Guide

Come creare utenti in WordPress e assegnare i ruoli

WordPress ti dà la possibilità di gestire ogni aspetto del tuo sito web. Se hai bisogno di creare e gestire utenti e scoprire quali sono le tipologie di ruoli WordPress in modo da impostare al meglio le varie attività sulla tua piattaforma, questa guida fa al caso tuo.

Come creare utenti in WordPress e assegnare i ruoli

Hai bisogno di dare a qualcuno accesso al tuo sito ma non sai come creare utenti su WordPress? Oppure, tra i vari tipi di ruoli WordPress esistenti non sai quali assegnare ai tuoi user?

Dare accesso al proprio sito può, di tanto in tanto, essere necessario. Per esempio, per ricevere supporto diretto da parte dello sviluppatore del tuo tema oppure per collaborare con dei guest blogger. In questi casi sarà inevitabile la concessione di permessi che permettano ad utenti selezionati la possibilità di scrivere, modificare dei contenuti, o effettuare determinate azioni.

Tuttavia, principalmente per ragioni di sicurezza e riservatezza, è opportuno concedere a questi user solo i permessi di cui hanno strettamente bisogno per lavorare sul sito.

In questo articolo ti spiegherò nel dettaglio come creare un nuovo utente, e come assegnare ad esso uno uno dei ruoli WordPress possibili, che gli permetta di fare determinate cose, e non altre, secondo le tue esigenze.

Affronto questo tema anche nel video corso WordPress, il corso semplice e pratico per imparare ad usare WordPress senza sforzi e realizzare il tuo progetto di attività online. Visita la pagina dei nostri video corsi.

Come creare utenti su WordPress

Creare varie figure che possano interagire sul tuo spazio online ti permetterà di ottimizzare le tue risorse umane, e gestire al meglio azioni e finalità del tuo sito web.

Vediamo quindi cosa ti permette di fare WordPress in tal senso.

Impara ad aggiungere gli utenti

pagina utenti wordpress

Per creare utenti su WordPress accedi alla Bacheca, quindi clicca su Utenti e visualizza la schermata che raccoglie tutti i tuoi user, dandoti immediatamente dati essenziali su ognuno di essi.

Da qui infatti puoi verificare il nome utente, il nome proprio, l’email, e il ruolo WordPress che hai gli hai precedentemente assegnato.

Se vuoi creare un nuovo utente, clicca semplicemente su Aggiungi Nuovo. Apparirà questa schermata:

creare nuovo utente wordpress

Come vedi, in questa sezione potrai inserire varie informazioni, tra cui il nome dell’utente, il suo indirizzo email, la password per accedere al sito, ecc.

Il campo a cui prestare maggiore attenzione è quello chiamato Ruolo. I ruoli WordPress sono tipi di utenti con determinati permessi. I ruoli disponibili di default sono 5:

  • Amministratore
  • Editore
  • Autore
  • Collaboratore
  • Sottoscrittore

Nei prossimi paragrafi ti spiegherò nel dettaglio cosa possono e non possono fare questi tipi di utenti.

Selezionando l’opzione Invia al nuovo utente un’email a proposito del suo account, l’utente per cui hai creato l’account riceverà le proprie credenziali di accesso via email.

Avrà così modo di conservare questi dati personalmente, e in un luogo sicuro.

Infine, per completare la creazione del nuovo utente WordPress, clicca su Aggiungi nuovo utente.

Se desideri modificare le informazioni o gli accessi concessi ad un particolare utente, potrai farlo in qualunque momento cliccando su Tutti gli utenti e su Modifica.

Assistenza WordPress rapida e veloce con SOS WP

Oltre a questo metodo, è possibile anche creare utenti WordPress direttamente dal database.

Le varie tipologie di ruoli WordPress

Come ho anticipato, selezionare la giusta tipologia di ruolo quando si creano nuovi utenti è fondamentale per mantenere alto il livello di sicurezza del proprio sito. Ora che sai come creare utenti su WordPress, ti illustrerò le specifiche dei ruoli e i relativi permessi che puoi concedere ai tuoi user:

Ruoli WordPress: Amministratore (Administrator)

L’Amministratore ha completo accesso al sito e può fare qualunque modifica, aggiunta e cancellazione egli desideri. Può lavorare su tutti i codici, creare utenti, caricare e cancellare articoli, pagine e file media, installare e rimuovere plugin, cambiare tema, ecc.

Come puoi sicuramente intuire, è opportuno limitare il numero di amministratori al minimo necessario. Se, occasionalmente, hai bisogno di concedere questo tipo di accesso a qualcuno, assicurati di rimuovere l’account una volta che il lavoro è stato terminato.

Ruoli WordPress: Editore (Editor)

L’Editore può lavorare su tutti i contenuti del sito: tra questi, articoli, file media, organizzazione di categorie e tag, ecc. Un editore può sia creare che pubblicare o cestinare articoli e pagine, anche scritti da altri utenti. Potrà, inoltre, moderare i commenti. Il suo lavoro, quindi, si limita solamente alla gestione dei contenuti, dato che non potrà né installare plugin, né modificare le impostazioni del tema

Ruoli WordPress: Autore (Author)

Un utente con accesso del tipo Autore può unicamente lavorare sugli articoli del blog, ma solo su quelli che ha creato lui stesso. Può creare, pubblicare, modificare e cestinare articoli sia in fase di bozza che pubblicati, ma non ha accesso alla modifica di articoli creati da altri utenti.

In ogni caso, è possibile cambiare l’autore di un post: in questo modo, un utente può scrivere un post, ma l’autore risulterà un altro.

Infine, può caricare file nella libreria media.

Ruoli WordPress: Collaboratore (Contributor)

Un Collaboratore ha permessi piuttosto limitati, e questo è il ruolo perfetto per i guest blogger. Infatti, questo tipo di utente può creare articoli e modificarli ma non può pubblicarli. Questi dovranno, infatti, essere prima approvati dall’Amministratore. Non ha la possibilità di caricare file e non ha accesso alla modifica di articoli creati da altri utenti.

Ruoli WordPress: Sottoscrittore (Subscriber)

Questa è la tipologia di utente con gli accessi più limitati. Non può infatti fare alcuna modifica sul sito. Verrà semplicemente notificato quando vengono pubblicati i nuovi articoli.

Abbiamo quindi concluso la carellata dei ruoli WordPress che puoi concedere i tuoi utenti.

Avere più utenti che contribuiscono alla tua piattaforma può essere una grande spinta per il tuo successo web. Leggi come utilizzare il guest blogging per aumentare il tuo traffico e la tua autorevolezza

Come assegnare permessi personalizzati agli utenti

Le tipologie di utente descritte qui sopra sono quelle default previste da WordPress. Se hai però esigenze specifiche (per esempio, se vuoi permettere ad un Autore di creare e modificare pagine) puoi installare un plugin per assegnare permessi personalizzati ai vari ruoli o anche ai singoli utenti.

Il plugin si chiama User Role Editor, e serve appunto ad espandere o ridurre i permessi assegnati ad un utente specifico. Ad oggi, User Role Editor ha oltre 500 mila installazioni attive ed è disponibile all’interno del repository ufficiale WordPress (può quindi essere installato direttamente dalla tua Bacheca).

Questo plugin ha anche altre funzionalità interessanti. Per esempio, puoi usarlo per modificare il ruolo predefinito per i nuovi utenti che si registrano al tuo sito.

Una volta installato e attivato il plugin, naviga in Utenti > User Role Editor. Troverai un menu a tendina dal quale selezionare il ruolo e una lista di “capacità”, cioè permessi, che potrai assegnare al tipo di utente.

Gestire i Ruoli WordPress con User Role Editor

Ruoli WordPress aggiuntivi

Se installi determinati plugin, è possibile che compaiano nuovi ruoli WordPress oltre ai 5 di default. Infatti, se hai installato, ad esempio, WooCommerce, troverai due nuove tipologie di utenti:

  • Shop Manager: potrà gestire i prodotti del tuo eCommerce;
  • Customer: è il cliente che completa un acquisto o un’iscrizione al tuo negozio online e ha gli stessi permessi del Sottoscrittore.

Installando invece Yoast SEO, compariranno altre due tipologie di utenti:

  • SEO Manager: ha il pieno accesso a tutte le funzionalità di Yoast;
  • SEO Editor: non può controllare le opzioni di Yoast, ma può modificare i post e utilizzare le funzionalità del plugin.

Conclusione

Oggi ti ho spiegato come creare utenti su WordPress e quali sono le varie tipologie di ruoli Wordress tra cui poter scegliere. Come hai visto, sono tante le opzioni di personalizzazione, ed hai un margine molto ampio di azioni che puoi rendere disponibili o meno per ognuno dei tuoi user.

Quali sono i ruoli che hai abilitato sulla tua piattaforma?

Condividi con noi la tua esperienza lasciandoci un commento nel box qui sotto.

Come creare utenti in WordPress e assegnare i ruoli
5 (100%) 2 votes

NOTA: Questa guida è stata aggiornata il

Comprare un dominio e uno spazio hosting WordPress su SiteGround

Altre guide della stessa
categoria

188 COMMENTI
Commenta
  1. Luca

    Ciao. Quando mi loggo nella mia dashboard di WordPress o quando un nuovo utente si logga io visualizzo lo sfondo bianco col logo di WordPress. Come faccio a personalizzare questa schermata? Se volessi cambiare lo sfondo e farlo tutto nero e anche sostituire il logo di WordPress mettendo logo e nome del mio blog. Come devo fare?

    Rispondi
  2. Alessandro Terracciano

    Salve, ho installato il plugin User role etc.. ma non riesco a creare un utente che carichi i propri articoli senza possibilità di vedere, nella sezione “Tutti gli articoli”, quelli degli altri. Insomma deve poter vedere solo i suoi articoli e non gli articoli degli altri utenti. Come posso fare?

    Rispondi
  3. Krizya

    Salve, vorrei sapere se esiste un plugin per integrare all’interno del portale wordpress un sistema di autenticazione che consenta di visionare la versione integrale dell’articolo: chi non è autenticato potrà vedere solo una parte dell’intero articolo, e che permetta anche, in fase di redazione dell’articolo, di distinguere con chiarezza la versione integrale da quella sintetica.

    Non so, mi hanno chiesto un plug-in di questo tipo ma non riesco a capire dove trovarlo.

    Grazie mille.

    Rispondi