Guide

Come nascondere pagine e post dal tuo sito

Ci sono pagine che non dovrebbero essere visualizzate dall'utente che fa una ricerca sul sito. Se ti stai chiedendo quali sono, continua a leggere questa guida.

Hai mai avuto l'esigenza di nascondere una pagina o un post dal tuo sito WordPress? Ti è mai capitato di pubblicare un contenuto ma di volerlo escludere, per esempio, dall'archivio Blog?

nascondere pagine articoli pagina risultati wordpress

Vediamo alcuni esempi.

  • La pagina di ringraziamento che viene visualizzata a chi fa un acquisto sul sito
  • La pagina da cui scaricare l’ebook che offri gratuitamente in cambio dell’iscrizione alla newsletter

O ancora…

  • Le pagine protette da password riservate agli iscritti all’area membri (certo, i contenuti sono protetti da password ma comunque non vuoi che queste pagine intasino la pagina dei risultati di chi fa una ricerca sul sito)

Come vedi, esistono diversi casi in cui nascondere pagine e post singoli dal tuo sito può rivelarsi utile, sia per proteggere contenuti che non dovrebbero essere visibili a tutti, sia per garantire una buona user experience.

Per fortuna, esistono plugin WordPress molto utili che ci vengono in aiuto.

Come nascondere pagine e post dal tuo sito WordPress

Gli strumenti che ti presento ti permetteranno dunque di non rendere più accessibili pagine e articoli a tua scelta, personalizzando quindi al massimo l’usabilità del tuo sito web.

Vediamo quindi nel dettaglio queste risorse, per capire come utilizzarle al meglio in base alle loro funzionalità ed impostazioni.

Ricerche su WordPress: Plugin Relevanssi

Relevanssi per nascondere pagine e post su WordPress

Tra tutti gli strumenti per migliorare la funzionalità di ricerca di WordPress, escludendo pagine e post specifici, Relevanssi è sicuramente il migliore.

Questo plugin è disponibile in due versioni, una gratuita ed una premium.

Le funzionalità della versione gratis sono comunque tante e migliorano notevolmente la funzionalità di ricerca WordPress.

Nello specifico, per escludere singole pagine e post dalla ricerca, quando hai installato il plugin, vai su Impostazioni > Relevanssi e trova la sezione Exclusions and restrictions.

All’interno del campo Escludi questi articoli/pagine dalla ricerca, inserisci l’ID del contenuto che vuoi escludere.

Per trovare l’ID di una pagina, accedi alla pagina WordPress per modificarla. Quindi, guarda l’URL della pagina: il numero dopo “post.php?post=” è l’ID.

Ecco un esempio:

ID pagina post per nascondere pagine e articoli

In questo caso, l’ID del post che inseriresti in Relevanssi è 13.

Attenzione! Affinché Relevanssi funzioni correttamente, devi per prima cosa creare l’indice di tutti i tuoi contenuti. Semplicemente, clicca il pulsante “Build The Index” che vedi in testa alla pagina di configurazione del plugin.

Come ho già anticipato, Relevanssi ha tante altre opzioni per migliorare la funzionalità di ricerca del tuo sito. Ti consiglio di analizzare tutte le sezioni della pagina di configurazione in modo da sfruttare lo strumento al massimo.

Indice Google: WordPress Yoast SEO

 Il secondo aspetto da considerare quando vuoi nascondere pagine e post dal tuo sito è l’indicizzazione fatta da Google.

Come forse già sai, i robot di Google scansionano senza sosta il web alla ricerca di nuovi contenuti. Quando ne trovano uno valido, lo inseriscono nell’indice del motore di ricerca. Questo significa che tale contenuto potrà apparire come risultato alle ricerche degli utenti.

Anche in questo caso, è importante che non siano inclusi i contenuti per i quali vuoi limitare la visibilità.

Il plugin che ci viene aiuto in questo caso,è il famoso ed amato Yoast SEO (se non usi già questo strumento per ottimizzare il tuo sito, ti consiglio di installarlo subito – qui trovi la guida in italiano).

Quando lo hai attivato sul tuo sito, puoi fare in modo che i crawler di Google non abbiano accesso a specifiche pagine e che queste non vengano indicizzate.

Naviga all’interno del contenuto in questione e scorri verso il basso.

Sotto all’area di testo, vedrai il pannello di configurazione del plugin Yoast SEO (se non lo vedi, scorri verso l’alto della pagina, espandi l’area “Impostazione Schermata” e spunta la relativa voce).

Clicca la tab “Avanzato”. Qui, in corrispondenza del campo Meta Robots Index, seleziona noindex, in quello Meta Robots Follow seleziona nofollow.

noindex nofollow wordpress seo by yoast

Facendo questo, pagine e post non saranno inseriti nell’indice Google.

Allo stesso tempo, assicurati che i contenuti che vuoi nascondere non vengano inseriti nella tua Sitemap.

Attenzione! Questi metodi non garantiscono al 100% che una pagina venga nascosta. Se c’è un contenuto importante che vuoi proteggere (per esempio, le lezioni di un corso a pagamento), è meglio considerare la creazione di un’Area Membri o proteggere la pagina con una password.

Post correlati: Shareaholic

Shareholic per nascondere post e pagine sul tuo sito WordPress

Mostrare pagine ed articoli correlati sotto ai tuoi contenuti è un’ottima idea: ti permette di trattenere più a lungo gli utenti sul tuo sito, fornendo informazioni utili.

Anche in questo caso, si pone però il problema che stiamo affrontando in questa guida. E’ fondamentale che le pagine ed i post che vuoi nascondere siano esclusi anche dai contenuti correlati mostrati a fondo pagina.

In questo contesto, lo strumento che ci viene in aiuto è Shareaholic.

shareaholic escludi dai contenuti correlatiOltre ad essere un ottimo plugin per aggiungere collegamenti social, Shareaholic serve anche a mostrare post correlati.

Inoltre, all’interno delle singole pagine e post permette di spuntare una voce per escluderli dal box dei contenuti correlati – proprio quello che ci serviva.

Social

Sharealholic ci porta al prossimo punto: la condivisione dei contenuti sui social.

Se hai un sito integrato con le piattaforme social, pagine e post potrebbero essere condivisi per errore. Questo è ovviamente da evitare.

Condivisioni automatiche

Se usi un plugin per la condivisione automatica dei nuovi contenuti, assicurati che la tua nuova pagina non sia inviata ai social.

Condivisioni da parte degli utenti

In generale, è sempre consigliabile inserire i link per le condivisioni social sulle pagine.

Nel caso dei contenuti che però vuoi nascondere, ovviamente cercherai di prevenire che gli utenti condividano il contenuto su Facebook, Twitter, eccetera.

Anche in questo caso, puoi usare un plugin come Shareaholic per determinare su quali pagine non mostrare i link di condivisione.

Ridirezione

Infine, vediamo la soluzione più drastica per nascondere pagine e post dal tuo sito: parliamo di ridirezioni.

Impostare una ridirezione significa far sì che, quando un utente prova a visitare una pagina, venga portato automaticamente ad un altro URL.

Questa soluzione è utile quando sei consapevole di avere link in entrata verso una pagina sulla quale è pubblicato contenuto obsoleto. Senza dubbio, potresti rimuovere la pagina. In questo caso, chi clicca sul link si troverebbe davanti ad un errore 404 (pagina non trovata).

La soluzione per ovviare a questo problema è proprio la ridirezione. Ne esistono varie tipologie: permanenti o temporanee.

Uno strumento utile per impostare le ridirezioni è Redirection, che serve a gestire ridirezioni 301 (permanenti) e a monitorare gli errori 404.

Questa è una misura abbastanza drastica, ti consiglio quindi di adottarla solo in casi straordinari e con moderazione.

Vuoi nascondere data e autore dai tuoi articoli? Ecco come fare.

Conclusione

Oggi abbiamo visto diversi strumenti e soluzioni per nascondere pagine e post sul tuo sito, ma anche dall’indice del motore di ricerca.

Ora sai come migliorare la funzionalità di ricerca di WordPress, come affinare i contenuti mostrati nella sezione “Post correlati”, come prevenire che i contenuti vengano condivisi sui social, e cosa fare se un contenuto obsoleto viene effettivamente condiviso.

Conosci altre soluzioni per nascondere pagine e post sul tuo sito? Altre strategie per prevenire che contenuti che dovrebbero avere visibilità protetta siano invece accessibili pubblicamente?

Come sempre, ti invito a lasciare un messaggio qui sotto per qualunque commento, domanda o suggerimento.

Altre guide della stessa
categoria

44 COMMENTI
Commenta
  1. sonia

    Ciao Andrea ho un problema: ho una pagina wordpress a cui ho impostato Visibilità: Protetto da password. Spesso però non si riesce ad accedere nonostante la psw che si va ad inserire è correta. A cosa può essere dovuto? Suggerimenti per risolverlo?

    Rispondi
  2. Marco Venturi

    Salve sono Marco
    Complimenti ad Andrea di Rocco, l’articolo è molto chiaro e mi è stato davvero utile per evitare intrusi sulle mie pagine di download su WordPress. Ho finalmente settato a dovere WordPress Yoast SEO, ho anche provato Shareaholic che mi piace molto, però mi lascia i pulsanti di condivisione anche sulle pagine di download per cui non lo posso usare. Peccato…

    Vorrei se posso, aggiungere una risorsa leggera e che funziona benissimo per evitare di vedere le pagine implicate nella ricerca interna di WordPress. Il plugin è Search Exclude: https://wordpress.org/plugins/search-exclude/ che ne pensate?…
    A presto e grazie mille Marco

    Rispondi
    • Team

      Ciao Marco, Search Exclude è un ottimo plugin, quindi dovresti poterlo utilizzare senza problemi :) Grazie dei complimenti, da parte di Andrea e di tutto il team.. continua a seguirci!

      Rispondi
  3. Max

    Salve ragazzi,
    avrei bisogno di una informazione.
    Come faccio, sempre che questo sia possibile, a inibire l’accesso alle pagine “create” da WordPress del tipo:
    http://www.miosito.com/album-category/ oppure del tipo http://www.miosito.com/testimonials/ ecc.., ovvero quelle pagine che fanno riferimento a categorie dei post, o altri elementi presenti si nel sito ma le cui pagine non abbiamo progettato noi ma vengono come detto “auto generate”.
    Ho già settato Yoast SEO così da non far indicizzare queste pagine da Google, ora voglio che non vengano trovate dall’utente tramite browser.
    Grazie infinite per il vostro lavoro.

    Rispondi
          • Max

            Si la sezione news del sito è normalmente utilizzata.
            Vediamo di fare un esempio. Qui su sos-wp.it nella sezione blog ad ogni articolo associate delle categorie.
            Oltre a queste è possibile associare ad ogni articolo dei tag. Se però nel browser provo a raggiungere la pagina sos-wp.it/category/plugin (per esempio) il sito risponde che la pagina non esiste.
            Ecco io vorrei sapere è se è possibile utilizzare i tag, le categorie, ecc..oscurando però la pagina autogenerata da WordPress http://www.miosito.it/category/plugin che raccoglie tutte le pagine che fanno parte di questa categoria.
            Spero di essere stato un po’ più chiaro.
            Grazie ancora.

            Rispondi
Mostra più commenti

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *