Cos’è il framework Genesis e come usarlo

Cos'è il framework Genesis e come usarlo

Se lavori da un po’ con WordPress, forse hai già sentito parlare del framework Genesis. Se invece sei ancora alle prime armi, è comunque qualcosa che potrebbe interessarti.

Il framework Genesis è usato da molti sviluppatori per creare temi WordPress belli, sicuri e dall’ottima performance.

Nella guida di oggi vedremo cos’è il framework Genesis e come usarlo. Se non sai che cos’è un framework WordPress, non ti preoccupare: sarà la prima cosa che approfondiremo.

Nella parte finale della guida troverai anche dei consigli per andare un po’ più a fondo nella personalizzazione del tema, lavorando direttamente sui codici.

Cos’è il framework Genesis e come usarlo: la guida in italiano

Che cos’è un framework WordPress

Un framework WordPress funge da fondamenta per la creazione dei template.

Un framework è, nel senso generale del termine, una libreria di codici che gli sviluppatori possono usare come punto di partenza per lo sviluppo dei temi, lavorando quindi in modo più veloce ed efficiente.

Infatti, i template WordPress sono composti da molti file contenenti funzioni che spessissimo si ripetono. Un framework permette di avere già una base solida contenente tutte le funzioni principali, e concentrarsi quindi sulla personalizzazione del tema stesso.

Il lavoro di personalizzazione viene fatto su un tema Child. Questo è un template che va, appunto, ad utilizzare tutte le funzioni del tema genitore e che può essere modificato attraverso il file style.css (il file di stile) e file .php personalizzati.

Usare un tema child è sempre un’ottima idea, che si usi un framework o meno. Permette infatti di personalizzare il tuo template, senza però rischiare di perdere tutte le modifiche quando vengono fatti aggiornamenti.

Se usi un tema WordPress “standard” – quindi non un framework – e vuoi imparare come creare un child theme, leggi questa guida.

Usare un framework ha, come tutte le cose, molti vantaggi ma anche alcuni svantaggi.

Facilita notevolmente il lavoro di sviluppo ed anche la gestione del sito, proprio perché limita la probabilità che ci siano problemi durante gli aggiornamenti.

Un framework utilizza però una serie di file “standard”. Questo significa che, potrebbero esserci dei codici all’interno del framework di cui non hai effettivamente bisogno.

Esistono molti framework per WordPress. Genesis è uno di questi ed è sicuramente uno dei più popolari.

Parlando di sviluppo e personalizzazione dei temi child, sicuramente è rivolto a chi ha conoscenze di programmazione abbastanza avanzate (prevede infatti di lavorare direttamente sui codici, a differenza di altri temi che permettono di personalizzare i temi con la funzionalità drag-and-drop).

Se però non sei uno sviluppatore esperto, non temere e leggi la sezione successiva!

Genesis ed i Child Themes

Come abbiamo visto nella sezione precedente, per creare un tema child genesis è necessario avere una conoscenza abbastanza approfondita dei linguaggi di programmazione PHP, HTML e CSS.

Genesis è però un framework veramente solido, flessibile e sicuro. Proprio per questo, sono tante le persone che vogliono usarlo, senza dover necessariamente fare un corso di programmazione!

La buona notizia è che esistono tanti temi Child per il framework Genesis già pronti. Questo significa che potrai installarli e configurarli come un normale tema WordPress, senza dover toccare una riga di codice.

Tanti temi Child sono disponibili sul sito stesso di Studiopress/Genesis.

Attenzione! Per usare un tema child genesis dovrai acquistare anche il framework

Oggi, solo il framework ha all’incirca un costo di $60. Acquistare framework + tema child ha invece un costo che si aggira sui $100. Ti consiglio comunque di acquistare framework + tema child sul sito ufficiale.

Se poi deciderai di cambiare il look del tuo sito, ti sarà sufficiente acquistare un secondo tema child. Avrai infatti accesso per sempre alle ultime versioni del framework.

Quando acquisti il framework Genesis riceverai anche un Sample Child Theme, cioè, un tema child già creato – senza però alcuna personalizzazione – che potrai usare come punto di partenza per la creazione del tuo template.

Come installare il framework Genesis ed il tema child

L’installazione del framework e del template è molto semplice. Ti basterà seguire per due volte la procedura classica di installazione dei temi WordPress.

Per prima cosa, installa il framework. Devi caricare la cartella .zip come se si trattasse di un template standard all’interno di Aspetto > Temi. Esegui tutta la procedura, però non attivare Genesis.

Quindi, segui la stessa procedura una seconda volta ed installa il tema child. Questa volta però, attivalo.

Ora sul tuo sito è attivo un template costruito con framework Genesis.

Come aggiornare Genesis

Aggiornare il framework Genesis è semplice.

Per prima cosa, verifica che siano attivi gli aggiornamenti automatici.
Ora che hai installato il Genesis ed il tema, vedrai nel menu una nuova voce “Genesis”. Trovala e naviga all’interno di Theme Settings.

Qui, proprio all’inizio della pagina, trovi la voce “Enable Automatic Updates”. Ti basterà spuntarla per ricevere una notifica ogni volta che è disponibile un aggiornamento del tema.

Anche se la funzionalità si chiama “Automatic Updates”, gli aggiornamenti non saranno effettuati senza la tua approvazione. Dovrai infatti cliccare un link per avviarli.

Come sempre, prima di installare gli aggiornamenti ricordati di fare un back up di tutto il sito.

Come configurare il tuo tema Genesis

Ora che sai cos’è il framework Genesis, vediamo come configurarlo.

Tutte le opzioni per la personalizzazione del framework e del tema child si trovano all’interno della sezione “Genesis” del menu.

Alcune opzioni potrebbero variare a seconda del tema scelto.

All’interno di questa sezione potrai, per esempio, configurare il layout default per il tuo sito, impostare i commenti ed aggiungere codici per le sezioni Header e Footer.

In alternativa, puoi anche lavorare su queste opzioni dal pannello Personalizza.

Come configurare la homepage del tuo sito

Molti temi Genesis hanno un template personalizzato per l’homepage.

Per utilizzarlo, devi procedere in questo modo: naviga all’interno di Impostazioni > Lettura. Qui, assicurati che in corrispondenza della voce “La pagina iniziale mostra:” sia spuntata la voce “Gli ultimi articoli”.

Se vuoi poi aggiungere al tuo sito una sezione “Blog” contenente tutti gli articoli, devi creare una nuova pagina, e nel menu “Attributi pagina” (all’interno della schermata di creazione della pagina stessa) selezionare dal menu a tendina il template Blog.

Blog template genesis

In questo modo, sulla homepage sarà visibile il template personalizzato del tuo tema. Mentre nella pagina blog sarà utilizzata la visualizzazione standard per gli articoli.

Funzionalità SEO del framework Genesis

Genesis ha una funzionalità integrata per l’ottimizzazione del tuo sito in chiave SEO. Se però preferisci utilizzare un altro plugin – come WordPress SEO by Yoast o All In One SEO – la funzionalità del framework sarà automaticamente disattivata e non andrà a sovrapporsi agli strumenti già installati (addirittura, scomparirà dal menu).

Se però non ci sono altri plugin SEO attivi, sempre all’interno della sezione “Genesis” troverai la voce “SEO Settings”.

Qui ci sono diverse opzioni. Per prima cosa, potrai collegare il tuo sito web alla funzionalità publisher di Google. In questo modo, tutti i nuovi contenuti saranno associati al tuo account Google+.

Quindi, potrai ottimizzare la tua homepage, come parola chiave e descrizione meta.

Potrai poi lavorare anche su altre funzionalità, come quelle per i robots (per esempio, spuntando la voce “noindex” per gli archivi).

Ovviamente, c’è poi la funzionalità per ottimizzare singolarmente le pagine ed i post.

Quando ti trovi all’interno della schermata di modifica dei contenuti, vedrai un box sotto al campo di scrittura chiamato “Theme SEO Settings”.

Impostazioni SEO genesis

Qui vedrai tutti i campi da completare per ottimizzare il contenuto, cioè, titolo personalizzato, descrizione meta, keywork, campo per indicare un URL canonico o addirittura un campo per creare una ridirezione 301. Se non sai cos’è una ridirezione 301, ti consiglio di leggere questa guida.

Widget proprietari Genesis

Oltre alle opzioni di configurazione ed alla funzionalità SEO, il framework Genesis ha anche dei widget proprietari che vanno ad aggiungersi a quelli default WordPress.

Questi sono:

  • Genesis Featured Page – per aggiungere link ed immagine di una pagina da mettere in evidenza nella sidebar o in un’altra area widget.
  • Genesis Featured Posts – per mettere in evidenza i post (se vuoi anche quelli che rientrano in una sola categoria), mostrando la thumbnail, l’immagine dell’autore, l’excerpt, eccetera.

genesis featured post

  • Genesis User Profile – per inserire nella sidebar o in un’altra area widget l’immagine e una breve biografia dell’autore del blog.

Plugin per ottimizzare il tuo tema Genesis

Oltre ai widget, esistono anche tanti plugin sviluppati appositamente per essere utilizzati con il framework Genesis. Tra i più interessanti ti segnalo:

Simple URLs

Questo è un plugin veramente interessante, che implementa una funzionalità piuttosto insolita all’interno di siti WordPress. Nello specifico, permette di creare una lista di tutti gli url in uscita inseriti nei tuoi contenuti, per gestirli e monitorare quanti click attraggono.

Genesis Responsive Slider

Questo plugin serve a creare uno slider che mostra l’immagine in evidenza, più il titolo e le prime righe dei post.

Simple Social Icons

Questo è lo strumento di cui avrai bisogno per inserire sul tuo sito i collegamenti ai tuoi profili social, se il tema child che hai installato non ha già questa funzionalità.

SEO Data Transporter

SEO Data Transporter ti sarà utile se fino ad ora hai usato un plugin come WordPress SEO by Yoast o All In One SEO e vuoi passare alla funzionalità integrata di Genesis. Potrai infatti usarlo per trasferire tutte le tue informazioni per l’ottimizzazione dei contenuti.

Genesis Connect for WooCommerce

Questo strumento è utile se vuoi implementare la funzionalità e-commerce sul tuo sito costruito con il framework Genesis. Nello specifico, serve a creare l’integrazione tra WooCommerce e Genesis.

Genesis Simple Sidebars

Genesis Simple Sidebars serve a creare aree widget personalizzate e posizionarle all’interno del tuo tema.

Oltre a questi, ci sono tantissimi altri plugin sviluppati appositamente per il framework Genesis. Se ti interessa sapere quali sono disponibili, ti consiglio di fare una ricerca sul sito ufficiale WordPress.

Di seguito, approfondiremo invece l’utilizzo del plugin Genesis Simple Hooks, molto utile per creare e personalizzare temi child.

Cosa sono e come funzionano gli hooks

Se hai conoscenze di programmazione, potresti provare a creare un tuo tema child. Il framework Genesis ha dei cosiddetti “hooks”, che sono molto utili per personalizzare il template senza andare a modificare i file del framework stesso.

Gli hooks servono a modificare ed aggiungere elementi a delle aree specifiche del template. Ce ne sono moltissimi, la lista completa si trova su questa pagina. Ogni hook va a lavorare su un’area definita; nella lista trovi la descrizione della sezione che andrai a modificare.

Ci sono due modi per lavorare con gli hooks.

Il primo è lavorare direttamente sul file functions.php del child theme. Ti basterà inserire l’hook ed i relativi codici per applicare le tue modifiche.

Per illustrarti meglio il funzionamento degli hook, incorporo questo video da YouTube. Il video è in inglese; se hai qualche dubbio legato alla lingua non esitare a lasciare un commento qui sotto.

Il secondo modo per lavorare con gli hooks è attraverso il plugin Genesis Simple Hooks. Installato il plugin, potrai lavorare su una schermata dove c’è la lista di tutti gli hooks con rispettivi campi di testo, all’interno dei quali potrai inserire i tuoi codici.

Anche in questo caso, incorporo un video che illustra il funzionamento del plugin.

Ovviamente, lavorare con gli hooks richiede conoscenze di programmazione. E’ comunque un modo molto veloce per personalizzare il tuo tema.

Se vuoi modificare il template lavorando sui codici, un’altra risorsa che potrebbe esserti molto utile è questa pagina, dove sono raccolti moltissimi snippet di codici.

Una nota finale

Quando acquisti un tema Genesis, avrai accesso ad un’area riservata ricca di tutorial, documentazione e consigli per lavorare sul tuo sito. Se hai bisogno di supporto, potrai anche inviare una richiesta al team di assistenza. Purtroppo, sia i tutorial che il supporto sono interamente in inglese.

Conclusione

Siamo arrivati alla fine di questa guida in cui abbiamo visto che cos’è il framework Genesis e come utilizzarlo.

Sicuramente, questo framework sarà una base solida per il tuo sito. Se vuoi realizzare il tuo sito in modo semplice e veloce, i temi child già pronti sono molto belli. D’altro lato, se vuoi occuparti personalmente della realizzazione del tuo tema, Genesis è estremamente flessibile.

Ora mi interesserebbe continuare con te la conversazione: hai mai provato un framework per WordPress? Conoscevi già Genesis? Ti è piaciuto, oppure no? Fammelo sapere nei commenti.

Chiara Buzzi

Chiara Buzzi

Chiara è una blogger a tempo pieno. Esperta di content marketing, aiuta imprenditori e liberi professionisti a sfruttare la rete per promuovere online la loro attività. Quando non sta lavorando sul web, Chiara ama leggere riviste e cucinare, ed ha una strana ossessione per tutto ciò che riguarda il mondo del beauty.

[PROMO LIMITATA] 50% SU HOSTING SITEGROUND + ASSISTENZA SOS WP GRATIS

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
26 commenti
  1. dice:

    Ciao, complimenti per l’articolo molto utile!
    Vorrei chiederti cortesemente un consiglio. Sul web leggo commenti entusiasti relativamente al Genesis Framework, tuttavia mi pare di capire, come hai sottolineato più volte nel tuo articolo, che per poterlo utilizzare bisogna avere una certa esperienza di programmazione.
    Ho parlato con uno sviluppatore qualche tempo fa e mi diceva che ogni volta che c’è un aggiornamento del tema, bisogna correggere i codici sul child theme (?) e che, appunto, se non si ha esperienza di codici/programmazione è meglio scegliere un tema pro “normale” (cioè non per framework), altrimenti poi si è obbligati a richiedere l’intervento di un esperto ogni volta. Mi diceva anche che un sito fatto col Framework costa molto di più perché bisogna praticamente scrivere tutti i codici a mano quando si va a personalizzare il tema. E’ proprio così?
    Considerando che il sito poi lo vorrei aggiornare da sola, mi consigli di farlo fare con Genesis o con un tema senza framework? E se dovessi scegliere un tema senza framework poi sarebbe davvero così semplice creare un sito da sola, oppure richiede comunque una certa esperienza?
    Un’altra cosa che non ho ben capito: qual è il vantaggio di usare Genesis Framework, principalmente? Una maggior velocità di caricamento? Perché pensavo che se poi devo aggiungere al child theme un sacco di plugin perché non so modificare i codici, lo rallento e allora forse tanto vale usare un tema senza framework…
    A proposito di temi child, nel tuo articolo parli di temi child “già pronti”, ma poi davvero basta installarlo o ci sono modifiche comunque da considerare e cosa significa esattamente “già pronto”? Che ha già dei plugin inclusi?
    Scusa per la tempesta di domande, ma ci capisco davvero poco! Grazie mille! :)

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Luna,
      i temi child servono sempre, perché consentono di aggiornare il tema genitore, senza perdere le modifiche effettuate.
      Diversi temi premium, come Enfold, prevedono già il tema child, quindi non devi crearlo tu.
      Ti consiglio quindi di scegliere la via più semplice, e altrettanto professionale: acquistare un tema come Enfold o Avada, che prevedono il child e che puoi personalizzare in larga parte, senza dover toccare i codici.
      Spero di esserti stato di aiuto,
      Un saluto!

      Rispondi
      • dice:

        Ciao Andrea,
        grazie per la risposta. Da ciò che hai scritto mi viene il dubbio di averci capito ancora meno di quello che pensassi! :P
        Vado con ordine, perché mi rendo conto che la mia ignoranza in materia genera confusione:
        – Enfold e Avada sono temi pro già pronti che però non sono costruiti su Genesis Framework, giusto?
        – Io ho visto dei temi child già pronti per Genesis, ma mi chiedo se poi sono davvero così semplici da utilizzare, senza dover mettere mano al codice, come succede per Enfold o Avada, oppure se comunque in qualche modo bisogna saperne di programmazione. Guardando i demo sembrano perfetti, ma poi non ho ben chiaro se nella pratica quando li installi risultano esattamente come si vedono, oppure se ci sono cose da fare, plugin da inserire, ecc..
        – Ho capito male il discorso degli aggiornamenti di cui scrivevo nel post precedente, ovvero che quando ci sono gli aggiornamenti del tema poi bisogna mettere le mani sul codice, anche se hai acquistato un child già pronto, sempre parlando di Genesis?
        – In ogni caso per modificare il font o i colori bisogna sempre mettere mano al codice, giusto?

        Grazie mille!

        Rispondi
  2. dice:

    ciao Chiara, se ho capito bene il consiglio è quello di acquistare il framework genesis e poi il tema che desidera. A quel punto il tema è totalmente personalizzabile? A me ad esempio interessa il tema Simply Pro Theme però non voglio realizzare un blog (come è impostata la demo del tema) ma il sito per una azienda di moda e quindi mi serve creare una sezione collezioni e galleria etc. Lo posso fare?
    grazie mille per l’articolo
    Elena

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Elena,
      Grazie per il tuo commento!
      Ti rispondo punto per punto :)
      Per usare uno dei temi child Genesis, è necessario acquistare anche il framework. Al momento, quando ti registri a StudioPress e fai il primo acquisto, viene incluso anche il framework (altrimenti non potresti usare il tema child), poi successivamente puoi anche acquistare la licenza per i singoli temi child senza dover acquistare nuovamente il framework.
      Per la scelta del tema, se vuoi creare un sito vetrina/portfolio, ti consiglio di scegliere un template che abbia incluso tra i page templates già questi modelli di pagina – portfolio, galleria, eccetera (ho dato un’occhiata veloce a Simply Pro e non ho visto questi modelli di pagina, però il modo migliore per confermare questo aspetto è contattando direttamente lo sviluppatore del tema).
      Quando registri una licenza di un tema, puoi poi modificare i codici liberamente, e se vuoi anche creare nuovi template di pagina, però questo richiede una conoscenza abbastanza approfondita dei linguaggi di programmazione e di WordPress. Ci sono veramente tanti temi belli e flessibili, il mio consiglio è di sceglierne uno che ha già le caratteristiche ed i layout di cui hai bisogno.
      Spero di esserti stata di aiuto, fammi sapere quale temi scegli di usare!
      Chiara

      Rispondi
    • dice:

      Ciao Fabrizio,
      in realtà è il contrario, ovvero non puoi utilizzare un child theme di Genesis, senza aver installato il framework.

      Rispondi
  3. dice:

    Ciao Chiara, complimenti per l’articolo che mi ha convinto ad usare Genesis con un nuovo template. Vorrei rinnovare il mio shop-online WP (woocomerce). Non mi rendo conto però se devo iniziare da capo o se posso (e come) adattare i contenuti sulla nuova piattaforma e se c’è l’eventualità di perdere due anni di “duro” lavoro seo.

    Rispondi
  4. dice:

    Ciao, Chiara.
    Sto pensando di acquistare Avada, il tema sviluppato dal team di Themeforest. Mi aiuti a capire se utilizzando Avada ho bisogno oppure no di acquistare anche il pacchetto Genesis Framework? Credo che il tema sia già ben sviluppato. Grazie.

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Danilo! Grazie per il commento.
      Per usare Avada non avrai bisogno di acquistare anche il framework Genesis (questo è necessario solo per i template che sono stati sviluppati su framework Genesis). Ti sarà sufficiente acquistare il tema su Themeforest. Avada è un’ottima scelta!
      Facci sapere come ti trovi,
      Chiara

      Rispondi
  5. dice:

    Ciao ragazzi è da qualche tempo che leggo il Blog e devo farvi i complimenti perché ho trovato degli ottimi spunti. Sono entrato da poco nel mondo di WordPress e sono a porvi una domanda forse banale e veniale.
    Se acquisto il pacchetto Genesis framework la licenza come funziona? Ovvero posso utilizzarla in locale per delle prove e poi andarla a caricare sul server web? o devo acquistarne 2 la licenza quando si attiva?

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Fabio, grazie per il commento!
      Puoi assolutamente acquistare una singola licenza, fare tutte le prove che desideri in locale e poi trasferire il sito sul tuo server remoto (se vuoi però usare uno dei temi Genesis Pro, fai attenzione ad acquistare uno dei pacchetti che includono sia il tema che il framework Genesis!)
      Se hai qualunque altra domanda scrivici di nuovo quando vuoi ;-)
      Buona settimana,
      Chiara

      Rispondi
  6. dice:

    Ciao Chiara, bell’articolo.
    Io utilizzo Genesis ed ho voluto passare da SEO by Yoast a quello nativo di Genesis.
    Ho un problema, non vedo la possibilità di configurazione .. mi spiego, le funzionalità SEO le vedo solo in fondo all’articolo ma nelle impostazioni (Sezione Genesis) non lo trovo.
    Volevo collegare il mio sito web alla funzionalità publisher di Google.

    Mi sai dire il motivo per cui non vedo la sezione SEO?
    Grazie

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Mattia, grazie per il commento!
      Sul tuo sito è per caso ancora attivo SEO by Yoast? La funzionalità SEO scompare automaticamente se c’è un altro plugin SEO che lavora sul sito. Fammi sapere se non è così e indago ulteriormente :)
      Chiara

      Rispondi
      • dice:

        Chiara… ho risolto.

        In your WordPress Dashboard go to Users – Your Profile.
        Toward the bottom of the page is a checkbox that says “Enable SEO Settings Submenu?”.
        Make sure the box is checked (and save changes).

        ;-)

        Rispondi
        • dice:

          Ciao Mattia,
          Fantastico! Grazie anche per aver riportato la soluzione, che sarà sicuramente utile anche ad altri utenti ;)
          Per qualunque altra domanda non esitare a scriverci,
          Chiara

          Rispondi
  7. dice:

    Grazie Chiara, un post molto interessante, peccato sia tutto in inglese… e io sono 0
    Mi chiedo spesso perchè le cose interessanti e utili siano senpre tutte in inglese :-(
    Un caro saluto, e grazie per il vostro tempo a noi dedicato

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Betty!

      Grazie a te per aver letto la guida e per il commento.

      Ti riferisci ai video? Questi sono ottimi video esplicativi trovati online, però se c’è modo sicuramente potrei fare anche dei video in italiano.

      C’era uno dei due che ti interessava particolarmente?

      Buon pomeriggio,
      Chiara

      Rispondi
      • dice:

        Ciao Chiara, io mi riferivo a Genesis e a tutto il mondo web in generale, le cose più belle e interessanti sono sempre in inglese.
        Grazie comunque per la tua disponibilità, e gentilezza :-)

        Rispondi
        • dice:

          Ciao Betty,

          Hai senza dubbio ragione! In inglese si trova veramente tutto, mentre le risorse in italiano sono più limitate.

          Anche a me sorprende un po’ il fatto che un framework popolare come Genesis non sia già tradotto in diverse lingue e pronto da utilizzare.

          Esiste una soluzione alternativa per tradurlo (questo plugin https://wordpress.org/plugins/genesis-translations/ , anche se sarebbe da testare perché non risulta ufficialmente compatibile con l’ultima versione di WordPress). C’è poi una risorsa online dove sono presenti tutti i file di traduzione http://translate.studiopress.com/projects

          Grazie ancora per i tuoi commenti e buon weekend ;-)
          Chiara

          Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *