Guide

Guida a WP Fastest Cache per velocizzare il tuo sito web

WP Fastest Cache è un plugin semplice da usare, ma con tante utili impostazioni che ti permetteranno di migliorare il tempo di caricamento del tuo sito web.

Guida a WP Fastest Cache

Sfruttare la cache del proprio sito web è una delle soluzioni quasi indispensabili per riuscire a ottenere una buona velocità di caricamento delle pagine. Per questo, ti presento un plugin che ritengo ottimo sotto vari punti di vista: WP Fastest Cache.

Il plugin è utilizzato da oltre 900.000 siti web, le recensioni sono ottime ed è compatibile con le ultime versioni di WordPress.

È stato testato con numerosi plugin e nella pagina ufficiale di WP Fastest Cache troverai una lista di plugin compatibili e non. In ogni caso, ti suggerisco di effettuare un backup completo di WordPress prima di cominciare: la prudenza non è mai troppa.

Attenzione però: non utilizzarlo in combinazione con altri plugin di gestione della cache, come W3 Total Cache o simili.

Leggi anche la nostra guida a W3 Total Cache e la guida a WP Super Cache per scegliere lo strumento di gestione della cache più adatto per te.

Guida a WP Fastest Cache: cosa fa questo plugin

Per spiegare brevemente come funziona, il plugin WP Fastest Cache trasforma il tuo blog in pagine statiche HTML.

Infatti, il funzionamento di WordPress è dinamico: attraverso l’uso di PHP e l’interazione col database, il browser genera le tue pagine volta per volta, raggruppando i vari “pezzi” di informazioni.

Effettua dunque una sorta di “collage” tra la header, il footer, i contenuti, la sidebar e tutti gli altri elementi, incluso il nome dell’autore, la data di pubblicazione di un articolo e tutto il resto.

Quindi, la pagina che vedi nel browser in realtà non è un singolo documento, bensì un insieme di parti che vengono ricomposte seguendo determinate istruzioni.

WP Fastest Cache, perciò, raccoglie queste informazioni e genera un vero e proprio file HTML, poi lo invia al tuo browser.

“Ma se questo plugin deve fare tutto questo lavoro di traduzione da PHP a HTML, non ci mette più tempo?”

In effetti, per il primo visitatore potrebbe esserci un lieve rallentamento, ma per tutti quelli successivi il tempo di caricamento sarà ridotto.

Ti spiego cosa accade: senza utilizzare la cache, quando una pagina passa dal server al client vengono utilizzate risorse di CPU e di RAM. Se diversi utenti visualizzano la pagina, sono necessarie ancora più risorse, causando dunque un rallentamento.

Invece, creando una pagina statica HTML, gli utenti visualizzeranno semplicemente quella, cioè un file già “ricomposto”, senza dover ricostruire ogni volta la pagina a partire dal PHP.

Creazione pagine statiche con WP Fastest Cache

Configurazione di WP Fastest Cache

La configurazione del plugin è molto semplice e non richiede alcuna modifica da parte tua sul file .htaccess. Tutto infatti verrà impostato in automatico.

Oltre a creare pagine statiche HTML, il plugin minimizza il codice HTML e CSS, abilita la compressione Gzip. In più, a differenza di molti altri plugin di gestione della cache, ti permette di combinare i file CSS e JS, in modo da

Quando un nuovo post viene pubblicato, la cache si svuota, mentre un utente col ruolo di Amministratore può svuotare manualmente la cache della pagina e di file CSS o JS minificati semplicemente dalle opzioni della pagina.

Puoi inoltre bloccare l’uso della cache su determinate pagine e impostare un timeout per cancellare la cache in un momento stabilito da te.

WP Fastest Cache plugin

Impostazioni di WP Fastest Cache

Per installare il plugin, cerca WP Fastest Cache nella directory dei plugin, installalo e attivalo. Nella tua Bacheca comparirà la nuova voce WP Fastest Cache. Qui troverai diverse sezioni.

Nella prima, Settings, per prima cosa vai in basso e seleziona la lingua italiana. Salva le modifiche e ora puoi utilizzare il plugin in italiano (anche se al momento non tutte le voci sono tradotte).

Attiva ora la prima casella, Sistema cache, per iniziare ad usare la cache. La voce Preload permette di attivare la cache su tutti i post, le pagine, la home, le categorie. Lascia la voce Pages per minutes tra 4 e 6 se hai un server condiviso. In caso di Virtual Private Server puoi anche aumentare a 10.

Selezionando Restart after completed, la tua cache verrà svuotata e ricaricata senza che tu debba fare nulla.

Preload pagine con WP Fastest Cache

Le voci successive della pagina Configurazione riguardano la disattivazione della cache per utenti loggati e per evitare che da mobile venga visualizzata la cache del sito desktop.

Scegli poi cosa fare alla pubblicazione o all’aggiornamento dei post: puoi ripulire tutta la cache oppure solo quella di post e homepage.

Proseguiamo e decidiamo se attivare la minificazione di HTML, CSS e JS e la loro combinazione, che ridurrà il numero di file da caricare.

Cancellare la cache con WP Fastest Cache

Se hai bisogno di cancellare tutta la cache del tuo sito, puoi farlo in qualsiasi momento. Andando alla voce WP Fastest Cache > Cancella la cache, troverai il pulsante Cancella cache oppure Cancella cache e minified CSS/JS, che eliminerà anche i file minificati.

Inoltre, potrai impostare una regola che ti permetterà di cancellare la cache periodicamente. Ad esempio, potrai impostare che la cache della homepage venga cancellata ogni 3 giorni.

Opzioni Cancella cache WP Fastest Cache

Esclusione pagine dalla cache

Dalla sezione Exclude potrai inserire le pagine che vuoi escludere dalla cache. È sufficiente aggiungere una nuova regola selezionando una voce dall’elenco, dove troverai Homepage, categorie, post, ma puoi anche inserire l’URI esatto oppure una cartella.

Funzioni premium di WP Fastest Cache

Il plugin è disponibile in versione gratuita e versione Premium. La versione a pagamento costa $49.99 e include diverse utili funzionalità tra cui le statistiche sull’uso della cache nel tuo sito, un tool di ottimizzazione delle immagini e la possibilità di attivare il lazy loading, una sezione dedicata alla pulizia del database e altre funzioni avanzate.

Conclusione

Ritengo che WP Fastest Cache sia un ottimo strumento, totalmente gestibile con grande semplicità e completo nelle sue funzioni. Il suo utilizzo potrebbe dare al tuo sito quella marcia in più di cui ha bisogno.

Ma ricordati che la velocità del tuo sito dipende da tantissimi fattori, tra cui anche la scelta di un tema leggero o l’uso di un hosting eccellente.

Quale plugin di cache utilizzi per il tuo sito web?

Pensi che passerai a WP Fastest Cache?

Facci sapere cosa ne pensi lasciandoci un commento qui sotto.

Guida a WP Fastest Cache per velocizzare il tuo sito web
5 (100%) 1 vote

NOTA: Questa guida è stata aggiornata il

Comprare un dominio e uno spazio hosting WordPress su SiteGround

Altre guide della stessa
categoria

2 COMMENTI
Commenta
  1. Mattia

    Ciao Andrea, uso questo plugin da un mese circa e mi trovo molto bene, mi era stato consigliato di usarlo in coppia con Smush in modo da mantenere il sito più leggero e performante possibile.

    Rispondi

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *