Come aumentare il traffico promuovendo i vecchi articoli

Immagine avatar per Andrea Di Rocco

Pubblicato da Andrea Di Rocco in

575 Visite sul post corrente.

Come aumentare il traffico promuovendo i vecchi articoli

Hai mai pensato di promuovere i tuoi vecchi post per aumentare il traffico del tuo blog e diventare blogger di successo?

In questo modo, potrai anche continuare a far “fruttare” i post che hai scritto mesi o anni fa! Dopotutto, scrivere un articolo comporta un investimento di tempo ed energie. Riuscire a sfruttarlo nel tempo è quindi ideale per ottimizzare il tuo lavoro.

Grazie a WordPress (ed ai plugin) hai a disposizione anche diversi strumenti per promuovere i tuoi vecchi post in modo molto semplice, investendo veramente poco tempo.

Iniziamo a vedere subito alcune strategie per sfruttare al meglio tutti gli articoli pubblicati sul tuo sito, non solo quelli più recenti.

Nota! Di tanto in tanto, i tuoi vecchi post potrebbero avere bisogno di qualche aggiornamento. Ti consiglio di sfogliare regolarmente l’archivio del tuo blog per trovare quegli articoli che hanno bisogno di qualche aggiustamento. Fatte le modifiche, potrai ripubblicarli anche aggiornando la data. Questo è un consiglio utile, se vuoi sapere come diventare blogger famosi.

Se vuoi avvalerti subito di un Esperto SEO, in grado di rispondere a tutte le tue domande e di insegnarti come far salire alle prime posizioni di Google il tuo sito web, prenota fin da ora la tua call gratuita.

Poi, ritorna a questa guida.

Come promuovere i tuoi vecchi articoli sul tuo sito web

1) Condividi articoli dal tuo archivio sui social media

Condividere articoli con Hootsuite

Uno dei modi migliori per promuovere i tuoi vecchi post è attraverso Facebook & co. Ti consiglio di procedere in questo modo: con uno strumento come Buffer o Hootsuite, crea dei post programmati con link a vecchi articoli. Quindi, integra la scaletta di pubblicazione con condivisioni più “spontanee”, notizie e nuovi post.

2) Mostra post correlati in fondo ai tuoi post

Sono sempre più i blog che stanno adottando questa funzionalità. Semplicemente, consiste nel mostrare in fondo ai post i link ad altri articoli correlati (per esempio, ad altri contenuti che appartengono alla stessa categoria).
Esistono diversi plugin per mostrare post correlati. Trovi i migliori in questa guida.

3) Mostra i post popolari nella sidebar

pubblicare vecchi articoli e renderli di nuovo popolari

Non tutti i post hanno un successo straordinario, però ce ne sono alcuni che continuano ad attrarre sempre più traffico ed interazioni nel tempo. Un ottimo modo per attrarre visite verso questo tipo di post è il widget Post Popolari. Si tratta di un widget nativo WordPress, disponibile in Aspetto > Widget senza dover aggiungere alcun plugin.

4) Personalizza le pagine errore 404

Ebbene sì, per quanti sforzi si facciano, qualche volta la pagina errore 404 appare (questo errore significa “Pagina non trovata” ed appare quando l’utente prova a visualizzare un url che non esiste all’interno del tuo sito). Un modo elegante ed efficace per gestire l’errore 404 è attraverso una pagina personalizzata che contiene link ai contenuti più interessanti del tuo sito.

Solitamente, i temi di ultima generazione hanno delle opzioni per personalizzare la pagina errore 404. In alternativa, puoi usare uno dei plugin elencati in questa guida.

5) Inserisci link interni per promuovere i tuoi vecchi post

Come ho scritto all’inizio, non importa che un post sia stato scritto una settimana o un anno fa. Se contiene informazioni valide, gli utenti lo troveranno utile e continueranno a seguire i tuoi contenuti con costanza, così potrai diventare blogger di successo.

Quello che ti consiglio di fare è inserire link (ovviamente pertinenti!) all’interno dei tuoi nuovi articoli, facendoli puntare a post pubblicati in precedenza. In questo modo, gli utenti potranno navigare agilmente all’interno del tuo blog e trovare altri articoli di loro interesse. I link sono utili anche da un punto di vista SEO. Infatti, anche i bot dei motori di ricerca li seguono per tracciare la struttura del tuo sito ed indicizzare tutte le pagine ed i post correttamente.

Conclusione

Oggi abbiamo visto cinque modi semplici ma efficaci per promuovere i tuoi vecchi post ed aumentare il traffico sul tuo sito. Con qualche ora di lavoro riuscirai ad implementarli tutti, e poi non dovrai fare più nulla (se non inserire i link interni nel post).

Non ti resta che provare. Forse usi già uno o più di questi metodi.

Secondo te aiutano i lettori del tuo blog a scoprire altri contenuti?

Come sempre, parliamone nei commenti.

Guide correlate:

Immagine di Andrea Di Rocco autore articoli SOS WP
Andrea Di Rocco Fondatore di SOS WP™
La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero che troverai utili le oltre 700 guide su WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Se ne hai voglia ti invito a leggere la mia storia, cliccando sul pulsante qui sotto.
9Commenti
Lascia un commento
  1. Immagine avatar per Diletta Peroni
    Diletta Peroni

    Ciao Andrea,
    leggo spesso i tuoi articoli e sono davvero molto utili!! Ho una domanda sulla promozione dei vecchi articoli. Gestisco un blog di cucina da un paio di mesi e mi rendo conto che i primi articoli scritti erano un pò miseri, se ho scritto un articolo sul sugo con le melanzane e adesso volessi scrivere sui sughi a base di verdura in generale mi conviene riprendere il vecchio post per un aggiornamento (con conseguente miglioramento dello stesso) o scrivere un post nuovo e creare un collegamento con quello vecchio? Spero che la domanda sia chiara.. Grazie per la disponibilità.
    Diletta Peroni

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Diletta, scrivi un bell’articolo sui sughi di verdura in generale, poi aggiorna per bene quello sul sugo alle melanzane, infine inserisci un link dal primo al secondo, ma anche dal secondo al primo. Ti suggeriamo anche di scrivere un articolo per ciascuna verdura in modo da creare una serie di articoli correlati. Grazie a te e continua a seguirci!

  2. Immagine avatar per Gian Luca Canestrari
    Gian Luca Canestrari

    Buongiorno a tutti, a volte credo che possa anche essere utile semplicemente riprendere i propri vecchi articoli, aggiornarli (spesso è necessario farlo) e risalvarli aggiornando la data di pubblicazione. Questo darà “movimento” al blog e farà ritornare in cima all’elenco dei post l’articolo aggiornato. Da quello che ho notato i motori di ricerca apprezzano questa attività. E’ come se sul blog fosse stato aggiunto un nuovo post (anche se i post sono sempre i medesimi).
    Comlimenti per l’articolo.

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao Gian Luca, perfettamente d’accordo, e grazie dei complimenti!

  3. Immagine avatar per Andrea
    Andrea

    Buongiornomi chiamo Andrea volevo sottoporvi un quesito
    Quando pubblico post su facabook sulla pagina dedicata al mio blog, mi rileva che il post è stato visionato da X persone oppure ha raggiunto X persone.
    la domanda è come mai né la bacheca di WP né i rapporti di Google Analytics me lo rilevano?
    Grazie per il momento per la Vostra disponibilità
    Andrea

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao Andrea,
      puoi mandarci immagine di tali statistiche su FB? Scrivici a info@sos-wp.it. Un saluto!

  4. Immagine avatar per maria angelica
    maria angelica

    ciao! io ho da poco un blog ma vorrei migliorarlo e ho letto la tua guid e la trovo interessante ma vorrei consiglio di un esperto

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao Maria Angelica, per avere un check del blog e capire come migliorarlo, puoi rivolgerti alla nostra area servizi.
      Il primo passaggio però, sarebbe quello di passare da Blogger a WordPress, come indicato in questa guida.
      Rimango a disposizione, un saluto!

  5. Immagine avatar per Mattia
    Mattia

    Molto utile, grazie Andrea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *