Guide

Page builder: cosa sono e dove trovare i migliori

Se stai riflettendo sull’uso o meno di un page builder per la creazione delle tue pagine web, è meglio prima sapere esattamente di cosa si tratta e capire se sia lo strumento giusto per le tue esigenze.

Page builder cosa sono e dove trovarli

I page builder sono la soluzione ideale per chi non ha alcuna esperienza nella costruzione di siti web o per chi necessita di una soluzione rapida per la creazione di pagine. Proprio questa semplicità d’uso ha contribuito alla loro diffusione, al punto che ormai non c’è che l’imbarazzo della scelta se vuoi creare il tuo sito web utilizzando questo tipo di strumento.

Per saperne di più su cosa sono i page builder, continua la lettura. Troverai anche un confronto tra pro e contro dei costruttori di pagine e la nostra opinione sui page builder per WordPress più diffusi.

Assistenza WordPress e SEO con SOS WP

Cosa sono i page builder

I page builder sono letteralmente dei costruttori di pagine e permettono di realizzare pagine web con grande semplicità sfruttando la tecnica del drag&drop, ossia trascinare e posizionare gli elementi in un punto qualsiasi dello schermo.

Si tratta, quindi, di un editor cosiddetto WYSIWYG, What You See Is What You Get, che significa praticamente “ciò che vedi è esattamente il risultato di ciò che otterrai”. Quindi il grande vantaggio dei page builder è che ti permettono di creare la tua pagina avendo un immediato riscontro di quello che sarà il risultato finale.

Utilizzarli è estremamente intuitivo e tutto ciò che dovrai fare è:

  • scegliere il tipo di elemento da utilizzare;
  • trascinarlo nella posizione desiderata;
  • inserire il contenuto (testo, immagine…);
  • personalizzare lo stile (colore, sfondo, dimensioni ecc.).

Diventa perfino molto più semplice che utilizzare Word!

A chi serve un page builder

I page builder sono nati per semplificare al massimo la realizzazione di un sito web, permettendo anche ai meno esperti di poter svolgere il compito in totale autonomia.

A volte, anche chi ha qualche competenza in più potrebbe sfruttare questo strumento, soprattutto per la realizzazione di singole pagine che magari differiscono dal layout generale del sito. Basti pensare alla creazione di una landing page, che non ha bisogno di contenere il menu, il footer, la sidebar e tutti gli elementi che possono essere ricorrenti all’interno del proprio sito.

Realizzare una pagina landing con un site builder diventa quindi molto più semplice per poter personalizzare ogni suo aspetto e curare il layout in ogni dettaglio, dall’inizio alla fine.

I vantaggi nell’uso dei page builder

Come abbiamo visto, il page builder è un ottimo alleato per tutti coloro desiderino realizzare il proprio sito web senza alcuna competenza tecnica. Grazie al semplice drag&drop, puoi creare le tue pagine semplicemente vedendone subito il risultato e quindi non avrai bisogno di conoscere cosa realmente stia accadendo al codice di programmazione!

È inoltre decisamente più rapido che impostare un layout attraverso le impostazioni tradizionali di WordPress o del tema che stai utilizzando.

cosa sono i page builder

La struttura della pagina potrà inoltre essere indipendente dalle impostazioni generali del sito e, se questa è la tua esigenza, sarà molto più semplice usare un page builder che andare a scavalcare le impostazioni di default del tuo tema.

Infine, è molto divertente liberare la propria creatività e sbizzarrirsi nel posizionare gli elementi come piace a te.

Gli svantaggi nell’uso dei page builder

Un simile strumento, però, ha degli svantaggi, altrimenti tutti realizzeremo siti web in questa maniera.

Prima di tutto, ci sono molti limiti in ciò che puoi fare. Sei strettamente limitato solo alle funzionalità previste e andare a personalizzarle potrebbe essere molto complicato.

Inoltre, il codice che viene generato utilizzando un page builder non è di ottima qualità e questo potrebbe causare alcuni problemi nella compatibilità tra i vari browser e dispositivi. Ad esempio, se nel tuo PC vedi la pagina perfettamente in ordine, potresti ritrovarti un gran disordine se la visiti utilizzando il tuo tablet.

Tutto questo può causare anche dei rallentamenti al caricamento del sito, perché il browser dovrà analizzare e codificare una porzione di codice molto lunga e complessa prima di tradurlo nella pagina che verrà visualizzata.

Di conseguenza, anche la gestione della SEO potrebbe essere piuttosto complicata, soprattutto per quanto riguarda la struttura della pagina HTML.

Perciò, ok al page builder ma usalo con cautela ed effettua diversi test da vari dispositivi prima di pubblicare la tua pagina.

Qual è il page builder migliore?

La scelta del page builder, come molto spesso ci troviamo a dirti quando si tratta di scelte, dipende dalle tue esigenze. Non posso dirti in assoluto “Questo è il migliore” perché è possibile che per ciò che serve a te in realtà sia inadatto.

Per questo ti invito a leggere il nostro articolo sui migliori page builder per WordPress. Troverai i 5 costruttori di pagine che, secondo noi, possono adattarsi alle esigenze di tutti.

Se però dovessi chiedermi un consiglio perché proprio non sai da dove cominciare, io ti suggerirei Elementor. Ha una grande varietà di elementi tra cui scegliere e supporta anche l’uso di widget esterni per aggiungere delle funzionalità extra che altrimenti non riusciresti ad implementare.

Inoltre, usare Elementor è molto semplice potrai scegliere diversi template di pagina già pronti che potrai modificare a tuo piacere per ottenere il risultato che desideri.

Se vuoi personalizzare ulteriormente l’aspetto degli elementi, potrai farlo grazie all’editor CSS, anche se potresti incontrare qualche limitazione. Un ottimo punto a suo favore è che la compatibilità con dispositivi mobili è piuttosto buona.

Infine, è compatibile con Yoast SEO, con WooCommerce, con WPML, e con tanti altri importanti plugin WordPress.

Conclusione

In questo articolo ti ho spiegato che cos’è un page builder e cosa può fare, e spero di averti aiutato a capire se si tratta dello strumento giusto per le tue necessità.

Non mi resta che augurarti un buon divertimento con la creazione delle tue pagine web!

Pensi che utilizzerai un page builder?

Quali sono i motivi che ti hanno spinto a scegliere questa soluzione?

Fammelo sapere nei commenti.

Page builder: cosa sono e dove trovare i migliori
5 (100%) 1 vote

NOTA: Questa guida è stata aggiornata il

Comprare un dominio e uno spazio hosting WordPress su SiteGround

Altre guide della stessa
categoria

0 COMMENTI
Commenta

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *