Guide

Cosa fare se vuoi un dominio già occupato

Cosa fare quando il dominio scelto è già occupato? Quando si trova il dominio perfetto, è difficile rassegnarsi a doverne sceglierne un altro. Leggi la guida per scoprire come risolvere questo problema.

cosa fare se il dominio che vuoi è occupato

Sei pronto per partire: hai deciso argomento e nome per il tuo sito e sei pieno di idee per design e contenuti. Hai scelto il dominio perfetto, è tutto pronto… e invece, ti accorgi che hai scelto un dominio già occupato!

Il dominio è un elemento fondamentale per qualunque sito web. Certo, potresti accontentarti dello stesso dominio con un’estensione diversa (.info, .net, .biz), però di certo non sarebbe la stessa cosa di avere il .com o il .it.

Se dovessi avere domande o avere bisogno di un supporto professionale, puoi attivare oggi stesso la nostra Assistenza Prioritaria rapida e gratuita - inclusiva di 32 video del Corso WordPress - quando acquisti uno spazio hosting su SiteGround (o altri hosting) tramite il nostro link. Migliaia di persone si sono già affidate a noi e possiamo aiutare rapidamente anche te.

Qui tutte le testimonianze

Cosa fare per acquistare un dominio già occupato

La buona notizia è che, anche se desideri proprio quel dominio già occupato, c’è la possibilità che tu possa comunque aggiudicartelo. Vediamo subito come.

Fai delle ricerche

La prima cosa che ti consiglio di fare è, ovviamente, visitare il dominio che vorresti acquistare.

Se sul dominio c’è un sito molto attivo, aggiornato di recente e con parecchi followers, probabilmente la situazione non è a tuo favore. Se un sito è attivo e ha anche un certo successo, è difficile che il registrante del dominio decida di abbandonarlo. In questo caso, forse ti conviene pensare ad un altro dominio.

Se invece in questo dominio già occupato è presente una pagina di manutenzione o, ancora meglio, una pagina sulla quale ci sono i contatti per acquistare il dominio, potresti essere stato fortunato.

Ci sono, infatti, degli imprenditori che acquistano domini per poi rivenderli ad un prezzo superiore, in modo da trarne dei profitti.

In questo caso, dovrai contattare il registrante e, probabilmente, avviare una negoziazione. Ti consiglio di prestare molta attenzione ad eventuali comunicazioni e, soprattutto, transazioni effettuate in questo contesto. Assicurati che il trasferimento della registrazione ed eventuali pagamenti siano sempre effettuati attraverso delle piattaforme legittime per l’acquisto e la rivendita di domini, come GoDaddy, Namecheap, eccetera (se il dominio è in vendita, vedrai i link di questi provider sul sito. Controlla sempre che i siti verso i quali sei rediretto siano quelli legittimi e non delle copie fraudolente).

negoziazione per acquisto dominio già occupato

Fai la necessaria due diligence

Prima di acquistare un dominio, ti consiglio di investigare sulla storia del dominio e raccogliere alcune informazioni più approfondite. In questo modo, potrai evitare di investire in qualcosa che si riveli poi controproducente.

Scopri il nostro Corso WordPress, Corso HTML, Corso SEO, Corso CSS e altri corsi per creare il tuo sito web

Utilizza questi due strumenti:

  • la Wayback Machine, per ricostruire la storia del dominio. Qui potrai vedere cosa è stato pubblicato sul dominio negli anni passati; ovviamente, se sono stati pubblicati contenuti inappropriati o comunque offensivi, ti sconsiglio di continuare con la negoziazione e l’eventuale registrazione.
  • lo strumento per scoprire eventuali penalizzazioni applicate dai motori di ricerca. Se il dominio che vuoi è occupato ed in passato sono state applicate ad esso delle penalizzazioni, probabilmente dovrai lavorare tanto per migliorare la SEO e recuperare posizioni nella SERP. Ovviamente, dipende dalla natura e dall’entità della penalizzazione, però ti consiglio di prestare attenzione anche a questo aspetto.

Fai un backorder con GoDaddy

Se il dominio che vuoi è occupato ma ha una delle seguenti estensioni: .COM, .CO, .INFO, .ORG, .NET, .ME, .MOBI, .US o .BIZ. puoi provare ad usare il servizio di backorder di GoDaddy.

Spiegato in modo semplice, questo servizio funziona così:

  • visita la pagina di backorder GoDaddy;
  • effettua il pagamento per l’ordine, a partire da € 30,48 per dominio;
  • attendi che il dominio vada in scadenza e sia messo all’asta (GoDaddy si occuperà di fare l’offerta per te);
    • se tu sei il primo ad aver richiesto il backorder di questo dominio già occupato, il tuo pagamento viene utilizzato per partecipare all’asta;
    • se altri hanno chiesti il dominio prima di te, riceverai un invito a partecipare all’asta.

È importante notare che effettuare il backorder di un dominio non garantisce che questo venga registrato con successo. Se non riesci ad aggiudicarti il dominio, puoi però trasferire la quota che hai già versato per la registrazione di un altro dominio.

Ovviamente, cercare di registrare un dominio usando il servizio di backorder richiede un po’ di pazienza. Dovrai infatti aspettare che il dominio vada in scadenza, e questo potrebbe richiedere diversi mesi.

Se invece la pazienza non ti manca, puoi anche monitorare tu stesso lo stato del dominio. Non appena esso va in scadenza, puoi richiederlo. Ma questo necessita sicuramente di molta più attenzione!

Sei alla ricerca del dominio perfetto? Ci sono ben 20 cose da sapere prima di scegliere un dominio. Le abbiamo raccolte tutte in una guida.

Usa il servizio di acquisto domini

Se desideri acquistare un dominio già occupato e non puoi usare il servizio di backorder (perché non disponibile, o perché hai una certa urgenza e non puoi aspettare che il dominio vada in scadenza) potresti provare il servizio di acquisto domini, sempre offerto da GoDaddy.

In questo caso, un agente si occuperà di contattare il proprietario del dominio, negoziare la vendita ed organizzare la transazione. Questo servizio ha un costo più elevato (attorno agli € 85 + commissioni del 20%), però purtroppo anch’esso non garantisce l’acquisto del dominio. Il broker GoDaddy proverà a contattare il registrante e negoziare la vendita per un periodo di 30 giorni. Dopo questo termine, la richiesta sarà chiusa.

Conclusione

Ora sai cosa fare se vuoi acquistare un dominio già occupato. Ovviamente, ogni caso è diverso e molto dipende dalla volontà del registrante attuale di vendere il proprio dominio o meno, però usando strumenti come il servizio di backorder, o quello diretto di acquisto, il processo risulterebbe senza dubbio più semplice.

Hai mai acquistato un dominio che era già stato registrato da un’altra persona?

Hai usato un servizio come quelli presentati in questo articolo, oppure ti sei occupato direttamente della negoziazione?

Ti invito a condividere la tua esperienza qui sotto al post, sarà sicuramente utile ad altri utenti!

Allo stesso modo, non esitare a lasciare un commento per qualunque dubbio o domanda su questo argomento.

NOTA: Questa guida è stata pubblicata originariamente nel Marzo 2017 ed è stata completamente riscritta e aggiornata per accuratezza e comprensibilità.

Acquistare un dominio e un hosting WordPress con SiteGround

Altre guide della stessa
categoria

2 COMMENTI
Commenta
  1. Antonello

    Ciao e complmenti per l’articolo molto esaustivo e con i link degli strumenti da utilizzare per arrivare allo scopo.

    La mia intenzione è acquistare un dominio it e com occupati ma non usati.
    Ti chiedo se a tuo parere se il servizio di gestione acquisto domini occupati di aruba lo reputi efficace come godaddy.
    Grazie per la tua risposta.

    Rispondi
    • Team

      Ciao Antonello, non abbiamo testato il servizio di Aruba perciò in merito non possiamo darti indicazioni specifiche. Abbiamo sempre utilizzato con soddisfazione GoDaddy. Un saluto!

      Rispondi

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *