fbpx
SOS WP Logo

Chiedi un preventivo
06 92 93 90 73

Guida completa agli articoli Cornerstone: Cosa sono e come sfruttarli per una strategia SEO efficace

Guida completa agli articoli Cornerstone: Cosa sono e come sfruttarli per una strategia SEO efficace
Tabella dei Contenuti

Se hai mai usato Yoast SEO sul tuo sito WordPress, ti sarai di certo imbattuto nella voce Cornerstone. Se invece usi Rank Math, molto probabilmente avrai notato la voce Pillar.

Cornerstone e Pillar sono praticamente la stessa cosa: sono cioè degli articoli che fanno da pilastro a tutto il tuo blog e ti permettono di migliorare significativamente il posizionamento del tuo sito web sui motori di ricerca.

In questa guida, troverai consigli utili su come usare gli articoli Cornerstone in qualunque tipologia di blog, da quello personale a quello di supporto a un sito vetrina o a un e-commerce.

Cos’è un articolo Cornerstone

Che cos'è un articolo Cornerstone

Gli articoli Cornerstone sono articoli lunghi e approfonditi che trattano un argomento importante e ne presentano tutti i suoi vari aspetti.

È diviso in diverse sezioni, ciascuna delle quali si concentra su un aspetto specifico del tema trattato.

Ogni sezione può avere un link verso un altro articolo del tuo blog ancor più dettagliato, nel quale spieghi in modo approfondito quel determinato sotto-argomento.

A loro volta, tutti gli articoli di approfondimento contengono un link verso il Cornerstone, ed è proprio qui la chiave di tutta la struttura di questo tipo di articoli: più link punteranno verso di esso, più i motori di ricerca riconosceranno la sua importanza.

Gli articoli Cornerstone insieme a tutti gli articoli correlati di approfondimento costituiscono un vero e proprio ecosistema in grado di tenere in piedi la tua intera strategia di contenuto. Inoltre, giocano un ruolo molto importante per migliorare la visibilità online.

Identificare gli articoli Cornerstone ideali

Ma quali sono gli articoli Cornerstone nel tuo blog?

Per individuarli, servirà un po’ di lavoro di selezione.

Cominciamo con quello che NON devi fare: scorrere tutti gli articoli in ordine di data di pubblicazione alla ricerca di quelli che ti sembrano più approfonditi. Questo non ti permetterà né di mantenere il focus su ciò che è davvero importante, né di creare una buona struttura di Cornerstone.

Lavora invece una categoria per volta.

Per svolgere una selezione davvero certosina, ti consiglio di fare affidamento sui report di Google Analytics e su uno strumento per l’analisi delle parole chiave come SEOZoom o SEMRush.

Per prima cosa, comincia quindi con la categoria che per te è più importante, ad esempio quella che rappresenta la keyword più importante per il tuo blog. Può essere quella che genera un maggior numero di visite oppure quella che ti permette di guadagnare di più perché strettamente legata a ciò che vendi.

Ora analizza tutti gli articoli di quella categoria e rispondi a queste domande:

  • Quali sono gli articoli ottimizzati per parole chiave con alti volumi di ricerca?
  • Quali articoli attirano più traffico?
  • Quali articoli hanno time on page (tempo sulla pagina) più alto?
  • Quali articoli hanno il maggior numero di commenti?

Scoprire quali sono gli articoli che contengono keyword con alti volumi di ricerca ti farà già capire quali potrebbero diventare Cornerstone: trattano infatti di argomenti piuttosto generali, che possono essere sviscerati in varie sezioni e approfonditi all’interno di articoli correlati.

Fai questo lavoro su tutte le tue categorie e assicurati di avere almeno un articolo “potenziale Cornerstone” per ciascuna.

Ottimizzazione degli articoli Cornerstone

Content is king

Una volta individuati gli articoli chiave, è il momento di ottimizzarli al massimo.

Focalizzati sulla qualità del contenuto, approfondisci l’argomento, amplia le spiegazioni e aggiungi esempi. Curare la struttura del contenuto, la leggibilità e l’uso efficace delle parole chiave è essenziale. Inoltre, assicurati di migliorare la velocità delle pagine attraverso l’ottimizzazione delle immagini e del codice.

Procedi quindi in questo modo.

  • Prima di tutto, rielabora l’articolo in modo che presenti una struttura chiara:
    • Una parte introduttiva per presentare l’argomento;
    • Diverse sezioni in cui affronti tutti i vari aspetti dell’argomento;
    • Infine, una conclusione;
  • Usa le parole chiave correttamente, alternando quella più generica che identifica l’argomento generale ad altre keyword più specifiche o correlate, che ti serviranno poi all’interno degli articoli di approfondimento;
  • Cura nei dettagli la leggibilità del contenuto, affidandoti ai consigli di Yoast o di Rank Math:
    • Scrivi paragrafi e frasi brevi;
    • Alterna il testo alle immagini (assicurati che siano ottimizzate);
    • Evidenzia le keyword con i grassetti;
    • Usa correttamente le intestazioni (H1, H2, H3…) per organizzare il tuo discorso in modo chiaro e comprensibile a tutti;
  • Una volta terminato, effettua un test della velocità della pagina e intervieni se necessario ottimizzando immagini e script;
  • Ricordati, infine, di contrassegnare l’articolo come Cornerstone (o Pillar) in modo da sfruttare tutte le funzionalità del tuo plugin SEO.

Costruire una rete di link interni

Lavora sull'internal linking

Creare gli articoli Cornerstone è il primo passo, ma ciò che li renderà davvero utili per la SEO del tuo blog è la creazione di una solida rete di link interni.

Riprendi la lista degli articoli all’interno della categoria sulla quale stai lavorando.

Esistono già articoli che approfondiscono le sezioni che hai affrontato nel tuo Cornerstone?

  • Se sì, inserisci subito un link che dal Cornerstone porti all’articolo di approfondimento, e uno dall’articolo verso il Cornerstone;
  • Se no, comincia a scrivere gli articoli correlati di cui hai bisogno, inserendo poi gli opportuni link da e verso il Cornerstone.

Ti sei accorto che hai un articolo di approfondimento, ma non hai trattato quell’argomento nel Cornerstone? Aggiungi una sezione!

Tieni sotto controllo, infine, la sezione dei suggerimenti del tuo plugin SEO, poiché ti consiglierà quali link inserire verso gli altri tuoi contenuti.

Ogni volta che lavori al tuo blog, per creare nuovi articoli o revisionare quelli esistenti, ricordati di verificare sempre se siano necessari aggiornamenti anche al Cornerstone.

Conclusione

Applicare la strategia degli articoli Cornerstone può portare a risultati anche molto importanti. Pagine ottimizzate come pilastri fondamentali possono vedere un notevole aumento del traffico nel tempo. Google riconoscerà l’importanza di queste pagine, contribuendo al miglior posizionamento nella SERP.

Seguendo questi consigli generali e adattandoli al tuo contesto, potrai massimizzare il potenziale dei tuoi contenuti chiave.

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Hai già ricevuto i nostri Webinar gratuiti?

Impostazioni privacy