Guide

Come installare WordPress in locale su Windows con Wamp

In questa guida troverai tutti i passaggi da eseguire per installare WordPress in locale su Windows. Se hai difficoltà e non sai da dove iniziare, continua a leggere.

Se vuoi installare WordPress in locale su Windows utilizzando WAMP, questa è la guida che fa per te (usi Mac? Leggi la guida su come installare WordPress in locale su computer con sistema operativo Apple).

installare WordPress in locale su Windows con Wamp

Nei paragrafi successivi troverai tutti i passi da seguire per installare il CMS sul tuo PC, così da poter creare il tuo sito e fare tutti i test che desideri, anche senza avere un piano di hosting (che però sarà necessario per rendere il tuo sito visibile sul web).

Attenzione

Seppur possa sembrare l’opzione più semplice, installare WordPress in locale è più complesso che installare WP su un hosting remoto. Se sei un principiante e vuoi creare un sito web, dai un’occhiata ai piani di hosting SiteGround, che includono uno strumento per l’installazione guidata di WordPress.

Iniziamo con WampServer, lo strumento di cui ci serviremo per installare WordPress in locale su Windows.

Configura WampServer per installare WordPress in locale su Windows

WampServer è il software che serve per creare applicazioni web con:

  • Windows (W)
  • Apache2 (A)
  • MySQL (M)
  • e PHP (P)

…tutto quello che serve per WordPress!

La prima cosa che devi fare è installare questo software.

Naviga sul Sito Ufficiale e clicca Download.

Qui hai due opzioni: WampServer (32 BITS & PHP 5.5) 2.5 oppure WampServer (64 BITS & PHP 5.5) 2.5. Seleziona la versione compatibile con il tuo PC. In caso di dubbio, clicca su quella da 32 bits che dovrebbe in ogni caso funzionare.

A questo punto si aprirà un pop up. Per avviare subito il download, clicca il link giallo “Download directly”. Questo ti porterà sul sito SourceForge dal quale sarà scaricato automaticamente il file di installazione di WampServer.

Completato il download, apri il file per avviare l’installazione.

installazione wamp

Se non sei un utente esperto, segui tutti i passaggi lasciando i valori default già inseriti. Arrivato alla fine, vedrai la piccola icona di Wamp nella barra degli strumenti a fondo schermo. Se non la trovi, cerca Wamp tra i programmi installati sul tuo PC.

menu wamp

Attenzione! Skype e WampServer interferiscono l’uno con l’altro e non potrai usarli contemporaneamente (se Skype è già attivo, non riuscirai a mettere Wamp online). In questo caso le soluzioni sono due:

  • puoi uscire da Skype mentre lavori con Wamp

oppure

  • su Skype, naviga in Strumenti > Opzioni > Avanzate > Connessione e togli la spunta dalla voce “Usa le porte 80 e 443 per le connessioni in ingresso aggiuntive”. Salva e riavvia Skype; ora potrai usarlo assieme a Wamp.

Cambia la lingua di Wamp

Per rendere il processo per installare WordPress in locale su Windows più semplice, ti suggerisco di cambiare la lingua di Wamp da inglese ad italiano:

clicca con il tasto destro sull’icona Wamp. Quindi, seleziona Lingua > Italiano. La lingua sarà aggiornata automaticamente.

Scopri il nostro Corso WordPress, Corso HTML, Corso SEO, Corso CSS e altri corsi per creare il tuo sito web - 2

Ottimizza Apache per WordPress

La configurazione base di Apache su WampServer non permette di cambiare la struttura permalink su WordPress. O meglio, permette di fare la modifica però poi tutti gli URL risultano non raggiungibili (la struttura permalink default con l’ID della pagina nell’URL non è ottimale. Nella maggior parte dei casi è preferibile quella con il nome del post o della pagina nell’URL. Se ti interessa approfondire questo argomento leggi la guida dedicata).

Ovviare a questo problema è semplice:

Per prima cosa, metti WampServer online cliccando con il mouse sull’icona e quindi su Avvia tutti i Servizi. Quando l’icona diventa verde, WampServer è collegato.

Quindi, clicca Apache > Moduli Apache e trova rewrite_module. Cliccaci sopra per abilitarlo (se hai cambiato la struttura permalink prima di abilitare rewrite_module, le pagine che davano errore dovrebbero ora essere raggiungibili).

Fatti questi passaggi, siamo pronti per installare WordPress in locale su Windows.

Crea il database per il tuo sito

Un sito WordPress è composto da una cartella di file e da un database. Iniziamo con la creazione del database.

Clicca l’icona Wamp e seleziona phpMyAdmin. Si aprirà una finestra del browser con, appunto, il pannello di controllo phpMyAdmin.

Qui, nel menu di testa clicca “Database”. Subito sotto al titolo della pagina “Database”, trovi una sezione chiamata “Crea un nuovo database.

crea database phpmyadmin

Nel campo di testo digita il nome che vuoi dare al tuo database e clicca “Crea. Non è necessario fare alcuna seleziona nel menu a tendina “Codifica caratteri”.

Il nuovo database sarà aggiunto alla lista di quelli esistenti, visibile un po’ più in basso sulla stessa pagina (solitamente ce ne sono tre già presenti per default).

Nota! Puoi dare al tuo database il nome che desideri. Per convenzione, vengono usate solo lettere minuscolo ed il trattino basso _ tra le parole. Evita di usare caratteri speciali (., /, e altri non sono permessi).

Prendi nota del nome del database che hai appena creato, ci servirà tra poco.

Carica i file WordPress

Per installare WordPress in locale su Windows è necessario caricare i file che costituiscono il cosiddetto “Core” della piattaforma CMS.

Per prima cosa, devi scaricarli dal sito ufficiale WordPress. Naviga su questa pagina (se vuoi installare WordPress in italiano) e clicca “Download WordPress 4.x.x.”. Sarà avviato il download di una cartella .zip. Fatto questo, estrai la cartella.

Quindi, naviga all’interno della cartella c:wampwww sul tuo PC. (apri una cartella qualunque e clicca la freccia verso il basso nella barra di navigazione in alto. Cancella la posizione esistente e digita c:wampwww . Navigherai automaticamente all’interno della cartella giusta).

navigare in cartella wamp

Sposta all’interno di questa cartella la cartella chiamata “WordPress” che hai scaricato ed estratto precedentemente. Rinomina quindi la cartella con un nome qualunque (ti consiglio di usare il nome che vuoi dare al tuo sito).

Per scrivere questa guida, ho chiamato la cartella sitolocale.

incollare file core wordpress

Fatto questo, siamo pronti per iniziare la configurazione di WordPress.

Configura l’installazione di WordPress

Apri il tuo browser e nella barra di navigazione digita http:/localhost/sitolocale (o il nome che hai dato alla tua cartella).

A questo punto, vedrai una pagina in cui vieni avvisato che il file wp-config.php del tuo sito non è stato configurato.

Per avviare il processo di configurazione, clicca “Iniziamo!

I passaggi che seguono sono molto semplici:

Nel campo Nome database, digita il nome del database che hai creato in precedenza (nel mio caso, inserisco sito_locale. Se non ricordi il nome del database, puoi recuperarlo aprendo da phpMyAdmin da Wamp, quindi cliccando Database in alto).

Nel campo Nome utente, digita root.

Nel campo Password, cancella il testo segnaposto già presente e lascialo in bianco.

Infine, nel campo Prefisso tabella puoi lasciare il prefisso già inserito wp_.

intallazione wordpress

Completati questi campi, clicca Invia. Quindi, nella schermata successiva clicca Eseguire installazione.

A questo punto, ti sarà richiesto di scegliere un nome utente ed una password per accedere a WordPress, e di digitare il tuo indirizzo email.

Fatto questo, avrai completato tutti i passi per installare WordPress in locale su Windows. Non è stato troppo difficile vero?

In qualunque momento, puoi accedere al sito da un browser a tua scelta digitando http://localhost/nomedeltuosito/wp-admin (devi sostituire nomedeltuosito con il nome che hai dato alla cartella contenente i file core WordPress).

Per visualizzare il sito, digita solo http://localhost/nomedeltuosito

Installare temi e plugin su un sito in locale

Arrivato a questo punto, forse ti stai chiedendo come installare temi e plugin sul tuo sito in locale. Anche in questo caso, i passi sono molto semplici.

Scarica dal repository WordPress o da qualunque altra fonte che scegli di utilizzare la cartella .zip del tema/plugin ed estraila.

Sul tuo PC, naviga all’interno di c:wampwww(nomedeltuosito), come hai fatto in precedenza.

Quindi, entra nella cartella wp-content.

Per installare un tema, entra in themes e sposta all’interno di questa cartella quella che hai appena scaricato ed estratto (qui vedrai una cartella per ogni tema già installato sul tuo sito).

Per installare un plugin, fai la stessa cosa però all’interno di wp-content > plugins.

Fai ora refresh del tuo sito sul browser e vedrai che il tuo nuovo tema o plugin sarà stato aggiunto.

Hai creato il tuo sito e sei pronto per renderlo visibile online? Abbiamo scritto una guida su come trasferire WordPress da locale al tuo account di hosting remoto.

Conclusione

Siamo arrivati alla fine di questa guida su come installare WordPress in locale su Windows con Wamp.

Sei riuscito a seguire tutti i passaggi oppure ci sono stati punti in cui hai avuto difficoltà?

Hai qualche dubbio o domanda?

Non esitare a lasciare un commento qui sotto al post!

Acquistare un dominio e un hosting WordPress con SiteGround

Altre guide della stessa
categoria

44 COMMENTI
Commenta
  1. TheDark52

    Salve,
    Ho seguito alla lettera questa guida, ma ho subito trovato alcuni problemi. Prima di tutto, voglio specificare che ho reso disponibile il sito alla mia rete LAN, modificando il file “httpd-vhost.conf” modificando la stringa “Require local” a “Require all granted”. I miei 2 problemi sono:
    1. Quando provo dal sito ad andare al wp-admin cliccando sul pulsante “Login” oppure “Registrati” il sito redireziona su localhost e non sull’ip del pc host (Questo avviene sui pc che fanno parte della rete).
    2. Gli altri pc non vedono bene la pagina (Non carica bene gli elementi e compare solo il testo senza alcuna grafica o immagine)

    Rispondi
  2. Cristina

    Buongiorno ho istallato wordpress in locale ma al momento di creare il database cliccando phpMyAdmin mi apre una pagina di login. Quali credenziali devo inserire? Grazie

    Rispondi
  3. giovanni

    Buongiorno, volevo sapere se lasciando root senza password non è pericoloso, cioè qualcuno in rete può accedere nel mio PC da internet ?
    Grazie per la risposta.

    Rispondi
    • Team

      Ciao Giovanni, consiglierei di impostare una password per la root, sempre per garantire maggiore sicurezza. Continua a seguirci, un saluto!

      Rispondi
  4. Mario

    Grazie mille! La guida è molto chiara e rende veloce e semolice l’installazione in locale, non ho avuto alcun problema.
    Complimenti!
    Mario

    Rispondi
  5. Enrico

    Grazie!!!! Molto esaustivo.

    Una volta caricati i files necessari, ho impiegato 10 minuti a fare tutto ed eseguire il test di prova.
    Guida molto chiara: complimenti!!!

    Enrico

    Rispondi
  6. Vincenzo

    Mi sono purtroppo fermato all’inizio.
    Alla fase di avvio dei server mi appare l’icona arancione e mi dice che il server è offline e che è attivo 1 solo servizio.
    ho cercato su internet le soluzioni più disparate: dall’uscire da skype al cambiare la porta 80 con la 8080 a disattivare i firewall e gli antivirus ecc ma nulla non sono capace a far partire il server.
    Help!

    Rispondi
    • Team

      Ciao Vincenzo,
      purtroppo da qui non posso dirti altro che di ripetere la procedura di installazione. Disattiva le altre applicazioni sul computer, prima di procedere.

      Rispondi
      • Vincenzo Di Guida

        Grazie per la risposta.
        Ho già provato a installare e disinstallare tutto. L’unica cosa che mi viene in mente è che ho altri programmi come telegram conferendo teamviewer che potrebbero interferire? Potrei cambiare porte?

        Rispondi
        • Team

          Prima disattiva tutto ciò che potrebbe interferire, non dovrebbe essere necessario modificare le porte. Come vedi, è decisamente più complicato lavorare in locale che in remoto. Io consiglio di fare sempre i test online, sfruttando il migliore hosting in circolazione in questo momento. Facci un pensiero, invece che procedere per innumerevoli tentativi ;-)

          Rispondi
          • Vincenzo Di Guida

            In realtà sto cercando di imparare e parto da zero, pertanto vorrei fare tutto “in economia” imparare a creare un sito in WP e poi sicuramente inserirlo in rete attraverso gli host che mi hai indicato. Ma se non riesco manco ad attivare il servizio di wamp sto decisamente indietro per pensare a mettermi dei costi evidentemente inutili addosso credo….
            Mi appoggio alla vostra esperienza e aiuto per risolvere questo piccolo problema dell’icona arancione.
            Grazie

            Rispondi
            • tEAM

              Ciao Vincenzo,
              installare Wamp non è facilissimo, e lavorare in locale non è indicato per un beginner.
              Parti da un presupposto sbagliato, ovvero che lavorare in locale (e quindi maneggiare subito database, codici e impostazioni) sia una passeggiata.
              Non è così ;-) Comunque, disabilita TeamViewer e Skype per il problema della icona arancione. Un saluto!

              Rispondi
                  • Vincenzo

                    Andrea ho risolto!!!!!!!!!!!!!!!!
                    Oggi dopo mille tentativi ho cliccato su installa servizio dalla directory Apache e magicamente ha fatto tutto. Probabilmente era un problema di firewall che disattivato e riattivato ha poi permesso il funzionamento. Ora sono bloccato però alla creazione del database perchè quando aprola pagina phpmyadim non appare nulla per farmi creare il database mysql ma solo nome e pass

                    SEMPRE GRAZIE!!!

                    Rispondi
  7. Filippo

    Ciao Chiara, grazie alle tue indicazioni sono riuscito a fare tutto tranne una cosa. Quando da chrome digito localhost/il nome della cartella (che nel mio caso ho lasciato wordpress) mi rimane la pagina bianca senza alcuna scritta, mentre se faccio la stessa operazione entrando in wamp e poi in localhost, mi dice pagina non trovata. Da cosa può dipendere?
    Grazie.
    Filippo