Come e perché installare BackupBuddy

BackupBuddy per il tuo sito WordPress

Stai già pensando di installare BackupBuddy o forse non sai ancora di cosa stiamo parlando? In entrambi i casi, ti consigliamo di continuare a leggere quest’articolo.

Prova a pensare quanti giorni o mesi hai investito nella realizzazione del tuo sito. E se improvvisamente andasse tutto perduto? Installare BackupDaddy è la soluzione ottimale per avere sempre un back up di tutto il tuo sito e dormire sonni tranquilli. Ti avvisiamo, questo non è un plugin gratuito, ma nondimeno utilissimo.

BackupBuddy: tutte le caratteristiche di questo strumento

Perché usare BackupBuddy

Basta pochissimo per fare un crash del tuo blog. Potrebbe essere causato da un problema con il server, da un attacco di hacker oppure, semplicemente, da un errore commesso lavorando sul sito.

Se utilizzi BackupBuddy sarai in grado di ripristinare tutto il tuo blog nel giro di pochi minuti. Questo strumento fa un back up di tutti i componenti del tuo sito WordPress; non solo di file e post, ma anche di tutto il database SQL, plugin, temi, script, impostazioni, widget, immagini e di qualunque altra cosa nel tuo database e directory WordPress.

Installare BackupBuddy non ti sarà utile solo nel caso di un crash del tuo sito; potrai infatti utilizzarlo anche se vuoi spostare il tuo blog su un nuovo host o URL.

Come installare BackupBuddy

Piani acquisto installare BackupBuddy

Installare BackupBuddy è semplissimo. Dovrai visitare il sito del plugin e acquistare la licenza più adatta alle tue esigenze.

Se hai un blog personale oppure gestisci un singolo sito per la tua attività, potrebbe essere perfetto per te il piano Personal, con cui avrai due licenze per un anno al prezzo di $80 (all’incirca €60).

Completato l’acquisto, inserisci i tuoi dati d’accesso per effettuare il login nell’area membri di iThemes, gli sviluppatori  del plugin. Dalla tua pagina personale, scarica il plugin in formato .zip. Dovrai poi accedere alla Bacheca del tuo sito WordPress, cliccare su Plugin > Aggiungere Nuovo e caricare il file di BackupBuddy. Attivalo e sarai pronto per cominciare a configurarlo.

Vuoi conoscere i migliori plugin per WordPress? Consulta la nostra selezione.

Configurazione e utilizzo

La funzionalità principale di BackupBuddy è appunto la programmazione di back up automatici del tuo sito. Dalla pagina di configurazione del plugin, potrai impostare con quale frequenza fare il back up, quali contenuti salvare (solo database o l’intero sito), dove archiviarli e altro ancora. Potrai salvare il back up del tuo sito su Dropbox, Amazon S3, Rackspace Cloud, su un server FTP oppure ricevere i file via email.

È consigliato di programmare un back up settimanale del database, mentre uno mensile dell’intero sito.

Se ne avrai bisogno, potrai successivamente ripristinare sia contenuti individuali che il tuo intero sito.

Se hai deciso di installare BackupBuddy potrai utilizzarlo anche per spostare il tuo sito verso un nuovo dominio, direttamente dalla tua Bacheca WordPress.

Conclusione

Usando BackupBuddy potrai dimenticarti delle preoccupazioni di perdere i tuoi contenuti.

Certo, non è un plugin gratuito ma è di ottima qualità, viene aggiornato frequentemente, gli sviluppatori offrono un ottimo servizio di supporto e sul sito troverai moltissime informazioni e tutorial utilissimi su come mettere il tuo sito in sicurezza.

Se lo utilizzi già non esitare a condividere la tua esperienza lasciando un commento; se invece hai domande su questo plugin o su qualunque altro aspetto legato a WordPress inviaci un messaggio cliccando sulla tab in basso a destra.

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea, il webmaster di SOS WordPress. La mia missione è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!
Andrea Di Rocco

Latest posts by Andrea Di Rocco (see all)


PROMOZIONE HOSTING WORDPRESS SITEGROUND

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
13 commenti
  1. dice:

    Ciao Andrea, ho seguito un tuo tutorial per creare una pagina adibita al Blog. Tutto ok, l’unica cosa che non riesco a fare e mettere il nome di chi scrive l’articolo in prima posizione. A me appare prima la data e dopo il nome. Dipende dal tema? Ti lascierei il link ma so che non ami molto i link ad altri siti. Grazie
    Marco

    Rispondi
  2. dice:

    Ciao Andrea,
    complimenti per il post, ne ho preso spunto ed è sicuramente una soluzione interessante.
    Personalmente però non ho capito il funzionamento della licenza, ho provato a chiedere ai produttori ma le loro spiegazioni non hanno chiarito i miei dubbi… :(
    Forse tu puoi aiutarmi.
    1 – Non ho capito una cosa, la licenza è annuale…ma se non viene rinnovata che succede? Il mio utilizzo del plugin diviene “illegale” o semplicemente non avrò accesso ad aggiornamento e/o updates?
    2 – Seconda cosa, più importante… non ho capito le limitazioni delle licenze.
    La licenza blogger… per 2 siti come funzionerebbe?
    L’ho visto utilizzato creando gli zip di backup, spostandoli sul server di destinazione ed usarli tramite il relativo file di import.
    Ora devo sviluppare un sito in locale anzi in più postazioni locali (siamo un team), quindi spostarlo su uno o più spazi di test e quindi in live… il tutto per una unica installazione wp. Secondo te la licenza blogger mi sarebbe inutile?
    Grazie in anticipo.

    Rispondi
  3. dice:

    ciao andrea ho una domanda. Io sono di casa con hostgator e finora ho utilizzato la funzione dal cPanel, files, backup, full backup. Non è sempre efficace allo stesso modo? fammi sapere un saluto

    Rispondi
      • dice:

        Ciao e complimenti per il lavoro fatto nel sito e per la tua attitudine.
        Ti suggerisco una guida dettagliata su duplicator. Tempo fa ho utilizzato il plugin ed è stato fantastico. Ora mi da molti errori in fase di scansione e i file generati danno più errori. Una guida con spiegazione come risolvere i diversi “warm” che genera la scansione del sito sarebbe molto utile!

        Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *