Recensione del Tema Twenty Fifteen per WordPress

Recensione tema Wordpress Twenty Fifteen

Hai già visto twenty fifteen tra i temi ufficiali WordPress?

La prima recensione dell’anno sarà un po’ diversa dal solito. Con la guida di oggi, inizierà infatti una serie di recensioni di temi WordPress gratuiti.

Seppur nella maggior parte dei casi i temi premium siano più solidi e flessibili di quelli gratuiti, esistono template a costo zero che sono semplici, ma anche molto efficaci. Soprattutto per chi desidera creare un blog.

Come ho già spiegato in questa guida, bisogna prestare molta attenzione a quale tema gratuito si sceglie: è necessario assicurarsi di selezionarne uno affidabile.

In questo senso, farai una scelta sicuramente valida se ti affiderai ad uno dei temi ufficiali WordPress, creati dallo stesso team di sviluppo della piattaforma.

I temi ufficiali più recenti sono Twenty Ten, Twenty Eleven, Twenty Twelve, Twenty Thirteen, Twenty Fourteen e, appunto, l’ultimo arrivato Twenty Fifteen.

Twenty Fifteen è stato rilasciato assieme alla versione 4.1 di WordPress, resa disponibile per l’aggiornamento sulle Bacheche pochi giorni prima di Natale.

Incuriosito dall’anteprima del tema, ho installato Twenty Fifteen sul mio sito di prova. Di seguito trovi le principali caratteristiche e cosa ne penso.

Twenty fifteen: un design moderno ed efficace (se vuoi fare blogging)

Nel complesso, questo tema ha un design piuttosto minimal. Sicuramente non adatto a chi vuole realizzare un sito con grafiche e/o funzionalità particolarmente complesse.

Navigazione

Con Twenty Fifteen continua un trend iniziato già con Twenty Fourteen e sempre più popolare su WordPress.

Sto parlando della barra di navigazione verticale sulla sinistra, piuttosto che la classica orizzontale in testa.

Nel concreto, menu di navigazione e sidebar si fondono nell’area sinistra della pagina. In alto: logo, campo di ricerca e menu. In basso: categorie, post recenti e altri widget a tua scelta.

Questo tema ha un aspetto sicuramente semplice, ma sofisticato e professionale. Sviluppato per chi desidera fare blogging, senza dubbio non ha alcun fronzolo che potrebbe detrarre l’attenzione dal corpo centrale dedicato ai post.

Twenty Fifteen

Anticipo già che, probabilmente, non consiglierei di usare questo tema a chiunque non abbia intenzione di dedicare molte energie alla propria attività di blogging o a chi vuole realizzare un sito aziendale.

Gli elementi presenti per la formattazione dei testi sono quelli standard inclusi sulla piattaforma WordPress: titoli di diverse dimensioni, tag <blockquote> per inserire citazioni, grassetti, corsivi, eccetera.

Come ho già anticipato, se vuoi integrare funzionalità specifiche dovrai sicuramente fare uso dei plugin (anche in questo caso, ce ne sono moltissimi disponibili gratuitamente che puoi installare direttamente dalla tua Bacheca WordPress).

Personalizzazione design

Come per tutti i temi ufficiali WordPress, le opzioni per la personalizzazione del design sono piuttosto limitate.

Principalmente, potrai solo cambiare colore di font e sfondo, oppure usare un’immagine a tua scelta come sfondo della barra di navigazione/sidebar.

Non aspettarti quindi centinaia di opzioni come nel caso di Enfold o Flatsome. Con un po’ di fantasia, riuscirai comunque ad ottenere buoni risultati. Su questa pagina tratta dal sito ufficiale WordPress trovi alcuni screenshot del tema sia in versione desktop che tablet e mobile.

Tutte le opzioni disponibili sono incluse nell’editor che trovi in Aspetto > Personalizza. Da qui puoi anche gestire i widget.

Personalizza Twenty Fifteen

Vuoi personalizzare Twenty Fifteen ulteriormente?

Se ti interessa creare regole CSS per personalizzare il look del tuo sito, ti consiglio di provare Simple Custom CSS.

Questo plugin ti permette di aggiungere in modo molto semplice le tue regole CSS, sovrascrivendo temi e plugin.

Un altro strumento che ti consiglio è Easy Google Fonts. Questo plugin serve ad installare sul tuo sito font Google personalizzati. Non sottovalutare questa funzionalità, in quando un font differente può dare un aspetto totalmente diverso alle pagine web.

Per quanto riguarda le funzionalità, trovi svariati strumenti nella categoria Plugin del blog.

Tutte le lingue a portata di click

Come forse saprai, a partire da WordPress 4.0 è possibile selezionare e cambiare la lingua della propria piattaforma direttamente dalla Bacheca.

Twenty Fifteen è disponibile in oltre 30 lingue, tra cui l’italiano.

Cosa mi piace di questo tema

Sicuramente la semplicità: Twenty Fifteen è un tema studiato per dare massima visibilità ai contenuti, in particolare agli articoli del blog.

I font default sono eleganti e facilmente leggilibi. La navigazione è intuitiva ed il design essenziale.

Cosa non mi piace di questo tema

Sicuramente, non si tratta di un tema multi-funzionale.

Twenty Fifteen è volutamente limitato. Nonostante ciò, ritengo che chi vuole svolgere una seria attività di blogging avrà sicuramente bisogno di più funzionalità rispetto a quelle incluse nel tema.

Per questo motivo, secondo me il team di sviluppo WordPress potrebbe includere alcune funzionalità aggiuntive ai temi ufficiali (un esempio? Le icone social).

Conclusione

Per chi desidera aprire un blog come hobby, Twenty Fifteen è senza dubbio un ottimo tema: semplice, elegante, dall’aspetto professionale e, non meno importante, facile da personalizzare.

Per altre tipologie di sito, come siti ecommerce o vetrina, sconsiglio invece di scegliere un tema di questo tipo. La mia scelta ricadrebbe su temi premium multi-purpose ricchi di funzionalità ed estremamente flessibili.

Hai già già provato Twenty Fifteen? Ti è sembrato un bel tema oppure anche secondo te risulta molto limitato?

Come sempre, ti invito a lasciare un commento qui sotto. Fammi sapere se hai mai usato uno dei temi gratuiti WordPress e come ti sono sembrati!

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea, il webmaster di SOS WordPress. La mia missione è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!
Andrea Di Rocco

Latest posts by Andrea Di Rocco (see all)


PROMOZIONE HOSTING WORDPRESS SITEGROUND

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
13 commenti
  1. dice:

    Ciao Andrea,
    per fare il mio sito (premesso che sono una super neofita) ho scelto il tema Avada Cafè. Vorrei sapere come fare per scegliere il font e soprattutto la sua dimensione, infatti usando fusion builder, l’unico modo che sono riuscita a mettere in pratica è stato copiare e incollare dei caratteri, ma l’effetto finale non va bene, quindi vorrei poter cambiare l’impostazione del font a monte, e aggiornare i testi, è possibile?

    Grazie saluti

    Emanuela

    Rispondi
  2. dice:

    Ho scelto il tema Twenty Fifteen prorpio pe ril suo aspetto minimalista, che non distrae dall’obbiettivo.
    Purtroppo non è preinstallata né la funzionalità di “aree riservate” né di “registrazione utente” e non riesco a disabilitare la funzione di copia degli articoli (tu sapresti come fare?).
    Altri commenti andando avanti nel lavoro di sviluppo.
    Utiliaaimo l’articolo.
    Ciao

    Rispondi
  3. dice:

    grazie per questa recensione ..sto cercando un sito responsive in cui traghettare il mio blog…stavo giusto pensando a questo tema..ma secondo te è meglio questo o Montezuma? Attualmente sto usando Atuahalpa, ma purtroppo non è responsive …che consiglio mi dai? grazie :-)
    marni

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Marni,
      non ho testato i temi che dici, mi dispiace.
      Preferisco infatti utilizzare temi premium come Enfold, perché mi permettono di avere aggiornamenti costanti e un supporto professionale.
      In ogni caso, ti consiglio caldamente di scegliere un tema responsive!
      Grazie del tuo commento, continua a seguirci!

      Rispondi
  4. dice:

    Ciao Andrea

    ho appena preso hosting e dominio e ho già scaricato wp. Ho scelto un tema gratuito Pacify in quanto mi interessa un tema abbastanza semplice per fare risaltare più il contenuto che l’aspetto grafico. Ho provato a cambiare il colore della testata e me lo fa fare tranquillamente. Faccio Salva & Pubblica ed è ok. Poi quando vedo l’home page del blog non mi fa vedere la modifica. Perchè?
    Grazie

    Rispondi
  5. dice:

    Grazie Andrea,la tua analisi sull’uso di questo tema non fa una piega;concordo appieno.
    Anch’io come principiante sto’ usando un tema semplice e gratuito,ma devo assolutamente sostituirlo con uno professionale;l’unico problema?Sconfiggere la pigrizia a farlo.
    Un caro saluto.

    Pier LuigI Zuccato

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *