Come risolvere l’errore “Maximum Execution Time Exceeded” su WordPress

Ti è capitato di vedere il messaggio Fatal Error: Maximum execution time exceeded su WordPress? Questo errore indica che lo script PHP che stai eseguendo sta impiegando più del tempo massimo per completare l’operazione. Per questa ragione è stato bloccato da WordPress. In questa guida ti spiegherò più in dettaglio l’origine dell’errore e come risolvere il problema.

Cosa genera l’errore “Maximum Execution Time Exceeded”

Il codice di WordPress è principalmente scritto usando il linguaggio di programmazione chiamato PHP. Impostare un limite temporale per il tempo di esecuzione di uno script PHP serve a proteggere i server da possibili abusi. Mentre alcuni servizi di hosting impostano questo limite a un livello piuttosto alto, altri possono presentarne uno molto più basso.

Per questo il tempo massimo di esecuzione di uno script dipende dal servizio di hosting utilizzato. Può capitarti di vedere questo errore mentre provi ad aggiornare un tema o un plugin. Se l’esecuzione dello script in questione impiega più del tempo limite per venire completata, riceverai un messaggio di errore che dice “Maximum Execution Time Exceeded”, ovvero è stato ecceduto il tempo massimo di esecuzione.

Se utilizzi un servizio di hosting condiviso e stai cercando di installare o aggiornare un plugin programmato male, impiegare troppo tempo per eseguirlo può incidere sulle attività degli altri utenti del server. I servizi di hosting impostano un limite massimo per l’esecuzione degli script proprio per evitare questo tipo di situazioni.

Come risolvere l’errore “Maximum Execution Time Exceeded

Per risolvere questo errore hai bisogno di aumentare il tempo massimo concesso per l’esecuzione di uno script. Hai due metodi a disposizione per farlo: editare manualmente il file .htaccess oppure utilizzare un plugin dedicato. Di seguito vediamo come procedere in entrambi i casi.

Errore maximum execution time exceeded su WordPress

Modificare manualmente il file .htaccess

Il file .htaccess è un file di configurazione che serve al server per gestire aspetti come le ridirezioni per risolvere gli errori 404 oppure bloccare l’accesso ad alcuni file di sistema per proteggere il tuo sito da attacchi. Ho già parlato in una guida precedente delle varie cose che puoi fare modificando questo file, ad esempio usando Yoast SEO.

Prima di procedere ti consiglio di effettuare il backup del sito e di salvarti una copia locale del file .htaccess. In questo modo, se commetterai degli errori, potrai ripristinare la versione originale del file.

Puoi anche editare il file .htaccess usando un client FTP. Il file si trova nella stessa directory radice in cui trovi anche /wp-content e /wp-admin.

Per modificare il tempo massimo di esecuzione di uno script PHP dovrai aggiungere questa riga di codice al file .htacces:

php_value max_execution_time 300

In questo modo imposterai il tempo Massimo di esecuzione a 300 secondi, ovvero 5 minuti. Se dovessi continuare a vedere questo errore, prova ad aumentare il valore a 600. Ti consiglio, però, di impostare sempre un intervallo più piccolo possibile.

Puoi anche scaricare il file .htaccess sul tuo compurer, modificarlo con un editor di testo come Notepad++, salvare e caricare la nuova versione nella cartella originaria.

Nella guida che ho citato sopra, ti ho spiegato anche come editare questo file usando cPanel. Puoi scegliere il metodo che preferisci, a patto di rispettare la sintassi e prendere le adeguate precauzioni (backup e salvataggio locale della versione originale).

Modifica tramite plugin dedicato

Plugin WP Maximum Execution Time Exceeded

Se non vuoi editare manualmente il file .htaccess, magari perchè temi di commettere errori o perchè non ti senti a tuo agio a modificare il codice, puoi usare un plugin dedicato per farlo. Ad esempio, puoi installare e attivare WP Maximum Execution Time Exceeded per WordPress.

Non dovrai fare altro. Il plugin aumenterà automaticamente il tempo massimo di esecuzione a 300 secondi. Non puoi modificare le impostazioni del plugin e non avrai bisogno di cambiare nulla. Se desideri poi rimuovere le modifiche apportarte al file .htaccess, devi solo eliminare il plugin. Il file tornerà alla versione principale senza bisogno di fare altro. Semplice no?

Hai bisogno di assistenza tecnica per WordPress? Prendi appuntamento con i nostri esperti!

Conclusione

Ricapitolando, l’errore “Maximum execution time exceeded” è uno degli errori che si riscontrano più comunemente su WordPress quando si sta lavorando con plugin o temi. Indica semplicemente che l’esecuzione di uno script sta impiegando più del tempo massimo stabilito dal server.

Per risolverlo dovrai editare il file .htaccess manualmente, usando cPanel, un client FTP oppure modificando il file con un editor di testo. In alternativa, potrai installare un plugin come WP Maximum Execution Time Exceeded che aumenta automaticamente il tempo massimo di esecuzione concesso agli script a 300 secondi. In questo modo tu non dovrai toccare il codice e dovrai solo attivare il plugin.

Hai mai incontrato questo errore su WordPress? Come l’hai risolto? Preferisci affidarti a un plugin oppure cimentarti nella modifica del codice dei file di configurazione?

Se hai già risolto questo problema, condividi con noi la soluzione che hai adottato. Se invece sei alle prese con questo errore e non riesci a risolverlo, non esitare a farci delle domande nei commenti.

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea Di Rocco, il fondatore di SOS WP. La mia missione - insieme al mio Team - è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *