Come creare un logo: la guida per principianti dalla A alla Z

Immagine avatar per Andrea Di Rocco

Pubblicato da Andrea Di Rocco in

623 Visite sul post corrente.

Come creare un logo: guida dalla A alla Z

Creare un logo è una delle prime cose da fare, quando hai intenzione di realizzare un sito web, perché è fondamentale per creare la tua identità e diventare riconoscibile online (e anche offline).

Per prima cosa, chiariamo subito che cos’è un logo, o logotipo. Il logo è una scritta, un simbolo o la combinazione delle due cose, che identifica un prodotto, un’azienda o, più in generale, un marchio.

Cominciamo a vedere quali sono i vari tipi di loghi che esistono e passiamo poi a consigli pratici sulla sua realizzazione.

Diversi tipi di loghi

Il logo può essere composto da vari elementi, singoli o in combinazione tra loro.

Il logotipo è la scritta che rappresenta il marchio e può essere realizzata con un font distintivo ed elaborato in maniera più o meno artistica e originale.

Possono far parte di un logo anche un pittogramma o un ideogramma, ossia delle figure che rappresentano in maniera più o meno diretta il prodotto o l’azienda.

Infine, il logo può essere rappresentato anche da un monogramma, cioè una combinazione di lettere che fanno parte del marchio.

Qual è la funzione del logo

Per comprendere ciò che è un logo, occorre, per prima cosa, comprendere ciò che rende un logo funzionante. Il processo di design deve avere come scopo principale quello di renderlo riconoscibile nell’immediato: il logo deve ispirare fiducia, ammirazione, lealtà e una superiorità implicita.

Un logo deve essere pratico, deve funzionare sia in piccole che in grandi dimensioni, in bianco e nero, ma anche a colori, tradursi bene su un ampio spettro di supporti. Un ottimo logo può ispirare e portare immenso successo ad un’azienda.

Cosa rende un logo ottimo? Esiste una formula? Deve essere intelligente? Deve nascondere un pensiero o un significato più profondo? La semplicità è sempre la scelta migliore. Longevità e atemporalità dovrebbero essere l’obiettivo finale del marchio. Anche evitare “tendenze attuali” e una tipografia troppo complicata sono ottime idee.

La forza del logo risiede nella sua natura visiva. Gli studi hanno dimostrato che le persone riconoscono e si relazionano alle immagini più velocemente rispetto al testo. Nel mondo multimediale di oggi, questo suona più vero che mai.

Quindi, come creare un logo o un logotipo che sia in grado di rappresentare una vera e propria identità di brand? Un logo mal pensato può facilmente distruggere l’immagine della tua azienda o del tuo sito web. Al contrario, un logo progettato con cura può raggiungere il pubblico di acquisto e comunicare loro il valore della tua azienda o sito. Pertanto, tutto dipende dal design del tuo logo.

Come ottenere un buon logo

Il modo in cui è possibile ottenere un logo dipende dalle risorse che si possono dedicare alla sua creazione. In generale, è possibile ottenere un logo utilizzando uno dei 6 metodi menzionati di seguito:

  1. disegnarlo da soli;
  2. ordinare il lavoro di un designer;
  3. ordinare il lavoro di uno studio di progettazione;
  4. ricorrere a un bando;
  5. utilizzare un editor professionale;
  6. utilizzare un generatore online.

Cosa scegliere? Ciascuno di questi metodi presenta una serie di vantaggi e svantaggi. L’infografica di Logaster qui di seguito ti aiuta a scegliere il modo ottimale per creare il logo.

Suggerimenti per il design del logo

Un buon logo deve essere:

  • semplice. Un design semplice e pulito rende il logo memorabile. Evitare di riempire il logo con più elementi e dettagli. Nel design dei loghi, more is less.
  • memorabile. Per rendere la tua icona unica e memorabile, essere concisi ed evitare elementi troppo complicati.
  • senza tempo. Pensa se il tuo logo sarà attuale e pertinente tra un paio d’ anni. Creare un logo della durata di un giorno è una perdita di tempo e fatica.
  • versatile. Un logo deve avere un aspetto gradevole su diversi sfondi, sia che si tratti di un biglietto da visita o di un cartellone pubblicitario. Accertarsi che il logo possa essere riprodotto efficacemente in varie dimensioni.
  • specifico per l’industria. Il tuo logo deve essere inserito nella tua linea di business. Ad esempio, un logo disegnato in uno stile che si adatta ad un negozio di abbigliamento per bambini apparirà inappropriato su un blog di turismo.

Se ti piacciono le infografiche, te ne propongo un’altra, creata da Pubilcidadpixel che rappresenta “la ricetta perfetta”  per un ottimo logo.

Strumenti necessari per la creazione di loghi

Un tempo, gli strumenti per la creazione di loghi erano molto limitati. Sia che tu abbia creato qualcosa da solo con clip-art, sia che tu abbia lavorato con un designer e che tu lo abbia pagato migliaia di dollari. Oggi, però, esistono tanti servizi diversi che possono aiutarti a creare un ottimo logo.

Generatori di loghi online

Un generatore di loghi è il modo più semplice per chiunque per creare il proprio logo. Sì, tali servizi non sempre offrono buoni standard di qualità, ma sono l’opzione migliore se:

  • vuoi cercare idee per il tuo logo. È possibile creare una bozza con i generatori di loghi online e poi completarla sul tuo PC o mostrarla a un designer.
  • non hai abilità di design o un budget elevato per ordinare il logo in uno studio di design.

Logaster

Logaster
Logaster è un servizio professionale e conveniente online per la progettazione di loghi. È anche uno degli strumenti per creare gratuitamente il proprio logo. Il servizio offre la creazione di loghi ed elementi di corporate identity, come favicon, biglietti da visita, carta intestata/intestazioni fax.

Ti basterà inserire il nome della tua attività o del tuo marchio per realizzare un logotipo dall’aspetto professionale in pochi minuti. Usare Logaster è facilissimo, anche perché puoi scegliere fra 22 categorie di attività e 9 palette di colori per aiutarti a comunicare il messaggio che vuoi trasmettere.

L’opzione Anteprima ti permette di controllare come il tuo logo apparirà su un biglietto da visita, carta, ecc. Puoi eventualmente aggiungere lo slogan della tua azienda al tuo logo.

La maggior parte dei proprietari di piccole imprese pensano che la creazione di un logo sia una cosa lunghissima e costosa. Con Logaster, ci vogliono solo pochi minuti per avere il tuo logo progettato e pronto all’ uso.

Come creare un logo con Logaster

Per usare Logaster, devi avere un account. Con l’account gratuito, potrai creare il tuo logo e scaricare una versione ridotta (circa 300px per lato) che potrai usare per i tuoi test.

Per avere i file completi del tuo logo da poter utilizzare dove vuoi e personalizzarli, dovrai passare ad un piano premium.

Il piano XS da 19.99$ ti permette di scaricare un solo file, mentre quelli più avanzati ti consentiranno il download di tutti i file, incluse versioni stampabili, variazioni di colore, loghi ottimizzati per i social.

Una volta creato il tuo account (anche gratuito), inserisci il nome dell’azienda e fai clic su Start branding. Ti verranno proposti subito dei loghi che puoi già selezionare e scaricare.

Se vuoi aggiungere il tuo motto, scrivilo nel campo Tagline e scegli una categoria. Puoi anche scegliere le tonalità di colori da usare.

Seleziona infine il pulsante Download per personalizzare il tuo logo e scaricarlo.

Personalizza logo Logaster

Tutti gli elementi di design sono rifiniti in formato vettoriale – formato SVG o PDF e formato raster – JPG o PNG.

Sia che tu voglia utilizzare il tuo logo per il tuo sito web, per il biglietto da visita o per i cartelloni pubblicitari, otterrai il 100% di qualità dell’ immagine. Come puoi vedere, potrai creare il tuo prezioso logo in non più di 5 minuti, tutto il processo è chiaro, con un’ interfaccia user-friendly, con qualche click e seguendo questi passaggi.

Canva

Canva è uno strumento utilissimo per la grafica, poiché mette a disposizione tantissimi strumenti e ti mette in condizioni di liberare la tua creatività, anche se vuoi creare un logo.

La versione gratuita di Canva include già tantissime funzionalità che da sole ti permetteranno di completare il tuo progetto alla perfezione. Se invece hai bisogno di qualcosa di più sofisticato e di accedere alle funzionalità premium, puoi attivare il piano Pro a 11,99€/mese.

Come creare un logo con Canva

Crea un account gratuito su Canva e digita “Logo” nel campo di ricerca. Ti verranno proposte diverse opzioni che potrai scegliere in base alla categoria della tua attività.

Creare un logo con Canva

A questo punto, potrai partire selezionando uno dei modelli proposti, che potrai personalizzare.

Modifica, il testo, il font, i colori, e poi aggiungi simboli, forme, immagini scegliendole da quelle presenti nella libreria di Canva. Puoi anche caricare delle immagini dal tuo computer.

Quando sarai soddisfatto, potrai scaricare il tuo logo in formato PNG o JPG.

Software di progettazione logo

Se non sei soddisfatto del logo creato con i generatori di loghi online, hai due modi per ottenerne uno:

  1. personalizzare il logo creato con i generatori di loghi online utilizzando programmi di grafica.
  2. Creare un nuovo logo con un programma di grafica.

La prima opzione è la più semplice, perché avrai già alcune bozze di logo. Ad esempio, hai creato il logo in Logaster, ma non ti piace l’ icona proposta. In questo modo è necessario sostituire l’icona utilizzando il programma di grafica solo dopo aver scaricato il logo dal sito.

Programmi di disegno gratuiti

Inkscape – Inkscape è un editor di grafica vettoriale scalabile (SVG). È open source e le versioni sono disponibili per Windows, Linux, Mac OS.

GIMP – GIMP, spesso pubblicizzato come sostituto di Adobe Photoshop dai suoi fan, consente di creare e modificare immagini e foto. Ha le strutture usuali che si trovano in molti programmi di disegno commerciali, come una varietà di strumenti per la colorazione (brucca, aerografo, matita, clone, pennelli e modelli personalizzati, ecc.

Programmi professionali a pagamento per la creazione di loghi

Adobe llustrator – llustrator è un programma di disegno vettoriale. È spesso usato per disegnare illustrazioni, cartoni animati, diagrammi, grafici e loghi. A differenza delle immagini bitmap che memorizzano le informazioni in una griglia di punti, Illustrator utilizza equazioni matematiche per disegnare le forme. Questo rende la grafica vettoriale scalabile senza perdita di risoluzione.

Adobe Photoshop – Photoshop è il software di editing e manipolazione per foto più diffuso sul mercato. I suoi utilizzi spaziano dall’ editing completo di grandi quantità di foto, alla creazione di intricati dipinti e disegni digitali che imitano quelli fatti a mano.

Caratteri per il tuo logo

La tipografia è un importante elemento di design. I font comunicano più delle parole. La tua scelta tipografica immediatamente racconta molto di te e della tua attività, e influenza il modo in cui le persone percepiscono la tua comunicazione. Il font giusto porterà il tuo messaggio direttamente al destinatario, e il font sbagliato distrarrà il tuo pubblico e pregiudicherà la tua credibilità.

Così come i colori suscitano una risposta emotiva, lo stesso vale per i font. Nel bene o nel male, evocano certe associazioni, sentimenti e stati d’ animo. Alcuni font – Comic Sans, Papyrus, Curlz MT – sono disprezzati da tutti, mentre font come HTF Didot e Akzidenz Grotesk sono apprezzati per la loro eleganza, bellezza e artigianalità. Prima di iniziare a scegliere il font, considera queste domande:

  • Quali sono le qualità più importanti della tua attività?
  • Qual è la personalità del tuo business/brand – è seria e affidabile, o gioviale e divertente?
  • A cosa serve e cosa vuoi comunicare al tuo pubblico?

Ci sono tre tipi principali di font tra cui scegliere:

  1. I caratteri Serif sono classici – pensiamo a Times New Roman o ai caratteri di stampa. Se stai cercando un’ atmosfera tradizionale e professionale, scegli un carattere serif. Ma attenzione, può sembrare obsoleto, soprattutto su un sito web. Ecco un esempio di carattere serif in un logo:
    Tipografia logo - caratteri serif
  2. I Sans serif sono il tipo di font preferito di internet – pensa al logo Google, il font Helvetica. E’ pulito e moderno. E’ facile da leggere anche quando è di piccole dimensioni. Se stai cercando un font fresco, semplice e leggibile, devi scegliere i sans serif. Ecco un esempio di loghi sans serif:
    Loghi famosi con caratteri sans serif
  3. Caratteri script. Tali font comunicano eleganza, pensiero creativo e tenerezza. D’altra parte possono anche essere molto difficili da leggere. Ecco il nostro esempio di un logo script:
    creare logo esempio caratteri

Quali font scegliere per il tuo business?

So you need a typeface
Siti dove è possibile trovare font per il logo:

  • MYFONTS
  • Font Squirrel
  • DaFont
  • 1001 Free Fonts
  • FontPark

Tipo

Andiamo a esplorare ulteriormente e a rivedere diversi tipi di design di loghi aziendali che potresti considerare. Più si conoscono le possibili scelte progettuali, più facile sarà prendere una decisione.

1) Wordmark o logotipo: il logotipo, chiamato anche wordmark, è un testo stilizzato senza forme, icone o alcun tipo di grafica.

Pro: Facilmente leggibile e stabile per un marchio, può essere applicato in modo uniforme su più linee di prodotti senza perdere la sua identità.

Contro: Se si opera in paesi diversi con lingue diverse, un wordmark può essere molto difficile da tradurre e mantenere riconoscibile. D’altra parte, il tuo logo aziendale potrebbe non avere bisogno di una traduzione.Esempi: Ebay, FedEx.

2) Simbolo/Icona: Un logo simbolico è esattamente l’opposto di un logo testuale: non contiene alcun testo, ma è costituito da simboli e forme.

Pro: Simboli o icone definiscono la tua azienda senza parole. I simboli possono attraversare le barriere linguistiche, ma solo se sono riconoscibili.

Contro: A volte la mancanza di parole può causare malintesi o ambiguità di significato.Esempi: Apple, Nike, Shell.

3) Combinazione: Un logo combinato è il migliore in entrambi i contesti, poiché unisce l’ uso di testo e simboli per dare un messaggio chiaro ed esteticamente gradevole. Il testo può essere integrato nel simbolo o stare da solo accanto o sotto il simbolo. I loghi combinati sono il tipo di logo più comune.

Pro: i loghi combinati possono essere facilmente convertiti in un logo simbolo. In questo modo si ottiene una maggiore flessibilità, in modo da poter scegliere dove e come i singoli elementi del logo funzioneranno meglio.

Contro: Equilibrare le parole con un’icona può rendere più difficile disegnare un marchio di combinazione.Esempi: Starbucks, McDonald’s, MasterCard.

Strumenti per scegliere uno schema di colore del logo

I colori in se stessi hanno molta personalità. I colori sono più efficaci quando i consumatori credono che il colore del marchio “si adatti” al marchio. Ciò significa che i tuoi colori devono parlare ai tuoi clienti. Se vendi prodotti biologici, ha più senso usare il verde o il marrone piuttosto che il rosa o il viola.Guarda la tabella sottostante per una rapida panoramica di ciò che rappresenta ogni colore. Alcune domande da porsi:

  • Quale colore rappresenta la personalità del tuo marchio?
  • Quale colore si adatta alle caratteristiche del tuo prodotto/servizio?
  • Qual è il colore utilizzato dai tuoi concorrenti?

Dai un’ occhiata ad alcuni degli schemi di colori di famosi marchi come McDonald’s, per esempio, con l’iconico rosso e giallo che tutti ricordano.Si consiglia di attenersi a non più di tre colori nel logo e di considerarlo sempre in una, due e tre opzioni a colori.

Adobe Color

Color di Adobe è un ottimo strumento per creare schemi di colori per il logo. Lo strumento Ruota colori ti aiuta a scegliere i temi dandoti varie opzioni, che puoi scegliere a seconda del tipo di schema che vuoi che il tuo logo presenti.

Adobe KulerOgni colore può anche essere ottimizzato regolando i valori HSV, RGB, CMYK, LAB e HEX. È inoltre possibile selezionare una regola per modificare automaticamente la tavolozza, inclusi “monocromatico”,”composto” e “sfumature”.

Una volta terminato, è possibile salvare e scaricare le tavolozze in modo che possano essere facilmente importate nel software Adobe – Photoshop e Illustrator. Oppure copiare i codici RGB e incollarli nello strumento di editing del generatore di loghi online.

Logomak

LogomakUtilizzando questo sito web, sarai in grado di scegliere una categoria e dei tag per la tua azienda e in seguito ti suggerirà automaticamente il colore principale più adatto, gli schemi cromatici e i font per il logo. È possibile utilizzare tali informazioni in qualsiasi generatore di loghi online per creare un logo fantastico.

Inoltre, ti mostrerà anche i loghi di altre aziende della stessa categoria per aiutarti ad avere un’ idea del tuo logo personale.

Altri servizi utili:

  • Color Hunter
  • Brand Colors
  • Coolors.co

Paletton

Paletton

Paletton non è uno strumento specifico per la realizzazione di loghi, ma può comunque aiutarti. Con questo strumento, potrai scegliere una palette basandoti sulla combinazione di colori adiacenti, complementari, triadi e quadriadi.

Di tutti i colori utilizzati, potrai selezionare il codice esadecimale e RGB.

Come creare un logo

Se sei arrivato fino a questo punto, allora devi essere davvero interessato a creare un logo 🙂 Abbiamo già esaminato i suggerimenti per la creazione di loghi e gli strumenti più utili. Ora è il momento di passare al processo di creazione del logo.

Passo 1. Definisci la mission del tuo marchio.

In poche frasi, descrivi ciò che il tuo business, sito o blog compie per i tuoi clienti/visitatori e perchè. A chi serve? In che modo sei unico? Quale valore, beneficio o bene superiore prometti con la tua attività?

Ricorda, il marchio non è solo marketing. Non è un logo o un set di caratteri e colori. È parte integrante della strategia e delle operazioni di un’organizzazione.

Passo 2. Ricerca nel settore industriale.

Questo passaggio richiede di conoscere meglio il settore di riferimento. Ricerca la sua storia, e anche i suoi concorrenti. Cerca i loghi di business simili e analizzali.

Passo 3. Determinare il pubblico target

Chi è il tuo cliente medio? Pensa al suo stile di vita e alle sue abitudini. Quali sono i suoi hobby? Cosa definisce la sua vita familiare?

Passo 4. Riconoscere il tuo vantaggio competitivo

Cosa ti distingue dai tuoi competitor?

Passo 5. Brainstorming e concettualizzazione

Se desideri portare il tuo logo di design al livello successivo, è necessario che tu faccia un brainstorming enorme. Scrivi qualsiasi idea sul tuo logo futuro, non escluderne neppure una. Fai un elenco di idee e fermati qualche giorno.Quindi selezionane alcune e sviluppane i concetti di design in merito alla ricerca e alle tue idee.

Passo 6. Creazione del logo

In questo passaggio dovresti passare alla creazione del logo.

Passo 7. Scegli il servizio per la creazione del logo.

Rivedi i diversi siti web di progettazione loghi menzionati nell’ articolo. Ad esempio, Logaster generatore di loghi online. Cerca tra le icone, i font e gli strumenti di modifica proposti. Scopri quali formati (PDF, EPS, PNG, PNG, JPEG, TIFF) supportano i servizi online.

Passo 8. Crea il tuo logo.

Scegli un’ immagine come elemento centrale del design e aggiungi una riga di testo. È possibile modificare la posizione, il colore e la rotazione degli elementi del logo prima di salvarlo nel tuo account e scaricare il file finito.

Conclusione

Complimenti! Hai finito di creare il tuo logo. Non preoccuparti se i primi loghi ti fanno venire gli incubi. Come tutte le cose, miglioreranno con la pratica.

Se hai un sito personale o un sito dedicato ai tuoi hobby, i loghi creati dovrebbero essere più che adeguati. Questo è tutto. Ci auguriamo che il nostro articolo sia stato interessante.

Quale sistema userai per creare il tuo logo?

Se hai qualche idea o proposta su come creare ottimi loghi, lascia un commento.

Guide correlate:

Tags:
Immagine di Andrea Di Rocco autore articoli SOS WP
Andrea Di Rocco Fondatore di SOS WP™
La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero che troverai utili le oltre 700 guide su WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Se ne hai voglia ti invito a leggere la mia storia, cliccando sul pulsante qui sotto.
9Commenti
Lascia un commento
  1. Immagine avatar per francesco
    francesco

    ottimo articolo

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Grazie Francesco, continua a seguirci!

  2. Immagine avatar per Boris
    Boris

    Ciao Andrea, volevo solo segnalarti un nuovissimo sito, tutto italiano, dove è possibile ingaggiare freelancers per questo e altri molteplici scopi. Diamogli una mano a farlo conoscere! Ciao a tutti voi, siete davvero in gamba.

    1. Immagine avatar per Boris
      Boris

      dimenticavo… Il sito si chiama Melofile.it 🙂

    2. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao Boris 🙂 Buon lavoro! Che ne pensi della nostra guida?

    3. Immagine avatar per Boris
      Boris

      Forse sarebbe scontato affermare che vi confermate professionali, diretti ed efficaci. Ma è la verità, non posso aggiungere altro che note positive. State diventando sempre più un punto di riferimento per tutti gli utenti WordPress, e questi risultati si ottengono avendo una buona base di qualità. Come saprete benissimo.
      Ricambio il buon lavoro anche a voi, vi confermate splendidi. Grazie!

    4. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Grazie Boris, felici e orgogliosi di essere percepiti così. Grazie ancora della tua testimonianza!

  3. Immagine avatar per Matteo
    Matteo

    Ottima guida, non c’è bisogno di spendere una fortuna per avere un logo ottimale. Bastì pensare che il logo della Nike è costato solo 35$, non tanto per il logo, ma per l’impegno dell’artista

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao Matteo, concordiamo con il tuo modo di vedere. Creatività e capacità non possono e non devono mancare, in ogni caso 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *