fbpx
SOS WP Logo

Chiedi un preventivo
06 92 93 90 73

Regole SEO per un e-commerce che funziona davvero

SEO per l'e-commerce, quali regole di base seguire sempre
Tabella dei Contenuti

La SEO è importante per qualunque contenuto si trovi online e questo significa che alcune regole generali sono valide e ottime da implementare anche se la tua presenza è limitata ad un e-commerce.

Perché anche se ciò che proponi agli utenti, e potenziali clienti, con il tuo sito è sostanzialmente la descrizione dell’azienda e dei prodotti, qualunque cosa si trovi online viene catalogata e analizzata da Google e dal suo algoritmo e, per questo, diventa un contenuto che può aiutarti a farti conoscere e trovare dal maggior numero possibile di persone in tutto il mondo.

SEO per l'e-commerce, quali regole di base seguire sempre
Un e-commerce di successo con regole SEO che funzionano – sos-wp.it

Avere una strategia e delle regole per la SEO da seguire può essere tutto quello che ti serve per trovare davvero il tuo target audience, interessato a ciò che proponi e al modo in cui lo proponi. Trattandosi di siti di e-commerce, un po’ come succede in generale con la SEO, ci sono differenze che vanno prese in considerazione in base alla struttura e alla portata del sito. Ma lo studio a monte comporta passaggi simili ed è su questi passaggi simili che puoi concentrarti come buon punto di partenza per trovare poi la tua strada e i tuoi clienti.

Regole SEO nell’e-commerce, scelte e tentativi

A differenza di quello che succede con un sito o un portale di notizie o di contenuti, la SEO per l’e-commerce passa attraverso i prodotti e soprattutto la loro descrizione che deve essere costruita andando a guardare quelle che potrebbero essere le keyword più forti. Trovare delle keyword adeguate al tuo prodotto o servizio può sembrare complicato ma in realtà devi partire e tornare proprio ai tuoi prodotti e ai servizi che offri.

regole seo per chi vende online, cosa devi sapere
Quali regole SEO seguire per un e-commerce di successo – sos-wp.it

Un primo consiglio è quindi quello di creare una lista quanto più dettagliata possibile di tutto ciò che offri ai clienti. Una volta creata questa lista dovrai controllare come queste potenziali parole chiave funzionano come strumenti di ricerca da parte degli utenti. Tieni presente che trattandosi di e-commerce le regole della SEO consigliano di utilizzare come keyword anche il nome del tuo brand creando una catena, un pattern, che possa essere una descrizione ridotta ai minimi termini di ciò che vendi. Per evitare lavoro inutile devi poi cercare di creare dei cluster di keyword, che possono funzionare sia per descrivere le varie categorie di prodotti sia per descrivere poi i singoli prodotti e servizi.

Non potendo tu lavorare nel vuoto pneumatico, dopo aver creato la tua lista di keyword potenziali e averle raggruppate per distribuirle nella maniera più strategicamente valida possibile nel tuo sito ovviamente dovrai andare a controllare quelli che sono i tuoi competitor per scoprire quali sono le loro keywords e controllare se usano ciò che usi tu. Un altro consiglio, che è un consiglio che in realtà viene seguito anche in generale nella SEO quando si enunciano le regole per dei buoni contenuti, è quello di non dimenticare che devi aggiungere alle keyword principali anche quelle stagionali se per esempio vendi prodotti o servizi che potrebbero avere più o meno presa sul pubblico in un determinato periodo dell’anno.

A tal proposito un buon strumento lo trovi dentro Google Trends e in generale gli strumenti che Google mette a disposizione per creare le campagne sono ottimi per analizzare il tuo segmento di mercato. Se la tua SEO segue le principali regole per quello che riguarda le keyword e la struttura del contenuto hai già fatto un passo verso i tuoi utenti ma non devi dimenticare che, e per un sito di e-commerce questo è fondamentale, devi anche controllare che il sito sia navigabile in situazioni diverse, andando per esempio a guardare la sua versione mobile, e che soprattutto sia ottimizzato per caricarsi il più rapidamente possibile.

Perché tutta la tua strategia SEO potrebbe infrangersi sul muro di quei pochi secondi in più che il tuo sito impiega a mostrare il prodotto rispetto a un competitor, vanificando il lavoro certosino che hai portato a termine.

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Hai già ricevuto i nostri Webinar gratuiti?

Impostazioni privacy