Guide

Come aggiungere codice dentro il tag head su WordPress

Sono in molti a non amare toccare il codice del proprio sito. Magari temono di generare errori o perché pensano sia troppo complicato. Per fortuna, WordPress è noto per la sua semplicità di utilizzo e aggiungere codice nel tag head non fa eccezione.

Anche se non sei uno sviluppatore, a volte può capitarti di dover aggiungere codice dentro il tag head su WordPress.

Come aggiungere codice dentro il tag head su WordPress

Molti temi hanno un’opzione di default per aggiungere script e codice all’intestazione (header) o nel pié di pagina (footer) del tuo sito. Moltissimi altri, però, non la prevedono.

Magari devi aggiungere delle informazioni nei meta tag, aggiungere il codice di Google Analytics per iniziare a raccogliere informazioni, oppure aggiungere il Pixel di Facebook al tuo sito.

Aggiungere codice dentro il tag head su WordPress utilizzando “Insert Headers and Footers”

Gli sviluppatori hanno creato plugin per (quasi) ogni scopo al fine di aiutare gli utenti di WordPress a personalizzare i propri siti web. Esistono vari strumenti per modificare il codice del tuo sito, sia gratuiti che a pagamento.

Oggi te ne mostro uno, chiamato Insert Headers and Footers. Puoi utilizzarlo per modificare e aggiungere codice dentro il tag head su WordPress. Si tratta degli elementi nelle intestazioni e in fondo alle tue pagine web. Ti spiegherò come utilizzarlo e quali sono i suoi vantaggi principali.

Insert Header and Footers

Modificare codice con il plugin Insert Headers and Footers

Pochi plugin hanno dei nomi più chiari di questo. Insert Headers and Footers fa proprio quello che dice il suo nome.

Ti permette di inserire e modificare il codice presente nelle intestazioni e nei pié di pagina del sito.

Si tratta di uno strumento gratuito e semplice da usare. Uno dei suoi vantaggi maggiori è sicuramente quello di essere versatile. Invece di usare molti plugin diversi per scopi specifici, con questo strumento puoi aggiungere vari script e meta tag utilizzando lo stesso procedimento.

Ti ho parlato in un articolo precedente di quanto sia importante avere un sito veloce e di come la presenza di troppi plugin possa rallentare la pagina. Avere un plugin che fa diverse cose è utile, anche se poi sta a te imparare quale tipo di codice implementare.

Come al solito, la prima cosa da fare è installare e attivare il plugin.

Poi vai al menu Impostazioni, nel quale troverai una voce dedicata al plugin. Cliccandola si aprirà una schermata come quella che vedi qui sotto.

Come aggiungere codice con Insert Headers and Footers

Ho già scritto che aggiungere codice dentro il tag head su WordPress utilizzando questo plugin è davvero semplice. Come puoi vedere dall’immagine qui sopra, nel primo box puoi inserire il codice da mettere nell’intestazione o header (dove trovi la tag <head>).

Utilizzando il secondo box, puoi aggiungere codice al pié di pagina o footer, che verrà inserito prima della chiusura del tag </body>.

Devi semplicemente copiare e incollare il codice nelle caselle e poi cliccare su Salva per confermare le modifiche.

Non ti resta che cercare il codice da utilizzare, poi puoi anche valutare il suo effetto sulla velocità della pagina con uno strumento come Query Monitor.

Vuoi usare Google Analytics per monitorare le attività dei visitatori e migliorare le conversioni? Impara come collegarlo a WordPress.

Conclusione

Sarà la stagione, ma il paragone che mi viene in mente riguarda la preparazione dei bagagli prima delle vacanze. Puoi scegliere di portarti un capo semplice, ma che si adatta a varie situazioni. Puoi anche mettere in valigia diversi abiti che puoi utilizzare solo in situazioni e abbinamenti specifici. Dipende da quello che ti serve e dallo spazio che hai. Tieni conto, però, che avere una pagina veloce è sempre preferibile, sia per gli utenti che per la SEO.

Quando si tratta di aggiungere codice dentro il tag head su WordPress, puoi scegliere una soluzione versatile, come Inser Headers and Footers. In questo modo, avrai a disposizione un plugin da utilizzare per vari scopi, dall’inserimento di script al codice di monitoraggio di Google Analytics o del Pixel di Facebook.

Con un unico strumento gratuito potrai infatti lavorare sulla SEO aggiungendo meta tag. Potrai anche monitorare le attività degli utenti per migliorare le conversioni e impostare le campagne pubblicitarie su Facebook. Potresti utilizzare plugin diversi per ciascuno, ma il rischio è quello di appesantire la pagina e di dover gestire tanti strumenti diversi.

Cosa pensi del plugin Insert header e footer come strumento per aggiungere codice dentro il tag head su WordPress? Lo ritieni una soluzione semplice da utilizzare? Oppure preferisci usare dei plugin specifici per ogni scopo, in modo da toccare codice meno possibile?

Altre guide della stessa
categoria

8 COMMENTI
Commenta
  1. Giusy

    Ciao, innanzi tutto grazie per la tua guida utilissima, volevo chiederti: e se ho più di un codice da inserire? Ad esempio io vorrei inserire sia il codice di google analytics che quello fornito dal mio promoter per quanto riguarda l’indicizzazione, ed entrambi vanno nella sezione head. Come devo separarli?

    Rispondi
  2. bernardo

    Ciao andrea, ho utilizzato il tuo plugin suggerito, Insert …. e per alcuni casi tutto ok.
    Grande problema invece quando ho dovuto caricare una Jquery per un booking online e qs. ultima è andata in conflitto con altre esistenti. Ora non penso esista un plugin per togliere gli script e mi pare di aver capito che per togliere non è affatto cosi semplice come mettere.
    Ho provato a cercare i file header e footer.php ma sono tutti richiami, non è ovviamente come l’html dove potevo intervenire. Qs. pagine sono create chissa da dove? sono abbastanza disperato anche perche il backup ultimo da ripristinare mi farebbe perdere 80 del lavoro fatto sul sito che era oramai quasi pronto. Scusa la lungaggine ma ho pensato di rivolgermi a te visto che ho seguito il tuo suggerimento. Peraltro ti seguo ed apprezzo sempre, ho fatto un sacco di cose dietro tue indicazioni. Se hai piacere di rispondermi penso che sia un post interessante anche per altri
    buona notte vista l’ora

    Rispondi
  3. Massimo

    Ciao, ho letto l’articolo ma la semplicità è di chi è un esperto, a me facendo test del mio sito viene detto:
    Crea la descrizione della pagina
    Il tuo sito web non dispone di una descrizione.
    Completa la descrizione della pagina. La descrizione ideale e completa dovrebbe essere composta da 140 a 180 caratteri.
    Inserisci questo codice nel tag del tuo sito internet.

    Hai spiegato come fare ma, ignorante in materia, posso dire che non ci riesco, o meglio non so come fare.
    Ho scaricato il plugin ma ho paura di fare danni.
    Cosa faccio ? Mi dai una mano, grazie
    Massimo

    Rispondi
  4. Francesco

    Articolo molto interessante. Molti Plugin di WordPress sono davvero utili e ben fatti, ma più se ne inseriscono più aumentano i problemi di performance e incompatibilità. Molte cose si possono fare a livello di editor, però tocca fare poi attenzione ad aggiornare il tema. Proverò sicuramente Insert Headers and Footers…

    Rispondi

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *