WordPress Shortcode: cosa sono e come si usano

Aggiornato il da | 20 commenti | Disclaimer I nostri contenuti sono supportati dai lettori. Questo significa che se clicchi su uno dei link ai servizi che raccomandiamo e poi effettui un acquisto, è possibile che ci venga accreditata una commissione. È così che finanziamo questo sito web, lo manteniamo attivo e ti forniamo continuamente le informazioni più affidabili.

WordPress Shortcode cosa sono e come si usano

Vuoi sapere cosa sono i WordPress shortcode? Come potrebbero esserti utili? E poi, come si usano?

Il successo di WordPress, come già saprai, dipende dalla sua incredibile flessibilità e semplicità d’uso, e, grazie agli shortcode, potrai implementare numerose funzionalità in maniera facile e veloce.

Indice dei contenuti
Visualizza altro

WordPress shortcode: cosa sono e come si usano

WordPress shortcode: cosa sono e come si usano

I WordPress shortcode sono dei piccoli e utili codici, che vengono inseriti grazie all’uso delle parentesi quadre per inserire determinate funzionalità. Il loro nome viene da short (corto) e code (codice), e servono a richiamare codici decisamente più lunghi che permettono di inserire alcuni elementi all’interno della tua pagina.

Supponiamo ad esempio che tu voglia inserire una playlist all’interno del tuo articolo. Anche se non sei un programmatore, è facile immaginare quante righe di codice servirebbero per selezionare i brani da riprodurre e implementare tutti i comandi che permettono al player di funzionare.

Questi codici sono già presenti nei file di WordPress, e tutto ciò che dovrai fare sarà inserire uno shortcode per richiamarli, senza inserire quindi tutte quelle righe ogni volta.

Ecco alcuni esempi di WordPress shortcode:

  • [playlist] – per creare una playlist
  • [gallery] – per mostrare una galleria fotografica
  • [audio] – per inserire un file audio

Ad ogni elemento è associato uno specifico shortcode.

Come usare gli shortcode in WordPress?

Come usare gli shortcode in WordPress?

Gli shortcode possono essere incollati direttamente all’interno dell’Editore Visuale/di Testo della pagina o del post dove vuoi fare apparire l’elemento corrispondente e funzionano con l’editor classico, con Gutenberg (attraverso l’apposito blocco Shortcode) e con i page builder.

Purtroppo, WordPress non prevede che gli shortcode possano essere inseriti anche all’interno dei widget e della sidebar, però alcuni temi/plugin permettono di farlo.

WordPress shortcode e attributi

attributi shortcodes cosa sono e come usarli

I singoli elementi inseriti su una specifica pagina o post attraverso i WordPress shortcode possono essere personalizzati ulteriormente con i cosiddetti attributes (in italiano, attributi). Ogni WordPress shortcode ha una serie di attributi a sé. Per sapere quali sono, dovrai fare riferimento al sito ufficiale WordPress (per gli shortcode nativi) ed alla documentazione dei singoli plugin che fanno uso di shortcode.

Torniamo all’esempio della playlist che ti ho fatto all’inIzio dell’articolo. Una playlist include diversi file audio, ed essi devono essere riprodotti in un determinato ordine. Usando lo shortcode playlist insieme all’attributo ids, potrai specificare quali file includere. Funziona in questo modo:

[playlist ids="21,345,546,700"]

In questo caso, lo shortcode playlist includerà solo i file della libreria media con id 21, 345, 546 e 700.

Cosa sono i WordPress shortcode nativi

Ci sono alcuni shortcode che fanno parte della piattaforma WordPress e possono essere utilizzati indipendentemente da quale tema e plugin sono installati sul tuo sito. Questi sono:

  • playlist: per incorporare e riprodurre una playlist di file audio e video
  • video: per incorporare e riprodurre video
  • gallery: per visualizzare una galleria d’immagini
  • audio: per incorporare e riprodurre file audio
  • caption: per aggiungere didascalie attorno ad immagini
  • embed: per incorporare elementi a tua scelta

WordPress shortcode di temi e plugin

Spesso, inoltre, i temi ed i plugin hanno degli WordPress shortcode personalizzati.

Per esempio, il plugin Contact Form 7 (uno dei plugin WordPress in assoluto più utilizzati; serve a creare moduli di contatto) usa proprio gli shortcode.

Ad ogni form creato è assegnato uno shortcode, che può poi essere incollato sul sito quante volte desideri. In questo modo funzionano anche diversi page builder, come per esempio quello incluso nel tema Enfold, ossia Avia Layout Builder.

Prova a costruire una pagina utilizzando l’Editor avanzato di layout, inserisci un elemento qualsiasi.

Shortcode generati da Enfold

Se scorri verso il basso, troverai una sezione con dei codici. Osservandoli attentamente, ti accorgerai che si tratta proprio di shortcodes!

Sono aperti e chiusi con le parentesi quadre, hanno ciascuno il proprio nome e sono presenti diversi attributi.

Conclusione

In questa breve guida abbiamo visto cosa sono gli shortcode e come usarli per aggiungere elementi avanzati alla pagine ed ai post del tuo sito WordPress.

Quando installi un plugin, ti consiglio di verificare se include shortcode ed iniziare a sperimentare!

Presa la mano, ti basteranno pochi secondi per dare una marcia in più ai tuoi contenuti.

Hai mai usato gli shortcode?

Eri già a conoscenza di quelli nativi della piattaforma WordPress?

Come sempre, se hai qualunque domanda o dubbio, lascia il tuo commento qui sotto!

Guide correlate che ti potrebbero interessare:

Domande? Lascia un commento!

  1. Immagine avatar per Silvia
    Silvia

    Ciao, ho un problema… forse… è possibile ‘pulire’ gli shortcode cin cf7? se utilizzo i campi condizionali e questi sono stati riempiti dall’utente da una cascata visualizzata in precedenza poi l’utente cambia il valore e la cascata non si vede più quando vado a trasforma in pdf gli shortcode non si azzerano e quindi viene fuori un fritto misto ! Poterebbe essere un problema del plugin che uso , Campi italiani’ ? Posso ovviare in qualche modo ? Grazie mille!

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Silvia, hai provato a disattivare il plugin?

  2. Immagine avatar per marbru
    marbru

    Mentre caricavo un post è apparso un riquadro shortcode – forse perché nel testo avevo aperto una parentesi quadra? Lo vorrei CANCELLARE ma non so come si fa.
    Se posso, aggiungerei una domanda: su WP c’è un limite alla lunghezza dei post? Perché non me lo prende (dà Aggiornamento fallito quando salvo) e ignoro il motivo. Grazie

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao, che tema stai utilizzando? Un saluto!

  3. Immagine avatar per Webstek Pro
    Webstek Pro

    Questo plugin e perfetto per i blogger che vogliono lavorare sodo con il content marketing. E magari usare i post o le pagine del blog per creare guide di articoli ben profilati. Il motivo di questa preferenza e semplice: Display Posts Shortcode e perfetto per inserire liste di articoli definiti in base alle tassonomie, ai tag e alle categorie. Ad esempio, vuoi aggiungere alla fine di questo post gli articoli nella categoria Guide per iniziare ? Perfetto, lo puoi fare in un attimo e senza essere un esperto di codice.

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao, grazie del tuo commento 🙂

  4. Immagine avatar per james bonz
    james bonz

    Ciao Andrea,
    avrei bisogno di una mano, nel possibile:
    vendo basi mp3 https://www.blitzband.com/ e sto usando un carrello un po datato “Simple Cart & Buy Now” e ho paura che con gli aggiornamenti futuri di WP non sarà più compatibile.
    la prerogativa di questo plugin è che ha opzioni illimitate con variazioni di prezzo in base al tipo di mp3 e in automatico inserisce il titolo del brano nel post senza bisogno che lo scriva io nello shortcode [scabn price="3.49" b_title="Add To Cart"]
    ho trovato un possibile sostituto “WordPress Ultra Simple Paypal Shopping Cart”, ma non ha la possibilità del titolo in automatico [Wp_cart:PRODUCT-NAME: price: PRODUCT-PRICE: end]
    ho contattato l’autore per sapere se fosse possibile, mi ha risposto così: Why not, but you can use do_shortcode() already for this. ma non mi ha detto altro.
    non so niente di PHP ecc… e ho pensato di chiedere aiuto
    volevo inoltre ringraziarti che, tempo fa, capitando nel tuo sito, sono venuto a conoscenza di SiteGround, così ho migrato il mio sito e sono veramente soddisfatto
    grazie per l’attenzione
    bonz

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao James! Hai contattato il nostro reparto di Assistenza WordPress per siti web? Così puoi chiedere aiuto ai ragazzi del Team, direttamente!

  5. Immagine avatar per Claudius
    Claudius

    Grazie per le vostre preziose guide. Io vorrei inserire i campi Seo nel post in frontend, come yoast seo nell’articolo comune wordpress per intenderci o qualcosa di simile, anche tramite plugin simili a quello citato. Uso Buddiforms per i post in frontend e vorrei che gli autori gestissero da soli i parametri Seo, come posso risolvere? Avete qualche dritta? Grazie anticipatamente e buon lavoro a tutti.

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao, su Buddyforms non crediamo sia possibile ottenere ciò che desideri, ovvero poter gestire i parametri SEO nel Frontend mediante plugin esistenti. Per questo, dovresti contattare un developer e verificare con lui quale possibilità si avvicini di più a cosa desideri. Grazie del tuo commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati*