Installare WordPress in locale: cosa significa e come fare

Immagine avatar per Andrea Di Rocco

Pubblicato da Andrea Di Rocco in

2K+ Visite sul post corrente.

Come installare WordPress in locale

Installare WordPress in locale significa utilizzare WordPress nel proprio computer e creare un sito web che funziona alla perfezione senza bisogno di un hosting.

Purtroppo potrai vederlo solamente tu, ma potrai utilizzarlo come ambiente di test per sviluppare un sito senza rischiare di creare problemi alla versione che si trova online.

Oppure puoi creare un blog da cima a fondo per poi esportarlo già pronto sul server.

Vediamo nel dettaglio cosa significa installare WordPress in locale, come si fa e in che modo utilizzarlo.

Troverai anche una lezione approfondita su questo argomento nel mio corso WordPress che ti invito a scoprire.

Cosa significa installare WordPress in locale

Installare WordPress manualmente

Per poter funzionare correttamente, WordPress ha bisogno di un server, cioè un computer, in grado di gestire il linguaggio PHP.

Infatti, questo linguaggio di programmazione è necessario per fare in modo che un browser e un database comunichino tra loro.

Mi spiego meglio…

WordPress per funzionare ha bisogno un database con al suo interno varie tabelle.

Al loro interno verranno inseriti dei dati che riguardano, per esempio:

  • il contenuto dei post,
  • gli elementi della header e del footer,
  • i widget delle sidebar
  • ecc.

È necessario, dunque, fare in modo che questi dati vengano recuperati e messi insieme dal browser per mostrare la pagina completa del tuo sito.

Come fare? Ecco che si utilizza il linguaggio PHP.

Il PHP permette di collegarsi al database, raccogliere le informazioni necessarie al suo interno e trasformarle in linguaggio HTML, cioè quello che viene interpretato dai browser.

Questo linguaggio genera pagine web cosiddette dinamiche.

Come usare il PHP in un normale computer

Codice PHP

Nei computer desktop non è possibile utilizzare il linguaggio PHP.

Per installare WordPress in locale, quindi, avrai bisogno di un software che sia in grado di emulare ciò che fa un hosting.

Puoi utilizzare diverse applicazioni, come WAMP, MAMP, AMPPS oppure XAMPP.

Queste sigle hanno un significato preciso:

  • A sta per Apache, la piattaforma server open source più diffusa;
  • M sta per MySQL, un sistema di gestione di database relazionali;
  • P sta per PHP, o meglio, interprete PHP, cioè un programma che codifica il linguaggio di programmazione usato per le pagine web dinamiche.

Questo significa che per installare WordPress in locale sono necessarie queste tre funzioni.

La lettera W di WAMP indica il sistema operativo Windows, la lettera M di MAMP indica Mac, mentre la X di XAMPP significa che può essere utilizzato su tutti i sistemi operativi (cross-platform).

La seconda P di quest’ultimo sta invece per Pearl, un altro linguaggio di programmazione.

Una volta installato uno di questi programmi e avviati i servizi necessari, sarà possibile installare WordPress sul tuo computer e iniziare a lavorare alla creazione del tuo sito senza rischi.

Infine, potrai esportare il tuo sito in remoto.

Come si installa WordPress in locale

A seconda dell’applicazione usata, verrà creata sul tuo disco C una cartella, che può essere chiamata htdocs oppure www.

Sarà proprio qui che dovrai installare WordPress.

Crea una cartella apposta per ospitare il tuo sito, e chiamala, per esempio, blog.

percorso con WAMP per installare WordPress in locale

Vai sul sito WordPress.org e scarica l’ultima versione di WordPress.

Si tratta di una cartella compressa, perciò scompattala e copia tutti i file che trovi al suo interno dentro la cartella blog.

Crea un database

Anche per installare WordPress in locale, così come sull’hosting, è necessario avere un database.

Per creare un nuovo database, dovrai accedere a PhpMyAdmin, che troverai navigando nelle impostazioni del software che hai installato.

Oppure, potrai accedervi aprendo il browser e digitando localhost/phpmyadmin.

Se dovessi avere problemi ad accedere, perché ti vengono chiesti nome utente e password, prova ad usare root come utente e lascia la password in bianco.

Una volta effettuato l’accesso, entra quindi nella sezione Database e clicca sul pulsante Crea nuovo database.

Assegnagli il nome che desideri e clicca su Crea.

installare WordPress in locale - crea database

Per installare WordPress, potrai usare l’utente root senza password oppure creare un nuovo utente che abbia tutti i privilegi.

Vai dunque nella sezione Utenti e crea un utente assegnandogli un nome e una password, poi clicca su Seleziona tutti per attivare tutti i privilegi.

Clicca su Esegui per confermare, ma non dimenticarti di salvare la password dell’utente.

Installazione di WordPress in locale

Per installare WordPress sul tuo computer dovrai adesso aprire il tuo browser e aprire il file dell’installazione. Digita la stringa:

localhost/blog/wp-admin/install.php

“localhost” indica infatti il tuo computer e corrisponde a digitare il dominio di un sito web se stessi lavorando su server.

Se per caso avessi copiato dentro la cartella blog l’intera cartella contenente i file di WordPress, allora avresti un sottolivello in più, ad esempio:

localhost/blog/wordpress/wp-admin/install.php

Ora è sufficiente seguire la procedura guidata: come nome host inserisci localhost, mentre come utente scegli l’utente del database che hai creato con PhpMyAdmin, ma puoi usare anche l’utente root.

installazione WordPress in locale

L’installazione di WordPress in locale è ora completata.

Potrai iniziare a creare le tue pagine, personalizzare l’aspetto, e perfino installare temi e plugin come faresti sull’hosting.

Vedrai la home page del tuo sito all’indirizzo (secondo il nostro esempio) localhost/blog, mentre avrai accesso alla Bacheca navigando su localhost/blog/wp-admin.

Ricordati che ogni volta che vorrai accedere al tuo sito WordPress dovrai necessariamente avviare il software di emulazione del server.

Senza di esso, infatti, digitare sul tuo browser localhost/… non ti porterà da nessuna parte.

Anzi, in realtà verrà avviata una ricerca sul web, come se avessi digitato una qualsiasi query.

Conclusione

Installare WordPress in locale potrà aiutarti tantissimo a creare o migliorare il tuo sito web senza correre il rischio di causare problemi al tuo sito pubblico.

È anche un ottimo modo per imparare ad usare WordPress in tutta tranquillità oppure per testare la compatibilità tra i vari plugin.

Hai avuto difficoltà ad installare WordPress sul tuo computer?

Se hai bisogno del nostro aiuto, scrivici subito!

Guide correlate:

Immagine di Andrea Di Rocco autore articoli SOS WP
Andrea Di Rocco Fondatore di SOS WP™
La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero che troverai utili le oltre 700 guide su WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Se ne hai voglia ti invito a leggere la mia storia, cliccando sul pulsante qui sotto.
15Commenti
Lascia un commento
  1. Immagine avatar per Edoardo Bonitti
    Edoardo Bonitti

    Ciao! Qualche mese fa ho seguito la guida e sono riuscito a installare wordpress in locale.

    Ora ho necessità di realizzare un altro sito in locale ma non riesco.
    Quando accedo a “localhost/miosito” inserisco:

    • nome del database: miodatabase
    • nome utente: root
    • password: (vuoto)
    • host del database: localhost

    mi restituisce l’errore “Errore nello stabilire una connessione al database”

    Il sito creato in precedenza funziona perfettamente, riesco a connettermi.

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao, controlla che i dati siano correttamente scritti nel file wp-config.php

  2. Immagine avatar per Simona
    Simona

    Ciao, qualcuno di voi ha avuto modo di provare Local by Flywheel? Cosa ne pensate?

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Simona, sì lo conosciamo, è un ottimo servizio che ti permette di lavorare in locale senza doversi avvicinare ai consueti WAMP, MAMP o XAMP. Si tratta di un semplice client installabile sia su Windows che su Linux, grazie al quale potrai installare WordPress e i plugin per poi sviluppare il tuo sito senza aver bisogno di un dominio o di un hosting. Grazie al tunnel di ngrok potrai anche mostrare il tuo lavoro locale ai clienti generando un link che permetterà al ricevente di visualizzare il tuo sito sino a quando manterrai aperta la condivisione e/o acceso il tuo PC. Continua a seguirci perché abbiamo intenzione di pubblicare una guida che parla proprio di questo servizio 😉

  3. Immagine avatar per Guido
    Guido

    Ciao, grazie per le tue indicazioni che ho seguito per installare wordpress in locale. Tuttavia, ho assegnato ‘localhost’ anziché localhost:8080 e adesso ho dei problemi nel raggiungere il sito da mobile. Considerando che il sito in locale è raggiungibile tramite http://: come faccio se non so che porta viene utilizzata dal mac? Grazie mille!

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Guido, hai provato a pulire la cache?

  4. Immagine avatar per Michele
    Michele

    Ciao, è possibile accedere a XAMPP da un pc diverso da quello in cui è installato per lavorare in team allo stesso sito? oppure, esiste un modo per lavorare in locale in team?

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Michele, puoi lavorare con Team Viewer con altri collaboratori, per la tua installazione in locale. Un saluto!

    2. Immagine avatar per Michele
      Michele

      Ok grazie mille !

  5. Immagine avatar per Andrea
    Andrea

    Grazie per il post, assolutamente molto utile, ma avrei alcune domande
    – se dovessi lavorare su più progetti cosa dovrei fare, mettiamo che devo “sviluppare” 3 4 blog in contemporanea come si fa? devo reinstallare wordpress ogni volta?
    – come si fa a vedere l’anteprima del mio lavoro, front-end, come e il risultato del mio template esteticamente e di tutte le funzioni?

    Attendo gentile risposta
    Andrea

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao, ogni blog separato richiede una installazione propria di WordPress. Per l’anteprima, puoi usare quando lavori sulle pagine l’opzione “Anteprima” presente per ogni contenuto. Un saluto e buon lavoro!

  6. Immagine avatar per Riccardo Cinelli
    Riccardo Cinelli

    Chiaro ed esaustivo. Sono un neofita pertanto chiederò aiuto anche in seguito.
    Grazie

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Grazie del tuo commento Riccardo!

  7. Immagine avatar per umberto
    umberto

    WP su Ubuntu locale per una intranet. da li, tutto ok. Se faccio l’accesso da un pc della LAN, la pagina non carica i CSS. Perchè? Cosa sbaglio? Grazie!

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao, hai provato anche a testare la visualizzazione e il recupero dei fogli di stile con un tema di default di WordPress?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *