Guide

Come fare un backup dal cPanel

Con il termine backup (se non lo conosci) s’intende, appunto, fare una copia di dati (file, database, contenuto ecc…) in un luogo diverso dalla fonte per preservarli nel caso di eventi catastrofici come: attacchi informatici, problemi hardware, bug gravi ecc…

In questa guida scopriremo insieme come fare il backup dal cPanel perché avere una copia del proprio sito sempre aggiornata è importantissimo. 

Come fare un backup dal cpanel

In ogni caso, avere una risorsa per trovare subito le soluzioni più efficaci alle tue esigenze anche se non ti trovi in situazioni così gravi è un bel vantaggio: con la nostra Assistenza Prioritaria potrai contare su un esperto del nostro Team che ti indicherà sempre la soluzione migliore. In più è gratuita e in italiano.

Il cPanel è un pannello di controllo, molto spesso messo a disposizione dal tuo fornitore di servizi di hosting (ma non tutti l’hanno): ti permette di gestire il tuo sito attraverso un’interfaccia utente accessibile tramite il web. Questo strumento ti permette di cambiare impostazioni e di installare piattaforme come WordPress. Ora che abbiamo chiarito la terminologia, possiamo spiegarti perché è importantissimo fare i backup e come farli usando il cPanel.

Perché è necessario fare sempre un backup del proprio sito?

Molto spesso capita che se non ci va qualcosa storto, non cambiamo i nostri comportamenti e le nostre abitudini. Basta cercare con Google “importanza di fare i backup” e ci si rende subito conto che è un argomento frequente, costellato da tante storie di pentimento. È un’attività noiosa (se fatta manualmente) e che prende tempo, spesso le copie fatte non saranno mai usate, ma trovarsi nella necessità e non avere il backup del proprio sito può causare seri problemi, in alcuni casi irrisolvibili.

Nel nostro articolo su come fare il backup di un sito web WordPress con Duplicator, ti forniamo approfondimenti e vari suggerimenti su come evitare errori comuni quando effettui i backup. Perfino le società di hosting, anche le più valide e affidabili, (per esempio https://www.siteground.it/) non sono immuni da problemi alla loro infrastruttura (centri elaborazione dati ecc…). Quando ci sono questi problemi, correte il rischio di poter perdere come minimo qualche giorno di attività sul vostro sito, se non avete backup giornalieri. Vediamo insieme come fare il backup utilizzando il cPanel.

Preparazione a fare il backup dal cPanel

Fare il backup di un sito WordPress è un processo manuale che ottiene come risultato la copia del MySQL database e dei file del tuo sito. Lo stesso risultato si può ottenere attraverso processi automatici, utilizzando plugin e così via ma è opportuno conoscere anche come procedere manualmente, soprattutto per aggirare problemi causati magari dai plugin stessi.

In questa guida diamo per scontato che il tuo host ti fornisce un cPanel. Nel caso in cui non hai disponibile un cPanel, dopo aver effettuato il login all’interfaccia admin del tuo sito, guarda in giro per parole simili a File Manager e phpMyAdmin, altrimenti puoi pensare di trasferire il tuo sito su SiteGround. Se lo farai dal nostro link: https://siteground.it/go/soswp, potrai attivare la nostra Assistenza Prioritaria e ti potremo guidare in tutto il processo.

Andiamo avanti.

Prima di passare all’azione crea una cartella sul tuo computer, assegnandogli un nome che la identifica come backup del tuo sito, non dimenticare di specificare la data (Esempio: SOSWP_Backup_24_01_2018). Passa poi a creare due sottocartelle una chiamata “File sito” e l’altra “Database”.

La copia di salvataggio del database

cPanel di SiteGround

Dopo aver effettuato il login al cPanel fornito dal tuo host (nell’immagine il cPanel di SiteGround, il migliore host per WordPress), avviamo il processo di backup salvando per prima cosa il Database del nostro sito. Nella sezione “Database” del tuo cPanel, cerca l’applicazione chiamata “phpMyAdmin”, selezionala e cliccaci sopra.

Ti si aprirà una nuova finestra, nel pannello di sinistra seleziona il database del sito di cui vuoi fare il backup. Una volta selezionato il database corretto, clicca sulla sezione “Export” (in genere in alto a centro pagina). Nella sezione “Export” avrai a disposizione varie opzioni, seleziona le seguenti: “Veloce o Quick” come metodo di Export; SQL come formato, poi avvia la procedura.

Fare il backup dal cPanel di SiteGround - File e database

Dopo aver avviato la procedura di Export, si dovrebbe avviare lo scaricamento di un file con estensione “.sql”. Ed ecco che entra in gioco la prima sottocartella che abbiamo creato nella fase preparatoria: “Database”. Sposta il file appena scaricato, nella cartella “Database”.

Se tutto è filato liscio, hai completato il primo passaggio. Ben fatto!

La copia di salvataggio dei file del sito

Torniamo alla schermata principale del cPanel, naviga verso la sezione “Files”, individua “File Manager” selezionalo e cliccaci sopra. Nell’interfaccia del File Manager, cerca la cartella “public_html”. Spesso si trova bene in vista, nel caso hai difficoltà a trovarla, usa la funzionalità di ricerca. Una volta identificata la cartella “public_html” clicca una sola volta sul nome della cartella poi clicca su “Compress / Comprimi” (per avviare la compressione dei file).

Backup da cPanel - File Manager

Ti si aprirà una finestra con varie opzioni, seleziona: “Archivio .zip” poi esegui la Compressione dei file. Una volta che i file sono stati compressi, nel File Manager cerca la cartella “public_html.zip” e scaricala sul tuo computer. Una volta completato il download, sposta la cartella .zip appena scaricata nella sottocartella che abbiamo creato in precedenza: “File sito”.

Nel caso in cui il tuo host non ti fornisce un File Manager, potrai accedere tramite FTP. La parte iniziale del nostro articolo: “Come aggiungere un tema o un plugin via FTP” ti spiega tutto quello che c’è da sapere su come utilizzare un FTP per gestire il tuo sito.

Nel programma FTP da te scelto, dovrai selezionare nel pannello di sinistra la cartella di backup che abbiamo creato sul tuo pc in precedenza e aprirla in modo tale da vedere le sottocartelle. Nel pannello sulla destra seleziona la solita cartella “public_html”. Seleziona la cartella “public_html” e trascinala nel pannello di sinistra sopra la sottocartella “File sito”. In questo modo avvierai una copia dal tuo sito alla cartella sul tuo computer.

Una volta completata questa operazione, controlla la cartella di backup sul tuo pc e potrai vedere che le sottocartelle da te create ora contengono sia il database che i preziosi file del tuo sito.

Complimenti! Hai completato il backup del tuo sito. Visto? Non era poi tanto difficile né richiedeva tanto tempo. Ora avendo una copia di backup, sei protetto contro i colpi di sfortuna informatici.

Prendi un appuntamento telefonico gratuito e otterrai un preventivo personalizzato per risolvere qualsiasi esigenza tecnica.

Conclusione

Con questa guida abbiamo scoperto insieme come effettuare il backup del tuo sito utilizzando il cPanel messo a disposizione dal tuo fornitore di servizi di hosting. Abbiamo anche trattato l’importanza di fare i backup e ti abbiamo fornito materiale di approfondimento attraverso i link che troverai nell’articolo. Non farti prendere dalla pigrizia: con un backup al giorno si toglie la sfortuna di torno.

E tu, hai mai fatto un backup usando il cPanel? Hai avuto problemi? Condividi la tua esperienza nell’area commenti. Non vedo l’ora di leggerti!

Altre guide della stessa
categoria

0 COMMENTI
Commenta

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *