Guide

Come proteggere il copyright dei contenuti su WordPress

Rendere pubblico il contento del tuo sito web potrebbe aumentare i rischi di violazione di copyright. WP-CopyProtect è un ottimo plugin che ti aiuta proprio in questo. Scopri di più.

Hai mai pensato di proteggere il copyright dei contenuti su WordPress? Proprio così: cosa penseresti se, navigando sulla rete, scoprissi che qualcuno ha copiato i tuoi articoli e li ha pubblicati sul proprio sito, senza inserire una referenza al tuo blog e spacciandosi per l'autore dei testi?

proteggere copyright contenuti su wordpress

Non c’è dubbio: rendendo i tuoi contenuti accessibili pubblicamente, assumi automaticamente il rischio che qualche malintenzionato possa appropriarsene. Tuttavia, oggi ti voglio presentare uno strumento che senza dubbio ti aiuterà a proteggere il copyright dei contenuti su WordPress.

Questo strumento è veramente facilissimo da installare e configurare (di seguito troverai tutte le istruzioni): ti consiglio, quindi, di non farti sfuggire questa occasione di proteggere il tuo duro lavoro.

Come proteggere il copyright dei contenuti su WordPress

WP-CopyProtect: un plugin provvidenziale

Come proteggere il copyright dei contenuti su WordPress

Il plugin che ti voglio presentare si chiama WP-CopyProtect ed è disponibile gratuitamente su WordPress.org.

Questo plugin ti aiuta a proteggere i contenuti, scoraggiando i malintenzionati attraverso le seguenti azioni:

  • disabilitando la selezione del testo;
  • disabilitando il tasto destro sul tuo blog;
  • facendo apparire un messaggio a tua scelta quando un utente prova ad usare il tasto destro.

Vediamo come funziona.

Prima di andare avanti, voglio ricordarti che se hai bisogno di assistenza di qualsiasi tipo sul tuo sito WordPress, puoi contattarci alla pagina Servizi.
Ti risponderemo tempestivamente, aiutandoti a risolvere ogni tuo problema.

Installazione di WP-CopyProtect

Per prima cosa, accedi alla Bacheca del tuo sito WordPress, clicca su Plugin > Aggiungi Nuovo.

Quindi, cerca WP-CopyProtect [Protect your blog posts] di Chetan Gole, installalo ed attivalo.

Dopo aver attivato il plugin, vedrai nella barra di navigazione a sinistra della tua Bacheca la voce “WP Copy Protect”.

Configurazione di WP-CopyProtect

Accedi alla pagina di configurazione del plugin. Qui vedrai diverse voci, su cui potrai lavorare per proteggere il copyright dei contenuti su WordPress.

Configurazione WP-CopyProtect per proteggere copyright

Per disabilitare il tasto destro:

Dove vedi “Disable right mouse click”, seleziona la seconda opzione se vuoi solo disabilitare il tasto destro; la terza se vuoi disabilitare il tasto destro e mostrare un messaggio a tuo piacimento.

Per disabilitare la selezione del testo:

Spunta la voce “Disable text selection”.

Per concedere permessi diversi a seconda della tipologia di utente:

In corrispondenza della voce “User Setting”, seleziona la prima voce per permettere agli amministratori di continuare ad usare il tasto destro e selezionare il testo, la seconda per permetterlo anche a tutti gli utenti che hanno effettuato il login, la terza, per applicare le modifiche a tutti gli utenti.

Infine, clicca “Save Setting” per salvare le configurazioni. Il plugin avrà effetto immediato.

Ecco un esempio in cui puoi vedere il messaggio generato dal plugin quando un utente prova a cliccare il tasto destro su un articolo del blog:

WP-CopyProtect e la SEO

Se hai paura che usare WP-CopyProtect per proteggere il copyright dei contenuti su WordPress ti penalizzi a livello di SEO, non temere. Questo plugin, infatti, è stato sviluppato usando codici PHP e javascript, e permette, in ogni caso, ai robot dei motori di ricerca di vedere i tuoi contenuti ed indicizzarli. Inoltre viene aggiornato periodicamente, mantenendo quindi la compatibilità con le ultime versioni di WordPress.

Un sito ha copiato i tuoi contenuti? Ecco come intervenire.

Conclusione

Ora che sai come installare e impostare WP-CopyProtect, non ti resta che iniziare ad usarlo sul tuo sito: una volta configurato, potrai dimenticartene e sapere di aver fatto un passo in più per proteggere il copyright dei contenuti su WordPress.

Cosa ne dici? Pensi che inizierai ad usare questo plugin?

Oppure ne conosci di migliori?

Ti invito a lasciare un commento sotto all’articolo.

Altre guide della stessa
categoria

73 COMMENTI
Commenta
  1. Segretaria Ironica

    Ciao, grazie mille della risposta. Approfitto per chiedervi un’informazione. Mi hanno copiato dei contenuti. Se disabilito i Feed RSS del mio sito, ho problemi per l’indicizzazione del sito?

    Rispondi
  2. Gianluca

    Questo plugin disattiva la funzione “copia”, ma non impedisce a qualcuno di copiare i contenuti (magari ricopiando manualmente), giusto?

    Rispondi
  3. Melissa

    Ciao Andre, purtroppo anche io con il mio blog wordpress sono stata vittima del plagio e non é. Per niente carino vedere qualcuno che vende il tuo lavoro come proprio e volevo proteggermi da questi malintenzionati. Ma… Ce un ma… Io ho un piano gratuito e credo che questo ostacoli l’inserimento del pluning da te consigliato, perché. Non riesco in nessun modo ad aggiungere altri pluning oltre a quelli che ci sono già.
    Inoltre con il nuovo aggiornamento del sito non riesco più. Ad accedere direttamente alla pagina admin in cui potevo modificare tutte le impostazioni con la tendina laterale sulla sx. Mi rimanda sempre allo stile nuovo simile alla app.
    Puoi aiutarmi anche in questo? Grazie in anticipo
    Melissa

    Rispondi
    • Team

      Ciao Melissa, Su wordpress.com, anche se compri il dominio e/o passi ad un piano Premium, NON potrai in nessun caso installare plugin, né effettuare modifiche al tema.
      Leggi questo post, per apprendere tutte le differenze tra wordpress.com e wordpress.org, la versione self hosted di WordPress che ti permette di installare plugin, widget, e di effettuare modifiche al codice: https://sos-wp.it/conosci-le-differenze-tra-wordpress-com-e-wordpress-org/.
      Noi siamo a disposizione per aiutarti in ogni passaggio, e voglio ricordarti che se attivi la nostra assistenza prioritaria, potrai ANCHE ricevere gratuitamente il nostro Video Corso per insegnarti a creare facilmente un sito web professionale con WordPress.
      Per ogni domanda il nostro staff esperto in WordPress è a disposizione, un saluto e a presto!

      Rispondi
  4. Andrea Pasquini

    Ciao hai scritto che il plug-in è aggiornato periodicamente, però questo plug in che consigli é stato aggiornato l’ultima volta 2 anni fa. Praticamente un eternità e non è neanche testato sulle ultime versioni di WordPress, sei sicuro è che aggiornato anche per la SEO?

    Rispondi
  5. Chico Bianchi

    Solo per commentare che questo (come altri plugins simili) sono facilmente bypassabili: ad esempio, con Firefox basta tenere premuto “shift” e cliccare con il pulsante destro per far apparire il menu di salvataggio immagine e scavalcare la protezione.
    Oltre, ovviamente, a poter aprire l’immagine in una nuova finestra non protetta cliccando sul relativo link nella visualizzazione del sorgente pagina.
    A mio avviso per le immagini la protezione migliore rimane quella del watermark…

    Ciauz

    Chico

    Rispondi
  6. Nicola

    Articolo interessante come sempre. Sono agli inizi con il mio blog e volevo proteggere i miei contenuti con uno di questi plug-in….però controllando diversi blog importanti o siti come il vostro, vedo che nessuno utilizza plugin simili ed è possibile selezionare e copiare il testo tranquillamente.

    Mi chiedevo la motivazione.

    Rispondi
    • Team

      Salve Nicola, ricorda che l’essere copiato penalizza – dal punto di vista dei motori di ricerca – più chi ha effettuato tale comportamento, che chi lo subisce.
      Noi compiamo frequenti scan nella rete, per verificare che altri non si appropino dei nostri contenuti, e questo ci fa sentire abbastanza sicuri.

      Rispondi
  7. Caterina Pisani

    Ciao Andrea, io ho il problema opposto a quello per cui è nato il plugin, che al momento non ho installato anche se forse dovrei. Gli articoli del mio blog sono traduzioni in italiano di riviste online in lingua straniera. Vorrei riportare alcuni degli articoli più vecchi (da due mesi andando indietro) su un altro blog di cui sono co-amministratrice, ma non so se incorro io o la proprietaria dell’altro blog in problemi di copyright. Trattandosi di traduzioni, per le quali cito anche la fonte originale in lingua, non ho possibilità di modificare il testo. Ci sono riferimenti di tipo normativo? Grazie mille

    Rispondi
Mostra più commenti

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *