Guide

Come rendere sicuro ed efficiente il tuo Blog WordPress

WordPress rappresenta una delle risorse web più utilizzate, ed i problemi legati alla sicurezza non mancano. Ecco perché in questo articolo ti insegniamo come rendere sicuro ed efficiente il tuo blog.

Vuoi rendere sicuro il tuo sito WordPress?

come ottenere un sito wordpress sicuro

A livello di stabilità la piattaforma non delude: le problematiche, invece, nascono nel momento in cui s’installano nuovi temi o plugin. Ciò non significa che devi smettere di installare plugin o temi, ma che devi semplicemente stare attento a cosa inserisci nel tuo sito.

A seguire, ti elenchiamo dunque, alcuni accorgimenti di sicurezza da adottare per garantire sempre al tuo sito web la massima sicurezza.

Come rendere sicuro un sito WordPress

1) Scegli plugin e widget affidabili

rendere sicuro un sito WordPress

In secondo luogo è altrettanto importante, per rendere sicuro un sito WordPress, selezionare widget WordPress con codice pulito: plugin o widget con codice “bacato” o malfunzionante possono rallentare il tuo blog, se non causare un crash.

Ne basta solo uno per mettere in pericolo ciò che hai creato: è come se creassi una casa lasciando una porta socchiusa attraverso la quale i ladri possono entrare facilmente. Allo stesso modo bots e hackers possono violare le difese e fare tutto ciò che vogliono.

Non scegliere mai plugin o widget poco aggiornati e che non siano mai stati testati con la nuova versione di WordPress: in genere quelli più scaricati e popolari sono anche quelli maggiormente sicuri.

Vuoi controllare lo stato e la sicurezza del tuo sito web? Il nostro team è a disposizione, contattaci subito fissando una call gratuita.

 2) Presta attenzione ai temi gratis

I temi gratis sono quelli che possono allo stesso modo creare alcuni problemi: per fortuna non tutti, ma ti indicheremo quali evitare. Quelli “buoni” sono infatti quelli offerti da siti di temi di qualità, che per motivi promozionali decidono di non applicare un prezzo.

Quelli da evitare invece si presentano con design accattivanti ed attraenti, e con la caratteristica di presentare in basso di ciascuna pagina spazio per il SEO.

Il problema principale risiede nel fatto che hanno dei codici PHP criptati, che non possono essere rimossi in quanto se li rimuovi il tuo tema cessa di funzionare. Conseguentemente, cerca di scegliere temi di qualità (come quelli che trovi su Themeforest), senza codici criptati, e preferibilmente a pagamento, specialmente se il tuo blog o sito rappresenta il tuo business.

Se poi hai un budget ancora più alto, puoi pensare di assumere un designer per avere un tema sicuro ed efficiente, oltre che unico, e che nessuno può utilizzare.

3) Quali sono gli altri passi da seguire:

sicurezza backup wordpress

Chiaramente il binomio WordPress e sicurezza non si esaurisce con i plugin e il tema, ma anche con:

  • un costante aggiornamento di plugins e widget per neutralizzare eventuali buchi;
  • un costante back-up del sito o del blog;
  • l’eliminazione dei plugin che non utilizzi;

Non dimenticare nessuno di questi passaggi, e nel caso si verificasse un problema dopo un update, risolvilo come specificato nella nostra guida dedicata.

Conclusione

Per concludere, abbiamo visto le principali tattiche da adottare rendere per sicuro un sito WordPress. Purtroppo, per quanto tu prenda accorgimenti può capitare di non essere mai al sicuro del tutto, ma almeno in questo modo puoi limitare i danni in caso di attacco da parte di hacker.

Hai altri accorgimenti per mantenere efficiente ed in sicurezza il tuo sito? Condividi con noi la tua esperienza, lasciandoci un commento nel box qui sotto.

Altre guide della stessa
categoria

2 COMMENTI
Commenta

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *