Guide

Come integrare Pinterest su WordPress

Nei prossimi paragrafi scoprirai come integrare Pinterest su WordPress al meglio. Cioè, come aggiungere i bottoni Save, quelli per seguire il tuo profilo ed anche i widget per visualizzare i tuoi pin.

Hai mai pensato di integrare Pinterest su WordPress? Se non l’hai ancora fatto, non temporeggiare oltre!

Pinterest è senza dubbio uno dei miei “social” preferiti. Definirlo social però non è corretto: secondo me, Pinterest è un bellissimo motore di ricerca, ricco di contenuti filtrati e selezionati dagli utenti.

Se non hai mai sentito parlare di Pinterest, ti consiglio di leggere questa guida su come usarlo per generare traffico.

Infine ricorda che se hai domande o hai bisogno di supporto puoi attivare immediatamente la nostra Assistenza Prioritaria rapida e gratuita - inclusiva di 32 video del Corso WordPress - quando acquisti uno spazio hosting su SiteGround (o altri hosting) tramite il nostro link. Abbiamo già aiutato migliaia di persone e possiamo aiutare rapidamente anche te.

Qui tutte le testimonianze

Integrare Pinterest su WordPress: il bottone “Save”

Come integrare Pinterest su WordPress

Il primo elemento che ti consiglio di aggiungere è il bottone “Save”. Quando un utente lo clicca, il tuo contenuto viene aggiunto alla sua bacheca e condiviso sulla homepage di Pinterest. Di fatto, funziona un po’ come una condivisione su Facebook.

Quello che però è fondamentale ricordare è che ciò che appare su Pinterest sono le immagini. Quindi, quando un utente usa il pulsante “Save” (il 3 Ottobre del 2017 Pinterest ha aggiornato il design del famoso pulsante “Pin It” e l’ha cambiato in “Save”) spinna uno dei tuoi post, di fatto aggiunge alla propria bacheca una delle immagini inserite in quell’articolo.

Oramai, la maggior parte dei plugin per inserire i pulsanti di condivisione includono anche Pinterest. Mi riferisco, per esempio, a Shareaholic e ShareThis (ne trovi altri in questa guida).

Ci sono però anche strumenti per inserire unicamente il pulsante “Pin It”. Questa soluzione potrebbe esserti utile se usi una funzionalità nativa del tuo tema per inserire i bottoni di condivisione e quello Pinterest non è incluso.

 

pinterest pin it button

Pinterest Pin It Button on Image Hover and Post

Questo plugin è altrettanto facile da configurare; in questo caso, la funzionalità principale permette di far apparire il bottone “Save” direttamente sulle immagini quando l’utente vi muove il cursore sopra.

In questo modo, chi visita il tuo sito può selezionare direttamente l’immagine da salvare.

Share Buttons by Add To Any

Uno strumento molto utile e gratuito per chi vuole condividere il proprio contenuto sui social. Supporta Pinterest e vari altri social media (Facebook, Twitter, Google+ etc.). Con Share Buttons by Add To Any potrai mostare contatori di condivisione, pulsanti dal design personalizzato e anche pulsanti dedicati alla condivisione tramite mail.

Puoi guardare i pulsanti in azione visitando il sito ufficiale del plugin.

Monarch

Monarch è un plugin a pagamento che può essere usato per vari social media. Si tratta di uno strumento molto conosciuto e apprezzato. Supporta oltre venti social media e ti fa aggiungere icone social in sei diverse posizioni. Monarch ti permette di usare pop-up automatici, usa un design responsive (compatibile con dispostivi mobili come: smartphone, tablet, laptop etc.) e puoi anche mostrare il tuo social media follow.

Essendo Monarch uno dei plugin offerto dal team di “elegant themes”, per poterlo usare bisogna sborsare come minimo 89$ all’anno, ma si ottiene accesso a tutti i temi e plugin disponibili sul sito (87 temi di altissima qualità, tra cui Divi e vari plugin).

Con questo plugin potrai mostrare il pulsante Pinterest con stile e senza problemi.

Widget e bottoni ufficiali Pinterest

Se vuoi integrare Pinterest su WordPress senza installare alcun plugin sul tuo sito, puoi provare i bottoni e widget ufficiali. Questi possono infatti essere integrati attraverso l’aggiunta di un codice da copiare ed incollare sulle tue pagine.

Per configurarli, devi navigare all’interno della sezione “Developers” di Pinterest.

Qui puoi generare cinque diversi tipi di elementi. Vediamo quali sono, uno ad uno:

  • Save button
  • Follow button
  • Board Widget
  • Profile Widget
  • Pin Widget

Save Button

Questo è il bottone “semplice” per “salvare/pinnare” i contenuti. Come abbiamo accennato Pinterest ha cambiato il pulsante “Pin It” in “Save”.

Anche in questo caso ci sono diverse opzioni: colore, forma e dimensione.

Quando hai configurato il bottone, sulla destra trovi un codice. Copialo ed incollalo nell’Editor di Testo del contenuto dove vuoi inserirlo.

Tutto qui, il pulsante apparirà automaticamente sulla pagina!

pin it button

Follow button

Il bottone “Follow” permette agli utenti di seguire il tuo profilo Pinterest direttamente dal tuo sito.

Per configurarlo correttamente, assicurati di incollare l’URL del tuo profilo Pinterest nel campo “Pinterest user URL”.

Anche in questo caso, per inserire il bottone sul tuo sito, devi copiare il codice generato automaticamente sulla pagina ed incollarlo nell’Editore di Testo.

P.S. puoi anche incollare questi codici in un widget di testo per farli apparire nella sidebar!

Board Widget

Il Board Widget ti permette di far apparire un widget contenente gli ultimi pin che hai aggiunto ad una specifica bacheca.

In questo caso puoi scegliere se creare un widget quadrato, rettangolare, dalle proporzioni allungate (per la sidebar), oppure di dimensioni personalizzate.

L’inserimento del widget funziona esattamente allo stesso modo dei bottoni: devi semplicemente copiare il codice ed incollarlo dove vuoi che appaia il widget (oppure in un widget di testo posizionato nella sidebar).

board widget

Profile Widget

Questo elemento funziona esattamente come il Board Widget. L’unica differenza è che in esso vengono visualizzati gli ultimi pin aggiunti al tuo profilo, piuttosto che quelli aggiunti ad una bacheca specifica.

Pin Widget

Concludiamo con questo widget che serve a visualizzare un singolo pin. Per configurarlo, ti basta incollare l’URL del pin e copiare il codice che viene generato.

Prendi un appuntamento telefonico gratuito e otterrai un preventivo personalizzato per risolvere qualsiasi esigenza tecnica.

Conclusione

Siamo arrivati alla fine di questa guida, in cui abbiamo visto come integrare Pinterest su WordPress. Se hai un profilo Pinterest, ti incoraggio a provare questi strumenti: ti aiuteranno ad aumentare il tuo seguito sulla piattaforma e ad arricchire il tuo sito con belle immagini, rendendolo ancora più interattivo.

Hai già usato degli strumenti per integrare Pinterest su WordPress? Se sì, quali? Ti piace Pinterest oppure preferisci altri social? Come sempre, parliamone nei commenti!

Comprare un dominio e uno spazio hosting WordPress su SiteGround

Altre guide della stessa
categoria

0 COMMENTI
Commenta

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *