Come scoprire se un sito è fatto in WordPress con BuiltWith

Aggiornato il da | 4 commenti | Disclaimer I nostri contenuti sono supportati dai lettori. Questo significa che se clicchi su uno dei link ai servizi che raccomandiamo e poi effettui un acquisto, è possibile che ci venga accreditata una commissione. È così che finanziamo questo sito web, lo manteniamo attivo e ti forniamo continuamente le informazioni più affidabili.

Come scoprire se un sito è fatto in WordPress con BuiltWith

Ti è mai capitato di chiederti se un sito è fatto in WordPress o con un altro strumento? Quale server sta utilizzando? Quali programmi di analisi di traffico utilizza?

Avere queste informazioni in tempo reale e apprendere immediatamente delle notizie fondamentali sulla piattaforma che stai visualizzando, può risultarti davvero utile.

Indice dei contenuti
Visualizza altro

Fortunatamente c’è un modo semplice, efficace e gratuito, per avere un profilo completo del sito che ti interessa, ovvero BuiltWith. Si tratta di un’applicazione free che ti permette di avere informazioni dettagliate sulle tecnologie che sta utilizzando un dato sito.

Potrai ottenerla scaricandola come estensione in browser moderni, come Chrome, Firefox e Safari e iniziare da subito a studiare tutti i siti che vuoi.

Oppure, puoi utilizzarla direttamente dal sito di BuiltWith, inserendo il nome del sito che ti interessa, per ricevere tutte le info che desideri a riguardo.

Sfruttare questa risorsa è un ottimo modo per studiare la concorrenza e per scoprire quali tecnologie utilizzano i BIG nella tua nicchia. Ma prima vediamo insieme quali sono le informazioni che questa incredibile applicazione ti fornisce nel report.

BuilthWith per scoprire se un sito è stato realizzato con WordPress

BuiltWith

BuiltWith è uno strumento utile e molto efficace, che continuo a utilizzare spesso. Puoi anche creare un tuo account per accedere al sito e usufruire di maggiori funzionalità, sia gratuite che premium.

Le funzionalità di BuiltWith

Una volta inserito l’URL del sito di analizzare dentro BuiltWith, oppure cliccando sull’estensione nel tuo browser, vedrai tutte le informazioni salienti relative al sito in questione. Eccone alcune tra le principali:

  • Analytics and trackings – In questa sezione trovi i servizi di tracciamento e analisi del traffico attivi sul sito.
    • Nel nostro caso, utilizziamo Google Analytics, i pixel di Facebook, e in alcune pagine anche Hotjar.
  • Widgets – Qui potrai scoprire invece quali funzionalità vengono utilizzate, tra plugin di WordPress o servizi esterni.
    • Nel nostro caso, vedrai ad esempio Yoast SEO, il chatbot di Landbot, la chat sul sito e WP Rocket per velocizzare le pagine.
  • Framework – In questa sezione troverai informazioni sul tema utilizzato.
    • Nel nostro caso c’è Enfold, e sul software che gestisce il sito, come PHP, ASP, Java o altre tecnologie.
  • PaymentVedrai quali sono i sistemi di pagamento accettati per effettuare acquisti su questo sito.
  • Content Management System – E questa è proprio la sezione che ti permette di scoprire se un sito è fatto in WordPress, poiché troverai il CMS o la piattaforma utilizzati per crearlo.
  • Advertising Qui avrai tutte le informazioni sull’attività pubblicitaria del sito.
  • SSL CertificatesSe il sito usa un certificato SSL, potrai scoprire di che tipo si tratta.
  • Email hosting providers – Ti permette di vedere quale provider di servizi email il sito utilizza per le comunicazioni con gli utenti.
  • Web hosting providers – In questa sezione trovi informazioni sull’hosting utilizzato per il sito web.
  • Web servers Qui otterrai le informazioni sul server sul quale sta operando, che può essere Apache, IIS, Tomcat o altri.

Scopri i trend globali

Scopri i trend globali

Scoprire quali strumenti utilizza un sito che segui può aiutarti a imparare molti trucchetti utilizzati dalla concorrenza e dai brand più celebri. Le lezioni che puoi apprendere non finiscono qui.

Come forse avrai notato, su Built With c’è un link in alto a destra di ogni sezione. Cliccando su View Global Trends potrai vedere quali sono gli strumenti più utilizzati a livello mondiale per ciascuna categoria.

Statistiche email BuiltWith

Cliccando sul link che si trova nella sezione Email Services, ad esempio, possiamo scoprire che il 20% dei siti analizzati utilizza le applicazioni Google. Ho anche scoperto che oltre il 37% utilizza WordPress come Content Management System e che Yoast SEO è stato trovato in quasi 7 milioni e mezzo di siti.

Ovviamente, considerando la varietà di strumenti disponibili sui vari mercati, non c’è da stupirsi se la categoria “Altro” ha una bella fetta di mercato.

Sotto nel grafico a torta troverai anche una tabella con gli strumenti più diffusi e alla sua destra, una lista di elementi che puoi utilizzare come filtro. Sono tornato a guardare il report sui widget e poi ho filtrato usando i plugin per WordPress come criterio.

Statistiche plugin BuiltWith

Prova a indovinare quali sono i 3 plugin più popolari per WordPress

Come forse avrai già intuito al primo posto c’è l’indispensabile Yoast SEO (16%), seguito da Visual Composer (6,3%), che è incluso nell’acquisto di moltissimi temi su ThemeForest, e WPBakery.

Conclusione

Come vedi, capire se un sito è fatto in WordPress e, allo stesso tempo, ricavare velocemente informazioni utili relative a un sito che stai visualizzando è davvero semplice e immediato.

Grazie a BuiltWith, puoi conoscere la struttura delle piattaforme che ti interessano con pochi click, impiegando pochi istanti.

Utilizzi già questo strumento?

Come ti sei trovato?

Condividi con noi la tua esperienza, lasciandoci un commento nel box qui sotto.

Guide correlate che ti potrebbero interessare:

Domande? Lascia un commento!

  1. Immagine avatar per Daniele Guidi
    Daniele Guidi

    Ciao Andrea Buona sera,

    Volevo chiedere gentilmente con quale cms è stato fatto il sito di annunci gratuiti subito .it

    ti ringrazio in anticipo

    Daniele

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Daniele, se di CMS si tratta, si parla di un servizio customizzato, realizzato quindi da dei developer. Grazie del tuo commento!

  2. Immagine avatar per Alberto
    Alberto

    Articolo interessante.
    Avrei una piccola questione da proporvi! Ho un sito da due anni (dalla creazione abbandonato in rete), adesso vorrei apportare qualche modifica, effettuare un restyling del sito, il problema è che, chi lo ha creato non vuole fornirmi user e password del sito in quanto afferma che il sito è stato sviluppato in php e html. Builtwith mi dice che il sito è in WordPress e anche aggiungendo la dicitura wp-admin all’url del dominio del sito vengo riportato alla pagina di WordPress dove inserire appunto User e password. Potete aiutarmi?

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Alberto, l’hosting e il dominio sono registrati a tuo nome? Se hai username e password del tuo spazio web, puoi avere accesso ai file del tuo sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati*