ClickFunnels: la recensione completa di SOS WP

Recensione completa di ClickFunnels

Hai mai sentito parlare di ClickFunnels? L’ho provato per poter scrivere una recensione completa e mostrarti come può aiutarti a migliorare il tasso di conversione sul tuo sito web.

Abbiamo già parlato della differenza tra landing page e funnel. La prima è una semplice pagina web che adempie ad una funzione particolare, ad esempio raccogliere iscrizioni alla newsletter da chi clicca su una tua inserzione pubblicitaria. Il funnel, invece, va oltre: si tratta di una serie di pagine interconnesse, che ti permettono di accompagnare l’utente lungo le varie fasi del processo decisionale. In questo modo, puoi portare chi visita il tuo sito dalla fase di awareness a quella di considerazione e poi a quella di acquisto e, magari, perfino upselling.

Il funnel ti permette di costuire un percorso logico per gli utenti, personalizzandone l’esperienza sul tuo sito. Utilizzando vari strumenti per costruire landing page, raccogliere dati, contattare gli utenti, fornire informazioni, inviare email ecc puoi raggiungere questo scopo. Esistono strumenti ottimi per ciascuna di queste azioni. Dall’altro lato, però, esiste ClickFunnels che ti permette di fare tutto con un unico strumento e collegare i tuoi funnel al sito tramite un plugin su WordPress.

Creare un funnel su WordPress con ClickFunnels

Leggi la recensione completa di SOS WP su ClickFunnels.

Le prime cose da fare per utilizzare ClickFunnels sono scaricare e attivare il plugin per WordPress e creare un account.

ClickFunnels - plugin per WordPress

Se vuoi provare questo strumento prima di acquistarlo, puoi usufruire di un periodo di prova di 14 giorni. Visto che il prezzo dell’abbonamento mensile può spaventare in molti, provare un prodotto prima di acquistarlo rappresenta un grande vantaggio.

Continua a leggere per capire cosa questo strumento ti permette di fare. Potrai così capire su quali altri programmi ti permette di risparmiare, ma soprattutto per valutare i risparmi in termini di tempo.

Clickfunnels ti permette di creare diversi tipi di funnel, in base all’obiettivo che ti prefiggi.

Tipologie di funnel disponibili su ClickFunnels

Per esempio, se vuoi creare un funnel per catturare lead, puoi utilizzare il template composto da 2 pagine, una con il modulo da compilare  e una pagina di ringraziamento, che ti consentirà inoltre di monitorare le conversioni su Google Analytics.

Altri modelli di funnel interessanti sono:

  • Sales page funnel – pensato per vendere prodotti e servizi, ti permette di fare upselling per cercare di vendere anche prodotti complementari.
  • Webinar – disegnato per aiutarti a raccogliere registrazioni.
  • Membership sites – adatto ai siti che generano profitti ricorrenti vendendo abbonamenti ai membri.
  • Product launches – si tratta di un funnel adatto a lanciare nuovi prodotti e servizi.
  • Customised – totalmente personalizzabile e adatto a utenti più esperti.

Per creare il tuo primo funnel dovrai accedere al tuo account, cliccare sul bottone Create Funnel  e dargli un nome. ClickFunnels creerà delle pagine predefinite in base alla tipologia scelta.

Se preferisci, puoi aggiungere o rimuovere pagine dal funnel cliccando sulla X accanto a ciascun elemento.

ClickFunnels mette a disposizione diversi template di pagine per ciascun modello di funnel, in modo che tu possa trovarne uno adatto alle tue esigenze e al tuo stile. Ci sono davvero molti template di pagine disponibili, ma puoi anche creare la tua pagina dal nulla.

Creazione funnel su ClickFunnels

Creare pagine con l’editor di ClickFunnels

Per costruire le pagine non serve avere dimestichezza con il codice, in quanto l’editor ti permette di selezionare i vari elementi e trascinarli sulla pagina. Puoi spostare gli elementi dove preferisci.

Se una delle pagine del template che hai scelto non ti soddisfa, cancellane le varie sezioni. Poi inizia a ridisegnarla utilizzando l’editor.

Generalmente una pagina include un titolo, del contenuto e un footer. Puoi scegliere i vari elementi dalla lista dell’editor.

Editor delle pagine su ClickFunnels - Elementi

L’editor ti consente anche di aggiungere elementi più complessi, come sondaggi, prezzi, commenti da Facebook, FAQ, timer (perfetti per le offerte speciali), codice HTML personalizzato.

Una volta inclusa una sezione sulla pagina, puoi selezionarla per aprire un menu contestuale e personalizzare l’elemento. Puoi cambiare colore allo sfondo o al testo, modificare l’allineamento delle parole, cambiare URL a un’immagine, giusto per citare qualche opzione.

Screenshot editor ClickFunnels

Come vedi, si tratta di uno strumento semplice e intuitivo.

Se lo utilizzi per vendere prodotti e servizi, puoi anche creare una pagina per i pagamenti. Si tratta di una funzionalità comoda, che può sostituire uno strumento dedicato a carrello e cassa.

Misurazione dei dati

Oltre a permetterti di creare velocemente le varie pagine che compongono il tuo funnel, ClickFunnels ti aiuta a monitorare la performance di ciascuna di esse.

In cima alla pagina potrai vedere in tempo reale quante visite ha ricevuto e in quanti hanno cliccato sul bottone che li ha portati alla schermata successiva o hanno effettuato la conversione.

Statistiche pagine del funnel

ClickFunnels si integra con Google Analytics, permettendoti di aggiungere il codice di monitoraggio alle pagine del funnel.

Inserire il codice di monitoraggio di Google Analytics su ClickFunnels

Quando costruisci delle nuove pagine, è importante testarle in modo da ottimizzarle in base a quello che funziona meglio per i tuoi utenti.

Fortunatamente, questa funzionalità è disponibile direttamente all’interno di ClickFunnels. Puoi creare degli A/B test per le varie fasi del funnel, specialmente se noti di perdere parecchi utenti in uno degli step.

A/B testing su ClickFunnels

Ti basterà creare una variazione da testare contro quella normale (chiamata “variabile di controllo”). Anche in questo caso potrai utilizzare l’editor per creare una versione alternativa e iniziare il test, decidendo come suddividere il traffico. Un modo semplice per farlo è clonare la pagina esistente e apportare le modifiche dall’editor.

Una volta raccolti abbastanza dati per decidere, potrai dichiarare quale pagina ha vinto per renderla parte del funnel.

Schermata dei risultati dello split test

Rispetto a strumenti specializzati, le opzioni di test sono abbastanza basilari. Ad esempio il tool non sceglie automaticamente un vincitore dopo aver raccolto abbastanza dati da avere un intervallo di confidenza accettabile per decidere. Considerando che si tratta di una funzionalità aggiuntiva, è senz’altro utile averla compresa nel prezzo.

Actionetics e Backpack

Incluso nel prezzo mensile, troverai altri due strumenti: Actionetics e Backpack.

Actionetics ti permette di raccogliere informazioni su tutti gli utenti che si iscrivono alla tua lista. A ciascuno viene assegnato un punteggio basato su frequenza delle visite, il loro valore monetario e il livello di influenza sui social network. In questo modo potrai segmentare i visitatori e indirizzarti a ciascun gruppo nel modo più opportuno.

Actionetics su ClickFunnels

Actionetics può essere utilizzato anche per inviare email agli utenti iscritti e dispone di una funzionalità di automazione di base, che ti permette di impostare degli autorisponditori.

Anche in questo caso si tratta di funzionalità molto meno sofisticate di quelle che puoi trovare in un programma specializzato di gestione di email marketing, come Active Campaign.

L’ultima funzionalità di ClickFunnels di cui voglio parlarti si chiama Backpack. Si tratta di una piattaforma completa di affiliazione che puoi allegare a qualsiasi funnel che crei con questo strumento.

Screenshot da Backpack per le affiliazioni su ClickFunnels

Dalla dashboard di Backpack puoi avere una panoramica delle affiliazioni per il tuo sito. Potrai vedere tutte le statistiche per il tuo account, come numero di affiliati, vendite e commissioni. Puoi anche vedere gli affiliati attivi (che hanno concluso almeno 1 vendita) e esaminare la lista dei migliori affiliati.

È possibile aggiungere a Backpack tutto quello che serve agli affiliati per promuovere il tuo business, come link di affiliazione, copie per email e banner.

Ti serve aiuto per impostare il tuo funnel di vendite o con la SEO del tuo sito? Prendi appuntamento per una consulenza con i nostri esperti.

Conclusione

Nella terza guida della nostra serie di post dedicati al funnel ti ho parlato di uno degli strumenti più completi per gestirli su WordPress: ClickFunnels.

Ti ho presentato le varie funzionalità, dalla costruzione del funnel all’editor delle pagine, per poi arrivare alle funzioni aggiuntive, come Actionetics e Backpack.

ClickFunnels è una suite completa, che ti permette di creare pagine (inclusi carrello e cassa), raccogliere i dati degli utenti, inviare email, monitorare le statistiche e gestire un programma di affiliazione da un unico strumento. Accentrare tutte queste funzioni ti permette di risparmiare tempo, diventare meno dipendente da designer e programmatori e ridurre il numero di strumenti a cui sei abbonato e che si attivano sulla pagina. Nell’articolo precedente ti avevo invece parlato anche di altri due plugin che, a differenza di ClickFunnels, servono solo a creare landing page e raccogliere informazioni di contatto, ma non costruiscono funnel strutturati.

Gli unici lati negativi riguardano la relativa semplicità di alcune funzionalità (come ad esempio A/B testing e email) rispetto a strumenti dedicati e il costo abbastanza elevato dell’abbonamento, che parte da $97 al mese.

Se il prezzo è una delle tue preoccupazioni puoi però provare gratuitamente ClickFunnels per 14 giorni, prima di decidere se procedere con il pagamento. Se stai lavorando alla creazione di un funnel per il tuo sito, ti consiglio di usufruire della prova gratuita per dare un’occhiata a questo strumento che ritengo essere un valido aiuto.

Hai già provato ClickFunnels oppure pensi di farlo? Quali sono le funzionalità che ritieni essere più interessanti e quali gli aspetti che ti lasciano più perplesso?

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea Di Rocco, il fondatore di SOS WP. La mia missione - insieme al mio Team - è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *