La guida su come usare Google mail con il tuo dominio

Aggiornato il da | 18 commenti | Disclaimer I nostri contenuti sono supportati dai lettori. Questo significa che se clicchi su uno dei link ai servizi che raccomandiamo e poi effettui un acquisto, è possibile che ci venga accreditata una commissione. È così che finanziamo questo sito web, lo manteniamo attivo e ti forniamo continuamente le informazioni più affidabili.

La guida su come usare Google mail con il tuo dominio

Il tuo indirizzo e-mail è il bigliettino da visita del tuo business online: vediamo come usare Google mail con il tuo dominio.

Capita di voler contattare il team di un sito, un negozio online e il contatto e-mail che troviamo è ad esempio: negoziovip@gmail.com, corsi@yahoo.it.

In questi casi non si fa una bella figura, i potenziali clienti si aspettano di vedere un dominio ed anche un indirizzo e-mail dedicato. Oltretutto, negli esempi appena citati, si fa un piacere a Google e Yahoo e non al proprio brand.

Indice dei contenuti
Visualizza altro

Il testo che segue il simbolo “@” è diventato importante come il dominio di un sito web e deve necessariamente rappresentare il tuo brand e creare un’aspettativa nel cliente.

Se utilizzi un servizio di hosting per il tuo sito, molto probabilmente avrai a disposizione un servizio di e-mail dedicato e connesso al tuo dominio.

È opportuno usarlo e sfruttarlo il prima possibile.

Va detto che molte interfacce web mail dei servizi di hosting non sono il massimo e vorresti tanto usare l’interfaccia e le funzionalità di Gmail.

Come usare Google mail con il tuo dominio

usare Google mail con il proprio dominio

Per cominciare, se non hai un indirizzo Google Mail, creane uno gratuitamente andando qui.

Scegli un nuovo indirizzo e-mail e segui i passaggi, una volta creato l’account effettua il login sulla tua nuova casella di posta Gmail.

Creare un indirizzo Google Mail

Ora dirigiti sulla pagina principale del pannello di controllo del tuo fornitore di servizi di hosting.

(A seconda del tuo provider, i passaggi potrebbero essere leggermente diversi ma comunque simili a quelli che ti spiego di seguito.)

Se non l’hai ancora fatto, crea il tuo indirizzo email del tipo info@miosito.it.

Accedi alle impostazioni dell’account email e prendi nota dei dati POP3, SMTP e delle porte utilizzate.

Su SiteGround, per esempio, trovi queste informazioni su Site Tools alla voce Email > Account e visualizzerai questi dati nel riquadro Configurazione email.

Ora spostiamoci sulla tua casella di posta Google Mail.

Dopo aver effettuato il login, in alto a destra clicca sul pulsante Impostazioni che ha l’icona di un ingranaggio e seleziona Tutte le impostazioni.

Ti si aprirà una nuova finestra con tante opzioni e sezioni, clicca su Account e importazione.

Nella sezione Controlla la posta da altri account inserisci l’indirizzo e-mail legato al tuo dominio e clicca su Avanti.

Aggiungere la tua mail su Gmail

Ti si aprirà una finestra con due opzioni: seleziona: Importa le email dal mio altro account (POP3) e continua.

Nella nuova schermata dovrai popolare i campi utilizzando i dati della mail legata al tuo dominio e l’indirizzo POP3 (quelli che hai trovato all’interno dell’area Email del Site Tools).

Importazione email su Gmail

Quando hai finito, clicca su Aggiungi account.

Se tutto è filato liscio, Gmail ti mostrerà un messaggio di successo.

Nel caso di problemi, ricontrolla le impostazioni selezionate e le informazioni inserite, se non riesci a risolvere dovrai contattare il supporto del tuo hosting per ricevere assistenza.

Nella finestra di conferma, con il messaggio di successo seleziona: Sì, desidero poter inviare messaggi come nome@tuodominio.com.

Segui i passaggi successivi e popola i campi Nome e Indirizzo (la tua mail legata al dominio) e attiva l’opzione Alias (puoi avere più informazioni cliccando sul link nella schermata che stai popolando).

Procedi pure e ti si aprirà una nuova schermata, dove dovrai inserire i dati dell’indirizzo SMTP, porta e i tuoi dati di login all’e-mail legata al tuo dominio.

Nella maggior parte dei casi puoi lasciare l’opzione SSL, dipende dal tuo host.

Clicca su Aggiungi Account e, se tutto è andato bene, Gmail ti chiederà di fare un test del tuo indirizzo e-mail.

Gmail invierà un’e-mail alla tua casella di posta legata al tuo dominio, controllala e segui le istruzioni che ti saranno fornite.

Grazie a questi passaggi ora puoi usare Google Mail con il tuo dominio, complimenti!

I vantaggi di avere un’e-mail con il proprio dominio

I vantaggi di avere un’e-mail con il proprio dominio

Lo accennavo all’inizio dell’articolo, ma vorrei ribadirlo ancora una volta: avere un indirizzo email con il tuo dominio ti permetterà di ottenere maggiore fiducia da parte dei tuoi clienti e rafforzerai il tuo brand.

I vantaggi di un indirizzo email professionale sono:

1. Ottenere la fiducia dei clienti: vedendo il tuo dominio, le persone che ricevono le tue mail saranno sicuri che non si tratta di phishing o di spam.

2. Rafforzare il tuo brand: un indirizzo e-mail personalizzato ti permette di promuovere meglio il tuo business e di creare una familiarità con il tuo marchio.

Sia con l’invio di newsletter, sia inserendo i tuoi contatti sui biglietti da visita, consentirai a chi entra in contatto con te di identificarti chiaramente.

3. Pieno controllo: avendo un’e-mail dedicata avrai pieno controllo sulla casella di posta.

I fornitori gratuiti di indirizzi email potrebbero cambiare i parametri da un momento all’altro, e potrebbero applicare vincoli e filtri che qualche volta causano problemi di invio o di ricezione dei messaggi.

4. Identità: creare un indirizzo e-mail su Gmail, Yahoo, Outlook, ecc. richiede pochi passaggi e chiunque può crearlo con piccole variazioni ma molto simile al tuo.

Avere un indirizzo e-mail legato al proprio dominio rende le cose più complicate per i malintenzionati.

Tutti si aspettano che un negozio che vende abbigliamento in centro abbia un numero di telefono dedicato, sarebbe un po’ strano nel caso si affidasse alla cabina telefonica di fronte.

Lo stesso discorso vale per gli indirizzi e-mail, svolgono la stessa funzione del telefono e anche di più.

Conclusione

Con questa guida abbiamo citato i vantaggi di utilizzare un’e-mail con il proprio dominio e come usare Gmail per ricevere e inviare e-mail utilizzando il tuo indirizzo personalizzato.

L’interfaccia di Gmail è molto funzionale e offre funzionalità avanzate rispetto a tante altre web mail che popolano la rete.

E tu, preferisci utilizzare la web mail del tuo fornitore di hosting o Gmail?

Magari preferisci altri servizi e-mail?

Condividi con noi le tue esperienze, lasciando un commento.

Guide correlate che ti potrebbero interessare:

Domande? Lascia un commento!

  1. Immagine avatar per Francesca
    Francesca

    Ciao, grazie mille per la guida! 🙂
    In questo modo lo spazio di archivio della mail dipende dal nostro piano hosting o aumenta grazie all’account gmail? Se verrà interrotto il dominio le email resteranno in archivio nell’account gmail? Si può impostare un immagine profilo?

    1. Immagine avatar per SOS WP
      SOS WP

      Ciao Francesca, si lo spazio aumenta in base all’account gmail e le email dovrebbero rimanere in archivio GMAIL finché mantieni attivo l’account. Per quanto riguarda l’immagine del profilo, anche qui la risposta è sì 🙂 A presto!

  2. Immagine avatar per Antonio
    Antonio

    Salve, ma se su gmail ho creato un indirizzo e-mail uguale all’indirizzo che ho registrato sul mio provider, come posso collegare quest’ultimo al primo su Gmail? Se vado ad inserire l’indirizzo mi dice “impossibile…”. Errore forse dovuto al fatto che hanno lo stesso nome?

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Antonio, puoi fornirci maggiori dettagli riguardo alla procedura che hai fatto e all’errore che ti viene mostrato? Intanto, ti consigliamo di leggere la guida di Google, potrebbe esserti utile. Un saluto!

  3. Immagine avatar per BARRY
    BARRY

    Salve la mia domanda e si un domani deciso di cambiare hosting che cosa succede?

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Barry, dovrai modificare i parametri POP e SMTP inserendo i valori del nuovo provider. Ti consiglio anche di leggere questa guida, potrebbe esserti utile: Come trasferire un dominio senza perdere le email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati*