Come usare gli strumenti Google per promuovere attività locali

Sei un imprenditore? Sai quali sono gli strumenti Google per promuovere attività locali? Questo è ciò che si domandano sempre più persone che cercano di spingere le proprie iniziative imprenditoriali in modo intelligente e cercando di generare nel tempo introiti sempre maggiori.

Apprendere come utilizzare gli strumenti Google per promuovere attività locali ti aiuterà a creare una presenza online che potrai sfruttare come strumento per differenziarti dalla concorrenza. Vediamo, quindi, quali sono i tool a tua disposizione.

Gli strumenti Google per promuovere attività locali

Google My Businessstrumenti Google per promuovere attività locali - Google My Business

Google My Business è un ottimo strumento per farsi pubblicità. Le attività locali possono creare gratuitamente una propria pagina, inserendo informazioni come contatti ed orari di apertura, ed apparire sia su Google Maps che tra i risultati della pagina SERP.

Non solo, è possibile aggiungere anche immagini e video per descrivere la propria attività.

Puoi anche permettere ai tuoi utenti di inserire recensioni sui servizi e i prodotti che offri, oltre a valutarli assegnando un certo numero di stelle. Grazie a queste interazioni potrai essere informato sulle opinioni dei clienti e rispondere alle recensioni come proprietario del business.

Questa risorsa può, inoltre, essere integrata con Google +, permettendo agli imprenditori locali di interagire con i propri clienti.

Puoi utilizzare questa piattaforma per presentare i tuoi prodotti e servizi attraverso immagini interessanti e video che catturino la loro attenzione.

Grazie a queste schede, i clienti potranno trovarti su tutti i dispositivi, sia mobili che fissi.

Google+ ed i suoi segreti

Tutti sappiamo che Facebook è il social network più famoso al mondo, ma la piattaforma social di Google, Google+, vanta ancora una community attiva in alcune nicchie. Ci sono gruppi nati intorno a interessi specifici, come la fotografia, alcune preparazioni culinarie e i giochi da tavola. Malgrado molti lo ritengano un social network destinato all’oblio, l’interesse di queste community e i numeri di utenti attivi hanno spinto Google a rilasciare un aggiornamento importante quest’anno. Insomma, Google+ non sembra destinato all’oblio, almeno per il momento.

In base alla nicchia in cui operi, la piattaforma può aiutare il tuo giro di affari. Dopo avere creato sul network un profilo personale, potrai creare una pagina per la tua attività, da utilizzare per:

  • condividere link e foto
  • annunciare promozioni ed organizzare eventi
  • creare varie cerchie, per esempio una per i clienti esistenti e una per quelli potenziali
  • condurre video chat in diretta, attraverso i Google Hangouts.

Raggiunto un numero sufficiente di utenti nelle tue cerchie, ti consiglio di verificare la tua pagina. Questo non solo aumenterà la credibilità del tuo profilo, ma ti permetterà anche di creare un URL Google + personalizzato e far apparire le tue condivisioni tra i risultati delle ricerche Google.

Verificata la tua pagina potrai anche collegare Google + alle tue campagne AdWords, attraverso l’uso delle Annotazioni Social, che mostrano quanti utenti hanno aggiunto un +1 alla pagina promossa nella campagna. Un elevato numero di +1 sicuramente contribuisce ad aumentare la credibilità di un annuncio.

Google AdWords e la sua versione Express

AdWords Express

Se deciderai di investire parte del tuo capitale nella pubblicità, potrai ovviamente utilizzare Google AdWords. Questo è uno degli strumenti Google per promuovere attività locali più diffuso: dopo aver impostato un budget giornaliero, pagherai solamente quando un utente cliccherà sul tuo banner pubblicitario ed arriverà direttamente sul tuo sito. Sta quindi a te creare campagne accattivanti e contenuti che rispecchino quanto offerto nella pubblicità.

Uno degli strumenti più interessanti di Google per promuovere le attività locali è Google AdWords Express. Si tratta sempre di annunci AdWords,  tuttavia, questi vengono creati automaticamente da Google e mostrati solo a chi sta cercando un business nella tua zona. In questo modo, le tue pubblicità si rivolgeranno unicamente a chi si trova geograficamente vicino a te.

Google Analytics per misurare i successi

Se hai un sito internet, Google Analytics è lo strumento migliore per misurare il successo delle tue attività online. Questo tool ti permetterà di tracciare al meglio le dinamiche del tuo giro di affari, monitorare quali sono le pagine più visitate del tuo sito, e quali creano conversioni. Inoltre, potrai scoprire quale tipologia di persone visitano il tuo sito ed usare le informazioni raccolte per rivolgerti al tuo pubblico in modo sempre più efficace.

Altri strumenti utili per gli imprenditori

Oltre agli strumenti Google per promuovere attività locali, il “re” dei motori di ricerca mette a disposizione altri tool molto utili per gli imprenditori.

Uno di questi è Google AdSense, che puoi utilizzare, se hai un sito, per generare una fonte di entrate ulteriore semplicemente mettendo a disposizione spazi pubblicitari sulle tue pagine. Ricorda però che questo richiede un volume di traffico giornaliero abbastanza elevato.

Un altro strumento utile è il pacchetto Google Apps for Business. A partire da €4 mensili, avrai a disposizione 30GB di spazio per mandare, gestire ed archiviare email (attraverso Gmail), condividere documenti con il tuo team, utilizzando Drive, gestire il tuo calendario online, organizzare Hangouts e altro.

Google Apps For Business

Un nuovo strumento che puoi utilizzare per imparare a sfruttare le potenzialità della rete è Google Eccellenze in Digitale. Si tratta di un piano di video lezioni e materiali per apprendere a sviluppare la propria presenza online facendo leva sugli strumenti di Google. Puoi trovarci delle idee da applicare anche alla tua attività online.

Se gestisci direttamente il tuo sito su WordPress, oppure se lavori con un webmaster o un esperto di SEO, è utile sapere come funziona la Search Console di Google. Forse la conoscevi con il suo vecchio nome, Google Webmaster Tool, che è stato cambiato nel 2015.

Si tratta di uno strumento che ti permette di controllare che Google acceda correttamente ai tuoi contenuti, controllare come questi appaiono tra i risultati di ricerca, monitorare spam e malware per mantenere la sicurezza del tuo sito. Attraverso questo strumento puoi anche assicurarti che eventuali manutenzioni o modifiche del sito non abbiano un impatto negativo sui risultati di ricerca.

Ti sei mai chiesto perché Google indicizza meglio i siti costruiti con WordPress? Ecco la risposta!

Conclusione

Come vedi, esistono diversi strumenti Google per promuovere attività locali. Anche se non hai un business online, ma ti rivolgi a una clientela locale, ti consiglio di sfruttare questi tool per creare una valida presenza sul web, utile per attrarre nuovi acquirenti.

Ora raccontami la tua esperienza: sei un imprenditore? Hai creato una scheda per la tua attività su Google My Businesss? Credi che ti aiuti ad attrarre nuovi clienti? Fammelo sapere lasciando un commento qui sotto.

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea Di Rocco, il fondatore di SOS WP. La mia missione - insieme al mio Team - è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

SOS WP raccomanda SiteGround come migliore hosting in Italia


Acquista SiteGround tramite il nostro link e ricevi gratuitamente la nostra Assistenza Prioritaria

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *