenti beginner! Puoi personalizzare e integrare ogni funzionalità, in modo semplice e gratuito.

      Rispondi
  2. dice:

    Ciao Andrea! Intanto grazie per l’articolo e poi ti lascio una domandona :)
    Un cliente mi chiede di inserire un popup all’apertura di una pagina dove viene richiesto di immettere la propria email per poter visualizzare la pagina; secondo te una delle due soluzioni che hai descritto nell’articolo possono fare al caso mio?

    Grazie mille
    Vanessa

    Rispondi
  3. dice:

    Ciao, ho cercato un form di contatti, ma niente. Ti volevo chiedere, per inserire un video appena si accede al sito, cosa bisogna fare? Non me ne sono mai interessato perché personalmente la trovo una cattiva scelta, ma il sito non è il mio :)

    Rispondi
  4. dice:

    Ciao Andrea!
    Prima di tutto voglio farti i miei complimenti per il vostro sito, che mi è stato utilissimo sin dalla creazione del mio blog 6 mesi fa.

    Pra ti spiego quale è il mio problema.
    Vorrei inserire nel mio blog un popup molto simile a quello che appare appena viene aperto il sito http://www.tecnoworld.it , nel quale deve essere contenuto un banner pubblicitario, delle frasi che ruotano (come nel sito esempio che ti ho dato), e una X facilmente visibilenper permettere una veloce chiusura del popup.

    Sai come potrei creare una cosa simile?
    Con quali plugin?
    Mi affido sul tuo aiuto

    Complimenti ancora per il tuo sito

    Rispondi
  5. dice:

    salve avrei bisogno di una ” dritta” a me serviebbe un plug inn che faccia apparire un pop up nella home dove dentro vorrei mettere due i magini , una se cliccata ti fa continuare nel sito e laltra ti porti ad un altro indirizzo , io ne ho trovati molti di plug ma nessuno ha questa cosa , tutti ti costringono a chiudere la finestrella usando la x in alto , grazie

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Giorgio,
      non conosco un plugin del genere, credo che avresti bisogno di una soluzione personalizzata, magari partendo da una risorsa esistente e modificandola in base alle tue esigenze.
      Si dovrebbe, insomma, lavorare un po’ sul codice.
      Grazie del tuo commento, un saluto!

      Rispondi
  6. dice:

    ciao sempre puntuale a darci buoni consigli, volevo dirti che pippity non l’ho trovato e dalla tu pagina da errore 404 grazie.

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Dario, grazie del tuo commento e della segnalazione.. penso che Pippity abbia disattivato la demo, controllerò e correggerò di conseguenza.
      Un saluto!

      Rispondi
  7. dice:

    Ciao Andrea,

    ottimo articolo. stuzzico tuttavia la tua curiosità.
    ho letto da qualche parte (ora non ricordo dove) che esistono dei software che permettono di creare un pop-up a tema, esempio:
    – io vendo un corso di cucina
    – all’interno di questo software inserisco il sito che parla di cucina (non mio), magari un portale
    – e in più inserisco tutti i riferimenti del mio pop-up

    l’utente in pratica trova la mia call to action, il mio pop-up in tutti i siti (non miei) che inserisco nel software.
    in sintesi sfrutto l’article marketing e l’indicizzazione di altri siti per far apparire la mia call to action e dirottare le persone, i lettori di articoli a tema sulla mia pagina.

    che ne pensi?
    come si chiamano in particolare questi siti?

    grazie in anticipo
    giuseppe

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Giuseppe!
      Mi dispiace, ma non ho esperienza di queste piattaforme.. fammi sapere se ne ricavi qualcuna in più.
      Un saluto!

      Rispondi
  8. dice:

    Puoi consigliarci plugin gratuiti o dai costi più contenuti?
    Penso che il pop up se ben integrato con il sito e non invasivo sia il modo migliore per convertire visitatori in iscritti, ma non deve mancare una cosa importante:
    Una grossa e chiara X.
    Se mi è chiaro come chiuderlo velocemente allora non lo trovo fastidioso e magari mi offre qualcosa di interessante. Ma io sono sul sito per la pagina sotto. Non per il pop up. E devo poterla raggiungere.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *