fbpx
SOS WP Logo

Chiedi un preventivo
06 92 93 90 73

Perché è importante costruire una community per il tuo sito WordPress

come costruire una community online per il tuo sito wordpress
Tabella dei Contenuti

Il tuo sito WordPress parla di te e si rivolge ai tuoi utenti che, in cambio, sono attivi e rispondono lasciando commenti. Ma non esiste solo il tuo sito web.

Una community viva e attiva al di fuori del tuo spazio privato può essere un ottimo modo per aumentare l’engagement anche sui contenuti che pubblichi, far aumentare la conoscenza del tuo brand e della tua identità e aiutarti ad avere performance migliori anche nel SERP.

sfrutta i social per migliorare la tua presenza online
Diventa esperto e raggiungibile con una community sui social per i tuoi utenti – sos-wp.it

Ma costruire una buona community non è come costruire un buon sito web. Cerchiamo allora di capire quali sono i benefici che puoi trovare nel costruire e curare la tua community e come ottenere questi benefici.

La teoria del giardiniere

Se dovessimo provare a creare un paragone tra una community online nata all’ombra di un sito WordPress e la vita reale forse il paragone più calzante sarebbe quello con un giardiniere che si deve occupare di far crescere una zona verde nella maniera migliore possibile. Cominciando con quello che è forse più evidente, chi decide di far parte della tua community lo fa perché tu hai piantato tutta una serie di semi interessanti e di questi semi gli utenti sono curiosi di vedere gli sviluppi.

Ma come tutti i semi, per germogliare la community ha bisogno di cure specifiche, che sono diverse da quelle che devi rivolgere al tuo sito personale. Per prima cosa devi essere consapevole che l’impegno sui social non è un impegno estemporaneo e va quindi inserito nella tua più generale strategia di marketing.

come curare una community sui social
Cresci anche sui social con una community – sos-wp.it

Nel piano editoriale che hai organizzato per i contenuti che scrivi e pubblichi sul tuo blog, per esempio, dovrai trovare spazio e tempo per pubblicare contenuti social. E questi contenuti dovranno rispettare quella che è la tua essenza ma allo stesso tempo adattarsi un po’ agli stilemi specifici dei social. Costruire la tua community è quindi un progetto a lungo termine e soprattutto è forse uno degli aspetti della gestione di qualunque presenza online in cui l’autenticità e la trasparenza sono due principi da cui non si può derogare.

Tieni presente infatti che molte persone credono più a quello che c’è sui social che non a quello che c’è sui siti proprietari e questo significa anche che quello che dici sui social può avere un impatto su quello che poi gli utenti pensano di te come brand. Essere autentici poi aiuta ad attirare una community fatta di persone realmente interessate a quello che offri, il che si traduce in utenti che sono curiosi di vedere che cosa c’è sul tuo sito. L’effetto valanga positivo di questo interesse puoi facilmente intuirlo.

Come organizzare il tuo tempo

L’idea che si possa diventare estremamente famosi molto rapidamente sui social è un concetto che va eradicato subito. E del resto un’altra idea da cui devi uscire è quella che tu abbia bisogno di una community composta da migliaia e migliaia di utenti. Come per i click sul tuo sito web, non hai bisogno di un traffico elevatissimo di persone che però non sono interessate: hai bisogno di trovare ed intercettare proprio quelle persone che vogliono sentire quello che hai da dire. La tua community online deve essere costruita in questo modo.

Chiarisci come vuoi interfacciarti con gli utenti e poi inizia ad interagire con loro, ricordandoti di promuovere la presenza social anche sul tuo sito. Per poter attirare persone, quelle giuste, puoi dar vita per esempio ad un gruppo Facebook (noi ne abbiamo uno!) in cui dare a chi si iscrive uno spazio più immediato in cui rivolgerti domande, esprimere pareri e avere, in buona sostanza, una interazione più diretta con te. L’aspetto positivo del creare una community rispetto al semplice sito WordPress è proprio l’immediatezza.

Ma l’immediatezza va saputa gestire.

Sui social le persone si aspettano di trovare quello che tu hai loro promesso nei tempi cui li hai abituati. Questo significa che, se ti sei trovato con un po’ di tempo libero e hai deciso di rispondere immediatamente a tutti i commenti che ti sono arrivati su un post, anche per quelli successivi gli utenti inizieranno a chiedersi perché non rispondi immediatamente. Riprendendo il consiglio riguardo la costruzione di un calendario in cui inserire i contenuti social, assicurati anche che in quello stesso calendario tu inserisca uno spazio in cui sai che tutto quello che dovrai fare sarà guardare le interazioni che hai avuto sui post e rispondere. Creare una routine aiuterà i tuoi utenti a sapere che sei affidabile anche se non rispondi sempre dopo due secondi.

Un mare di spunti da prendere

Il tuo sito WordPress viene percepito come quello spazio in cui tu, con la tua esperienza e la tua autorevolezza, parli di ciò che fai e di ciò che sei. Ma affiancando alla tua presenza online una presenza social potresti per esempio intercettare delle idee e dei bisogni specifici che vengono dai membri della tua community e a cui non avevi ancora pensato.

Lascia che gli utenti ti parlino e si parlino tra loro e segui le conversazioni. Immagina per esempio di essere un esperto di giardinaggio ma di non avere ancora mai coperto alcune attività di base, concentrato come sei sul mostrare tutto quello che sai su argomenti più tecnici. Nella tua community arrivano persone con esperienze diverse alle spalle e potresti avere attirato qualcuno che ha voglia di cominciare a coltivare pomodori in vaso ma non sa neanche dove si comprano i vasi di plastica. Ti rendi conto quindi che questo utente esprime, sotto un tuo post o in una zona della tua community, questo suo dubbio.

i benefici delle interazioni social per i brand sono molti
Gli utenti parlano di te? – sos-wp.it

Perché non prendere l’idea da questo dubbio, citando anche l’utente, e parlare di questo aspetto che per te sembrava tanto triviale ma che invece per altri utenti potrebbe essere importante? Un altro modo in cui una presenza social può aiutarti è lasciare che siano gli utenti a creare contenuti per te. Traslando online i famosi 15 minuti di gloria, a tutti fa piacere quando una foto, un post, un commento viene riproposto da chi viene considerato punto di riferimento. L’attività di riproposizione dei contenuti realizzati dagli utenti è un’attività che si nota spesso sui social come Instagram e i brand ne fanno largo uso.

Se hai consigliato una marca di vasi o di attrezzi e qualcuno, sull’onda del tuo consiglio di acquisto, ti ha ascoltato potresti utilizzare la loro foto per farti pubblicità e anche solidificare la partnership con il brand di cui hai consigliato i prodotti. Nell’essere gentili online, parlando con gli utenti, ascoltandoli quando hanno qualcosa da dire o da rimproverarti, puoi trovare molti spunti per accrescere la tua autorevolezza, migliorare la tua presenza online e dare vita ad un sito che diventa punto di riferimento per una community che, nel tempo, potrebbe anche crescere di molto.

Community e SGE

Un’ultima riflessione sull’importanza del cominciare da subito a creare una community sui social in cui si parli del tuo brand viene da quelli che saranno i prossimi aggiornamenti portati da Google e soprattutto all’implementazione dell’intelligenza artificiale per generare le risposte alle domande poste dagli utenti.

Secondo diversi analisti, infatti, diventerà sempre più importante piazzarsi come brand e diventare riconoscibili come fonte di risposte affidabili più che costruire contenuti di informazione. Per diventare affidabili devi essere presente e devi esserlo quindi anche al di fuori del tuo sito WordPress.

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Hai già ricevuto i nostri Webinar gratuiti?

Impostazioni privacy