Guide

Installare WordPress in locale: cosa significa e come fare

Vuoi imparare ad usare WordPress? Oppure hai bisogno di un ambiente di test per effettuare le prove in sicurezza? Basta semplicemente installare WordPress in locale: ecco come si fa.

Come installare WordPress in locale

Installare WordPress in locale significa utilizzare WordPress nel proprio computer e creare un sito web che funziona alla perfezione senza bisogno di un hosting.

Purtroppo potrai vederlo solamente tu, ma potrai utilizzarlo come ambiente di test per sviluppare un sito senza rischiare di creare problemi alla versione che si trova online, oppure puoi realizzare un blog da cima a fondo per poi esportarlo già pronto sul server.

Vediamo nel dettaglio cosa significa installare WordPress in locale, come si fa e in che modo utilizzarlo.

Troverai anche una lezione approfondita su questo argomento nel nostro corso Fondamentali di WordPress, con oltre 50 video lezioni che ti insegnano ad usare WordPress da zero e in modo semplice e chiaro.

Cosa significa installare WordPress in locale

Per poter funzionare correttamente, WordPress ha bisogno di un server, cioè un computer, in grado di gestire il linguaggio PHP. Infatti, questo linguaggio di programmazione è necessario per fare in modo che un browser e un database comunichino tra loro.

Codice PHP

Mi spiego meglio. WordPress per funzionare ha bisogno un database con al suo interno varie tabelle. Al loro interno verranno inseriti dei dati che riguardano, per esempio, il contenuto dei post, gli elementi della header e del footer, i widget delle sidebar ecc.

È necessario, dunque, fare in modo che questi dati vengano recuperati e messi insieme dal browser per mostrare la pagina completa del tuo sito. Come fare? Ecco che si utilizza il linguaggio PHP.

Il PHP permette di collegarsi al database, raccogliere le informazioni necessarie al suo interno e trasformarle in linguaggio HTML, cioè quello che viene interpretato dai browser. Questo linguaggio genera pagine web cosiddette dinamiche.

Come usare il PHP in un normale computer

Nei computer desktop non è possibile utilizzare il linguaggio PHP. Per installare WordPress in locale, quindi, avrai bisogno di un software che sia in grado di emulare ciò che fa un hosting.

Puoi utilizzare diverse applicazioni, come WAMP, MAMP, oppure XAMPP. Queste sigle hanno un significato preciso:

  • A sta per Apache, la piattaforma server open source più diffusa;
  • M sta per MySQL, un sistema di gestione di database relazionali;
  • P sta per PHP, o meglio, interprete PHP, cioè un programma che codifica il linguaggio di programmazione usato per le pagine web dinamiche.

Questo significa che per installare WordPress in locale sono necessarie queste tre funzioni.

La lettera W di WAMP indica il sistema operativo Windows, la lettera M di MAMP indica Mac, mentre la X di XAMPP significa che può essere utilizzato su tutti i sistemi operativi (cross-platform). La seconda P di quest’ultimo sta invece per Pearl, un altro linguaggio di programmazione.

Una volta installato uno di questi programmi e avviati i servizi necessari, sarà possibile installare WordPress sul tuo computer e iniziare a lavorare alla creazione del tuo sito senza rischi. Infine, potrai esportare il tuo sito in remoto.

Come si installa WordPress in locale

A seconda dell’applicazione usata, verrà creata sul tuo disco C una cartella, che può essere chiamata htdocs oppure www. Sarà proprio qui che dovrai installare WordPress.

Crea una cartella apposta per ospitare il tuo sito, e chiamala, per esempio, blog.

percorso con WAMP per installare WordPress in locale

Vai sul sito WordPress.org e scarica l’ultima versione di WordPress. Si tratta di una cartella compressa, perciò scompattala e copia tutti i file che trovi al suo interno dentro la cartella blog.

Crea un database

Anche per installare WordPress in locale, così come sull’hosting, è necessario avere un database.

Per creare un nuovo database, dovrai accedere a PhpMyAdmin, che troverai navigando nelle impostazioni del software che hai installato. Oppure, potrai accedervi aprendo il browser e digitando localhost/phpmyadmin.

Se dovessi avere problemi ad accedere, perché ti vengono chiesti nome utente e password, prova ad usare root come utente e lascia la password in bianco.

Una volta effettuato l’accesso, entra quindi nella sezione Database e clicca sul pulsante Crea nuovo database. Assegnagli il nome che desideri e clicca su Crea.

installare WordPress in locale - crea database

Per installare WordPress, potrai usare l’utente root senza password oppure creare un nuovo utente che abbia tutti i privilegi.

Vai dunque nella sezione Utenti e crea un utente assegnandogli un nome e una password, poi clicca su Seleziona tutti per attivare tutti i privilegi. Clicca su Esegui per confermare, ma non dimenticarti di salvare la password dell’utente.

Installazione di WordPress in locale

Per installare WordPress sul tuo computer dovrai adesso aprire il tuo browser e aprire il file dell’installazione. Digita la stringa:

localhost/blog/wp-admin/install.php

“localhost” indica infatti il tuo computer e corrisponde a digitare il dominio di un sito web se stessi lavorando su server.

Se per caso avessi copiato dentro la cartella blog l’intera cartella contenente i file di WordPress, allora avresti un sottolivello in più, ad esempio:

localhost/blog/wordpress/wp-admin/install.php

Ora è sufficiente seguire la procedura guidata: come nome host inserisci localhost, mentre come utente scegli l’utente del database che hai creato con PhpMyAdmin, ma puoi usare anche l’utente root.

installazione WordPress in locale

L’installazione è ora completata. Potrai iniziare a creare le tue pagine, personalizzare l’aspetto, e perfino installare temi e plugin come faresti sull’hosting.

Vedrai la home page del tuo sito all’indirizzo (secondo il nostro esempio) localhost/blog, mentre avrai accesso alla Bacheca navigando su localhost/blog/wp-admin.

Ricordati che ogni volta che vorrai accedere al tuo sito WordPress dovrai necessariamente avviare il software di emulazione del server. Senza di esso, infatti, digitare sul tuo browser localhost/… non ti porterà da nessuna parte. Anzi, in realtà verrà avviata una ricerca sul web, come se avessi digitato una qualsiasi query.

Conclusione

Installare WordPress in locale potrà aiutarti tantissimo a creare o migliorare il tuo sito web senza correre il rischio di causare problemi al tuo sito pubblico. È anche un ottimo modo per imparare ad usare WordPress in tutta tranquillità oppure per testare la compatibilità tra i vari plugin.

Hai avuto difficoltà ad installare WordPress sul tuo computer?

Se hai bisogno del nostro aiuto, scrivici subito!

Installare WordPress in locale: cosa significa e come fare
5 (100%) 2 votes

NOTA: Questa guida è stata aggiornata il

Acquistare un dominio e un hosting WordPress con SiteGround

Altre guide della stessa
categoria

0 COMMENTI
Commenta

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *