Come raddoppiare le visite al tuo sito, senza fare web marketing!

Website-Traffic

Investi molto tempo nel fare web marketing? Lo sai che ci sono anche altre strategie per raddoppiare le visite al tuo sito?

Non mi fraintendere, non dovrai smettere di fare quello che stai già facendo per promuovere il tuo sito. Oggi ti voglio però presentare delle tecniche alternative al web marketing che potrai usare efficacemente per integrare le tue attività esistenti e incrementare il tuo traffico.

Cominciamo a vedere quali sono.

Come raddoppiare le visite al tuo sito web senza fare web marketing

Usare parole chiave long-tail

google keyword planner

Anche se può sembrare che le keyword brevi, composte solo da un una o due parole, possano attrarre molto traffico, spesso non è così. Per moltissimi siti, ben 80%-90% del traffico è attratto dalle keyword long-tail, cioè quelle un po’ più lunghe e composte da diverse parole.

Se saprai individuarne di adatte, e sufficientemente specifiche, le tue pagine riusciranno in breve tempo a ottenere un buon posizionamento.

Dove trovarle? Per iniziare, ti consiglio di usare Google Keyword Planner e la funzione di auto completamento della barra di ricerca di Google.

Cominicia a ottimizzare le tue pagine e sarai sulla buona strada per incrementare decisamente il tuo traffico.

Usare i rich snippet per raddoppiare le visite al tuo blog

Sai cosa sono i rich snippet? Sono quella parte di testo che si trova sotto al titolo delle tue pagine nella pagina dei risultati dei motori di ricerca. Sono però qualcosa in più rispetto alle descrizioni comuni: possono essere impostati per contenere una valutazione da parte degli utenti, informazioni tecniche su un prodotto, oppure dettagli sull’autore dell’ articolo.

Se non lo fai già, dovresti cominciare a usarli oggi stesso: è stato riportato che possono aumentare il numero di click ben del 30%.

Con tanta costanza, potresti diventare un autore riconosciuto nel tuo settore e raddoppiare le visite al tuo sito!

Curare titoli e descrizioni

titoli post per ottimizzare i contenuti

I titoli e le descrizioni dei tuoi articoli dovranno cogliere l’attenzione del lettore, introdurre efficacemente i contenuti delle tue pagine ma anche assicurare che l’utente voglia saperne di più e clicchi sul tuo link.  Allo stesso tempo, ti dovrai assicurare che siano ottimizzati in chiave SEO.

Trascurare questi due elementi è veramente un errore gravissimo, se hai l’obiettivo di ottenere sempre più visitatori.

Sfruttare i link interni

Tutti i siti hanno delle pagine più autorevoli, che attraggono un numero maggiore di visite rispetto alle altre. Se hai scritto articoli che arricchiscono i contenuti delle tue pagine ‘campioni’, ti consiglio di aggiungere dei link interni da quest’ultime alle pagine di approfondimento.

In questo modo, arricchirai l’esperienza dell’utente inserendo link naturali e, in un certo modo, riuscirai anche trasferire un po’ dell’autorevolezza delle tue pagine vincenti.

Conclusione

Come hai visto, oggi ti ho illustrato alcune strategie interessanti che potrai usare per integrare efficacemente le attività di promozione del tuo blog.

Queste tecniche sono molto potenti se vuoi raddoppiare le visite al tuo sito. Ti aiuteranno a ottenere un buon posizionamento e, soprattutto, a guidare gli utenti verso le tue pagine.

Cosa ne pensi? Usi già queste strategie oppure ne preferisci altre? Fammelo sapere nei commenti, condividendo il tuo parere nel box qui sotto.

Consulenza SEO per Siti in WordPress

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea, il webmaster di SOS WordPress. La mia missione è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

[PROMO LIMITATA] 50% SU HOSTING SITEGROUND + ASSISTENZA SOS WP GRATIS

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *