Come usare WordPress da zero (Guida introduttiva)

Aggiornato il da | 6 commenti | Disclaimer I nostri contenuti sono supportati dai lettori. Questo significa che se clicchi su uno dei link ai servizi che raccomandiamo e poi effettui un acquisto, è possibile che ci venga accreditata una commissione. È così che finanziamo questo sito web, lo manteniamo attivo e ti forniamo continuamente le informazioni più affidabili.

Come usare WordPress CMS

Se vuoi sapere cos’è WordPress e – soprattuttocome usare WordPress, questa guida fa al caso tuo!

Infatti, ti spiegherò in gran dettaglio ogni aspetto di questo software gratuito e ti darò anche dei consigli super per partire al meglio nella creazione del tuo sito web!

Indice dei contenuti
Visualizza altro

Partiamo subito dalle basi rispondendo a una domanda molto importante, ovvero…

Cos’è WordPress?

WordPress è il CMS più diffuso al mondo per creare siti web (blog, e-commerce, siti vetrina, portfolio…). Inoltre, WordPress è un CMS, Content Management System, ovvero un sistema di gestione dei contenuti. Si tratta di un software open source che ha sviluppato intorno a sé un’enorme community ed è il CMS più usato al mondo per creare qualsiasi tipo di sito web.

Perché WordPress è così amato?

  1. Prima di tutto, perché WordPress è semplice da usare: permette anche ai principianti di realizzare pagine web senza avere particolari conoscenze tecniche.
  2. Inoltre, WordPress è estremamente flessibile, perché ti permette di ottenere qualsiasi tipologia di sito web, dai blog agli e-commerce, e di arricchirli con funzionalità utili per visitatori e gestori del sito.
  3. Infine, ti aiuta a personalizzare le pagine come desideri, per rendere il tuo sito davvero unico.

Per usare WordPress, dovrai installare il core, cioè il programma di base, sul tuo spazio web.

Da qui potrai iniziare a creare il tuo sito web e ad aggiungere varie estensioni, che possono essere gratuite o premium. Spiego tutto nella mia guida su come creare un sito web.

Ogni giorno, decine di nuovi utenti WordPress ci inviano domande su come funziona WordPress e far partire al meglio il loro progetto online.

La guida di oggi è una quindi una raccolta domande più comuni di chi inizia ad usare WordPress al fine di creare un sito web o di creare un blog.

Per ora, comincia con questa guida e consulta i vari articoli di cui ti lascio i link.

Quali sono i primi passi per usare WordPress?

Come usare WordPress: aggiornamenti

La prima cosa da fare per usare WordPress è avere un dominio e un hosting, e poi installare il CMS. Molti servizi hosting offrono la possibilità di installare WordPress tramite una procedura guidata molto semplice. Basteranno pochi click per poter iniziare a creare le tue pagine.

Fin da quando inizi a creare il tuo sito, tieni d’occhio gli aggiornamenti disponibili, che ti verranno notificati direttamente nella sezione Aggiornamenti della Bacheca (l’area di amministrazione di WordPress).

Nello specifico, dovrai aggiornare WordPress stesso, il tema e tutti i plugin installati.

Uno dei punti forza di WordPress è proprio il costante rilascio di aggiornamenti. Infatti, gli sviluppatori sono sempre al lavoro per:

  • garantire maggiore sicurezza,
  • risolvere bug,
  • migliorare e arricchire le funzionalità.

La frequenza degli aggiornamenti dipende da quando questi vengono rilasciati dagli sviluppatori dei vari temi, plugin, eccetera.

Attenzione! Prima di fare aggiornamenti, assicurati sempre di avere una copia di backup del tuo sito, poiché qualche volta potrebbero generare errori.

Vediamo ora quali sono le domande più frequenti che ci vengono poste da chi comincia ad esplorare come funziona WordPress.

Probabilmente, anche tu ti sei posto tante di queste domande. Ecco quindi tutte le risposte di cui hai bisogno.

Perché non vedo la voce Plugin nella Bacheca?

Quasi sicuramente stai utilizzando la versione .com di WordPress (la versione senza dominio e piano di hosting), che è molto limitata rispetto alla versione .org.

Alcuni plugin sono disponibili solo nei piani a pagamento di WordPress.com, ma per poter avere il pieno controllo sulle funzionalità del tuo sito, sarà necessario utilizzare WordPress.org.

Avrai molti più strumenti a tua disposizione per un’attività online di successo.

Le differenze tra WordPress.com e WordPress.org riguardano infatti la disponibilità di funzionalità come queste.

Qui su SOS WP parliamo solo di come usare WordPress nella versione .org (a parte rarissimi casi). Per utilizzare quindi WordPress.org, sarà necessario sottoscrivere un piano hosting.

Noi consigliamo di utilizzare Serverplan, un hosting italiano eccezionale, oppure SiteGround. Entrambi offrono un servizio eccellente, garantiscono elevate prestazioni e la massima sicurezza.

Come faccio a vedere quante persone visitano il mio sito?

Google Analytics per monitorare il tuo sito web

Lo strumento migliore per monitorare il traffico e le interazioni sul tuo sito è Google Analytics. Si tratta di una piattaforma completamente gratuita che ti permette di raccogliere moltissime informazioni sul modo in cui gli utenti interagiscono con il tuo sito.

Google Analytics è molto più di un semplice contatore visite!

Grazie ai suoi report, puoi capire da dove provengono i tuoi visitatori, quali pagine visitano e da quali abbandonano il sito, quanto tempo trascorrono sulle pagine e quanti di essi ritornano più volte.

Potrai anche monitorare se gli utenti arrivano sul tuo sito dalle ricerche su Google, dai social, da link presenti su altri siti web o dai tuoi annunci pubblicitari.

Tutte queste informazioni sono preziosissime: ti aiuteranno a sviluppare una strategia di successo per attirare traffico sul tuo sito.

Ti consiglio di collegare il tuo sito a Google Analytics al più presto, in quanto i dati possono essere raccolti solo dal momento in cui lo strumento è collegato al sito.

Cosa sono il classic editor e l’editor a blocchi?

L’editor classico di WordPress è il sistema per creare pagine web che era presente di default nelle versioni di WordPress precedenti alla 5.0. Era un editor semplice, dove scrivere il testo, inserire immagini o elementi multimediali e formattare il contenuto (simile a Word).

L’editor a blocchi, chiamato Gutenberg, nacque prima come plugin, poi fu inserito nel core. Esso permette di inserire diverse sezioni nella pagina e di formattarle singolarmente.

In passato, per ottenere pagine più complesse era necessario installare un visual builder, come Elementor, che permette di organizzare gli elementi in maniera più avanzata e personalizzare ogni sezione.

Gutenberg ha permesso la creazione di layout più avanzati direttamente con una funzionalità nativa.

Il grande cambiamento della versione 5.0 ha causato un po’ di scompiglio all’interno della community.

Molte persone non amano questo sistema di creazione dei contenuti, e per loro è disponibile il plugin Classic Editor, che permette di ritornare alla vecchia modalità.

Come aggiungo immagini ai post?

WordPress utilizza un archivio di file (immagini, ma anche video, tracce audio e altri tipi di file) chiamato Libreria Media. Chi è alla scoperta di come usare WordPress trova subito molto semplice e comodo il sistema di inserimento delle immagini attraverso la Libreria.

Per aggiungere un’immagine su WordPress:

  1. Vai su Media > Libreria dalla tua bacheca e seleziona Aggiungi nuovo.
Libreria Media WordPress
  1. Carica direttamente dal tuo computer le immagini, ma anche video, pdf, audio e tanti altri tipi di file.
  2. Se stai scrivendo un post con l’editor classico, vai sul pulsante Aggiungi Media che si trova sopra l’Editore Visuale, cioè il riquadro nel quale si scrivono i contenuti.
come usare WordPress - aggiungere un file
  1. Scegli se selezionare un’immagine che è già nella tua Libreria Media, o se caricarne una nuova dal tuo PC.
  2. Selezionata l’immagine, usa le opzioni visibili sulla destra per formattarla (puoi lavorare sull’allineamento, le dimensioni, eccetera).
  3. Se invece usi l’editor a blocchi, crea un nuovo blocco di tipo Immagine con il pulsante “+”.
  4. Seleziona il pulsante Carica e scegli il file dal tuo computer.
  5. Sulla destra compariranno le opzioni del blocco per poterla personalizzare.
Blocco immagine Gutenberg

C’è un modo per programmare i post in anticipo?

Assolutamente! Gestire un blog è un lavoro impegnativo, e se stai imparando come funziona WordPress ti sarai accorto che qualche volta potrebbe essere molto comodo poter scrivere più post in una sola volta e programmarne la pubblicazione.

Per programmare un post in anticipo:

  1. prepara la bozza come al solito;
  2. invece di selezionare sulla destra Pubblica e pubblicare immediatamente:
    • con l’editor classico, clicca su Modifica sotto alla voce Pubblica subito e usa il calendario per selezionare una data e un’ora nel futuro;
    • con l’editor a blocchi, clicca su Pubblica immediatamente e scegli data e ora dal calendario;
  3. conferma la modifica cliccando sul pulsante Pianifica;
  4. programmato il post, questo sarà pubblicato nel giorno ed ora da te selezionati.

Come faccio a guadagnare con il mio sito?

come usare WordPress per guadagnare col tuo blog

Moltissimi utenti sono interessati a sapere come funziona WordPress perché vogliono monetizzare un sito web.

Ci sono tanti modi diversi per guadagnare online; uno dei requisiti più importanti è quello di avere un certo volume di traffico (per questo ti rimando alla domanda su come usare WordPress per avere più traffico).

Per quanto riguarda strategie di monetizzazione vere e proprie, la lista è lunga ed include:

  • vendita di servizi,
  • vendita di prodotti fisici,
  • vendita di prodotti digitali,
  • promozione di altri servizi / prodotti in affiliazione,
  • programmi di membership,
  • pubblicità

e tanti altri.

E se volessi realizzare un e-commerce?

Creare un sito e-commerce con WordPress e WooCommerce è molto più semplice di quanto credi.

WooCommerce è il plugin più usato per creare negozi online e la sua configurazione guidata ti permetterà di inserire il tuo primo prodotto già pochi minuti dopo l’installazione.

Il tipo di prodotti che puoi vendere con WooCommerce va da quelli fisici ai prodotti digitali, e puoi anche impostare le varianti dei prodotti in maniera semplice e intuitiva.

Se desideri aggiungere funzionalità al tuo shop online, potrai affidarti alle innumerevoli estensioni di WooCommerce che ti permetteranno di realizzare un e-commerce proprio come lo desideri.

WooCommerce è uno strumento che può essere utilizzato da chiunque, senza particolari conoscenze tecniche.

Allo stesso tempo è ricchissimo di funzionalità, il suo potenziale è grandissimo e ti permetterà di realizzare un e-commerce professionale e di successo.

Devo fare il backup del mio sito?

Devo fare il backup del mio sito?

Assolutamente sì!

È fondamentale che tu abbia un backup del tuo sito, per proteggerti dalla possibilità di perdere i tuoi contenuti nell’eventualità che ci siano errori, attacchi hacker o altri problemi tecnici.

Ci sono diversi modi per fare backup di un sito WordPress:

  • manualmente, scaricando i file via FTP ed il database dal tuo cPanel,
  • sottoscrivendo uno dei servizi di backup offerti dagli hosting,
  • usando uno dei plugin di backup WordPress,
  • usando un servizio come ManageWP.

SiteGround, per esempio, permette di effettuare dei backup automatici giornalieri.

Il servizio è incluso in ciascun piano hosting e permette di mantenere i tuoi dati sempre al sicuro per ogni eventualità.

Queste sono tutte opzioni valide, l’importante è che il metodo che decidi di usare ti permetta di ripristinare il tuo sito nel caso in cui i file e/o il database vengano persi o corrotti.

Come personalizzare l’aspetto del sito web?

Guida WordPress: scegli il tema su Themeforest

Uno degli argomenti principali del nostro blog riguarda come usare WordPress per creare siti web originali, professionali e personalizzati. Per creare la veste grafica dei siti si usano i temi.

Esistono migliaia di temi WordPress, dai look più disparati e studiati apposta per determinate categorie di siti web o di argomenti trattati.

Il mio consiglio è di scegliere un tema che si avvicini il più possibile al look che desideri ottenere, così da limitare al minimo le personalizzazioni aggiuntive.

Inoltre, i temi di ultima generazione hanno molte opzioni per personalizzare colori, font, eccetera (quando ti appresti a scegliere un tema, ti consiglio sempre di provare la demo così da vedere il template “in azione” e testarne le varie funzionalità).

Un altro modo per personalizzare ulteriormente l’aspetto del tuo sito è attraverso il CSS.

In questo caso, dovrai lavorare direttamente sul codice CSS, che è abbastanza semplice da imparare ed applicare.

A proposito di questo ti consiglio di leggere la guida al CSS pubblicata sempre qui sul blog.

Come faccio a mandare la newsletter?

Che cos’è e a cosa serve la newsletter

La newsletter è uno degli strumenti più potenti per tenerti in contatto con i tuoi utenti!

Ma come usare WordPress per gestire le tue newsletter? Ecco i due metodi principali:

  • Puoi appoggiarti ad uno dei tanti servizi esterni di newsletter.
  • In alternativa, puoi usare un plugin WordPress che invia la newsletter attraverso il tuo spazio server (per la maggior parte degli utenti è però più funzionale usare uno dei servizi esterni menzionati prima).
    • Tra i migliori, c’è senza dubbio MailPoet.

Come faccio ad aggiungere un modulo di contatto?

Un elemento fondamentale per qualsiasi sito web è il modulo di contatto.

Grazie a questo, i tuoi visitatori e clienti potranno contattarti con facilità per richiedere informazioni, senza doverti inviare una mail o telefonarti.

Ci sono diversi sistemi per creare form di contatto. Il più diffuso è Contact Form 7, ma ce ne sono tanti altri molto validi, come WPForms o Gravity Forms.

Molti di questi moduli possono essere inseriti nelle tue pagine grazie all’uso di uno shortcode, cioè di un breve codice racchiuso fra parentesi quadre che farà comparire il form dove vuoi tu.

Usando l’editor a blocchi, inserirli sarà ancora più facile, poiché basterà aggiungere il blocco del modulo all’interno della pagina.

Se ho un blog, quanto e quando devo scrivere?

argomento per blog

Ottima domanda! La risposta: dipende. Cioè, dipende dai tuoi obiettivi e dal perché hai un blog.

Un blog può infatti avere diversi scopi, può essere usato per tenersi in contatto con i propri lettori, per migliorare la SEO del proprio sito, o per entrambe le cose.

La frequenza è importante in entrambi i casi.

Vuoi infatti che gli utenti abbiano spesso nuovi contenuti da leggere, e che i motori di ricerca abbiano nuovi contenuti da aggiungere ai propri indici!

La “quantità” è invece più importante da un punto di vista SEO.

Google e gli altri motori di ricerca preferiscono infatti contenuti lunghi ed approfonditi.

Se ti interessa l’aspetto SEO (a cui ti consiglio di prestare molta attenzione), è ideale pubblicare contenuti di lunghezza superiore alle mille parole.

Gli esperti del settore, indicano come lunghezza ideale 1600 parole!

Come faccio ad avere più visite sul mio sito?

Per prima cosa, ricordati di avere pazienza.

Sul web, il traffico “di qualità”, quello degli utenti affezionati che ti seguono nel tempo, cresce in modo graduale.

Ecco come usare WordPress per aumentare il traffico sul tuo sito:

  1. Innanzitutto, dovrai combinare vari canali di comunicazione:
    • pubblica contenuti con regolarità,
    • condividili sui social (importantissimi!),
    • inviali attraverso la newsletter;
  2. Il mio secondo consiglio è di fare attenzione agli argomenti che tratti e a come strutturi il tuo calendario editoriale:
    • proponi un buon mix di argomenti, così che gli utenti trovino sempre qualcosa di interessante;
  3. Un altro modo molto efficace per aumentare il traffico sul tuo sito è attraverso il guest blogging, che ti permette di farti conoscere agli utenti di altri siti;
  4. Infine, assicurati di imparare come funziona WordPress in relazione alla SEO, per riuscire a posizionare il tuo sito in alto sui motori di ricerca.

Qui trovi una guida introduttiva su come fare SEO con WordPress.

Posso creare un sito multilingua?

Certamente! Il plugin più diffuso e completo per la creazione di siti multilingua è WPML.

Grazie ad esso potrai scegliere con quali lingue lavorare e aggiungerne altre in qualsiasi momento.

Con un semplicissimo pulsante potrai creare la copia di un articolo nella lingua che desideri, ti basterà solo inserire i contenuti tradotti.

Puoi tradurre con facilità tutti gli elementi del tuo sito, compresi menu, sidebar, footer ecc. e anche gli elementi importanti per la SEO (title, meta description e così via) sono tranquillamente gestiti dal plugin.

Con la nuova versione di WPML potrai anche utilizzare un comodissimo traduttore automatico che ti permetterà di velocizzare il tuo lavoro.

WordPress può essere usato anche da programmatori più esperti?

Certamente sì! Il successo di WordPress è dovuto anche al fatto che può essere utilizzato dai principianti per creare siti web con facilità, ma anche da sviluppatori più esperti perché offre la possibilità di lavorare tranquillamente sui codici.

Per personalizzare il codice HTML di una pagina WordPress:

  1. Col classic editor, seleziona Testo sopra al riquadro dei contenuti per visualizzare l’HTML;
  2. Con il block editor, seleziona Modifica come HTML nelle opzioni del blocco;
  3. Per aggiungere i CSS, potrai operare nell’apposita sezione del tuo tema o dell’area Personalizza, oppure installare plugin che permettono di gestire gli stili personalizzati in modo più avanzato;
  4. Se vuoi fare invece delle modifiche più sostanziose al tuo tema, hai accesso ai file del sito, che sono scritti in PHP, nella sezione Aspetto > Editor del tema della tua bacheca.

In questo caso, fai molta attenzione perché sarà necessario utilizzare un tema child. Senza il tema child, l’aggiornamento del tema cancellerà le tue personalizzazioni.

Conclusione

Queste sono solo alcune delle domande che ci vengono fatte dagli utenti che iniziano ad imparare come funziona WordPress.

Hai altre domande su come usare WordPress?

Lascia pure un messaggio qui sotto. Le aggiungerò alla guida con le relative risposte!

Guide correlate che ti potrebbero interessare:

Domande? Lascia un commento!

  1. Immagine avatar per Alicia
    Alicia

    Ciao, potresti fare un articolo, per favore dove spieghi come fare, step by step il modulo di contatto attraverso questi canali: Contact Form 7, WPForms o Gravity Forms?
    Potresti spiegare anche come funzionano questi: shortcode e editor a blocchi? Grazie mille. Alicia

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Alicia, ecco di seguito qualche guida utile:
      Creare un form di contatto con Contact Form 7;
      Guida in italiano a Gravity Forms;
      WordPress Shortcode: cosa sono e come si usano.
      Per l’uso dell’editor a blocchi e altri consigli su come usare WordPress, segui il nostro video corso WordPress gratuito (la lezione 7 è proprio dedicata all’editor).
      Infine, iscriviti al nostro gruppo Facebook Supporto WordPress, dove potrai chiedere consigli alla community.
      Noi restiamo a disposizione, un saluto!

  2. Immagine avatar per Gianluca
    Gianluca

    Ciao, ho un sito web e vorrei innanzitutto trasferirlo a siteground in quanto lo ritengo superiore. Vorrei però fare un backup dell’attuale sito prima di fare qualsiasi modifica, potrei sapere come fare?
    Inoltre

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Gianluca, leggi questa guida su come eseguire un backup del tuo sito. Restiamo a disposizione!

  3. Immagine avatar per Annalisa Sammarco
    Annalisa Sammarco

    Come faccio a mettere la pagina con le mie informazioni all’apertura del sito?
    Come faccio a creare “pagine” visibili diverse per argomenti che tratto
    Grazie mille
    Saluti

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Annalisa, dalla tua Bacheca vai su Impostazioni>Lettura. Da lì puoi decidere quale pagina mostrare come Home, quindi alla apertura del sito. Dai una occhiata alla mia guida su come creare un sito web ma soprattutto al mio video corso WordPress. Ti spiega passo passo come realizzare un sito WordPress professionale, in completa autonomia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati*