Come creare pagine categoria personalizzate su WordPress

Come creare pagine categoria personalizzate su WordPress

La struttura di un sito web e specialmente di un blog o di un eCommerce è basata in gran parte sull’organizzazione delle categorie.

Creare delle pagine categoria personalizzate potrebbe aiutare Google a capire meglio la struttura del tuo sito e sarebbe molto utile anche agli utenti che visitano il tuo sito.

Una pagina categoria standard, come quella creata da WordPress in automatico, ti permette certamente di visualizzare tutti i prodotti o gli articoli che appartengono a quella categoria, ma niente (o poco) di più.

Sappiamo bene, però, che Google ha bisogno di più informazioni per indicizzare e posizionare un certo contenuto.

Se riesci a includere anche in queste pagine un buon testo, di qualità e ricco di keyword, ma anche delle funzionalità utili per gli utenti, puoi utilizzare le pagine categoria come delle vere e proprie landing page.

Ne parlo anche nel nostro corso SEO proprio perché la ritengo una strategia importante per aiutarti a salire di posizioni sui motori di ricerca.

Puoi quindi sfruttarle per aumentare le visite, e di conseguenza i contatti e i guadagni.

Come personalizzare le pagine categoria

Come personalizzare le pagine categoria

Sappiamo che WordPress crea le pagine categoria in automatico.

Vai su Articoli > Categoria dal menu della tua Bacheca.

Qui troverai l’elenco delle tue categorie e, cliccando su Visualizza al di sotto di una categoria, aprirai la pagina creata da WordPress.

Visualizza categoria

Come potrai vedere, è piuttosto scarna.

È possibile personalizzare questa pagina categoria, ma non più di tanto.

Puoi certo arricchirla inserendo un testo introduttivo, andando alla voce Modifica, e Yoast SEO ti permette anche di inserire il title tag e il meta tag description.

Ma ancora non sei soddisfatto, vero?

Ciò che dovrai fare per creare pagine categoria completamente personalizzate è invece iniziare a creare una nuova pagina.

Ora vediamo come fare ma, se dovessi avere difficoltà o desideri personalizzare le tue pagine in tutti i dettagli, non esitare a contattarci.

Crea la pagina delle categorie

Prima di personalizzare le tue pagine categorie, crea una nuova pagina nella quale inserirai i link a tutte le tue categorie.

Non è un passaggio obbligatorio, ma è utile se hai impostato una Base delle categorie all’interno della sezione Impostazioni > Permalink.

Struttura URL della pagina categoria

Cioè, se le tue categorie hanno un URL del tipo miosito.it/category/tecnologia, e vuoi mantenere questa struttura, allora procedi con la creazione della pagina che raccoglie tutte le tue categorie.

Se vuoi aggiungere una semplice lista delle categorie, puoi usare il blocco Categorie di WordPress.

Ti suggerisco di dedicare un po’ di tempo a lavorare su questa pagina per creare uno stile più professionale.

Creare le pagine personalizzate delle tue categorie

Ora crea una nuova pagina per la tua prima categoria.

Se utilizzi la struttura /category/nome-categoria, ricordati di creare una pagina “figlia” di quella creata precedentemente.

Inserisci tutto il contenuto che desideri.

Ricordati che se approfondisci l’argomento trattato in questa sezione del tuo sito, sarà più facile per i motori di ricerca capire di cosa tratta.

Oltre a questo, inserisci tutto ciò di cui hai bisogno: moduli di contatto, call to action, immagini, video…

Cerca di creare le tue pagine categoria personalizzate con uno stile unico e accattivante.

Puoi infine utilizzare una sidebar apposita, magari diversa per ciascuna categoria del tuo sito.

Come inserire gli articoli nella categoria personalizzata

Come inserire gli articoli nella categoria personalizzata

Una volta che hai creato la tua pagina categoria personalizzata, dovrai inserire al suo interno gli articoli che appartengono a quella categoria.

Uno dei sistemi più semplici è quello di utilizzare il plugin List Category Post.

Grazie all’uso di un semplice shortcode, potrai inserire i tuoi articoli in un attimo.

Puoi anche aggiungere dei parametri per migliorare l’aspetto della lista degli articoli. Ad esempio:

[catlist name=Tecnologia numberposts=10 excerpt=yes thumbnail=yes morelink="Leggi tutto"]

Questo shortcode mostrerà gli ultimi 10 articoli presenti nella categoria “Tecnologia”, mostrerà l’excerpt, cioè il riassunto dell’articolo, visualizzerà l’immagine in evidenza sotto forma di thumbnail, e aggiungerà il link “Leggi tutto”.

Come utilizzare la tua pagina categoria personalizzata

Ora che tutte le tue pagine categoria personalizzate sono pronte, bisogna utilizzarle facendo in modo che quelle generate da WordPress non vengano più visualizzate da nessuno.

Il metodo migliore è quello di impostare un redirect dalla categoria generata da WordPress alla tua nuova pagina.

Supponiamo quindi di avere la categoria Tecnologia, che ha come URL miosito.it/tecnologia.

Questo URL è già ottimo così, breve e preciso, e magari gode già di una certa anzianità.

Ti suggerisco di mantenerlo, perciò procedi in questo modo.

  1. Cambia lo slug delle tue vecchie categorie, quelle generate da WordPress. Ad esempio, /tecnologia-old o /tecnologia2.
  2. Correggi gli slug delle tue nuove pagine categoria in modo che corrispondano ai vecchi URL.
  3. Poi, crea un redirect per ciascuna delle categorie, quindi, ad esempio, da /tecnologia-old a /tecnologia.
Redirect pagine categoria personalizzate

Conclusione

A questo punto, tutte le tue nuove pagine categoria personalizzate saranno visibili correttamente qualunque sia il percorso fatto dall’utente per visualizzarle.

Inoltre, Google vedrà che in quegli URL c’è del nuovo contenuto, migliore e più ricco rispetto a prima, e sicuramente ne terrà conto.

Credi che questo sia un buon sistema per valorizzare le pagine categoria sul tuo sito web?

Hai altri suggerimenti da condividere con i nostri lettori?

Non esitare a lasciare un commento!

Guide correlate:

Immagine di Andrea Di Rocco autore articoli SOS WP
Andrea Di Rocco Fondatore di SOS WP™
La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero che troverai utili le oltre 700 guide su WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Se ne hai voglia ti invito a leggere la mia storia, cliccando sul pulsante qui sotto.
6Commenti
Lascia un commento
  1. Immagine avatar per PAOLA
    PAOLA

    Ciao, ho letto l’articolo molto interessante e ben spiegato come sempre.
    Nel mio sito ho solo due categorie di articoli quindi preferirei limitarmi ad aggiungere la descrizione (che ora non c’è) perchè tutta la procedura comprensiva di creazione di nuove pagine, plugin e redirect per me risulta troppo complicata.
    Vorrei però anche un vostro consiglio se possibile.
    Il fatto di avere solo due categorie che io segua un procedimento oppure un altro incide molto ai fini dei motori di ricerca?
    Spero di essermi spiegata. Grazie

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Paola, benritrovata. Se due categorie sono sufficienti, va bene così, non dovresti avere un impatto negativo lato SEO.

  2. Immagine avatar per Giulia
    Giulia

    Ciao Io ho creato le pagine delle categorie tramite il menu che da la possibilità di creare delle voci da ciascuna categoria (praticamente filtra l’intero shop) Mi chiedo però se ciò non comprometterà il seo dato che le pagine praticamente non esistono
    Grazie

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Giulia, stai usando WooCommerce per il tuo shop? Puoi migliorare la SEO di queste pagine aggiungendo del testo nella sezione “Descrizione” all’interno di “Prodotti > Categorie” e selezionando “Modifica” sulle varie categorie.

  3. Immagine avatar per Caterina
    Caterina

    Vorrei creare delle pagine personalizzate per le categorie principali, mi chiedo devo farlo anche per le sottocategorie?
    E’ possibile farlo anche per i tag ?

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Caterina! Sì, puoi farlo anche per le sottocategorie. Ti permetterà di fornire ulteriori informazioni e di posizionare le tue pagine per keyword più specifiche. Per quanto riguarda i tag, è possibile farlo per una maggiore usabilità da parte dei tuoi lettori. Un saluto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *