Guide

W3 Total Cache: la guida completa per impostare la cache di un sito

Cercavi una guida a W3 Total Cache? L’hai trovata! Se invece sei capitato qui per caso ma non ti dispiacerebbe rendere il tuo sito più veloce, continua comunque a leggere; questo post ti sarà utile.

la guida a w3 total cache

W3 Total Cache è uno strumento che serve a creare la cache di un sito.

Cominciamo con qualche concetto base che ti sarà utile per capire il funzionamento del plugin.

Quando un utente digita l’URL per visitare una pagina web, viene inviata una richiesta al server dove è ospitato il sito, che risponde con tutti i file necessari per visualizzare i contenuti.

Se una pagina web contiene contenuti “pesanti”, come immagini ad alta qualità, o tanti file di codice, il procedimento per processare la risposta del server può richiedere un po’ di tempo. La cache di un sito web, invece, è una “copia” (temporanea) dei contenuti, che non devono essere quindi richiesti ogni volta al server.

Infine ricorda che se dovessi avere domande o avere bisogno di un supporto professionale, puoi attivare oggi stesso la nostra Assistenza WordPress Prioritaria rapida e gratuita - inclusiva di oltre 50 video del Corso WordPress - quando acquisti uno spazio hosting su SiteGround tramite il nostro link. Migliaia di persone si sono già affidate a noi e possiamo aiutare rapidamente anche te.

Qui tutte le testimonianze

Usare W3 Total Cache per gestire la cache di un sito

W3 Total Cache permette proprio di creare questa cache automaticamente per il tuo sito WordPress.

Prima di continuare però con la guida a W3 Total Cache, ti invito a scoprire il tempo di caricamento attuale del tuo sito. In questo modo, potrai confrontare la velocità dopo aver installato il plugin. Ti renderai conto di quanto tempo si possa risparmiare sfruttando la cache di un sito.

Installa W3 Total Cache

Importante! Prima di installare questo plugin, assicurati di non averne già installati altri che svolgono lo stesso compito. Usare più strumenti per la gestione della cache di un sito potrebbe creare dei problemi e sarebbe controproducente.

Se ne hai altri, disinstallali prima di installare W3 Total Cache.

Come per tutti i plugin, installa W3 Total Cache navigando all’interno della Bacheca in Plugin > Aggiungi nuovo e cercando W3 Total Cache di Frederick Townes.

Cerchi un plugin alternativo? Dai un’occhiata alla nostra guida su WP Super Cache.

Impostazioni generali

Dopo aver attivato il plugin, naviga in Performance > General Settings. Qui, trova la sezione chiamata Page Cache e spunta la voce Enabled. Inoltre, lascia invariata la selezione Page cache method: Disk Enhanced nel menu a tendina.

Assistenza WordPress rapida e veloce con SOS WP - 2

Questa opzione è proprio quella che gestisce la funzione principale: quello di creare una versione statica delle pagine, ossia la cache di un sito, riducendo notevolmente i tempi di caricamento.

Adesso, sempre sulla pagina General Settings, trova la sezione Browser Cache e attiva anche qui la casella Enable.

Infine, clicca il pulsante Save all settings.

W3 Total Cache

Impostazioni relative alla Browser Cache

Ora, ci spostiamo nella pagina Performance > Browser Cache

Su questa pagina, all’interno della prima sezione (quella chiamata General) spunta tutte voci eccetto Set W3 Total Cache Header e Do not process 404 errors for static objects with WordPress.

Gestire la cache di un sito

Queste sono le configurazioni base da usare se hai un sito di piccole/medie dimensioni ed è la prima volta che usi W3 Total Cache.

Questo plugin ha però tante altre funzionalità. Due particolarmente utili, sono quelle chiamate Minify e Database Cache.

Minify permette di eliminare gli spazi e i commenti inutili dal codice HTML, CSS o JS. Questo permette di risparmiare qualche byte nella dimensione dei file.

Nelle impostazioni che riguardano la pagina Database Cache bisogna fare un po’ più di attenzione. Prima di modificare le configurazioni default ti consiglio di contattare il tuo hosting provider per verificare che siano compatibili con il server su cui è ospitato il tuo sito.

Se decidi di utilizzare SiteGround, ti confermo io stesso che la compatibilità è totale. Anzi, grazie alle ottime prestazioni dell’hosting, insieme alle potenzialità di questo plugin, sarai sicuramente soddisfatto dei risultati che otterrai con il tuo sito.

Conclusione

Con questo concludiamo la guida a W3 Total Cache. Come vedi, la configurazione base del plugin è piuttosto semplice. Ci sono tante funzionalità avanzate, però quello che ti consiglio di fare è iniziare con queste e continuare a monitorare la performance del tuo sito.

Hai già provata W3 Total Cache?

Oppure usi già un altro strumento di caching?

Come sempre, ne parliamo nei commenti!

NOTA: Questa guida è stata aggiornata il

Registrare un dominio e uno servizio di hosting WordPress con SiteGround

Altre guide della stessa
categoria

55 COMMENTI
Commenta
  1. Luca Mengoni

    Meglio w3 total cache o autoptimize? Il mio sito è su hosting siteground, ho le idee un pò confuse visto che l’altro giorno in un webinar siteground consigliavano autoptimize… L’uno esclude l’altro o possono coesistere? Grazie

    Rispondi
  2. Torno in Campagna

    Salve,
    Ho installato w3 total cache e dopo aver fatto questo mi sono accorto di due problemi:
    1) non ricevo più email agli indirizzi *@tornoicampagna.it
    2) sono drasticamente diminuite le entrate su AdSense.

    Cosa avrò sbagliato?

    Grazie
    Fabio – Torno in Campagna

    Rispondi
  3. Nico Forconi

    Ciao… dopo qualche problema iniziale dato da JS, CSS e HTML che sfarfallavano (tag e categorie evaporavano, le icone dei social sparivano lasciando posto alle scritte dei vari canali, i commenti cambiavano formattazione ecc), ho trovato un settaggio “stabile” che sembra non incidere sul layout. Ho risolto (spero) demandando ad Autoptimize tutta la minificazione ed il caricamento asincrono, evitando di lasciarli “manipolare” da W3 Total Cache o Cloudflare.

    Rispondi
  4. Caterina

    ciao ho installato questo plugin consigliatomi dal mio hosting attuale , ma mi dà fastidio la stringa che compare nel footer della home page :(Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE),è possibile eliminare questa stringa senza incorrere in qualche problema e come?

    Rispondi
  5. Raffaele

    Ciao, vorrei sapere se, avendo il sito su Siteground con attivo cloudflare e SG Supercacher è comunque utile installare W3 total cache ( o in alternativa WP super cacher).
    Grazie in anticipo per qualsiasi suggerimento e complimenti per il vostro lavoro eccezionale.

    Rispondi
    • Team

      Ciao Raffele, prima di tutto grazie dei complimenti che ci fanno davvero piacere. Per quanto riguarda la tua domanda, non serve installare un altro plugin per la cacehe visti gli strumenti che utilizzi. Continua a seguirci, tanti contenuti sono in arrivo come altri video corsi!

      Rispondi
  6. arianna

    Ciao, io ho scaricato il plugin ma probabilmente l’interfaccia del plugin è cambiata e non riesco a trovare le opzioni che dici di spuntare. Potresti inviare una schermata aggiornata? Grazie

    Rispondi
  7. Loris

    Ho appena testato questo modulo su http://www.ultrasonic-cleaners.it/ultrasonic ma invece che aumentare la velocità, da 30 – 70 e passata a 22 – 66 (mobile – PC) su pagespeed insight di G.
    Ora ricontrollerò, ma non vorrei che siamo alle solite: chi fa il vero lavoro è solo un Hosting super serio a super caro-prezzo, e anche questo modulo wp rientra nei “pacchi pesanti” che è meglio togliere piuttosto che averli nel proprio Blog. Questo sito è vero che è su Host condiviso .. però, almeno aumentasse la velocità !!! O che cosa “cache?” o bisogna aspettare che maturi e legga e memorizzi l’intero blog? (50 pagine a dir tanto) … Grazie per la risposta.

    Rispondi
    • Team

      Ciao Loris, il plugin fa quello che può e lo riteniamo un ottimo strumento. Se si ha un pessimo server però è difficile migliorare le prestazioni in modo considerevole. Nei report cosa viene indicato, come prima emergenza per aumentare la velocità?

      Rispondi
      • Loris

        SOS Team, mah, è un condiviso Netsons vecchia maniera, ok, nulla di chè.
        Ma il problema è altrove, mi spiego: senza pretendere “mirabolanti miracoli” mi aspettavo un leggero aumento e non un decremento vistoso, cosa che è successa.
        Non voglio fare il professore ma con AUTOPTIMIZE ho visto un miglioramento (x esempio) e sempre su Hosting similari, mettendo sia Autoptimize + Wp Deferred Javascript invece, su alcuni hosting ok su altri il Wp Deferred disturbava. Mentre questo modulo (haimè) mi sembra un pochetto “catorcio”. Parlo su Hosting Netsons, poi non sò se spendendo caterbe di euro per dei CDN ad hoc o su degli Hosting Virtualizzati a IP non condiviso comprati negli USA .. questo modulo torni di un qualche vantaggio supplementare. Però ripeto, non voglio fare il prof., qui il Prof. sei tu: quindi dacci altre dritte, siam tutt’orecchie §:D

        Rispondi
  8. Davide

    Ciao Andrea,
    dopo aver installato e configurato il plugin W3 Total Cache, la barra dei cookie del plugin EU Cookie Law non compare all’apertura del sito.

    Potresti aiutarmi?

    Grazie
    Davide

    Rispondi
  9. Manuel

    Ciao Andrea,

    intanto grazie per il tuo ottimo contributo.
    Una domanda, a parte “Set W3 Total Cache Header” e “Do not process 404 errors for static objects with WordPress”
    ci sono altri campi che non hai menzionato, ovvero:

    Don’t set cookies for static files;
    Rewrite URL structure of objects;
    Apply HTTP Strict Transport Security policy
    Remove query strings from static resources (Resources with a “?” in the URL are not cached by some proxy caching servers.)

    Non mi è chiaro se devo spuntare o no queste voci.

    Ho poi avuto un problema serissimo di indicizzazione dopo aver installato il plugin. Non so se le cose sono collegate, ma ora il sito è totalmente deindicizzato (era andato online mercoledì scorso), e mi dice addirittura che c’è un blocco del robot.txt
    quando in realtà dentro il robot ho il classico

    User-agent: *
    Disallow: /wp-admin/
    Allow: /wp-admin/admin-ajax.php

    Potrebbe trattarsi di un errore di settaggio nel plugin o di incompatibilità?

    Grazie in anticipo per il tuo tempo

    Rispondi
      • Manuel

        Ciao Andrea, grazie, ovviamente proverò. Però vorrei capire se quelle 4 voci andavano spuntate o no, perché hanno a che vedere con il rewrite e quindi mi viene il dubbio. Oltre al sito deindicizzato ho la sitemap perfettamente funzionante e un sacco di errori 404 che mi riportano tutte le pagine del sito con questa stringa di codice finale

        %3C/div
        per es:

        nome-pagina/%3C/div

        Che ne pensi?
        E’ un errore strano perché se