Guide

Aumenta la velocità del tuo sito WordPress grazie ad un CDN

Stai cercando di rendere il tuo sito più veloce? Hai già ottimizzato le immagini ed installato uno strumento di caching, ma non sei ancora riuscito ad ottenere i risultati desiderati? Un CDN è forse quello che fa per te. Non esitiamo oltre ed iniziamo subito con la guida.

Aumenta la velocità del tuo sito WordPress grazie ad una CDN

Nella guida di oggi imparerai come aumentare la velocità di un sito WordPress grazie ad un CDN.

A volte può succedere che la velocità delle nostre pagine sia sempre poco soddisfacente, nonostante abbiamo applicato tutti i suggerimenti per migliorare la performance.

Allora è il caso di provare ad utilizzare un CDN. Spesso questo accorgimento può risolvere i problemi di una pagina che carica troppo lentamente. Vediamo quindi come funziona.

Infine ricorda che se dovessi avere domande o avere bisogno di un supporto professionale, puoi attivare oggi stesso la nostra Assistenza Prioritaria rapida e gratuita - inclusiva di 32 video del Corso WordPress - quando acquisti uno spazio hosting su SiteGround (o altri hosting) tramite il nostro link. Migliaia di persone si sono già affidate a noi e possiamo aiutare rapidamente anche te.

Qui tutte le testimonianze

Aumenta la velocità di un sito WordPress grazie ad un CDN

Che cos’è un CDN?

aumentare velocità di un sito wordpress grazie ad un cdn

CDN è l’acronimo dell’espressione inglese Content Delivery Network (che significa “rete per la distribuzione dei contenuti”).

Ti spiego subito come funziona: quando un utente visita il tuo sito (e NON stai usando un CDN) viene inviata al tuo server una richiesta per la visualizzazione dei contenuti. Il server invia quindi una risposta con i contenuti richiesti dall’utente – cioè, la pagina web che vuole visitare.

Un CDN è costituito da una rete di server altamente ottimizzati sparsi in giro per il mondo – nei paragrafi successivi approfondiremo perché questo è importante.

Sui server si trovano copie statiche dei tuoi contenuti, solitamente immagini, video, file javascript, file .css e altre tipologie di file.

Quando l’utente invia la richiesta per visualizzare una delle tue pagine, invece di ricevere i contenuti direttamente dal tuo server, vengono visualizzati i file che si trovano su uno dei server che fanno parte delle rete CDN – quello geograficamente più vicino.

È quindi normale che, in questo modo, la velocità di un sito WordPress aumenterà notevolmente.

Funzionalità pull e funzionalità push

Le reti CDN possono funzionare in due modi:

  • CDN con funzionalità PULL;
  • CDN con funzionalità PUSH.

Se usiamo un CDN con funzionalità push, il contenuto viene caricato sul server che fa parte della rete “su richiesta” dell’utente. Facciamo l’esempio che il tuo sito sia hostato su un server negli Stati Uniti e che tu pubblichi un nuovo post con una galleria fotografica. Al momento della pubblicazione, le immagini della galleria si trovano solo sul server “centrale”, non sono quindi già all’interno della rete. La prima volta che un utente richiede quei contenuti da una particolare location, i contenuti sono copiati sul server della rete più vicideno all’utente. Questo significa che il primo utente che visita la pagina non noterà un miglioramento nella performance; tutti quelli che seguiranno invece sì.

Se usiamo invece un CDN con funzionalità pull, vengono caricate le copie statiche di tutti i contenuti direttamente su tutti i server della rete, senza aspettare quindi la richiesta dell’utente.

Perché usare un CDN

Velocità

Il motivo principale per cui molte persone decidono di usare un CDN è per aumentare la velocità di un sito WordPress o di qualunque altro tipo.

Se utilizzi come servizio di hosting uno di quelli più popolari, come SiteGround, GoDaddy o BlueHost, è possibile che il tuo sito si trovi su un server negli Stati Uniti. Per questo consigliamo sempre di scegliere il server più vicino ai tuoi utenti, se il tuo abbonamento te lo permette.

Quando si parla di velocità, la distanza tra il server e l’utente conta. Minore è la distanza, maggiore sarà la velocità.

Se il 90% dei tuoi utenti si trovano negli Stati Uniti, la scelta migliore è ovviamente avere un server negli Stati Uniti. Allo stesso modo, se il 90% degli utenti si trova in Italia, l’ideale è avere un server in Europa.

Ma come ci si deve comportare quando gli utenti provengono da tutte le parti del mondo? In questo caso, un CDN è la scelta ideale. Infatti, permetterà agli utenti di accedere ai contenuti dal server geograficamente più vicino.

IMPORTANTE: Il miglior fornitore al mondo di hosting e domini, SiteGround, offre GRATIS il CDN con tutti i suoi piani hosting. Questo è uno dei motivi per cui lo consigliamo vivamente a tutti i nostri utenti.

CDN gratis con SiteGround

Stabilità

Talvolta, i siti che si trovano su server condivisi semplicemente non reggono improvvisi picchi di traffico. Facciamo l’esempio che una persona con molte migliaia di follower condivida il post di un blog che si trova su server condiviso. Improvvisamente, potrebbero esserci mille persone che, in uno stesso momento, cercano di visualizzare la stessa pagina. In questo caso, probabilmente il server non reggerebbe il volume di traffico ed il sito risulterebbe non raggiungibile.

Un CDN aiuterebbe moltissimo a ridurre il numero di richieste inviate al server, evitando di sovraccaricarlo.

SEO

È ormai risaputo che Google tende ad assegnare un posizionamento migliore ai siti che sono veloci e facilmente fruibili. Non a caso, Google fornisce un suo strumento di analisi della velocità delle pagine.

Un CDN migliora nettamente la velocità di un sito WordPress e per questo ti aiuta anche ad ottimizzarlo da un punto di vista SEO.

Integrare un CDN con altre risorse per velocizzare il tuo sito

Un CDN è senza dubbio una misura molto efficace per rendere il tuo sito più veloce.

Esistono però numerosi altri sistemi per velocizzare WordPress che non devi trascurare, come l’ottimizzazione delle immagini per renderle più “leggere”, oppure utilizzare un plugin per la gestione della cache.

Quale CDN scegliere?

I provider che forniscono servizi di CDN sono svariati, alcuni sono gratuiti e altri a pagamento. Quelli a pagamento offrono un servizio di maggiore qualità, ma sono anche in genere destinati a siti con un traffico piuttosto elevato.

Dovrai quindi valutare quale può essere il servizio di cui hai bisogno. Se hai un sito con un volume di traffico ancora basso, possono essere sufficienti anche i servizi gratuiti.

Di seguito ti propongo alcune soluzioni che possono interessarti.

CloudFlare

Cloudflare

CloudFlare è un’ottima soluzione per chi usa WordPress. Ha una rete di server in tutti i continenti ed un plugin studiato appositamente per WordPress, che rende l’integrazione super facile. E proprio CloudFlare è il servizio CDN incluso nei piani hosting SiteGround.

Photon

Photon è un altro servizio CDN relativamente nuovo nel panorama WordPress però molto interessante. Infatti, è la CDN integrata dentro al famosissimo plugin Jetpack. Per iniziare ad usarlo, devi solo installare Jetpack ed attivare la funzionalità.

MaxCDN

MaxCDN è il servizio CDN forse più conosciuto del web. È un servizio a pagamento e di qualità eccellente.

Usare MaxCDN è molto semplice tramite WordPress, dato che il plugin W3 Total Cache ti permette di configurarlo rapidamente.

Ci sono ovviamente tanti altri provider che offrono servizi di CDN. Questi tre sono però molto conosciuti, affidabili, funzionano bene e sono facilmente integrabili con WordPress.

Conclusione

Nella guida di oggi abbiamo visto come aumentare la velocità di un sito WordPress grazie ad un CDN. Nello specifico abbiamo approfondito che cos’è un CDN, quando è opportuno utilizzarla e quali sono alcuni servizi validi attualmente disponibili sul web.

Hai mai pensato di usare un CDN?

Conoscevi già questa funzionalità?

Come al solito, ne parliamo nei commenti!

Altre guide della stessa
categoria

8 COMMENTI
Commenta
  1. marco

    Ciao Andrea,

    io ho sottoscritto un piano con Siteground. Ho capito bene che quindi pensare ad una soluzione CDN a me non interessa?
    Quale strumento di caching invece mi consigli?

    Grazie

    Rispondi
  2. Alessandro

    Si, confermo che un CDN e’ davvero molto utile per un sito, soprattutto per migliorare le performance, ampliare la propria utenza e ridurre i consumi del server. Se poi avete un Hosting con datacenter lontani dalla vostra utenza, un CDN può essere fondamentale. Tra quelli consigliati, mi sono trovato davvero bene con MaxCDN, che ritengo il migliore rapporto prezzo / qualità!

    Rispondi
    • Andrea Di Rocco

      Ciao Alessandro,
      grazie del tuo commento e del tuo parere! Anche noi abbiamo davvero una buona opinione di MaxCDN.
      Continua a seguirci!

      Rispondi

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *