Intervista a Ivan Fichera: come funzionano partita IVA e lavoro online

Aggiornato il da | 18 commenti | Disclaimer I nostri contenuti sono supportati dai lettori. Questo significa che se clicchi su uno dei link ai servizi che raccomandiamo e poi effettui un acquisto, è possibile che ci venga accreditata una commissione. È così che finanziamo questo sito web, lo manteniamo attivo e ti forniamo continuamente le informazioni più affidabili.

Come funzionano partita IVA e lavoro online Intervista a Ivan Fichera

Per lavorare online devo aprire la partita IVA? E quanto mi costa? Come dichiarare i guadagni che arrivano dalla mia attività online?

Se hai deciso di aprire un’attività online, come un eCommerce, un sito web, un blog, probabilmente anche tu (come tutti) ti stai ponendo moltissime domande.

Guarda l’intervista a Ivan Fichera, un esperto contabile grande conoscitore del settore dei guadagni online, e tutti i tuoi dubbi svaniranno.

Indice dei contenuti
Visualizza altro

Ivan si occupa di fisco da oltre 10 anni e segue il proprio lavoro con enorme passione. Col tempo si è dedicato, in particolare, alla consulenza nell’ambito del business sul web. Ha iniziato così ad aiutare tantissimi blogger, web designer, gestori di eCommerce ad aprire un’attività online e ad amministrare la propria contabilità nella maniera più semplice possibile.

Grazie alla sua grande simpatia e chiarezza, abbiamo realizzato con Ivan una splendida intervista che dissiperà qualunque tuo dubbio, riguardo il lavoro sul web.

Per merito di tutti voi che avete partecipato al sondaggio sulla nostra Community di SOS WP, abbiamo raccolto delle domande molto interessanti da porre a Ivan.

Come aprire un’attività online e gestire la contabilità

Per prima cosa, abbiamo chiarito una volta per tutte il mito del “Quando aprire una partita IVA”. Non è vero che bisogna raggiungere un “tot di entrate”, ma ciò che conta è la continuità del lavoro svolto. Ivan, in questo caso, ci spiega molto bene cosa si intende.

Abbiamo parlato poi di affiliazioni, del tipo di conto sul quale depositare i tuoi guadagni e di diritti d’autore. Abbiamo spiegato inoltre di come avere una partita IVA, anche se lavori come dipendente e quali contributi si versano se il guadagno è zero.

Dopo un’interessante spiegazione del regime forfettario e di tutti i suoi vantaggi, considerando anche quando conviene e quando invece è preferibile il regime ordinario, ci siamo dedicati a coloro che intendono aprire un’attività online all’estero.

Non poteva mancare poi un intervento dedicato alla fattura elettronica e a come può semplificarti la vita, abbattendo la burocrazia.

Insomma, come puoi vedere, gli argomenti di cui si tratta sono molto vari e includono tutti gli aspetti interessanti per chi desidera aprire un’attività online.

Conclusione

Spero che l’intervista con Ivan Fichera ti sia piaciuta e per saperne di più su Ivan ti invito a visitare il suo sito ivanfichera.it, dal quale potrai contattarlo direttamente per chiedere il suo aiuto nell’apertura e gestione della tua attività.

Ti invito, inoltre, a lasciare un commento qui sotto se dovessi avere qualsiasi domanda da rivolgere a Ivan oppure a noi.

Guide correlate che ti potrebbero interessare:

Domande? Lascia un commento!

  1. Immagine avatar per Adriana
    Adriana

    Ciao, sono dipendente pubblico e ho un blog, come posso monetizzarlo se non posso aprire la partita iva come detto nel video? Posso mettere link di affiliazione?

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Adriana, ti consiglio di inviare un messaggio direttamente a Ivan da questo link. A presto!

  2. Immagine avatar per Lucia
    Lucia

    Grazie mille per questo video, è stato davvero utilissimo.
    Leggendo e informandomi online trovo ancora molta confusione sulle categorie al quale registrarsi, almeno per quanto riguarda il mio caso. Io vorrei, attraverso un mio personale sito e social media, vendere a privati dei corsi sul vino creati da me e poter dare inoltre lezioni streaming (quindi non vendita di beni). Come dovrei registrare la partita IVA? Sarei commerciante o libero professionista senza cassa?
    Inoltre sono dipendente full-time a tempo indeterminato per un’altra azienda e la mia attività personale sarebbe secondaria, suppongo quindi che non dovrò pagare i contributi all’Inps per la mia partita IVA giusto?
    Grazie mille per l’aiuto.

  3. Immagine avatar per Franci
    Franci

    Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati*